Seguici su

Serie A

Verso Udinese-Inter, Conte: “Niente turnover in vista del derby di Coppa”

Antonio Conte inter
© imagephotoagency.it

L'allenatore nerazzurro ha parlato alla vigilia di Udinese-Inter della 19^ giornata di Serie A. Le parole di Conte sul momento della squadra e sulle prossime partite

L'ultima partita del girone di andata del campionato di Serie A vede l'Inter ancora in corsa per il titolo di campione d'inverno. I nerazzurri però devono vincere sul campo dell'Udinese, e sperare che i cugini milanisti escano sconfitti contro l'Atalanta. Le due squadre scenderanno in campo sabato 23 gennaio alle ore 18:00 alla Dacia Arena di Udine. Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte ha presentato il match nella consueta conferenza stampa della vigilia.

Verso Udinese-Inter: gli avversari

I padroni di casa ha fermato con un pareggio gli altri nerazzurri del campionato, l'Atalanta, nel recupero della 10^ giornata, giocatosi mercoledì scorso. La squadra di Conte invece ha potuto concentrarsi per tutta la settimana sugli avversari, preparando al meglio il match.

“Non bisognerebbe mai affrontare con superficialità nessuna squadra in Serie A, specialmente squadre fisiche e con un'identità come l'Udinese. Hanno giocatori forti in ripartenza e di qualità, abbiamo preparato la gara nel migliore dei modi. Sarà un match duro sotto tutti i punti di vista, possono creare pericoli a chiunque”.

Sulla vittoria contro la Juventus

L'allenatore dei nerazzurri è tornato sulla convincente prestazione contro la Juventus, culminata con la vittoria e con un allungo in classifica.

“Quando batti squadre forti come la Juventus, devi fare sicuramente un'ottima partita e sbagliare pochissimo. E noi siamo stati bravi, abbiamo sfruttato i loro punti deboli. Non abbiamo commesso errori e abbiamo vinto. Abbiamo capito che siamo sulla strada giusta. Chi gioca e allena l'Inter, per storia e tradizione, deve cercare di ottenere sempre il massimo. L'ambizione deve essere di puntare al massimo, per la storia del club. E domani si ricomincia, bisognerà essere al 110%”.

Sul possibile turnover in vista del derby in Coppa Italia

Con il passaggio del turno nella coppa nazionale, i nerazzurri trovano ai quarti di finale proprio il Milan. Il derby si giocherà martedì 26 gennaio alle 20:45. Conte però non vuole sentire ragioni su quale partita sia prioritaria ed esclude categoricamente un eventuale turnover contro l'Udinese.

“I ragionamenti devono essere fatti solo per l'Udinese. Il campionato dà 2 possibilità, vincere lo scudetto e posto Champions. Il campionato è prioritario su tutto. Su tutto.”

Sui gol degli attaccanti

Nelle ultime tre giornate di campionato, l'Inter non ha avuto gol dagli attaccanti, ma solo da difensori e centrocampisti. Questa statistica non preoccupa Conte, che ribadisce il buon lavoro effettuato da tutta la squadra.

“L'anno scorso siamo stati una delle squadre che ha portato più giocatori a segnare. Caratteristica delle mie squadre è proprio quella che a segnare non sono solo loro, inevitabile che i due attaccante sono il nostro terminale offensivo, per loro ci sono opportunità e occasioni per fare gol, ma le mie squadre coinvolgono tutti i calciatori. Noi attacchiamo in modo diverso e con uomini diversi, con tutti i reparti”.

La mentalità vincente dopo la vittoria con la Juventus

Il successo della scorsa giornata ha mostrato un miglioramento dei nerazzurri in una partita decisiva, contro gli storici avversari. Per l'allenatore dell'Inter però è importante continuare a crescere per arrivare a conquistare un trofeo a fine stagione.

“Ho sempre detto che abbiamo dato il via a un percorso che ha visto netti miglioramenti, anche nella mentalità, nell'affrontare partite nella giusta maniera. Ora serve una crescita, tecnica e tattica, oltre che di concentrazione, da parte di tutti i calciatori. E tutti, più o meno velocemente, stanno migliorando sotto tutti i punti di vista. In un anno e mezzo i miglioramenti sono stati tanti, alcuni si vedono di più, altri meno, ma io vedo anche nelle battute d'arresto che qualcosa in più a casa lo portiamo sempre. Se vogliamo stare in alto, i margini di errore devono essere minimi. Non ci si può accontentare all'effimero successo quotidiano, pensiamo a portare qualcosa di importante a fine stagione”

Consulta anche: tutto quello che c'è da sapere su Udinese-Inter della 19^ giornata.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A