Seguici su

Pagelle

Inter-Genoa 3-0, le pagelle: Lukaku imprendibile, Onguené e Zapata flop

Esultanza Lautaro Lukaku inter
© imagephotoagency.it

I nerazzurri continuano a macinare successi e allungano in vetta. Ottima prova corale dell'Inter, disastrosa la difesa genoana: le pagelle per il fantacalcio

L'Inter vince 3-0 contro il Genoa in occasione della 24^ giornata di Serie A e convince ancora di più in ottica scudetto. I nerazzurri con i tre punti approfittano del passo falso della Juventus nella trasferta di Verona e allungano a +10 sui bianconeri e momentaneamente a +7 sul Milan in attesa del posticipo dei rossoneri contro la Roma. I rossoblu invece terminano a sette la striscia di risultati utili consecutivi, ma la loro posizione in classifica è attualmente positiva.

L'Inter parte fortissimo e va subito in vantaggio con la rete di Lukaku dopo poco più di 30 secondi di gioco: ottima triangolazione con Lautaro Martinez che porta il belga al tiro che si infila alla destra di Perin per l'1-0 dei nerazzurri. Al 13′ è sempre l'Inter ad andare vicina al raddoppio con la splendida palla di Lukaku sull'inserimento di Darmian il quale prova il pallonetto sull'uscita di Perin, ma il pallone esce di poco al lato. È Barella al 16′ ad essere pericoloso: salta con una finta l'avversario diretto e calcia verso la porta avversaria scheggiando la traversa.

Lukaku al 29′ prova l'accelerazione a campo aperto su Radovanovic – in stile derby contro Romagnoli – ma stavolta il tiro è centrale e viene ben controllato da Perin. Sempre Inter al 35′ col belga che agisce da playmaker in stile basket e smista la palla giocandola su Barella che trova Lautaro il cui tiro è bloccato dal portiere genoano. Un minuto dopo è sempre Lautaro a cercare la rovesciata in area sul cross di Skriniar ma Perin gli nega ancora la gioia del gol.

Pochissime emozioni nell'intera prima parte della ripresa, infatti i tiri verso lo specchio della porta sono nulli sia da una parte che dall'altra. L'Inter controlla la gara e la chiude al 69′ con l'azione di Lukaku che serve l'accorrente Darmian che insacca la rete del 2-0. Al 76′ i nerazzurri trovano il terzo gol: ottima percussione di Perisic sulla sinistra che mette la palla in mezzo per Lukaku che trova l'ottima respinta di Perin ma sulla respinta è lesto Sanchez a insaccare il tap-in di testa. Perin è ancora bravissimo prima all'87' sulla conclusione di D'Ambrosio e dopo sul tiro di Sanchez ad evitare la quarta rete.

Ottima prova corale dei nerazzurri, con Lukaku sugli scudi con un gol e un assist. Buonissime anche le prestazioni di Martinez, Barella e Darmian. Nessun interista sotto la sufficienza. Disastrosa invece la prestazione difensiva del Genoa con Onguené il peggiore, ma Zapata e Radovanovic non fanno certo meglio. L'unico ad andare sopra la sufficienza – ampiamente – è Perin che impedisce un passivo molto più ampio con le sue ottime parate. Di seguito le nostre pagelle per anticipare i voti del fantacalcio.

Inter-Genoa 3-0: le pagelle del match

Inter

Handanovic 6: mai realmente impegnato per tutto l'arco della partita, mantiene inviolata la porta per la quinta volta nelle ultime sei uscite.

Skriniar 6,5: partita ordinata e pulita per lo slovacco che nel primo tempo è impegnato solamente a smistare il pallone piuttosto che a marcare gli avversari.

De Vrij 6,5: è una certezza in mezzo alla difesa con un posizionamento ottimale e buonissimi anticipi preventivi.

Bastoni 6,5: con l'assenza di Hakimi i nerazzurri premono maggiormente sulla sinistra e spesso si trova a giocare da esterno di centrocampo in fase di impostazione.

Darmian 7: ha l'arduo compito di sostituire Hakimi (squalificato) e dopo un buon inizio di partita, la sua spinta sulla fascia cala sempre di più. Poi però ha il merito di mettere a segno la rete del raddoppio che chiude la partita.

dall'84' D'Ambrosio sv

Barella 7: recupera tutti i palloni che gli capitano a tiro e riparte subito verso la porta avversaria. È un moto perpetuo nel centrocampo interista.

dall'84' Vidal sv

Brozovic 6,5: smista benissimo il gioco interista effettuando sempre ottime scelte e in fase di impostazione si abbassa in mezzo alla difesa da vero playmaker.

dal 76′ Gagliardini 6: col suo ingresso Eriksen si sposta in mezzo e lui può agire da interno continuando nella buonissima partita della sua squadra.

Eriksen 6,5: inizia ad essere decisivo anche in fase di recupero palla con il suo pressing “calcolato”, oltre che con i suoi deliziosi passaggi a cercare sempre soluzioni che gli altri non riescono a leggere.

Perisic 6,5: l'Inter gioca maggiormente dal suo lato – Hakimi è squalificato – e ha l'occasione di avere più presenza nel gioco interista. Ormai incarna alla perfezione la posizione di quinto di centrocampo.

dall'84' Young sv

Lukaku 7,5: ottimo l'anticipo su Radovanovic che porta alla rete del vantaggio con una bellissima conclusione dal limite dell'area di rigore. Per tutto il primo tempo i difensori genoani non riescono a portargli mai via la palla. Nella ripresa crea da solo il gol del raddoppio che chiude la partita.

Martinez 7: ormai si trovano a memoria con Lukaku e ne è una dimostrazione la triangolazione in occasione della rete del vantaggio interista. Prova con insistenza per cercare la gioia personale, ma trova sulla sua strada un ottimo Perin.

dal 76′ Sanchez 6,5: entra e segna subito la rete del 3-0 che mette il sigillo alla partita. Questo consente al proprio allenatore di avere un altro buonissimo elemento in attacco sul quale poter contare.

All. Conte 7: carica a molla la sua squadra che parte subito fortissimo e trova immediatamente la rete del vantaggio. La partita quindi si mette subito sui binari che voleva e con il possesso palla rischia davvero pochissimo. Sfrutta pienamente l'occasione dopo il pareggio della Juventus di ieri sera.

Genoa

Perin 7: non può fare nulla sulle reti dell'Inter, ma è grazie alle sue parate se il Genoa resta in partita alla fine del primo tempo e non termina la gara con un passivo molto più elevato.

Goldaniga 5,5: ottima la chiusura in avvio su una delle tante conclusioni di Lautaro, poi però non riesce mai a schermare le sortite offensive dell'Inter. La sua partita termina sul 2-0 e infatti è incredibile la dormita sul tap-in di Sanchez.

Radovanovic 5: sbaglia clamorosamente in avvio facendosi anticipare da Lukaku in occasione della rete del vantaggio nerazzurro, poi si riprende con due ottime chiusure sulle conclusioni di Lautaro. Non riesce mai a chiudere sul belga e viene sostituito dopo soli 45 minuti.

dal 46′ Onguenè 4,5: il suo ingresso permette di avere maggiore agilità e fisicità su Lautaro e Lukaku, ma perde malamente il duello col belga in occasione del raddoppio nerazzurro e poi crolla definitivamente col terzo gol di Sanchez.

Zapata 5: cerca sempre l'anticipo uscendo su Barella, ma viene spesso saltato dal centrocampista nerazzurro e gioca con il giallo sulle spalle per più di 70 minuti. Poi meglio nella prima parte della ripresa da centrale difensivo, prima di soccombere sotto i colpi definitivi dell'Inter.

Ghiglione 5,5: buona la sua fase difensiva anche perchè ben aiutato da Goldaniga, però inesistente in fase di spinta.

dal 62′ Pandev 5,5: purtroppo pochi minuti dopo il suo ingresso l'Inter trova il raddoppio e quindi l'intera squadra perde di intensità.

Melegoni 5,5: perde nettamente il duello col centrocampo nerazzurro che è superiore per capacità tecniche e tattiche, ma anche per corsa e aggressività.

dal 71′ Portanova 5,5: entra e lotta in mezzo al campo, ma non riesce – così come i suoi compagni – ad incidere sull'andamento del match.

Rovella 5,5: come tutti gli altri compagni di reparto viene surclassato dai centrocampisti dell'Inter e non riesce mai a trovare gli spazi giusti.

Strootman 5: non solo non riesce a schermare gli attacchi dei centrocampisti nerazzurri, ma è anche inesistente in fase propositiva.

dal 46′ Behrami 5,5: meglio rispetto al compagno del quale ha preso il posto, però non riesce quasi mai a farsi vedere in fase offensiva.

Czyborra 5,5: non riesce a contenere la spinta nerazzurra sulla destra che è costante e sempre pericolosa. Sempre in ritardo sia su Barella che su Darmian.

Scamacca 5,5: è l'unico dell'attacco genoano a lottare e provare anche il tiro in porta nel primo tempo, infatti gli unici tiri (quasi innocui) verso Handanovic li effettua proprio lui. Si spegne nella ripresa e viene sostituito.

dal 62′ Shomurodov 5,5: impossibile per gli attaccanti genoani avere la meglio sugli ottimi difensori interisti e lui non riesce ad invertire questa tendenza.

Pjaca 5: si fa vedere davvero pochissimo nella fase avanzata genoana, ma la colpa non è completamente sua perchè i centrocampisti sono completamente schiacciati dalla pressione nerazzurra.

All. Ballardini 5,5: purtroppo la partita inizia subito in salita per la sua squadra con Lukaku che trova il vantaggio dopo soli 30 secondi. Si difende bene anche se con poco ordine e deve ringraziare Perin – e l'imprecisione nerazzurra – per il divario nel punteggio “risicato”. La sua corsa si ferma dopo sette risultati utili consecutivi.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Pagelle