Seguici su

La Liga

Liga 2020/21, risultati e classifica della 24^ giornata di campionato

Messi Barcellona
© imagephotoagency.it

I risultati della 24^ giornata di Liga, la classifica aggiornata ed i capocannonieri del campionato spagnolo

Il mese di febbraio ha riaperto tutti i discorsi nel campionato spagnolo. La Liga – giunta alla 24^ giornata – ha visto accorciarsi le distanze nelle posizioni di vertice e le sfide dell’ultimo weekend hanno rimesso in discussione obiettivi e traguardi in ogni zona di classifica. Gare combattute e spettacolari, a cominciare dall’anticipo di venerdì 19 febbraio che ha visto il Betis Siviglia trionfare sul Getafe per 1-0. Partita stregata per i padroni di casa e dove è successo di tutto: in avvio Moron dribbla il portiere, ma poi calcia sull’esterno della rete a porta vuota.

I biancoverdi perdono per infortunio Fekir, ma continuano a dominare la partita: l’arbitro decreta un calcio di rigore per una plateale smanacciata in area, ma Canales si vede parare la conclusione da un miracoloso Soria. Nel finale, però, altra ingenuità della difesa ospite: un fallo di Chakla costa il secondo rigore di giornata: questa volta sul dischetto va Iglesias che spiazza il portiere. Nel recupero espulso William Carvalho per doppia ammonizione.

Il sabato di Liga si è aperto con un’altra vittoria per 1-0 dell’Elche sull’Eibar. Il gol da tre punti arriva alla mezz’ora con Dani Calvo che raccoglie di testa il preciso cross di Raul Guti e batte Dmitrovic. Gli ospiti si riversano all’attacco alla ricerca del pareggio, ma le occasioni più ghiotte capitano all’Elche in contropiede, con Guti e Fernandez poco precisi sotto porta. Vittoria importante per i padroni di casa che agganciano l’Eibar a quota 21 in classifica, accorciando ancor di più le distanze tra le cinque squadre in lotta per non retrocedere.

Il risultato più clamoroso di giornata arriva da Madrid, dove l’Atletico viene sconfitto in casa dal Levante. Il pressing asfissiante degli ospiti mette in difficoltà i Colchoneros, con Morales che non si prende: l’attaccante prima va vicino al gol con un diagonale che sibila a fil di palo e poi sigla il vantaggio con una conclusione dal limite deviata da Hermoso e diventata imprendibile per Oblak. Nella ripresa l’Atletico prova a reagire con Luis Suarez, che stampa sul palo una punizione magistrale. Quarantacinque minuti di assedio totale non sono sufficienti per pareggiare, e nel finale arriva la beffa: Oblak sale per sfruttare un angolo a favore, il Levante recupera la sfera e de Frutos – da centrocampo e a porta sguarnita – sigla il gol del definitivo 2-0. Seconda sconfitta in campionato per l’Atletico, ancora però leader della Liga.

Altro match incredibile al ‘Mestalla’, dove il Valencia regola il Celta Vigo per 2-0. Dopo un primo tempo con poche emozioni, la partita cambia al 64′: Ruben Blanco esce a valanga su Maxi Gomez fuori dall’area e prende un rosso diretto. Il Celta manda in campo il secondo portiere, Villar, al posto di Facundo e vive un finale di partita in affanno. Al 90′ si è ancora 0-0, ma nel recupero il forcing del Valencia viene premiato: è il minuto 94′ quando il diagonale di Vallejo beffa Villar, miracoloso sino a quel momento. Ormai sfiniti, gli ospiti vengono puniti anche da Gameiro che prima del fischio finale segna il suo secondo gol stagionale fissando il punteggio sul 2-0.

Vittoria tanto sofferta quanto importante per il Real Madrid, che vince di misura sul campo del Valladolid, penultimo in classifica. La squadra di Zidane – con tante assenze – si aggrappa a Courtois nel primo tempo, salvifico in almeno due occasioni. Poi Modric verticalizza per Diaz che segna, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Nella ripresa una punizione dalla destra di Kroos trova Casemiro libero sul secondo palo che di testa realizza la rete da tre punti.

Passo falso del Barcellona che non va oltre l’1-1 al ‘Camp Nou’ contro il Cadice, sempre più rivelazione di questa edizione della Liga. Ispirato Messi, che prima impegna Ledesma con due bolidi da fuori area, e poi lo batte dagli undici metri, segnando su calcio di rigore assegnato per fallo di Iza su Pedri. Nella ripresa palla geniale dell’argentino per Griezmann, ipnotizzato però da Ledesma. Il Barcellona non chiude la contesa e all’89’ subisce il pareggio: Lenglet commette fallo da rigore su Sobrino e Fernandez dal dischetto spiazza ter Stegen. I blaugrana prendono così distanza dalla vetta, distante ora 8 punti.

Terzo successo consecutivo per la Real Sociedad che supera 4-0 un inerme Alaves. Mattatore della serata il bomber Isak, autore di una tripletta. Nel finale trova gioia anche Manzanera. Il Granada – vittorioso con il Napoli in Europa League – cade invece in casa dell’Huesca ultimo in classifica per 3-2. Gli ospiti approcciano bene la gara e vanno avanti in avvio con un gran tiro a giro di Quina sotto l’incrocio. Un’uscita sciagurata di Rui Silva costa il penalty ai suoi, ma Rafa Mir prende il palo dal dischetto, mancando il pareggio.

L’Huesca non molla e trova il pareggio alla mezz’ora con Escriche, ben servito in area da Ferreiro. Dieci minuti dopo i padroni di casa la ribaltano con Pulido, bravo a finalizzare su azione di corner. Prima dell’intervallo arriva anche il 3-1, sempre dalla bandierina con Foulquier che devia nella propria porta il pallone. Nella ripresa Soro accorcia le distanze, ma il Granada rimane anche in dieci per l’espulsione di Sanchez e non ne ha più per pareggiare. Terzo successo stagionale per l’Huesca che torna incredibilmente in corsa per la lotta salvezza.

Succede tutto nel primo tempo tra Athletic Bilbao e Villarreal: al ‘San Mames’ è 1-1, con gli ospiti in vantaggio al 16′ grazie al gol del solito Moreno. Prima dell’intervallo l’ex Torino Berenguer trova il pareggio. Il programma di Liga si è chiuso poi lunedì 22 febbraio con il posticipo tra Osasuna e Siviglia: gli andalusi si sono imposti per 2-0, con una rete per tempo. A sbloccare il match è Diego Carlos con un perentorio stacco di testa da azione di corner: nella ripresa raddoppia De Jong su assist di Munir. Il ‘Papu’ Gomez ha giocato solo gli ultimi dieci minuti della sfida.

Risultati 24^ giornata di Liga 2020/21

Betis Siviglia-Getafe 1-0

Elche-Eibar 1-0

Atletico Madrid-Levante 0-2

Valencia-Celta Vigo 2-0

Valladolid-Real Madrid 0-1

Barcellona-Cadice 1-1

Real Sociedad-Alaves 4-0

Huesca-Granada 3-2

Athletic Bilbao-Villarreal 1-1

Osasuna-Siviglia 0-2

Classifica Liga 2020/21

Atletico Madrid 55 punti *

Real Madrid 52

Siviglia 48 *

Barcellona 47 *

Real Sociedad 41

Villarreal 37

Betis Siviglia 36

Levante 31

Granada 30

Athletic Bilbao 29 *

Celta Vigo 29

Valencia 27

Cadice 25

Osasuna 25

Getafe 24

Alaves 22

Elche 21 **

Eibar 21

Valladolid 21

Huesca 19

**due partite in meno

*una partita in meno

Classifica marcatori Liga 2020/21

Luis Suarez (Atletico Madrid): 16 (2 rig.)

Messi (Barcellona): 16 (3 rig.)

Moreno (Villarreal): 14 (5 rig.)

En-Nesyri (Siviglia): 13 gol

Benzema (Real Madrid): 12 gol

Isak (Real Sociedad): 12 gol


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in La Liga

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati