Seguici su

Ligue 1

Ligue1 2020/21, il programma della 25^ giornata: il Psg ospita il Nizza

Kean Mbappe Psg Ligue 1
twitter.com/PSG_inside

Come arrivano le squadre, orario e dove vedere le partite della 25^ giornata di Ligue1: apre Psg-Nizza, si chiude con Bordeaux-Marsiglia

Prosegue con il quarto turno in 14 giorni la Ligue 1 che offrirà un week end ricco di partite da seguire. Giocheranno tutte in casa le tre pretendenti al titolo con il Psg che aprirà la giornata contro il Nizza, il Lione ospiterà il Montpellier per chiudere il sabato mentre il Nizza giocherà contro il Brest già sapendo i risultati delle due avversarie. Ci sarà anche la sfida salvezza tra Dijon e Nimes.

Psg-Nizza (sabato 13 febbraio ore 17:00)

La 25^ giornata si aprirà al Parco dei Principi per una sfida che sembra avere il risultato chiuso prima di iniziare. Il Psg di Pochettino ha vinto quattro delle ultime cinque partite e rimane a tre punti dalla vetta occupata dal Lille in questo momento. I parigini hanno un attacco incredibile come dimostrano i 55 gol segnati fino a questo momento e mantengono anche la miglior difesa con le sole 14 reti subite. La situazione di classifica non è quella che ci si aspettava ma ci sono ancora molte probabilità di vincere di nuovo il titolo.

Ottimi tre punti per il Nizza nell’ultima partita contro l’Angers per 3 a 0. La squadra della Costa Azzurra naviga a metà classifica con 29 punti conquistati fino a questo momento e molto lontana dalle zone calde della classifica. Per i rossoneri sono abbastanza bilanciati anche la differenza reti con le 27 messe a segno e le 31 subite fino a questo momento di campionato. Ci si aspettava di più ma ormai l’obiettivo Europa sembra molto lontano.

Dove vedere Psg-Nizza: DAZN

Reims-Lens (sabato 13 febbraio ore 19:00)

Il Reims ha conquistato solo un punto nelle ultime due partite con una sconfitta sanguinosa sul campo del Lorient nell’ultima giornata. La classifica è ancora tranquilla con i 28 punti e la 14esima piazza ma serve ritrovare un po’ di smalto in vista di questo rush finale di stagione. Nel finale di gennaio sono arrivate due vittorie che facevano ben sperare contro Brest e Strasburgo per una nuova ripartenza che si è però bloccata negli ultimi due turni anche a causa delle tante sfide ravvicinate.

Continua la rincorsa all’Europa per il Lens che ora è in sesta piazza e ha due punti da recuperare sul Rennes che occupa il posto per la Conference League. Due i pareggi negli ultimi due turni che hanno un po’ fermato la rincorsa soprattutto per sfruttare il momento non perfetto della squadra che le sta sopra in classifica. Tre punti in questa trasferta potrebbero diventare fondamentali in classifica. Bene l’attacco con i 34 gol segnati, un po’ meno la difesa che ne ha subiti 33 in 24 partite.

Lione-Montpellier (sabato 13 febbraio ore 21:00)

Vuole proseguire la corsa scudetto il Lione di Rudi Garcia. I rossoblù sono in seconda posizione a soli due punti da recuperare sul Lille capolista. Sono quattro le vittorie consecutive per l’Olympique che vuole continuare a sognare soprattutto considerando che il Psg è ancora sotto in classifica. La squadra di casa ha conquistato ben 27 punti in casa che è diventato un vero e proprio fortino per Depay e compagni.

Quattro punti nelle ultime due partite per i biancocelesti che avevano perso le tre partite precedenti. Una classifica che li vede in 11esima posizione con sei punti da recuperare per sognare l’Europa. Un campionato molto lineare per una squadra che ha come obiettivo minimo quello di arrivare nella parte sinistra di classifica. Bene l’attacco con 39 reti mentre è un problema la difesa che con i 44 gol subiti è la seconda peggiore del campionato davanti solamente al Nimes fanalino di coda.

Dove vedere Lione-Montpellier: DAZN

Monaco-Lorient (domenica 14 febbraio ore 13:00)

Non si ferma più la squadra del principato che ha vinto ben sette partite consecutive e si è riaffacciato prepotentemente nelle zone altissime di classifica. Attualmente è in quarta posizione con 48 punti ma l’obiettivo rimane quello della Champions League che al momento dista tre lunghezze. I biancorossi sembrano attualmente una macchina da guerra e sarà difficile per chiunque riuscire a fermarla. Con 50 gol è il secondo attacco del campionato insieme al Lione.

Dieci punti nelle ultime quattro partite per scappare dalle ultime tre posizioni. Questo è il bottino del Lorient che ora ha quattro punti di vantaggio sul Nantes e vuole proseguire il cammino per salvarsi nel minor tempo possibile. Tra le tre vittorie spicca quella sorprendente con il Psg per 3 a 2 che sicuramente ha dato anche nuova linfa alla squadra allenata da Pellissier. Altra partita improba ma hanno già dimostrato di poter fare miracoli.

Dove vedere Monaco-Lorient: DAZN

Angers-Nantes (domenica 14 febbraio ore 15:00)

Brutto il momento per i bianconeri che hanno raccolto solamente quattro punti nelle ultime cinque partite. Nel turno infrasettimanale brutto stop per 3 a 0 sul campo del Nizza che ha ribadito ancora di più la crisi di risultati e di gioco per la squadra di Moulin. Si allontana la quinta piazza che ora è a quattro punti per una formazione che segna poco con i soli 29 gol segnati mentre subisce tanto soprattutto in questo periodo come dimostrano le 37 reti subite.

Due punti in cinque sfide per il Nantes che è sempre più lontana dal Lorient che per ora è l’ultima squadra salva. Solo tre vittorie in 24 partite per i gialloverdi che segnano solamente 22 gol e ne subiscono ben 39. Un grande problema per una squadra che non sembra riuscire a tessere le fila per raggiungere una salvezza che giornata dopo giornata sembra sempre più complicata. Questa può essere quasi un’ultima spiaggia.

Dijon-Nimes (domenica 14 febbraio ore 15:00)

Un match quasi della disperazione quello che si giocherà allo stadio Gaston Gerard. Si affrontano le ultime due di classifica e in caso di sconfitta per una delle due squadre sarà quasi retrocessione sicura a 14 partite dal termine. Il Dijon ha conquistato solamente un punto nelle ultime cinque partite e segna davvero con il contagocce. Sono solo 17 le reti messe a segno che rendono i biancorossi di casa l’ultimo attacco del torneo.

La vittoria sul campo del Marsiglia il 16 gennaio sembrava aver rimesso in piedi il Nimes che ha poi perso però le ultime tre partite. Anche per loro solamente 15 punti conquistati fin qui e un attacco molto asfittico, 20 gol segnati, meglio solo del Dijon. Il problema principale però è la difesa per una squadra che ha subito ben 51 gol, con una media incredibile di 2,13 a partita. Se non migliorano questi numeri sarà impossibile sperare nella salvezza.

Metz-Strasburgo (domenica 14 febbraio ore 15:00)

Deve ripartite il Metz dopo la sconfitta sul campo del St. Etienne nell’ultimo turno di campionato. Per la formazione di Antonetti un ottimo campionato in piena lotta per le zone europee che al momento distano solo tre punti. Numeri che dimostrano come la i biancorossi siano una squadra molto solida con i soli 22 gol subiti, quarta difesa dietro alle tre grandi del campionato. In attacco le cose vanno leggermente peggio con i soli 28 gol messi a segno.

Sono solo due i punti conquistati nelle ultime quattro partite per una squadra che ha sei punti di vantaggio sulla zona salvezza ma che deve provare ad allungare nel minor tempo possibile. L’ultima partita l’ha vista uscire sconfitta con un secco tre a zero sul campo del Lione. Il rendimento esterno però è di discreto livello anche se ha raccolto un solo punto nelle due ultime uscite lontano dal proprio terreno.

Rennes-St. Etienne (domenica 14 febbraio ore 15:00)

Vuole necessariamente ritrovare i tre punti la squadra di Stephan. I rossoneri sono in quinta piazza a quota 38 e vogliono mantenere questa posizione che li porterebbe nella prima edizione della Conference League. Un campionato di grande livello fino a questo momento con 10 vittorie, otto pareggi e cinque sconfitte. Un piccolo momento di flessione però come dimostrano i soli due punti conquistati nelle ultime tre uscite in questo campionato che deve essere però recuperato già da questa sfida.

Sette punti in tre partite e un buon momento per il St. Etienne. I biancoverdi sono usciti dalle zone basse della classifica con questo buon filotto di risultati che hanno permesso agli uomini di Puel di allungare sul Nantes e portarsi in una zona relativamente tranquilla di classifica. Tutto questo nonostante un attacco che ha siglato solamente 23 reti contro i 39 gol subiti fino a questo momento della stagione, numeri sicuramente da migliorare nel finale di stagione.

Dove vedere Rennes-St. Etienne: DAZN

Lille-Brest (domenica 14 febbraio ore 17:00)

Partita casalinga per la capolista Lille che ha vinto le ultime sei partite consecutive in campionato. Sono ben 54 i punti conquistati fino ad ora ben bilanciati tra sfide in casa e quelle in trasferta. Nelle 11 sfide casalinghe hanno conquistato 27 punti con 21 gol fatti e soli 7 subiti. L’ultima sconfitta arrivò contro l’Angers il sei gennaio. Da quel momento in poi però solo vittorie per la squadra di Galtier che non vuole fermarsi per continuare a sperare nel titolo.

Si è ripreso il Brest dopo una lunga crisi conquistando quattro punti nelle ultime due partite. Fino ad ora discreto campionato per una squadra che è in 12esima posizione ed è praticamente certa della salvezza già da metà campionato. Questa sarà una sfida sicuramente improba ma i ragazzi di Dall’Oglio la potranno giocare senza alcun peso e con la leggerezza di una squadra che non ha nulla da chiedere alla partita.

Dove vedere Lille-Brest: DAZN

Bordeaux-Marsiglia (domenica 14 febbraio ore 21:00)

Si affrontano due delle squadre più in crisi del campionato. Il Bordeaux ha perso gli ultimi tre incontri giocati ed è sceso fino al decimo posto con 32 punti. La formazione di Gasset ha perso contro Lione, Lille e Brest perdendo le code per la zona Europa. Un match questo che però potrebbe permettere alla squadra della Nuova Aquitania di riprendersi e battere quella che è ancora una diretta concorrente per le zone alte della classifica.

Il Marsiglia è in un momento delicatissimo e ancora non ha un allenatore. Sarà scelto dopo questa partita il mister per la squadra biancoceleste che avrà ancora Larguet a gestire la situazione per questo match. La classifica è impetuosa con la nona posizione e i soli 33 punti conquistati per una formazione che aveva come obiettivo minimo ad inizio stagione l’ingresso in Champions League. Sono tanti i nomi che si fanno su questa panchina, tra cui l’italiano Walter Mazzarri che però non sembra in primissima linea.

Dove vedere Bordeaux-Marsiglia: DAZN


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Ligue 1

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati