Seguici su

Europa League

Milan-Stella Rossa 1-1, le pagelle: Tomori insuperabile, Leao e Krunic flop

Donnarumma Milan
© imagephotoagency.it

I rossoneri riescono a qualificarsi agli ottavi nonostante la pessima prestazione. Donnarumma e Tomori i migliori: le pagelle del match di Europa League

Il Milan riesce ad ottenere la qualificazione agli ottavi di finale di Europa League nonostante una brutta prestazione contro un'ottima Stella Rossa. Il risultato finale è di 1-1 e i rossoneri staccano il pass grazie al maggior numero di reti segnate in trasferta nella partita d'andata terminata per 2-2. Nel sorteggio di domani – venerdì 26 febbraio – alle ore 13:00 si saprà l'avversario degli ottavi per la formazione di Pioli.

Parte subito fortissimo il Milan che mette in difficoltà la formazione serba, ma è su un tiro – innocuo – di Calhanoglu che Gobeljic tocca con la mano regalando il calcio di rigore ai rossoneri. Sul dischetto si presente Kessie che all'8′ porta in vantaggio la sua squadra spiazzando il portiere avversario. Dopo lo svantaggio la Stella Rossa si sveglia e inizia ad essere più pericolosa con alcune occasioni importanti: al 19′ gli viene annullata la rete del pareggio per tocco di mano di Pankov nell'azione che porta al gol, mentre al 21′ è Ben Nabouhane a colpire l'incrocio dei pali direttamente da calcio di punizione da ottima posizione.

I serbi trovano il gol dell'1-1 proprio con Ben Nabouhane che al 23′ – servito da Ivanic – sfrutta la marcatura non ottimale di Romagnoli per trafiggere Donnarumma con un ottimo tiro ad incrociare quasi dal vertice dell'area di rigore. La Stella Rossa controlla bene il gioco però quando il Milan accelera è davvero pericolosissimo e infatti al 36′ Dalot ha l'occasione per il raddoppio calciando a botta sicura sul preciso assist di Castillejo, ma trova l'ottima risposta di Borjan.

Anche nella ripresa i rossoneri partono meglio e al 53′ – in seguito alla sponda aerea di Ibrahimovic – è Rebic che non riesce a deviare la palla in rete da ottima posizione. Al 60′ è strepitosa l'azione di Ivanic che salta Calabria con un tunnel e si invola verso la porta avversaria andando al tiro che termina largo grazie alla deviazione di Tomori. Sanogo pericolosissimo in sforbiciata aerea al 68′ su una punizione dalla trequarti con l'intervento di Donnarumma che è miracoloso ed impedisce la rete del vantaggio ai servi.

La svolta del match arriva al 70′ con il secondo giallo a Gobeljic e la conseguente espulsione per un fallo ingenuo a centrocampo che lascia la formazione di Stankovic in dieci. Il Milan cerca il colpo del ko ma è di nuovo la Stella Rossa ad andare vicina al gol all'81' con Katai che sbaglia la scelta calciando in porta piuttosto che servire il compagno libero in area.

I migliori in campo del Milan sono Donnarumma e Tomori e questo fa capire la difficile serata della formazione di Pioli. Bene anche Kessie che è l'unico a lottare nel centrocampo rossonero. Male invece Krunic e Leao che vengono sostituiti dopo i primi 45 minuti di gioco, così come Romagnoli e Dalot che con i loro errori hanno rischiato di compromettere la qualificazione. Ottima la prova della Stella Rossa con uno strepitoso Ben Nabouhane che è stato il migliore in campo con un gol segnato e una traversa colpita.

Milan-Stella Rossa 1-1: le pagelle del match

Milan

Donnarumma 7: incolpevole nell'occasione del gol dei serbi, invece è puntualissimo nelle uscite sulle palle alte nel giorno del suo 22esimo compleanno. Miracoloso al 68′ sull'occasione di Sanogo.

Calabria 5: spinge poco sulla sua fascia di competenza e anche in fase difensiva soffre la pericolosità degli avversari. Nella ripresa impreciso anche nella fase di impostazione.

dal 66′ Hernandez 6: anche lui sottotono rispetto alle precedenti uscite e non riesce ad incidere nonostante la superiorità numerica.

Tomori 7: il migliore del reparto difensivo rossonero. Sono ottime le sue chiusure su Falcinelli e anche su Ivanic e Ben Nabouhane è davvero prezioso. Riesce da solo a salvare la prova dell'intera difesa milanista.

Romagnoli 5: continua la sua pessima fase di stagione con l'ennesima prestazione discutibile che culmina nello spazio concesso a Ben Nabouhane sul gol dell'1-1.

Dalot 5: clamoroso l'errore che commette al 36′ del primo tempo, sbagliando a tu per tu col portiere avversario. In difesa viene spesso surclassato dall'agilità di Ben Nabouhane.

Meite 5,5: perde tanti palloni in fase di impostazione ed è impreciso anche quando si tratta di verticalizzare verso gli attaccanti. È anche troppo falloso in mezzo al campo.

Kessie 6,5: freddissimo – come sempre – quando si porta sul dischetto del rigore che sblocca la partita. Complessivamente è l'unico che corre e lotta in mezzo al campo.

Castillejo 5,5: partita dai due volti per lo spagnolo che in fase difensiva è praticamente inesistente, mentre in attacco regala bellissimi palloni ai compagni tra i quali anche quello per Dalot che sbaglia clamorosamente.

dal 66′ Saelemaekers 6: entra meglio rispetto alle ultime uscite dei rossoneri e trova anche la rete del vantaggio che viene annullata per il fuorigioco di Ibrahimovic.

Krunic 5: sicuramente schierato in una posizione non propriamente sua, ma contro un avversario molto abbordabile non riesce mai ad imporre la sua maggiore tecnica.

dal 46′ Rebic 5,5: da maggiore vivacità ma in avvio di ripresa sbaglia clamorosamente un gol quasi fatto.

Calhanoglu 5,5: prova ad accendere la partita con le sue accelerazioni, ma come tutti i suoi compagni naufraga nella prima frazione di gioco e nemmeno nella ripresa riesce a riprendersi.

Leao 5: si isola in attacco e non fa nulla per cercare di giocare più vicino ai compagni e cercare di fraseggiare maggiormente. Viene sostituito dopo un primo tempo quasi disastroso.

dal 46′ Ibrahimovic 6: la sua presenza in area è un costante campanello d'allarme per i difensori della Stella Rossa che vanno spesso in apnea. Rispetto alla prima parte della stagione non è però concreto in fase di finalizzazione e soffre più del previsto.

All. Pioli 5,5: vede che la sua squadra è in difficoltà e cambia tutto all'inizio del secondo tempo per cercare di dare una scossa. Le prova tutte per cercare di cambiare il volto della partita ma non ci riesce. La squadra è indubbiamente in un periodo di appannamento e non riesce ad esprimersi sui suoi classici livelli.

Stella Rossa

Borjan 7: ottime le sue parate che mantengono il risultato in parità al termine del primo tempo. Soprattutto quella su Dalot con i piedi è davvero miracolosa.

Gobeljic 5,5: sfortunato in occasione del fallo di mano che porta al gol del vantaggio di Kessie. Poi però ingenuo nella ripresa a commettere un inutile fallo a centrocampo che gli costa il secondo giallo e l'espulsione.

Pankov 5,5: per un suo tocco di mano in area rossonera, alla Stella Rossa viene annullato un gol. In difesa buona la sua prestazione nella prima frazione di gioco.

Degenec 6,5: sicuramente molto meno veloce rispetto agli attaccanti rossoneri, ma nel primo tempo riesce con l'esperienza a contenerli bene.

Sanogo 6,5: buonissima la sua partita in costante marcatura su Calhanoglu al quale impedisce di giocare liberamente.

Srnic 5,5: rischia tantissimo col fallo al limite dell'area su Castillejo, poi già ammonito viene sostituito dal suo allenatore per non terminare la partita in inferiorità numerica.

dal 46′ Petrovic 6: meglio del compagno di squadra con un'ottima copertura però paga la differenza tecnica non riuscendo ad incidere sotto porta.

Kanga 6: molto volenteroso e molto presente nel centrocampo serbo, ma la sua tecnica è davvero scarsa e sono clamorosi gli errori di misura che commette.

dal 69′ Katai 5,5: sbaglia clamorosamente la scelta all'80' non servendo il compagno libero in area e andando al tiro verso la porta.

Gajic 6: molto guardingo e in copertura nella prima frazione di gioco, nella quale riesce anche a contenere benissimo le propensioni offensive di Calhanoglu.

Ben Nabouhane 7: ottima punizione che colpisce l'incrocio dei pali, ottimo gol ad incrociare di sinistro sul secondo palo battendo l'incolpevole Donnarumma. Nella ripresa inizia a calare e viene sostituito da Falco per non perdere la spinta offensiva.

dal 69′ Falco 6: paga l'immediata espulsione del compagno che lascia la sua squadra in dieci e non riesce a giocare in propensione completamente offensiva dovendo preoccuparsi anche di coprire.

Ivanic 6,5: è senza dubbio il fulcro del gioco della formazione serba. Quando ha la palla tra i piedi la pericolosità aumenta.

dall'83' Nikolic sv

Falcinelli 6: lotta tantissimo in mezzo ai difensori rossoneri, ma viene ben chiuso da Tomori. Prova a trascinare la squadra con la sua pressione costante.

dal 72′ Pavkov 5,5: riesce a toccare pochissimi palloni venendo anche lui inghiottito dall'ottima prova di Tomori che stasera è davvero insuperabile.

All. Stankovic 7: sente la partita come fosse un derby visti i suoi trascorsi all'Inter e infatti la prepara benissimo con la sua squadra che disputa una partita di ottimo livello vista la notevole differenza tecnica.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Europa League