Seguici su

Fantaschede

Parma, alla scoperta di Pellè: statistiche e consigli per il fantacalcio

Pelle ufficiale Parma
parmacalcio1913.com

La fantascheda di Graziano Pellè, nuovo acquisto del Parma. Tutto per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Il Parma nella prima parte di campionato ha mantenuto un attacco inguardabile con le due punte (Inglese e Cornelius) ferme a quota zero gol. Quindi l’acquisto di un attaccante era d’obbligo per cercare di invertire questa tendenza negativa e risalire in classifica dopo l’arrivo di D’Aversa con l’esonero di Liverani. È arrivato Graziano Pellè che era svincolato dopo la fine del contratto che lo legava ai cinesi dello Shandong e ha firmato un accordo di sei mesi – fino al 30 giugno 2021 – con opzione per l’anno successivo in caso di salvezza.

La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus, malus, infortuni e consigli per il fantacalcio. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno all’asta di riparazione.

Consulta tutte le fantaschede dei nuovi acquisti della Serie A

Chi è Graziano Pellè

Graziano Pellè è nato a San Cesareo di Lecce il 15 luglio 1985. Fino all’età di 12 anni pratica danza anche ad alti livelli, infatti riesce a conquistare il titolo di campione italiano  di categoria, in coppia con la sorella. Contemporaneamente però gioca anche a calcio, militando nelle giovanili del Copertino. Poi arriva la proposta del Lecce e decide di dedicarsi definitivamente a questo abbandonando la danza.

Con la formazione Primavera dei salentini si aggiudica per due volte il campionato – 2003 e 2004 – battendo in finale in entrambi i casi l’Inter. L’11 gennaio 2004 esordisce in Serie A contro il Bologna, e nel gennaio del 2005 viene ceduto in prestito al Catania in Serie B dove mette insieme 15 presenze. Ritorna al Lecce per sei mesi e sempre nel mercato invernale passa in prestito al Crotone sempre in Serie B. Con i pitagorici mette a segno le prime cinque reti tra i professionisti con 17 partite disputate.

Si ripete nella stagione successiva quando viene ceduto in prestito al Cesena. Quì nelle 40 presenze tra campionato cadetto e Coppa Italia riesce a segnare 11 gol, raggiungendo per la prima volta la doppia cifra in campionato.

Nell’estate del 2007 viene acquistato per sei milioni di euro dall’Az Alkmaar, e il suo esordio è ottimo con anche il titolo olandese che arriva al termine della stagione 2008/09. Poi anche complice la partenza del tecnico Van Gaal trova poco spazio nelle due successive annate e nell’estate del 2011 passa al Parma per 1,5 milioni di euro. Lascia l’Az dopo aver segnato 16 reti in 94 presenze complessive e aver esordito anche in Coppa Uefa e Champions League.

Resta con i ducali solo sei mesi e riesce a mettere a segno la sua prima – e unica finora – rete in Serie A il 18 dicembre 2011 proprio contro il suo Lecce. Nel gennaio 2012 passa in prestito alla Sampdoria con la quale segna quattro reti in Serie B e contribuisce alla promozione dei blucerchiati al termine dei play-off. Alla fine del mercato estivo 2012 viene ceduto agli olandesi del Feyenoord in prestito con diritto di riscatto fissato a tre milioni di euro.

In Olanda trova nuovamente la sua dimensione e in due stagioni mette a segno ben 55 gol in 66 partite totali giocate e arrivando per due volte in seconda posizione nella classifica cannonieri delle Eredivisie. Le sue prestazioni gli garantiscono la fama internazionale e viene acquistato nel luglio 2014 dal Southampton – per 11 milioni di euro – che aveva precedentemente ingaggiato anche il suo tecnico nel Feyenoord, Koeman.

In Premier League disputa due anni da protagonista riuscendo a mettere a segno 30 reti in 80 presenze in due stagioni, inoltre è anche il settimo calciatore italiano a riuscire a segnare più di dieci gol in Inghilterra dopo gente del calibro di Zola, Balotelli, Ravanelli e Di Canio.

Nel luglio 2016 – dopo l’Europeo conclusosi malamente per la nazionale italiana – accetta l’offerta milionaria dei cinesi dello Shandong Luneng che versano agli inglesi quasi 16 milioni di euro. Riesce a portarsi a casa la Coppa di Cina grazie anche ad un suo gol in finale contro il Suning Jiangsu nel dicembre 2020, che è anche la sua ultima partita con lo Shandong. Lascia la Cina dopo 63 gol in 123 partite e resta svincolato, ma viene ingaggiato dal Parma che lo riporta in Italia dopo otto anni dall’ultima volta e gli permetterà di disputare il suo primo campionato di Serie A.

In Nazionale ha esordito il 13 ottobre 2014 – alla veneranda età di 29 anni – giocando titolare nella sfida valida per le qualificazioni all’Europeo 2016 contro Malta e segnando anche la rete decisiva per il successo azzurro. Il ct dell’epoca Conte continua a convocarlo e lo porta anche agli Europei nei quali dopo aver segnato due reti nella competizione, è protagonista dello spiacevole episodio in occasione dei quarti di finale quando mima lo scavetto al portiere Neuer prima di calciare il rigore per poi sbagliarlo. Lascia la Nazionale italiana con 20 presenze e nove gol messi a segno.

Ruolo e caratteristiche di Graziano Pellè

È una prima punta centrale molto alta (194 cm), molto fisica e quindi molto abile nel gioco aereo. È abituato a giocare da solo al centro dell’attacco – vista la sua imponenza fisica – ed è molto utile in termini realizzativi piuttosto che nel gioco di manovra. In giovane età è stato paragonato a Luca Toni.

Indice titolarità di Graziano Pellè al Parma

Nel 4-3-3 di D’Aversa molto probabilmente avrà a disposizione una maglia da titolare, anche vista la scarsa vena offensiva di Cornelius e di Inglese che finora sono a secco di reti in questo campionato. Potrebbe però avere bisogno di qualche settimana di rodaggio per riprendere la condizione ottimale dopo le ultime settimane passate ad allenarsi da solo e senza il resto della squadra, in seguito alla conclusione del contratto con lo Shandong.

Inclinazione bonus di Graziano Pellè al fantacalcio

È sempre riuscito ad andare in doppia cifra nelle ultime nove stagioni passate tra Feyenoord, Southampton e Shandong. Con le sue sponde riesce anche ad essere abile negli assist verso i compagni che riescono ad inserirsi da dietro. Addirittura in carriera sono ben 187 le reti messe a segno tra tutte le competizioni e tutte le serie in cui è stato protagonista.

Inclinazione malus di Graziano Pellè al fantacalcio

Dopo una prima fase di carriera abbastanza tranquilla con massimo due o tre cartellini incassati ogni anno, col crescere delle responsabilità ha iniziato ad incassare più sanzioni. Nonostante questo non ha mai superato le sei ammonizioni a stagione con una sola espulsione incassata negli ultimi dieci anni.

Frequenza infortuni di Graziano Pellè

A livello fisico è molto forte, infatti sono pochissimi i problemi muscolari o articolari nei quali è incappato nella sua lunga carriera. Sono solo poche le settimane che l’hanno visto costretto ai box per problemi fisici: in totale sono otto le partite saltate per infortunio nei quasi 20 anni di carriera.

Prendere Graziano Pellè al fantacalcio?

Viste tutte queste caratteristiche è un giocatore appetibile per quanto riguarda il fantacalcio, anche in virtù del fatto che dovrebbe essere il titolare del Parma. Potrebbe riuscire anche a portare 7-8 gol alla causa in poco meno di 18 partite che sono un buonissimo bottino per un calciatore che è quasi arrivato alla fine della sua carriera. Sarà da considerare come quarto o quinto slot nel suo ruolo e potrebbe andare a completare un reparto già formato da attaccanti titolari e di spicco. Ciò non toglie che possa poi diventare lui uno dei centravanti di riferimento delle fantasquadre che decideranno di accoglierlo.

La fantascheda di Graziano Pellè per il fantacalcio

Rendimento: 6,5

Titolarità: 7

Bonus: 7,5

Malus: 6

Infortuni: 7,5

Fantavalore: 6,9

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
presentazione Guida fantacalcio calciodangolo
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Fantaschede

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati