Seguici su

Europa League

Roma-Braga: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Dzeko esultanza giocatori Roma
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Roma-Braga, ritorno dei sedicesimi di Europa League: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Tra le tre squadre impegnate in Europa League, la Roma è quella uscita meglio dalle gara di andata. Infatti, i giallorossi sono riusciti a trionfare per 2-0 sul campo del Braga, conquistandosi un buon pezzo di qualificazione. Decisive le marcature di Dzeko e Mayoral a suggellare un risultato una partita quasi mai in discussione, nonostante le emergenze difensive, con Cristante e Ibanez KO dopo 53 minuti di gioco. Nel match dell'Olimpico, alla Roma basterà non perdere con tre gol di scarto, per acquisire la qualificazione agli ottavi di finale del torneo. Tutto quello che c’è da sapere sul match dei sedicesimi di finale di Europa League tra Roma e Braga.

Come arriva la Roma

La Roma è reduce dal pari a rete inviolate ottenuto a Benevento, contro una squadra di Inzaghi, peraltro, rimasta in dieci uomini dopo 57 minuti di partita. Piccola amarezza, dunque, per i giallorossi, che in caso di risultato positivo, avrebbero accerchiato il Milan a -3, ad una settimana dallo scontro diretto dell'Olimpico. Il bilancio, comunque, della Lupa è pressoché positivo, tant'è che nelle ultime sei partite, sono arrivati quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta. In classifica, la squadra di Fonseca è quarta con 44 punti, a -1 dalla Juventus terza e a -5 dal Milan secondo.

Ottimo il risultato dell'andata per la Roma, che ha affrontato la gara nel miglior modo possibile, concedendo pochissimo agli avversari e pungendo con i suoi due attaccanti Dzeko prima e Mayoral poi. Fonseca non ha voluto sottovalutare la sua ex squadra, mandando in campo praticamente l'undici ideale, fatta eccezione per l'assenza dell'infortunato Smalling e per i talenti Villar e Pellegrini, con lo spagnolo entrato in campo nella ripresa.

Come arriva il Braga

Nonostante la sconfitta dell'andata, la formazione portoghese vive un ottimo stato di forma come dimostrano le sei vittorie ottenute in 10 partite (due pareggi e due KO). L’ultima sconfitta in Portogallo risale al 23 gennaio nella sfida contro lo Sporting Lisbona nella finale di Coppa di Lega. Nell'ultima uscita, la squadra di Carvalhal ha battuto con un sonoro 4-2 il Tondela, con il brasiliano Piazon grande protagonista (due gol e un assist). I numeri dei lusitani sono, peraltro molto positivi, viste le 37 reti all'attivo (terzo miglior attacco del torneo) e i soli 20 gol subiti (quarta miglior difesa del campionato).

Nella gara d'andata, il Braga ha provato a giocarsela contro una Roma più forte tecnicamente, ma ha dovuto fare i conti contro una squadra giallorossa molto attenta e concentrata. Inoltre, l'espulsione del difensore Esgaio per doppia ammonizione, ha compromesso ancor di più la gara dei lusitani.

Orario di Roma-Braga e dove vederla in tv o in streaming

La partita Roma-Braga verrà disputata giovedì 25 febbraio alle ore 21:00 allo stadio Olimpico di Roma e si giocherà a porte chiuse a causa delle restrizioni dovute al Covid-19. Il match sarà trasmesso in diretta e in esclusiva su Sky Sport Arena (canale 204 del satellite) e Sky Sport (canale 253 del satellite). La partita sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now Tv.

Probabili formazioni Roma-Braga

Tanti dubbi per Fonseca in vista della gara contro i portoghesi. Cristante, Smalling e Kumbulla sono ancora in forte dubbio, con il primo che potrebbe farcela in extremis. Inoltre, alcuni potranno riposare in vista della prossima partita di campionato contro il Milan. In porta, Pau Lopez avanti su Mirante, con terzetto difensivo composto da Mancini, Cristante (dubbio) e Spinazzola. Juan Jesus e Fazio non sono stati inseriti nella lista Uefa. A centrocampo, Bruno Peres a sinistra, con Karsdorp a destra, mentre in mezzo, Veretout potrebbe giocare titolare, visto che col Benevento è uscito dopo 58 minuti, cosi come Diawara, che farà rifiatare Villar. In avanti, possibile tandem Pedro-El Shaarawy ma attenzione a Carles Perez, per supportare Dzeko.

Tra le fila del Braga, fuori per squalifica Esgaio. In porta, va sempre Magalhaes, con quartetto difensivo formato da Borja, Tormena, Silva e Sequeira. A centrocampo, Gaitan non si tocca, il quale dovrebbe essere coadiuvato da Al Musrati e Fransergio. Mentre in avanti, Sporar dovrebbe essere la prima punta, con Galeno a sinistra e Piazon a destea, che potrebbe spuntarla su Horta.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Spinazzola; Karsdorp, Diawara, Veretout, Peres; Pedro, El Shaarawy; Dzeko. All. Fonseca

Braga (4-3-3): Magalhaes; Borja, Tormena, Silva, Sequeira; Al Musrati, Fransergio, Gaitan; Piazon, Sporar, Galeno. All. Carvalhal

Precedenti Roma-Braga

Sarà il secondo incontro assoluto, dopo quello dell'andata tra Roma e Braga.. La Roma ha affrontato per 19 volte le squadre portoghesi con un bilancio abbastanza positivo: nove vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte. La squadra della penisola più affrontata è il Porto con ben otto sfide per i giallorossi. Nelle sfide ad eliminazione sono quattro le volte che la formazione della capitale d’Italia ha passato il turno e quattro le eliminazioni.

Sfida sempre particolare per Paulo Fonseca. Il tecnico della Roma è il grande ex di giornata, ha allenato il Braga nella stagione 2015/16 vincendo una storica Taca de Portugal battendo ai calci di rigore il Porto dopo il 2 a 2 dei 120 minuti di partita. Al termine di quella stagione poi andò in Ucraina ad allenare lo Shakhtar di Donetsk.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Europa League