Seguici su

Pagelle

Sampdoria-Atalanta 0-2, le pagelle: Gosens maestoso, sorpresa Maehle

Albin Ekdal-Luis Muriel Sampdoria-Atalanta

Termina 0-2 a Marassi tra Sampdoria e Atalanta: un’ottima Sampdoria viene travolta da Malinovskyi e Gosens. Le pagelle per il fantacalcio

A Genova finisce 0-2 Sampdoria-Atalanta al termine di una partita combattuta e con tantissimi ribaltamenti di fronte. Parte decisamente meglio la squadra di Ranieri, che pressa altissimo e non fa respirare l’Atalanta, che per tutto il primo tempo subisce tiri in porta ed è schiacciata. Trova il gol Malinovskyi alla fine della prima frazione e Gosens al 70′. Nel secondo tempo prevale la qualità dei singoli dell’Atalanta che piega un’ottima Sampdoria nel complesso.

Primo tempo che inizia con la Sampdoria che muove il primo pallone sul manto erboso di Marassi. Fase di avvio molto studiata e spezzata, con le due squadre che si affrontano principalmente a centrocampo. Si scalda il match con l’Atalanta che pare distratta e un po’ spaesate, ne approfitta la Sampdoria. Infatti i blucerchiati spingono tanto e riescono ad arrivare con facilità al tiro in porta, e stanno facendo totalmente la partita.

La squadra di Ranieri manovra la partita e tiene sotto scacco tutti i giocatori della Dea che sembrano frastornati dal gioco aggressivo degli avversari. Nel momento migliore dei blucerchiati arriva la mazzata, per causa di un contropiede fulmineo firmato Muriel-Malinovskyi. L’azione si conclude con un gol sotto l’incrocio dell’ucraino su assist di Muriel. Si va negli spogliatoi sullo 0-1 per l’Atalanta.

Inizia il secondo tempo con l’Atalanta in possesso di palla, che prova a scardinare subito la difesa blucerchiata. Sampdoria che però entra in campo senza mai mollare un centimetro, e attacca tanto cercando di segnare subito alla Dea. Primo squillo della seconda frazione avviene al 51′, quando viene annullato un gol bellissimo di Maehle su assist di Gosens per posizione irregolare di quest’ultimo.

La Sampdoria non molla e attacca insistentemente, ma l’Atalanta regge bene l’urto. Si riscatta Gosens, che dopo il gol annullato su suo stesso assist segna una rete bellissima dopo un traversone velenosissimo di Maehle. La partita si conclude con l’Atalanta in controllo, che respinge senza difficoltà le ultime incursioni della Sampdoria, 0-2 a Marassi.

Sampdoria-Atalanta 0-2: le pagelle del match

Sampdoria

Audero 6,5: festeggia la sua centesima presenza con la Sampdoria con un prestazione attenta e reattiva nonostante i gol subiti. Subisce un gol imparabile da Malinovskyi, ma nelle altre occasioni pericolose infonde sicurezza in tutto il reparto. Nell’occasione dello 0-2 poco può farci.

Bereszysnki 5: ad inizio gara sa reggere bene la corsa di Gosens, limitandolo nelle sue incursioni e difendendo con le unghie e con i denti. Nel secondo tempo viene travolto dal tedesco, che riesce per lo più a trovare il gol. Il polacco inoltre si propone davvero poco in avanti.

Ferrari 5,5: incolore la prestazione di Ferrari quest’oggi. Non ha spiccato nella difesa blucerchiata e si è trovato spesso in forte difficoltà nelle ripartenze dell’Atalanta. Non sbaglia nulla di clamoroso ma la sicurezza nel reparto non riesce ad infonderla.

Yoshida 6: la sua partita è alternata da grandi interventi, decisi ed efficaci, a indecisioni che speso fanno tremare la retroguardia blucerchiata. Nel complesso la prestazione è positiva, si conferma nuovamente un baluardo della difesa della Sampdoria.

Augello 6,5: tanta gamba e voglia di fare mettono in grande difficoltà la corsia destra dell’Atalanta. Corre avanti e indietro senza sosta, rubando palloni e smistandoli in maniera molto propositiva. Alla fine la stanchezza lo frega, e lo fa un po’ calare dal punto di vista dell’attenzione.

Damsgaard 6,5: frizzante e creativo, l’esterno danese fa ammattire la retroguardia orobica con dribbling e spunti interessantissimi. Attacca spesso gli spazi ed è l’uomo che crea più occasioni nella Sampdoria, arrivando tante volte al tiro e mettendo in area palloni pericolosissimi.

dal 67′ Candreva 5,5: non è ottimo il suo ingresso in campo. A pochi minuti dalla sua entrata in partita si trova colpevole di una mancata marcatura su Gosens, che segna e punisce Candreva e la Sampdoria.

Ekdal 6: aggressivo e dinamico in mezzo al campo. La compagine avversaria lo mette spesso in difficoltà con le sue ripartenze, ma lo svedese ricopre bene la sua posizione in campo. La sua grande decisione negli interventi lo porta a fermare tanti contropiedi ma anche ad essere ammonito.

Thorsby 5,5: prestazione incolore di Morten Thorsby, che sente tanto la pressione dei centrocampisti dell’Atalanta e non regge bene l’urto. In occasione del primo gol è distratto e poco reattivo nelle marcature.

Jankto 5,5: la voglia di spaccare la partita c’è, la concretezza un po’ meno. Alterna grandi incursioni sulla fascia ad altre disattenzioni evitabili. Quando parte in contropiede spesso mette in difficoltà Maehle, ma in fase difensiva lascia tanti, troppi spazi.

dal 67′ Ramirez 5,5: il suo ingresso in campo non cambia gli equilibri. La sua tecnica non viene fuori nel poco tempo che ha a disposizione e finisce per perdersi.

Verre 5,5: non trova mai lo spunto degno di nota nonostante i suoi compagni si battano per segnare. Sbaglia alcune scelte di passaggio in campo e si intestardisce con dribbling e tiri velleitari.

dal 61′ Keita 5,5: trenta minuti in campo che non servono al rapido attaccante per mettere in mostra le sue qualità. L’Atalanta si chiude bene, e Keita non trova spazio per sfruttare la sua velocità in campo aperto.

La Gumina 5: non è il centravanti che voleva vedere Ranieri quest’oggi contro l’Atalanta. Si vede poco e niente nel match, e spreca una bella occasione per il vantaggio blucerchiato. Non sembra essere molto inserito nella manovra offensiva della Sampdoria.

dal 61′ Quagliarella 6: entra in campo con la voglia di incidere anche dalla panchina, ma non ci riesce. Prova qualche tiro nonostante la situazione ostica in campo, ma non trova la gioia.

All. Ranieri 6: prepara la partita con tante scelte a sorpresa che sul piano di gioco gli danno ragione. Riesce a mettere in notevole difficoltà tutta l’Atalanta, con pressing alto ed aggressivo. Viene poi travolto dalla maggior qualità della Dea, che vince grazie agli spunti dei singoli.

Atalanta

Sportiello 6,5: si scalda subito nel match, facendosi trovare pronto e reattivo su un tiro da fuori di Jankto e su un calcio di punizione. Nel resto della gara compie uscite precise e puntuali e quando arrivano tiri dalle sue parti respinge senza problemi.

Toloi 6: la sua partita va in crescendo di minuto in minuto. Parte davvero male, con disattenzioni e poca decisione negli interventi. Si riprende nel secondo tempo, dando la solita sicurezza nel reparto e proponendosi spesso in avanti come suo solito.

Romero 6,5: tra i centrali dell’Atalanta spicca Romero, autore di un’altra prestazione degna di nota e molto positiva. Se la squadra non ha preso gol è anche merito suo, che con le sue chiusure pulite ed efficaci non dà campo libero a mine vaganti come Damsgaard & Co. La differenza tra lui e gli altri due centrali è che non è mai calato nel corso del match, mantenendo sempre alta la concentrazione.

Palomino 6: partita a corrente alternata per Jose Palomino, che inizia male il match e finisce in maniera sufficiente. La Sampdoria lo mette in notevole difficoltà ad inizio gara, ma l’argentino si riprende alla grande, è anche lui autore del clean sheet della squadra.

Maehle 7: Damsgaard è una bella gatta da pelare per Maehle, che spesso non riesce a contenerlo. Sfortunato nel secondo tempo, dove trova un gol al volo fantastico, poi annullato per posizione di fuorigioco di Gosens. Restituisce il favore al tedesco servendo un assist precisissimo per lo stesso, che vale lo 0-2 per l’Atalanta. Si sta inserendo sempre meglio negli schemi orobici, è in grande crescita.

de Roon 6: aggressivo e dinamico come sempre. Arriva su tanti palloni e fa ripartire la manovra orobica con carattere e tanta corsa. Prende un giallo evitabile, che però gli daranno la possibilità di “riposare” un po’ al prossimo match, era diffidato.

Freuler 6: inizio di partita aggressivo ed irruento per Freuler, che gli costa il giallo dopo pochi minuti. Passano i minuti e lo svizzero trova la possibilità di svagare più volte a centrocampo, servendo bene i suoi compagni ed accompagnando egregiamente la manovra offensiva

Gosens 7: prima l’assist per il gol di Maehle (annullato), poi il gol, su assist dello stesso danese. Offensivamente sa sempre come far male, ed il gol dello 0-2 ne è la dimostrazione. In copertura fatica tanto sul buonissimo Augello, che spesso gli sfugge dalla sua guardai. La rete segnata vale però il buonissimo voto.

Malinovskyi 7: “la classe non è acqua”, mai proverbio fu più azzeccato per descrivere un giocatore come Malinovskyi. Sblocca la partita con un guizzo in area e scarica una saetta sotto l’incrocio di Audero. Nel resto della partita è attento sui palloni che viaggiano dalle sue parti e si comporta degnamente.

dall’83’ Miranchuk sv

Pasalic 5: non è ancora al top della forma e si vede. Il trequartista non trova mai lo spunto degno di nota, e si perde in dribbling futili e poco necessari alla manovra dei suoi. Perso e spaesato.

dal 59′ Pessina 6: gli bastano pochi minuti per scuotere il match ed i guantoni di Audero. Prova il tiro in porta che impegna seriamente l’estremo difensore, e nel resto della gara smista bene i palloni che gli capitano sui piedi.

Muriel 6,5: da inizio partita è l’unico dell’Atalanta che prova a scuotere la squadra in un momento difficile. Ci riesce con un assist delicato per il gol dello 0-1 di Malinovskyi. Nel complesso gioca la solita partita di qualità, nonostante l’avversaria ostica.

dal 59′ Ilicic 6: ingresso in campo che dà la possibilità ad Ilicic di mettersi in mostra. Si fa vedere spesso con la palla tra i piedi nonostante non trovi mai il guizzo vincente. Si accasa in posizione centrale e fa la sua partita cercando passaggi filtranti per mandare in rete i suoi compagni.

All. Gasperini 7: complimenti a Gasperini ed alla sua squadra, che nonostante la partita si fosse messa in maniera complicata hanno conquistato una vittoria sudata e meritata. Fa davvero un buon lavoro nel lanciare Malinovskyi, che lo ripaga con un gol. Non perde la testa quando la sua squadra va in difficoltà nel forte pressing della Sampdoria e controbatte in maniera decisiva.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Pagelle

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati