Seguici su

Serie A

Serie A 2020/2021, curiosità e statistiche sulle gare della 22^ giornata

tabellone serie A 2019-20
© imagephotoagency.it

Tutte le curiosità e statistiche della 22^ giornata di Serie A: dall’anticipo Bologna-Benevento al monday night Verona-Parma

Dopo i due giorni di Coppa Italia, con le semifinali tra Juventus-Inter e Atalanta-Napoli, c’è attesa per il prossimo turno di campionato. La 22^ giornata si apre venerdì 12 febbraio, con il match delle 20:45 tra Bologna e Benevento, che farà da antipasto alle tre gare del sabato: Torino-Genoa alle 15:00, Napoli -Juventus alle 18:00 e Spezia-Milan alle 20:45.

Le restanti partite saranno domenica 14, con la sfida all’ora di pranzo tra Roma e Udinese, il Cagliari ospiterà alle 15:00 l’Atalanta, cosi come la Sampdoria che sarà impegnata in casa contro la Fiorentina. Poi, alle 18:00 Crotone-Sassuolo, con grande posticipo serale delle 20:45 tra Inter e Lazio. La 22 esima giornata si chiuderà lunedì con il posticipo serale tra Verona-Parma.

Bologna-Benevento (venerdì 12 febbraio ore 20:45)

Il match che farà da apripista per il nuovo turno di campionato sarà Bologna-Benevento. Nessun pareggio nelle tre sfide di Serie A tra queste due squadre: dopo i due successi rossoblù nella stagione 2017/18, è arrivata la vittoria per la squadra campana nella gara d’andata di questo campionato. In tutte le tre sfide, la formazione che ha trovato il successo ha anche tenuto la porta inviolata (1-0 per i giallorossi nella sfida d’andata).

Fresco di doppietta contro il Parma nell’ultimo turno, Barrow affronterà il Benevento, squadra contro cui ha realizzato la sua prima rete in Serie A: era l’aprile 2018 e vestiva la maglia dell’Atalanta. Caprari potrebbe trovare il gol per due partite di fila per la prima volta dal gennaio 2020 – l’attaccante del Benevento non ha tuttavia mai segnato in nove sfide contro il Bologna in campionato, solo contro la Lazio ne conta di più senza reti (10 gare a secco).

Torino-Genoa (sabato 13 febbraio ore 15:00)

Il Torino ha vinto tutte le ultime sei partite di Serie A contro il Genoa: è la striscia aperta di successi consecutivi più lunga per i granata contro una singola avversaria nella competizione. Il Grifone ha vinto soltanto una delle ultime 37 trasferte di campionato contro i piemontesi: 3-2 nel maggio 2009, con doppietta di Diego Milito.

Il Torino arriva a questa sfida da quattro pareggi consecutivi: non ne registra cinque di fila nella competizione dal febbraio 2009, quando alla guida della squadra c’era Walter Novellino. Il Genoa ha vinto le ultime tre partite di Serie A e potrebbe per la prima volta arrivare a quattro successi di fila nella competizione dal settembre 2009 (cinque sotto la guida di Gian Piero Gasperini).

Belotti ha realizzato tre gol contro il Genoa in campionato, tutti arrivati proprio all’Olimpico Grande Torino; i granata hanno vinto tutte le tre gare contro i liguri in cui il Gallo ha trovato la rete. Con la doppietta contro il Napoli nell’ultimo turno, Pandev ha interrotto una striscia di 14 partite senza reti in Serie A: non trova il gol in due gare consecutive del Genoa nella competizione dal maggio 2017.

Napoli-Juventus (sabato 13 febbraio ore 18:00)

Per la prima volta nella storia della Serie A a girone unico la sfida di ritorno tra le due squadre verrà giocata prima di quella di andata. Il Napoli ha pareggiato soltanto una delle ultime 25 partite di campionato (1-1 vs Torino lo scorso dicembre): completano il parziale per i partenopei 15 successi e nove sconfitte. I bianconeri non subiscono gol da tre partite consecutive di Serie A: non registrano una striscia più lunga senza reti al passivo nella competizione dal dicembre 2018 (sei di fila sotto la guida di Massimiliano Allegri).

La prima rete in campionato di Lozano è arrivata proprio contro la Juventus, al suo debutto nell’agosto 2019 – quella rimane la sua unica sfida contro i bianconeri nella competizione. Morata è a un solo assist dal suo record di passaggi vincenti in una singola stagione nei top-5 campionati europei (attualmente a sette, come nel 2015/16) – lo spagnolo della Juventus non ha realizzato alcuna rete in quattro sfide contro il Napoli in Serie A, fornendo tuttavia due assist (entrambi nel 2015).

Spezia-Milan (sabato 13 febbraio ore 20:45)

Il Milan ha vinto entrambe le sfide tra tutte le competizioni contro lo Spezia (Coppa Italia nel 2014 e Serie A lo scorso ottobre), realizzando sempre tre gol. Lo Spezia è la prima squadra a raccogliere più di 20 punti (21 attualmente) dopo 21 gare stagionali all’esordio assoluto nel massimo campionato italiano dal Siena nel 2003/04.

L’ultima sconfitta dei rossoneri in Serie A lontano dallo Stadio Meazza risale al 22 dicembre 2019 contro l’Atalanta: sono passati più di 400 giorni da allora. Lo Spezia ha raccolto solo il 29% dei punti di questo campionato in partite casalinghe (6/21).

Ibrahimovic è il primo giocatore del Milan con 14 gol dopo 21 partite stagionali del club in Serie A da Stephan El Shaarawy nel 2012/13 – lo svedese potrebbe inoltre diventare il più anziano giocatore a realizzare 15 reti in un singolo campionato italiano, superando Silvio Piola nel 1951/52.

Roma-Udinese (domenica 14 febbraio ore 12:30)

L’ultimo pareggio tra Roma e Udinese in Serie A risale al marzo 2013 (1-1 con reti di Lamela e Muriel): da allora 13 successi giallorossi e due bianconeri. Da una parte, i capitolini sono la squadra che ha realizzato più gol nel primo quarto d’ora di partita in questo campionato (otto, come la Lazio), dall’altra nessuna ne conta meno deli friulani nello stesso parziale (una, come lo Spezia).

El Shaarawy ha realizzato cinque gol contro l’Udinese in Serie A, solo contro il Chievo ha fatto meglio (sette) – la prima rete dell’esterno della Roma in campionato è arrivata proprio contro i friulani nel settembre 2011, con la maglia del Milan. Okaka ha, invece, esordito in Serie A con la maglia della Roma nel dicembre 2005 – solo contro l’Inter (10) l’attaccante ha giocato più partite di massimo campionato senza mai trovare la rete che contro i giallorossi (nove).

Cagliari-Atalanta (domenica 14 febbraio ore 15:00)

Dopo due pareggi nella stagione 2012/13, Cagliari e Atalanta non hanno più pareggiato nei successivi 13 confronti di Serie A: sette successi della Dea e sei per i sardi. Gli isolani potrebbero registrare una striscia di 15 match senza vittoria in per la prima volta da agosto 2010 – quella sarda è, con il Parma, una delle due squadre ad aver guadagnato meno punti nel 2021 nei top-5 campionati europei (uno a testa in sette match).

Sfida tra la squadra che ha segnato più gol con giocatori subentrati a gara in corso in questa Serie A (Atalanta, 10) e una delle quattro ancora a quota zero (Cagliari, insieme a Crotone, Parma e Fiorentina). Muriel, in rete nelle ultime otto presenze da titolare in campionato, potrebbe diventare il primo giocatore della Dea a segnare in nove match dal primo minuto in Serie A nell’era dei tre punti a vittoria.

Sampdoria-Fiorentina (domenica 14 febbraio ore 15:00)

Nelle ultime 10 sfide tra Sampdoria e Fiorentina in Serie A entrambe le squadre sono andate a segno (3,5 gol di media a match): ben cinque pareggi nel periodo, tre successi blucerchiati contro i due viola. La Fiorentina è la squadra con la percentuale più bassa di tiri nello specchio in questo campionato (40,5%).

Con una rete, Quagliarella eguaglierà Adriano Bassetto (92 gol) al 2° posto dei migliori marcatori nella storia della Sampdoria in Serie A – in prima posizione Roberto Mancini con 132 reti. L’attaccante campano ha segnato sette gol nelle ultime sei sfide contro la Fiorentina in campionato – inclusa la sua ultima tripletta nel torneo (gennaio 2018). In generale i viola sono una delle due vittime preferite dell’attaccante classe ‘83, insieme all’Atalanta (12 reti a entrambe).

La Sampdoria è la squadra contro cui Vlahovic ha la miglior media minuti/gol in Serie A: tre reti in soli 181 minuti giocati (un gol in media ogni 60’).

Crotone-Sassuolo (domenica 14 febbraio ore 18:00)

Il Crotone è la squadra che in percentuale ha guadagnato più punti in casa in questo campionato, l’83% (10/12); dall’altra parte solo Spezia (71%) e Torino (62%) ne hanno raccolti in percentuale più del Sassuolo (58%) in trasferta. Il 56% delle reti del Sassuolo in questo campionato sono state messe a segno negli ultimi 30 minuti di gioco, record in percentuale (19/34).

Il Sassuolo è la vittima preferita di Simy del Crotone in Serie A (tre gol in tre sfide), inclusa la prima delle sue due doppiette nel massimo campionato, nell’aprile 2018 allo Scida. Caputo del Sassuolo ha segnato 10 gol nelle ultime 10 sfide contro squadre neopromosse in campionato, inclusa la doppietta nel match d’andata contro il Crotone.

Inter-Lazio (domenica 14 febbraio ore 20:45)

Equilibrio negli ultimi otto confronti tra Inter e Lazio al Meazza in Serie A: tre vittorie per parte e due pareggi. I nerazzurri potrebbe vincere due match casalinghi di fila in campionato contro i biancocelesti per la prima volta da gennaio 2012 (sette in quel caso).

L’Inter ha vinto le ultime sette gare di campionato al Meazza, l’ultima volta che ha ottenuto otto successi interni di fila risale al febbraio 2017. La Lazio va in gol da ben 17 partite di campionato, l’ultima volta che ha registrato una striscia più lunga in Serie A risale all’ottobre del 1994 (18).

Lukaku ha trovato il gol soltanto in una delle ultime sei partite di campionato (doppietta contro il Benevento); la Lazio è la squadra contro cui il classe ’93 ha disputato più minuti in Serie A senza segnare (263). Immobile (149) è vicino a segnare 150 reti nella massima serie. In caso di gol, l’attaccante classe ’90, diventerebbe il giocatore con il minor numero di presenze (245) a tagliare questo traguardo, tra quelli che hanno esordito nel torneo nell’era dei tre punti a vittoria.

Verona-Parma (lunedì 15 febbraio ore 20:45)

Verona e Parma non hanno mai pareggiato in otto precedenti in terra veneta in Serie A: sei vittorie degli scaligeri (incluse le ultime quattro) contro le due per i ducali. I gialloblù hanno perso le ultime due partite di campionato, con Juric alla guida non hanno mai infilato tre sconfitte di fila in campionato. Il Parma non ha vinto nessuna delle ultime 12 gare di campionato (4N, 8P), già striscia negativa record per i crociati in Serie A.

Per la prima volta con il Verona Juric dovrà fare a meno sia di Faraoni che di Zaccagni nello stesso match di campionato(entrambi squalificati). Kurtic ha segnato tre gol contro gli scaligeri in Serie A, solo contro il Bologna ha fatto meglio (quattro) nella massima serie – queste sono anche le uniche due avversarie a cui ha segnato con tre maglie diverse nella competizione.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati