Seguici su

Serie A

Serie A, la classifica a confronto con la scorsa stagione dopo 21 giornate

esultanza gol Romagnoli Ibrahimovic Rebic Milan
© imagephotoagency.it

La classifica di Serie A dopo 21 giornate, a confronto con quella della scorsa stagione dopo lo stesso numero di partite

La 21^ giornata di Serie A si è aperta con la vittoria esterna dell'Inter sul campo della Fiorentina per 2-0 nell’anticipo del venerdì sera. Continua la risalita per la Juventus di Andrea Pirlo che ha battuto la Roma con la rete di Ronaldo e l'autogol di Ibanez e rimane a -7 dalla vetta. Non si ferma l’incredibile Milan che ha ben 18 punti in più rispetto al campionato 2019/20. In questo momento di stagione la squadra di Pioli si trovava in settima posizione con 20 punti di ritardo dalla vetta.

La vittoria dell’Inter consente alla squadra di Conte di recuperare terreno rispetto all’andamento della scorsa stagione. È uno solo il punto in meno che i nerazzurri hanno conquistato in questo campionato anche se hanno ridotto il ritardo rispetto alla vetta che ora è di soli due punti contro i tre di 12 mesi fa. La vittoria della Juventus non ha invece ridotto l’importante gap rispetto alla gestione Sarri. I bianconeri si ritrovavano in testa al campionato con il tecnico toscano, con ben nove punti più di quelli conquistati con il Campione del Mondo del 2006. Una differenza importante per una squadra che pare però in questo momento riuscire a trovare la quadratura del cerchio e fa ben sperare i propri tifosi per il finale di stagione.

La sconfitta del Napoli nell’ultima partita contro il Genoa permette a Gattuso e ai suoi uomini di peggiorare la classifica attuale, anche se il differenziale rispetto alla gestione Ancelotti appare decisamente migliore. Sono 10 i punti che hanno conquistato in più i partenopei che sono in piena lotta Champions contro la brutta decima piazza all’inizio del ritorno 2019/20. Un cambiamento importante che non sembra però far felice De Laurentis che sta pensando di cambiare allenatore. Continua il momento no del Sassuolo che ha trovato un clamoroso ko in casa contro lo Spezia dopo l'iniziale vantaggio di Caputo ma è ancora in netto miglioramento rispetto alla scorsa stagione. Sono otto i punti conquistati in più rispetto alla stagione precedente per i nero-verdi che stanno disputando comunque un ottimo campionato. Stessi miglioramenti per le due squadre di Genova. Sampdoria e Genoa, infatti, hanno rispettivamente un +7 e un +9 che permette a tutte e due le compagini di essere fuori dalla lotta salvezza, per i grifoni 17 punti nelle ultime otto giornate. Miglioramenti, anche se di pochi punti, anche per Verona, Roma; mentre un punto in meno rispetto alla scorsa annata per l'Atalanta.

Due le squadre in caduta libera in campionato e anche paragonandole al precedente campionato. Il Cagliari e il Parma hanno conquistato ben 16 punti e 18 punti in meno rispetto a 12 mesi fa. Giulini ha rinnovato il contratto a Di Francesco per dare un segnale alla squadra che nell’ultima partita ha perso di misura sul campo della Lazio. Continua invece il momento no dei ducali che hanno trovato l'ennesima sconfitta della propria annata per 3 a o contro il Bologna e si trovano ora in penultima posizione davanti solamente al Crotone con soli 13 punti. Qualche segno di rianimo, invece, per il Torino che ha raccolto tre punti nelle prime tre sfide con la “cura” di Nicola. Per i granata 11 i punti di differenza ma ottimo pareggio raccolto contro l'Atalanta, dopo che gli orobici erano andati in vantaggio addirittura di tre gol.

La vittoria contro il Cagliari ha sicuramente dato linfa alla Lazio che però è ancora in malus rispetto all’incedibile campionato scorso. La squadra di Simone Inzaghi si trovava in terza piazza con sei punti in più e in piena lotta scudetto. Ora la situazione è leggermente peggiorata ma i biancocelesti si candidano prepotentemente per un posto Champions. Pesante successo per il Bologna che, però, ha solo 23 punti rispetto ai 27 dello scorso febbraio. Quanto a Udinese e Fiorentina, i friulani hanno raccolto la seconda vittoria consecutiva (dopo quella a Spezia), riuscendo nell'ultimo turno a sbarazzarsi per 2-0 del Verona. Successo che ha garantito alla squadra di Gotti di riprendere gli stessi punti della scorsa annata, ovvero 24. Il ko interno, invece, della Viola contro l'Inter sa di lieve peggioramento rispetto allo scorso febbraio per la formazione di Prandelli. Adesso, i punti sono 22; 12 mesi fa, 25.

Come cambia la classifica dopo la 21^ giornata di Serie A 2020/21

Risultati 21^ giornata di Serie A 2020/21

Fiorentina-Inter 0-2

Sassuolo-Spezia 1-2

Atalanta-Torino 3-3

Juventus-Roma 2-0

Genoa-Napoli 2-1

Benevento-Sampdoria 1-1

Milan-Crotone 4-0

Udinese-Verona 2-0

Parma-Bologna 0-3

Lazio-Cagliari 1-0

Classifica Serie A 2020/21

Milan 49 punti (+18 rispetto allo scorso anno)

Inter 47 (-1)

Juventus 42* (-9)

Roma 40 (+1)

Lazio 40 (-6)

Napoli 37* (+10)

Atalanta 37 (-1)

Sassuolo 31 (+8)

Verona 30 (+1)

Sampdoria 27 (+7)

Udinese 24 (=)

Genoa 24 (+9)

Bologna 23 (-4)

Benevento 23 (in Serie B)

Fiorentina 22 (-3)

Spezia 21 (in Serie B)

Torino 16 (-11)

Cagliari 15 (-16)

Parma 13 (-18)

Crotone 12 (in Serie B)

*Squadre con una partita in meno

Classifica completa marcatori Serie A 2020/21


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A