Seguici su

Serie B

Serie B 2020/21, il programma della 24^ giornata: Chievo-Monza big match

Esultanza giocatori Monza Serie B
© imagephotoagency.it

Come arrivano le squadre, orario e dove vedere le partite della 24^ giornata di Serie B: l’Empoli va a Pisa, sfida promozione Chievo-Monza

Prosegue la corsa della Serie B che, come sempre, promette un week end pieno di incertezze e risultati sorprendenti. Questo 24^ turno di campionato si aprirà venerdì 19 con la sfida tra Frosinone e Pescara, l’ultimo match in programma è domenica 21 alle ore 21:00 tra Lecce e Cosenza. Può allungare l’Empoli che andrà sul campo del Pisa conoscendo già il risultato del big match tra Chievo e Monza appaiate al secondo posto. Trasferte insidiose per Salernitana e Spal.

Frosinone-Pescara (venerdì 19 febbraio ore 21:00)

Fondamentale la vittoria nell’ultima giornata per la formazione di Nesta che deve necessariamente inanellare una serie di buoni risultati per riprendersi un posto nei play off. I ciociari al momento sono in decima posizione con 32 punti ma hanno avuti tantissimi problemi tra Covid e infortuni che hanno falcidiato la squadra. La partita di Chiavari però potrebbe aver dato nuove certezze ad una squadra dal potenziale molto ampio e che potrebbe poi essere la mina vagante nella fase finale del campionato.

Ultima piazza per il Pescara che sembra ormai destinato alla retrocessione in Serie B. Un solo punto nelle ultime cinque partite per i biancazzurri che non sembrano trovare soluzioni per risalire la china e provare a lottare fino all’ultima giornata. In trasferta hanno fino ad ora totalizzato otto punti e anche l’ultimo pareggio utile trovato sul campo della capolista Empoli per 2 a 2. Questa non è ancora l’ultima spiaggia ma ci si va sempre più vicino anche se la rosa permetterebbe ancora una rimonta.

Dove vedere Frosinone-Pescara: DAZN

Ascoli-Salernitana (sabato 20 febbraio ore 14:00)

Sanguinosa l’ultima sconfitta nello scontro salvezza contro la Reggiana per un Ascoli che, grazie all’arrivo di Sottil in panchina ha ritrovato smalto e certezze ed è in piena lotta per raggiungere almeno i play out. Sono infatti ben otto i punti conquistati nelle ultime cinque partite, più di tutte le ultime quattro del campionato. I bianconeri sono davvero in salute e possono provare a fare uno sgambetto a una delle grandi di questa Serie B. In questo 2021 la squadra marchigiana non ha mai perso in casa.

Cinque risultati utili per la Salernitana di Castori, quattro di questi però sono pareggi. I granata si trovano al momento in sesta posizione a pari punti con il Venezia anche se a una sola lunghezza dalle tre seconde.  I numeri sono molto chiari sul come regni l’equilibrio in questa formazione: sono 28 i gol segnati e 27 i subiti, peggior attacco delle prime otto e seconda peggior difesa dietro solo al Lecce tra le squadre che si giocherebbero almeno i play off. Ci si può attendere di più soprattutto dall’attacco che, partito alla grande, sembra essere in un piccolo momento d’affanno.

Dove vedere Ascoli-Salernitana: DAZN

Brescia-Cremonese (sabato 20 febbraio ore 14:00)

Le rondinelle stanno riprendendo piano piano un buon ritmo come dimostrano i cinque punti delle ultime tre partite. Dall’arrivo del nuovo tecnico, lo spagnolo Clotet, la situazione sembra molto migliorata soprattutto in difesa come visto nella vittoria casalinga sul lanciatissimo Chievo di Aglietti. Il Brescia è comunque in 13esima piazza a quota 26 ed una eventuale vittoria in questo scontro diretto potrebbe far definitivamente abbandonare le zone calde di classifica ai lombardi che hanno sicuramente una rosa superiore alla classifica attuale.

Due le sconfitte consecutive per la formazione di Pecchia dopo l’ottimo abbrivio dall’avvento dell’ex centrocampista di Napoli e Bologna. La Cremonese occupa la 17esima piazza con due punti di vantaggio sull’Ascoli e lotterà sicuramente fino alla fine tra play out e salvezza diretta. Una squadra, quella lombarda, che segna più delle sue concorrenti, sono 23 le reti siglate, ma subisce molto come dimostrano i 31 gol subiti. Questo derby di Lombardia però potrebbe diventare fondamentale anche perchè porterebbe la squadra di Cremona a pari punti proprio con il Brescia.

Dove vedere Brescia-Cremonese: DAZN

Cittadella-Reggiana (sabato 20 febbraio ore 14:00)

La vittoria sul campo del Pordenone ha permesso alla formazione di Venturato di portarsi in seconda posizione insieme a Monza e Chievo e ripresentarsi prepotentemente come pretendente alla promozione diretta. Prima del match giocato in Friuli, la squadra veneta sembrava in un piccolo momento di crisi sia di risultati che di gioco ma la classifica continua comunque a sorridere e questo non può che essere un bene. L’attacco è sicuramente l’arma in più di questa squadra come dimostrano i 37 gol segnati, peggio solo di Empoli e Lecce.

Nove punti nelle ultime cinque partite per la Reggiana che al momento ha 24 punti e vorrebbe provare ad allungare sulla zona play out. La squadra di Alvini ha vinto lo scontro diretto nell’ultima partita contro l’Ascoli dimostrando finalmente anche una discreta solidità difensiva, cosa che è mancata molto agli emiliani in questo campionato. L’attacco latita molto, sono solamente 20 i gol segnati fino ad ora, meglio solo di Cosenza e Pescara. Questo è un dato molto complicato per una formazione che subisce comunque 35 gol in 23 partite.

Dove vedere Cittadella-Reggiana: DAZN

Venezia-Entella (sabato 20 febbraio ore 14:00)

Tredici punti i cinque partite per i lagunari che sono tornati prepotentemente nelle zone altissime di classifica. Un grandissimo febbraio per la formazione veneta che al momento è in quinta posizione insieme alla Salernitana con 38 punti conquistati. Un momento d’oro per gli uomini di Zanetti che hanno subito solamente due gol in 450 minuti, meglio di tutte le altre squadre in questo periodo. Una vittoria in questa sfida permetterebbe al Venezia di superare sicuramente una tra Chievo e Monza se non tutte e due in caso di parità.

Quattro le sconfitte consecutive per l’Entella che sembrava essere rinato con la cura Vivarini ma che sta vivendo un febbraio da incubo. I liguri sono in ultima posizione in coabitazione con il Pescara e al momento non sembrano aver possibilità per un eventuale salvezza che appare davvero molto complicata. Solamente 21 i gol segnati e soprattutto ben 40 quelli subiti, meglio solamente degli abruzzesi. Come potrà risalire questa squadra è difficile capirlo e affrontare una squadra in salute come il Venezia non sembra il massimo al momento.

Dove vedere Venezia-Entella: DAZN

Vicenza-Spal (sabato 20 febbraio ore 14:00)

Il pareggio agguantato a pochi minuti dalla fine sul campo della Salernitana può sicuramente essere un’ottima boccata d’ossigeno per gli uomini di Di Carlo che sono 12esima piazza ma con soli tre punti di vantaggio sul Cosenza 16esimo. I biancorossi stanno vivendo un periodo molto altalenante con una vittoria, due pareggi e due sconfitte negli ultimi cinque incontri. Una squadra, quella veneta, che ha già trovato 11 pareggi in 23 partite, soltanto il Cosenza ne ha fatti di più. Un match quello contro la Spal complicato ma che potrebbe rilanciare definitivamente la Lanerossi.

Vuole ritrovare i tre punti la formazione di Marino che ha conquistato solamente due punti nelle ultime tre partite e non vince dal 18 gennaio quando sconfisse la Reggiana per 2 a 0. Nonostante questo, gli emiliani sono a quota 36 a -3 dalla promozione diretta. Una classifica che sorride ancora alla Spal soprattutto considerando che ha ampissimi margini di miglioramento per una delle rose più forti di questa competizione. Il problema principale, soprattutto per i diktat dell’allenatore, sono i soli 30 gol per una squadra di solito votata all’attacco.

Dove vedere Vicenza-Spal: DAZN

Chievo-Monza (sabato 20 febbraio ore 16:00)

Il tanto atteso big match del Bentegodi. Il Chievo arriva a questa partita dopo l’inatteso stop sul campo del Brescia per 1 a 0 dopo un grandissimo periodo di forma che aveva permesso alla formazione di Aglietti di riportarsi nelle zone nobilissime di classifica. Gli scaligeri sono infatti in seconda piazza a pari merito proprio con il Monza e il Cittadella. Sono cinque i punti da recuperare sull’Empoli capolista anche se l’obiettivo rimane la promozione e basterebbe anche la seconda posizione in campionato.

Si è inceppato il cammino del Monza con la sconfitta casalinga contro il Pisa per 2 a 0. Una brutta partita giocata dagli uomini di Brocchi che hanno anche sbagliato un calcio di rigore con Boateng. I biancorossi sono comunque in linea con le aspettative iniziali ma devono far entrare bene nel meccanismo Diaw che è arrivato a gennaio dal Pordenone per potenziare ancora di più il reparto offensivo. Insieme al Chievo, la formazione lombarda è la miglior difesa del campionato con i soli 19 gol subiti, 0,83 gol a partita.

Dove vedere Chievo-Monza: DAZN

Pisa-Empoli (sabato 20 febbraio ore 18:00)

Derby toscano quello che si giocherà all’Arena Garibaldi. Il Pisa di D’Angelo ha fatto già uno scalpo importante nell’ultima giornata battendo il Monza in trasferta per 2 a 0 e vorrà sicuramente ripetersi contro la capolista di questo campionato. I nerazzurri hanno trovato i tre punti che probabilmente gli hanno permesso di raggiungere con largo anticipo la salvezza e la possibilità di giocare tutto il girone di ritorno con una leggerezza mentale che può essere importante soprattutto in partite dove parte sulla carta sfavorita.

Ben quattro i pareggi nelle ultime cinque partite per la capolista che ha comunque un ottimo bottino di vantaggio sulle seconde e sembra essere la grande favorita per la vittoria di questo campionato. La squadra di Dionisi però deve riprendere la solidità difensiva mostrata in tutto il 2020, sono sette i gol subiti nelle ultime cinque partite e l’ultimo clean sheet risale ormai al lontano 17 gennaio nella cinquina rifilata alla Salernitana al Castellani. Questa partita arriverà subito dopo il big match delle seconde e permetterà agli azzurri anche di poter fare qualche calcolo.

Dove vedere Pisa-Empoli: DAZN

Reggina-Pordenone (domenica 21 febbraio ore 15:00)

Sembra essere finita la crisi della Reggina che nelle ultime tre partite ha definitivamente rialzato la testa e conquistato ben sette punti che hanno permesso alla formazione di Baroni di salire fino alla 14esima posizione con 26 punti. Nell’ultima giornata un rocambolesco pareggio per i granata nel derby contro il Cosenza dopo essersi trovati in vantaggio di due lunghezze dopo mezz’ora. Il problema principale rimane quello dell’attacco che ha segnato 22 gol, 0,96 a partita, davvero troppo poco per una formazione che può permettersi giocatori come Menez e Denis nel reparto offensivo.

Due le sconfitte nelle ultime tre partite per i friulani che si trovano in nona posizione con 32 punti e sembrano aver perso un po’ di qualità mostrate soprattutto nel finale del 2020/inizio 2021. La formazione di Tesser ha perso l’ultima partita con il Cittadella per 1 a 0 e ha visto allontanarsi la zona play off che ora dista tre punti. Rimane un campionato di alto livello quello di una formazione che ha come obiettivo principale quello della salvezza che ha praticamente raggiunto con un girone d’anticipo e ora può provare il sogno play off anche se appare complicato.

Dove vedere Reggina-Pordenone: DAZN

Lecce-Cosenza (domenica 21 febbraio ore 21:00)

Vittoria scacciacrisi quella in casa della Cremonese per il Lecce di Corini che rimane in ottava posizione anche se a sole quattro lunghezze dalla seconda piazza. I giallorossi hanno il secondo miglior attacco del campionato, sono 40 i gol segnati, ma una difesa che soffre davvero tanto come dimostrano i 30 gol subiti in 23 partite. La rosa è sicuramente di tutto rispetto e questo fa capire quanto sia una squadra che da un momento all’altro può accendersi e puntare direttamente alla promozione senza passare per i play off ma deve sicuramente cambiare marcia.

Tre i pareggi consecutivi per i calabresi che lottano per raggiungere la salvezza senza le forche caudine dei play out. La squadra di Occhiuzzi ha effettuato una grandissima rimonta nel derby contro la Reggina impattando sul 2 a 2 dopo essere andata sotto di due reti dopo 30 minuti. Una formazione che segna davvero molto poco, 19 i gol, ma subisce con il contagocce come dimostrano le sole 21 reti subite, il terzo quarto miglior reparto difensivo di tutta la serie cadetta. Numeri che potrebbero bastare alla salvezza anche se la speranza è quella di fare qualche gol in più.

Dove vedere Lecce-Cosenza: DAZN


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie B

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati