Seguici su

Serie B

Serie B 2020/21, il programma della 21^ giornata: attesa per Monza-Empoli

Esultanza giocatori Monza Serie B
© imagephotoagency.it

Come arrivano le squadre, orario e dove vedere le partite della 21^ giornata di Serie B. Il Monza proverà a fermare la corazzata Empoli

Prosegue il cammino della Serie B che è giunta alla giornata numero 21 come sempre però con tutti i verdetti completamente aperti. La giornata si aprirà venerdì 5 febbraio alle 21 con la sfida tra Lecce e Ascoli. La giornata verrà chiusa domenica 7 febbraio con il match salvezza tra Reggiana ed Entella. Sarà un weekend molto intenso con le squadre che dovranno anche fare i conti con il turno infrasettimanale che le attenderà tra il 9 e il 10. Spunta su tutte la sfida tra Monza ed Empoli. Saranno dieci sfide dove, come sempre, regnerà l’incertezza fino al triplice fischio.

Lecce-Ascoli (venerdì 5 febbraio ore 21:00)

Eugenio Corini vuole far terminare questi continui pareggi della sua formazione che non riesce ancora ad inanellare un filotto di vittorie per salire la classifica e portarsi in zona promozione diretta. I giallorossi sono settimi in classifica con quattro punti da recuperare sulle seconde per provare a raggiungere la Serie A senza passare per i play off. Nelle ultime cinque partite sono quattro i pari e una sola vittoria ai danni della Reggina per 1 a 0. Resta da migliorare il reparto difensivo che al momento è il peggiore tra le prime 10 squadre del campionato cadetto.

Prosegue il grande lavoro di Sottil sulla panchina dell’Ascoli che ha permesso ai marchigiani di riportarsi a ridosso della zona salvezza. I bianconeri hanno conquistato otto punti nelle ultime cinque partite grazie a due vittorie, due pareggi e una sconfitta subita in casa del Cittadella. Ora la situazione di classifica è migliore rispetto a due-tre mesi fa come dimostra il 18esimo posto con un solo punto da recuperare sulla Reggiana. Il neo ancora da risolvere dal nuovo mister è il reparto offensivo che ha messo a segno solamente 17 gol nelle prime 20 gare disputate.

Dove vedere Lecce-Ascoli: DAZN

Brescia-Cittadella (sabato 6 febbraio ore 14:00)

Momento critico per le rondinelle che hanno subito ben quattro sconfitte consecutive e si ritrovano al 13esimo posto con soli 21 punti con due lunghezze di vantaggio sulla Reggina che ora occupa l’ultimo posto per i play out. I biancoblu hanno perso le ultime tre partite con un solo gol di scarto ma hanno grandi problemi in fase realizzativa come dimostrano i soli due gol segnati in 360 minuti. La crisi sembra essere davvero lunga e profonda per una squadra che vuole trovare la salvezza nel minor tempo possibile per evitare poi di fare conti nelle ultime giornate.

Un solo punto in tre partite per i veneti che ora si trovano al quinto posto con 34 punti uno in meno delle tre squadre che occupano la seconda posizione. La squadra di Venturato sta vivendo un momento complicato ma ha questa partita che potrebbe ritirare su le sorti di una squadra che comunque sta disputando fin qui un grandissimo campionato. L’obiettivo stagionale è l’ingresso dei play off e con il ritmo tenuto fin qui sembra tutt’altro che impossibile. Rispetto però ad inizio stagione preoccupa leggermente la difesa che ha subito quattro gol nelle ultime tre partite a dispetto dei 15 nelle 17 precedenti.

Dove vedere Brescia-Cittadella: DAZN

Cosenza-Spal (sabato 6 febbraio ore 14:00)

Sembra aver intrapreso la giusta via la squadra calabrese che ha raccolto cinque punti nelle ultime tre partite con una fondamentale vittoria a Chiavari contro l’Entella nell’ultimo turno. Il team guidato da Occhiuzzi ora è in 14esima posizione e ha un punto di vantaggio sui play out. Il 2 a 1 nell’ultima partita ha sicuramente galvanizzato una squadra che segna pochissimo, 15 reti con una media di 0,75 a partita, ma che subisce anche molto poco come dimostrano le 17 reti incassate fin qui. L’obiettivo è ovviamente la salvezza e continuando come in questo periodo non sembra impossibile.

Due i pareggi consecutivi per la formazione di Marino che è stata fermata dalla Cremonese e dal Monza dopo le due vittorie in fila che avevano riportato la squadra di Ferrara nelle zone nobilissime di classifica. I biancoblu ora sono a pari punti con il Cittadella ad una sola lunghezza dal treno dei secondi classificati. Questa partita potrebbe portarli ancora più su in attesa poi dello scontro diretto tra Monza ed Empoli che si giocherà 24 ore dopo il termine di questa sfida. Una spinta in più per una squadra che vuole ritrovare la Serie A nel minor tempo possibile.

Dove vedere Cosenza-Spal: DAZN

Cremonese-Pisa (sabato 6 febbraio ore 14:00)

La squadra, ora guidata da Pecchia, sembra essersi ripresa dopo la crisi nelle ultime sfide con Bisoli in panchina. Nelle ultime tre partite cinque punti che hanno permesso ai lombardi di risalire leggermente e guadagnare un punto rispetto alla zona play out. Con il cambio di panchina sembra migliorare soprattutto il reparto offensivo che rimane il punto debole della squadra. Sono solamente 19, infatti, i gol siglati in 20 partite. La difesa sembra tenere anche se ha subito 25 gol fino a questo punto del campionato. In questa partita sfiderà però una squadra in salute e ormai senza troppi problemi di classifica.

Grande campionato del Pisa fino a questo momento come dimostrano i 27 punti conquistati e l’11esimo posto in classifica, I neroazzurri sono a ridosso dalla zona play off e ormai lontani dalle zone calde del campionato. I sette punti conquistati nelle ultime quattro sfide dimostrano il buon momento per la squadra di D’Angelo che ha impattato nel recupero contro il Frosinone per 0 a 0. Permangono i piccoli problemi difensivi anche se nell’ultimo mese hanno subito solamente tre gol di cui due in una partita sola. L’appetito vien mangiando e i toscani proveranno sicuramente ora ad agguantare il sogno play off.

Dove vedere Cremonese-Pisa: DAZN

Frosinone-Venezia (sabato 6 febbraio ore 14:00)

Sembra non finire mai il momento no dei ciociari che hanno raccolto tre punti nelle ultime cinque partite. I gialloblù allenati da Nesta non riescono a fare il salto di qualità richiesto dal proprio mister e dai tifosi e non vincono da ben otto partite quando espugnarono il campo della Reggiana. Il Frosinone è l’unica squadra a non aver vinto nel 2021 di tutta la Serie B. Questo è un dato davvero negativo per una squadra che nella scorsa stagione non ha raggiunto la promozione solamente in finale dei play off quando fu sconfitta dallo Spezia di Italiano. La panchina di Nesta sembra ancora salda anche se cominciano a trapelare dei dubbi.

I lagunari hanno vinto solamente una delle ultime cinque partite giocate e sono a pari punti con il Pordenone per l’ultimo posto valido per i play off. Nell’ultima partita pareggio in casa del Vicenza che ha lasciato un po’ l’amaro in bocca agli uomini di Zanetti. Il bilancio fin qui è quello di un buon campionato per una squadra costruita per terminare il campionato cadetto nella zona sinistra di classifica. Per ora l’obiettivo è raggiunto ma con una classifica così corta si può certamente sperare ancora in qualcosa di più. Per fare questo però servirebbe migliorare un po’ l’attacco che ha segnato 22 gol in 20 partite.

Dove vedere Frosinone-Venezia: DAZN

Pescara-Reggina (sabato 6 febbraio ore 14:00)

Scontro salvezza quello dell’Adriatico. Continua la crisi degli abbruzzesi che hanno perso le ultime tre partite disputate e sono in ultima posizione con 16 punti. I biancoazzurri di Breda non sembrano trovare il bandolo della matassa e pensare ad un cambio di rotta sembra molto difficile. Il problema grande è il reparto difensivo che al momento è il peggiore di tutti con i 35 gol subiti, 1,75 a match. L’attacco però non è certo di grande spessore, solamente il Cosenza ha segnato meno della squadra del patron Sebastiani. Già nello scorso campionato la salvezza arrivò all’ultimo respiro contro il Perugia, ora sembra ancora più complicata.

Due punti contro due corazzate come Frosinone e Salernitana per la Reggina nelle ultime due partite. La squadra calabrese sembra in buona salute e sta ritrovando il gioco che potrebbe portare alla salvezza. La formazione di mister Baroni anche nella sconfitta di misura contro il Lecce aveva mostrato dei miglioramenti sul lato del gioco. La classifica sicuramente ancora non è delle migliori ma la sensazione è che i granata siano una delle formazioni in grado di raggiungere la salvezza diretta senza passare per i play out. Per fare questo avrà ovviamente bisogno della stella Menez che ancora però non si è accesa del tutto.

Dove vedere Pescara-Reggina: DAZN

Salernitana-Chievo (sabato 6 febbraio ore 14:00)

All’Arechi si affronteranno due tra le tre seconde di questo campionato. La Salernitana ha sciupato l’occasione di tornare al secondo posto solitario con il pareggio nel posticipo del Granillo contro la Reggina. Dopo le tre sconfitte consecutive sono arrivate una vittoria con il Pescara e il pari calabrese che hanno si mosso la classifica ma non sembrano ancora aver migliorato la situazione per la squadra di Castori. La rosa sicuramente non è tra le migliori del campionato ma l’inizio stagione aveva fatto sognare i tifosi. La classifica è ancora incredibile ma serve ora un cambio di passo per mantenerla.

Il Chievo è una delle formazioni più in forma del torneo come dimostrano gli 11 punti conquistati nelle ultime cinque, il miglior bottino insieme all’Empoli in questo scorcio di campionato. I clivensi sono risaliti fino alla seconda posizione in coabitazione con il Monza e proprio con la Salernitana a dimostrazione di una volontà di tornare nella massima serie al termine di questa stagione. La formazione di Aglietti gioca un buon calcio e sta trovando con più continuità rispetto all’inizio anche la via del gol. La difesa rimane il punto forte di una squadra che non subisce 2 o più gol in una sola partita da ben sette sfide.

Dove vedere Salernitana-Chievo: DAZN

Monza-Empoli (sabato 6 febbraio ore 16:00)

Big match al Brianteo. Ottimo rendimento quello della formazione di Brocchi che ora è in seconda piazza e punta alla promozione diretta. Il reparto migliore dei biancorossi è senza dubbio la difesa come dimostrano i soli 15 gol subiti che rendono la squadra del patron Berlusconi come il miglior reparto difensivo. L’assenza di Balotelli però è un problema per una squadra che potrebbe avere anche il reparto offensivo come uno tra i più forti con Boateng e appunto l’ex attaccante del Manchester City che è spesso fermo ai box per infortunio. Questa supersfida può significare il definitivo punto esclamativo per una squadra che vuole sorprendere tutti e raggiungere la Serie A.

L’Empoli marcia spedito e vuole vincere il campionato e portarsi in Serie A nel minor tempo possibile. La squadra di Dionisi ha già conquistato 41 punti nelle prime 20 partite e vuole migliorare questo trend sconfiggendo una diretta concorrente. I toscani hanno dominato il Frosinone nell’ultimo match vincendo per 3 a 1 e mostrando una superiorità davvero impressionante. Una sola la sconfitta in questo campionato così equilibrato dimostrano la forza sia tecnica che mentale di una squadra che non ha praticamente sbagliato nulla fin dall’inizio della stagione.

Dove vedere Monza-Empoli: DAZN

Pordenone-Vicenza (sabato 6 febbraio ore 18:00)

Grande il campionato fin qui fatto dai neroverdi che sono in ottava posizione e in piena lotta play off. I neroverdi per il momento hanno conquistato 29 punti e hanno raccolto ben 11 punti nelle ultime cinque partite. Due i pareggi consecutivi che hanno rallentato la marcia per la squadra di Attilio Tesser. Ora però la partenza di Diaw, che è andato al Monza, potrebbe cambiare un po’ le carte in tavola di una squadra che si ritroverà senza il fulcro del gioco, ma avendo un allenatore molto esperto si può pensare che si troverà una soluzione per sopperire a questa grande assenza.

Continua tra alti e bassi il campionato del Vicenza che si trova in 12esima posizione con 22 punti e tre di vantaggio sulla zona play out. I biancorossi hanno raccolto solo tre punti nelle ultime quattro partite frutto di tre pari e la sconfitta in casa della Reggiana. La squadra di Di Carlo vuole provare ad uscire il prima possibile dalla zona calda della classifica per vivere una primavera senza affanni. Il problema dei veneti sono i troppi pareggi, 10 fin qui, conquistati nella prima parte della stagione. Buoni i numeri dell’attacco con i 25 gol segnati, meno quelli difensivi per una squadra che ha subito 27 gol fin qui.

Dove vedere Pordenone-Vicenza: DAZN

Reggiana-Entella (domenica 7 febbraio ore 21:00)

Scontro salvezza allo stadio Città del Tricolore. La Reggiana ha perso quattro delle ultime cinque partite e sembra essersi inserita in un tunnel senza uscita. Gli emiliani sono in 17esima posizione ed hanno un punto di vantaggio sull’Ascoli e sugli avversari di giornata. La formazione di Alvini ha perso l’ultima partita a Pisa dopo aver ritrovato la vittoria sul terreno amico contro il Vicenza. La classifica è critica così come gli ultimi risultati. La difesa preoccupa molto con i 33 gol subiti fin qui, una media addirittura di 1,65 a partita, che in un campionato dove non si segna moltissimo sono davvero tanti.

La cura Vivarini ha funzionato per l’Entella anche se ha rallentato un po’ la corsa nelle ultime tre partite disputate. Le sconfitte contro Chievo e Cosenza hanno fermato un po’ la formazione di Chiavari che sembrava davvero aver messo il turbo per provare a raggiungere una salvezza che fino ad un mese fa sembrava impossibile. La classifica li vede al penultimo posto ma con un solo punto da recuperare proprio sulla Reggiana nella corsa ai play out. La squadra ligure sembra davvero motivata per rimanere in Serie A ma la permanenza passa soprattutto da partite come questa.

Dove vedere Reggiana-Entella: DAZN


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie B

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati