Seguici su

Serie A

Verona-Juventus: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Cristiano Ronaldo Juventus esultanza gol
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Verona-Juventus, partita della 24^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Sabato 27 febbraio alle 20:45 andrà in scena al Bentegodi, Verona-Juventus, match valido per la 24^ giornata di Serie A. Gli scaligeri sono alla ricerca della continuità dopo i due risultati utili consecutivi raccolti contro Parma e Genoa e vogliono fare un ulteriore scherzetto alla formazione bianconera, che fa fatica quando incontra la squadra di Juric. La Juventus, dopo i due KO di fila contro Napoli e Porto, è ritornata alla vittoria contro il Crotone e adesso ha messo nel mirino il Milan, che è distante in classifica solo quattro punti. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Verona e Juventus.

Come arriva il Verona

Dopo il mini black-out di due giornate contro Roma e Udinese, il Verona ha ripreso la sua sorprendente marcia, riuscendo a conquistare nelle ultime due uscite, quattro punti contro Parma e Genoa. Rocambolesco il pari ottenuto contro il Grifone, con la formazione di Ballardini che ha segnato il 2-2 definitivo al minuto 94. Buona, comunque, la classifica per il Verona che si trova al nono posto, a quota 34 punti, a -1 dal Sassuolo e -9 dalla Lazio sesta. I veneti vanno leggermente meglio in casa rispetto che in trasferta, visto che in 11 gare giocate al Bentegodi, i punti messi a referto sono stati 20, a discapito dei 14 ottenuto fuori dalle mura amiche.

Quanto ai numeri, per diverse settimane il Verona è stata la difesa meno battuta del campionato. Attualmente, i gol subiti sono 26, che la collocano al quarto tra le squadre meno perforate del torneo. Mentre i gol fatti sono 30, al pari di Bologna e Spezia. Tra i principali marcatori della squadra scaligera, ci sono due centrocampisti: Zaccagni e Barak fermi a cinque reti a testa.

Come arriva la Juventus

Dopo i due KO consecutivi contro Porto e Napoli, la Juventus ha riacciuffato la vittoria contro il Crotone nel posticipo della 23^ giornata. Un netto 3-0 concretizzatosi in larga parte grazie al totem CR7, capace di mettere a segno una doppietta, che  gli ha permesso di staccare nella classifica marcatori (18 reti). Vittoria fondamentale per i bianconeri, che hanno sfruttato anche il pari della Roma a Benevento, per salire al terzo posto e mettere nel mirino il Milan, distante adesso solo quattro punti.

La Juventus occupa, dunque, la terza posizione in classifica con 45 punti ed una distanza di otto lunghezze nei confronti dell’Inter capolista, anche se ha disputato una partita in meno, quella contro il Napoli dell’andata. La Juventus ha la miglior difesa del torneo con soli 19 gol incassati nelle 22 partite disputate, mentre in attacco soffre un po’ di più con il quinto attacco con 44 reti segnate rispetto alle 57 messe a segno dall’Inter.

Orario di Verona-Juventus e dove vederla in tv o in streaming

Verona-Juventus si gioca sabato 27 febbraio alle 20:45 allo stadio Bentegodi Verona. La gara si disputerà a porte chiuse a causa del Dpcm del governo in seguito all’aumento dei casi di Coronavirus in Italia. Il match viene trasmesso in diretta e in esclusiva su Dazn e su Dazn1 (canale 209 del satellite) per i clienti che hanno aderito all’offerta Sky-Dazn. In streaming sarà possibile vedere la partita sull’app Dazn.

Probabili formazioni Verona-Juventus

Tra le fila scaligere, Juric deve fare i conti con qualche dubbio relativo agli infortuni. Colley rientrerà ad aprile, mentre rimangono in forte dubbio Ruegg, Ceccherini, Dawidowicz e Kalinic. Nessun squalificato per la formazione veneta. Tra i pali, il prescelto è sempre Silvestri, che dovrebbe essere coperto dal trio difensivo formato da Magnani, Gunter e Dimarco. Cetin, dopo i disastri contro il Genoa, è destinato a partire dalla panchina.

A centrocampo, le corsie laterali dovrebbe essere percorse da Faraoni a destra, che a Marassi ha trovato la sua prima rete stagionale, e Lazovic a sinistra, mentre in mezzo, si va verso la riconferma della coppia formata da Tameze e dal talento Ilic, che è il leggero vantaggio sul rientrante Veloso. Sulla trequarti, Juric non può fare a meno dei suoi due marcatori principi, ovvero Barak e Zaccagni, entrambi a quota cinque reti in campionato. I due daranno manforte a Kevin Lasagna, in cerca di riscatto dopo i gol divorati a Marassi contro il Genoa.

Andrea Pirlo è alle prese con una chiarissima emergenza difensiva. Contro il Verona, infatti, mancheranno Chiellini, Bonucci, Cuadrado per infortunio e Danilo per squalifica. Quanto a Dybala e Arthur, il primo ha continui acciacchi muscolari ed è in dubbio per il Bentegodi, mentre il secondo non ci sarà al 100%. Dunque, tra i pali ritorna Szczesny, che avrà davanti a sé un trio difensivo inedito composto da Demiral, de Ligt e Alex Sandro.

A centrocampo, Chiesa partirà nuovamente titolare a destra, mentre a sinistra potrebbe rivedersi Frabotta, che è comunque in ballottaggio con Bernardeschi. In mezzo, gli unici sicuri del posto dovrebbero essere Bentancur e McKennie, con il primo che farà ancora le veci di Arthur; l’altro partner uscirà dall’exit pool dell’ultimo minuto tra Rabiot e Ramsey, con il francese il leggero vantaggio. In avanti, Kulusevski sembra in vantaggio su Morata, alle prese con problemi intestinali, per coadiuvare con Ronaldo.

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Magnani, Gunter, Dimarco; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Zaccagni; Lasagna. All. Juric

Juventus (3-5-2): Szczesny; Demiral, de Ligt, Alex Sandro; Chiesa, Rabiot, Bentancur, McKennie, Frabotta; Kulusevski, Ronaldo. All. Pirlo

Consulta tutte le probabili formazioni della 24^ giornata di Serie A

Precedenti Verona-Juventus

Le due squadre si sono affrontate 59 volte nella storia della Serie A, con un bilancio di 33 vittorie per la Juventus, 15 pareggi e 11 successi per il Verona. Quattro delle ultime sei partite giocate tra le due formazioni si sono concluse col punteggio di 2-1 con due vittorie a testa. Inoltre l’ultima volta che le due squadre hanno pareggiato per 0-0 risale al 23 ottobre 1985 quando lo scontro fu valido per l’andata degli ottavi di finale di Champions League con i bianconeri che poi vinsero 2-0 al ritorno e passarono al turno successivo.

Nella scorsa stagione entrambe le due sfide terminarono con una vittoria per parte, sempre ad opera della squadra che giocava in casa. La Juventus vinse allo Stadium per 2-1 grazie alle reti di Ramsey e Ronaldo che ribaltarono il momentaneo vantaggio di Veloso. Mentre il Verona ebbe la meglio al ritorno sempre per 2-1 con Borini e Pazzini che regalarono il successo agli scaligeri dopo la rete iniziale di Ronaldo. Nella gara di andata, invece, dell’attuale stagione, il Verona è riuscito a bloccare la Juventus per 1-1, con gol finale di Kulusevski a recuperare l’iniziale vantaggio di Favilli.

Juventus-Verona: i consigli per il fantacalcio

Passando al capitolo fantacalcio, il match tra queste due squadre potrebbe regalare importanti spunti. Tra gli scaligeri, occhio ai due goleador Zaccagni e Barak. Il primo è, forse, la vera grande rivelazione di questo campionato, visti i cinque gol e i cinque assist messi a referto. L’ultima volta che ha portato bonus è stato quattro giornate fa e contro una difesa juventina in emergenza potrebbe dar vita ad una grande prestazione. Ottima stagione anche per il centrocampista ceco, che sta ripetendo i fasti del primo anno ad Udine. Anche per lui, i gol messi a referto sono cinque e tra le linee sarà una brutta gatta da pelare per i bianconeri. Tra i giocatori da evitare, attenzione a Lazovic, che è un giocatore che spinge tanto, ma al contempo perde anche qualcosa quando è l’ora di difendere. Contro un Chiesa in grande spolvero, potrebbe entrare in difficoltà.

Tra le fila bianconere, consigliare Ronaldo è abbastanza scontato, attenzione, invece, a Kulusevski, a secco di bonus da ben sette turni. Il giocatore svedese che aveva incantato ad inizio campionato, ha perso un po’ di brillantezza, ma la sua qualità potrebbe rivelarsi decisiva in partite così complicate. Quella del Bentegodi, potrebbe essere la partita di Chiesa, che nel duello contro Lazovic ha tutte le carte in tavola per potersi distinguere. Tra gli sconsigliati, Alex Sandro, il quale sarà costretto ad adattarsi in un ruolo non suo e contro gli attacchi scaligeri potrebbe entrare in difficoltà.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati