Seguici su

Europa League

Europa League 2020/21: il programma settimanale degli ottavi di finale

Immagine Europa League 2020-21

Come arrivano le squadre, orario e dove vedere le gare di andata degli ottavi di finale di Europa League. Per le italiane in campo Milan e Roma

L’Europa League entra nella fase più calda e le partite iniziano a regalare forti ed intense emozioni. Giovedì 11 marzo si apre il palcoscenico sulle gare d’andata degli ottavi di finale che possono indirizzare un’intera stagione. Due le squadre italiane ancora in corsa, ovvero Milan e Roma, rispettivamente impegnate contro Manchester United e Shakhtar Donetsk, mentre il Granada – che ha eliminato il Napoli – ha pescato il Molde. Di seguito tutto quello che c’è da sapere sulle gare di andata degli ottavi di finale di Europa League.

Ajax-Young Boys (giovedì 11 marzo ore 18:55)

Il panorama degli ottavi si apre con l’interessante confronto tra Ajax e Young Boys. I ‘Lancieri’ stanno disputando una stagione ad alti livelli, come testimonia il primo posto in ‘Eredivisie’ con 60 punti conquistati in 24 partite, e sei di vantaggio sul PSV secondo che ha anche una gara in più. Punto di forza dei biancorossi è l’attacco, capace già di segnare 76 gol nel campionato olandese, dove ha perso solo due gare. Ancora imbattutto nel 2021, l’ultima sconfitta risale al 5 dicembre contro il Twente (1-2). Percorso a fortune alterne in Europa: l’Ajax è arrivato terzo nel girone di Champions League che comprendeva Liverpool, Atalanta e Midtjylland. La doppia sfida con i bergamaschi è terminata con un pareggio in Italia (2-2) e la vittoria nerazzurra per 1-0 all’Amsterdam Arena. I Lancieri si sono guadagnati gli ottavi eliminando nello scorso turno il Lille, vincendo per 2-1 sia all’andata che al ritorno.

Vecchia conoscenza ‘italiana’ anche lo Young Boys, qualificatosi come secondo nel girone di Europa League vinto dalla Roma e che comprendeva anche Cluj e CSKA Sofia. I gialloneri hanno dimostrato di essere una squadra vera ai sedicesimi, battendo nel doppio confronto una corazzata come il Bayer Leverkusen: vittoria per 4-3 all’andata e successo netto anche in terra tedesca per 2-0. Lo Young Boys è ad un passo dal vincere anche il quarto titolo consecutivo nel campionato svizzero: la squadra è infatti prima in classifica con 19 punti di vantaggio sul Servette secondo, ma occhio al momento di forma, visto che è reduce da tre pareggi consecutivi in territorio nazionale.

Dove vedere Ajax-Young Boys: Sky Sport (canale 254 del satellite)

Dinamo Kiev-Villarreal (giovedì 11 marzo ore 18:55)

Confronto interessante quello che vede protagoniste Dinamo Kiev e Villarreal. Gli ucraini stanno attraversando un ottimo momento di forma e in campionato sono primi in classifica a 40 punti, a +4 sullo Shakhtar secondo. La squadra di Lucescu ha perso solo una partita in stagione e ha vinto tre delle ultime quattro gare nazionali. La Dinamo Kiev è arrivata poi terza nel girone di Champions League che comprendeva Juventus, Barcellona e Ferencvaros: i bianconeri ebbero vita facile, vincendo 2-0 in terra ucraina e addirittura 3-0 allo ‘Stadium’. Gli ottavi sono stati raggiunti dopo aver battuto il Club Brugge, con la Dinamo Kiev che si è conquistata il passaggio del turno andando a vincere in Belgio 1-0, dopo l’1-1 dell’andata.

Dall’altra parte il Villarreal che vuole sfruttare l’Europa League per riscattare un campionato sin qui anonimo: i gialli di Spagna sono settimi in Liga, con otto punti di ritardo sul quinto posto che vale la zona Europa. Momento nero per l’undici di Unai Emeri, che ha perso tre delle ultime quattro partite e non vince in campionato dall’8 gennaio (0-4 al Celta Vigo). In Europa, però, la squadra si trasforma: imbattuta nel girone di Europa League che comprendeva Tel-Aviv, Qarabag e Sivasspor, il Villarreal ha battutto agli ottavi il Salisburgo, vincendo sia all’andata che al ritorno. Le due squadre si sono già incontrate in Coppa Uefa, nel 2004/05: dopo lo 0-0 dell’andata, passò il turno il Villarreal di Pepe Reina che vinse 2-0 in Spagna con i gol di Figueroa e Santi Cazorla.

Dove vedere Dinamo Kiev-Villarreal: Sky Sport (canale 255 del satellite)

Manchester United-Milan (giovedì 11 marzo ore 18:55)

L’ottavo di finale più entusiasmante è quello tra United e Milan, una sfida dal sapore di Champions League. Il Manchester è tornato lo squadrone che faceva tremare le grandi squadre d’Europa. Reduce dalla vittoria nel derby contro il City per 2-0, i ‘Red Devils’ sono secondi in Premier League, ma con undici punti di ritardo sui cugini. Momento di forma straordinario, però, per l’undici di Solskjaer, con una serie aperta di nove risultati utili consecutivi tra cui una vittoria per 9-0 sul Southampton: 55 i gol fatti e secondo miglior attacco inglese. Qualche lacrima, però, è stata versata in Europa, con il Manchester arrivato terzo in un girone di Champions che comprendeva Psg, Lipsia e Istanbul. I ‘Red Devils’ hanno superato ai sedicesimi la Real Sociedad, vincendo in Spagna la gara d’andata per 4-0 e pareggiando senza gol all”Old Trafford’.

Il Milan vuole condire con la ciliegina sulla torta una stagione giocata al di sopra di ogni più rosea aspettativa. La squadra di Pioli è seconda in Serie A ed ha reagito al momento di calo di inizio 2021 vincendo due delle ultime tre partite. Cammino positivo anche in Europa, con la vittoria nel gruppo che comprendeva anche Lilla, Celtic e Sparta Praga. I rossoneri hanno poi avuto la meglio sulla Stella Rossa, guadagnandosi così lo United. Partita dalle mille emozioni per Zlatan Ibrahimovic, grande ex di giornata.

Dove vedere Manchester United-Milan: Sky Sport Uno e Sky Sport (canale 252 del satellite) 

Slavia Praga-Rangers (giovedì 11 marzo ore 18:55)

Due squadre abituate a vincere e che non vogliono smettere di farlo proprio adesso. Lo Slavia Praga sta battendo ogni record in patria, dove è primo nel campionato ceco ed ancora imbattuto (18 vittorie, 4 pareggi). La squadra è ovviamente prima in classifica, con 14 punti di vantaggio sullo Sparta Praga, che deve però recuperare due gare. Reduce da due vittorie consecutive, lo Slavia ha il miglior attacco (63 gol, 20 più dello Sparta) e la difesa meno battuta (15 reti in 22 partite) del torneo. Le uniche sconfitte stagionali sono arrivate nel girone d’Europa League che lo ha visto qualificarsi come secondo alle spalle del Bayer Leverkusen, eliminando il Nizza. La vera sorpresa agli ottavi, con i cechi che hanno eliminato il Leicester andando a vincere in Inghilterra per 2-0 dopo lo 0-0 dell’andata.

I Rangers sono ufficialmente Campioni di Scozia: la squadra di Gerrard è tornata a vincere il titolo nazionale per la prima volta dopo il fallimento ponendo fine al dominio assoluto dei rivali del Celtic. I biancoblù hanno disputato una stagione da sogno, senza sconfitte: 28 vittorie e 4 pareggi ed appena 9 gol subiti in 32 partite. Un vero e proprio miracolo sportivo, arricchito dal +20 in classifica sul Celtic secondo. I Rangers sono imbattuti anche in Europa, dove hanno dominato il girone che comprendeva Benfica, Standard Liegi e Lech Poznan ed ai sedicesimi hanno avuto la meglio sull’Anversa, ai quali ha segnato nove gol in due partite. Quello tra Slavia e Rangers è il primo confronto nella storia tra i due club.

Dove vedere Slavia Praga-Rangers: Sky Sport Football e Sky Sport (canale 253 del satellite) 

Granada-Molde (giovedì 11 marzo ore 21:00)

La sorpresa ufficiale di questa edizione di Europa League uscirà dalla vincente del confronto tra Granada e Molde. Gli spagnoli – distratti dal brillante percorso europeo – hanno perso terreno in Liga, dove sono decimi a quota 33 punti. Momento negativo per il Granada che è stato sconfitto in tre delle ultime quattro partite giocate. A sorprendere è il dato difensivo: i 44 gol subiti valgono il peggior dato del campionato spagnolo. Le cose sono girate meglio in Europa, dove gli spagnoli sono arrivati secondi dietro il PSV in un girone che comprendeva anche Paok e Omonia. Agli ottavi hanno superato il Napoli, vincendo in casa 2-0 e resistendo al ritorno in Italia, difendendo con le unghie il vantaggio acquisito.

Il Molde è concentrato solo sull’Europa League visto che il campionato norvegese è finito a novembre. I biancoblù hanno terminato come secondi dietro il Bodo Glimt, distaccati ben 19 punti dai campioni. La nuova stagione ripartirà ad aprile. Percorso positivo nella competizione europea, con il Molde arrivato secondo dietro l’Arsenal nella fase a gironi, eliminando Rapid Vienna e Dundalk. Il vero colpo, però, lo hanno sferrato ai sedicesimi, sconfiggendo nel doppio confronto l’Hoffenheim: dopo il 3-3 dell’andata, i norvegesi sono andati a vincere in Germania per 2-0.

Dove vedere Granada-Molde: Sky Sport (canale 255 del satellite)

Olympiacos-Arsenal (giovedì 11 marzo ore 21:00)

Gara non banale quella che attende l’Arsenal contro l’Olympiacos, squadra di tradizione. I biancorossi sono già matematicamente Campioni di Grecia con 64 punti conquistati in 25 partite, 16 più dell’Aris secondo. A sorprendere sono i numeri offensivi, con la squadra capace di realizzare ben 61 gol, subendone appena 12. Una sola sconfitta nel torneo – contro il Panatinaikos -, poi 20 vittorie e 4 pareggi. A deludere i tifosi è stato il percorso europeo, almeno all’inizio: l’Olympiacos ha conquistato appena 3 punti in un girone di Champions League che comprendeva City, Porto e Marsiglia, ma sono riusciti ad arrivare in Europa League, superando poi ai sedicesimi il PSV.

L’Arsenal punta tutto sull’Europa League visto il cammino contrassegnato da più bassi che alti in campionato. I ‘Gunners’ sono decimi in Premier League, distaccati nove punti dalla zona europea. I londinesi hanno faticato a trovare continuità ma sono reduci da due risultati utili consecutivi. Percorso al limite della perfezione in Europa con l’Arsenal che ha passato il girone con 18 punti conquistati su 18, segnando 20 reti e subendone appena 5. La qualificazione agli ottavi è arrivata battendo il Benfica 3-2 in casa dopo il pareggio in terra portoghese per 1-1. Attenzione ai precedenti: sono 10 le partite già giocate dai due club con un bilancio in perfetta parità con cinque vittorie a testa. L’ultimo precedente in Europa League lo scorso anno e a qualificarsi fu l’Olympiacos.

Dove vedere Olympiacos-Arsenal: Sky Sport Football e Sky Sport (canale 253 del satellite)

Roma-Shakhtar Donetsk (giovedì 11 marzo ore 21:00)

Una lanciatissima Roma deve dimostrare di essere forte anche contro le big e l’occasione giusta arriva dall’Europa League. I giallorossi – reduci da due vittorie consecutive in campionato – sono in piena corsa per un posto nella prossima Champions League ed in linea con gli obiettivi stagionali. Mister Fonseca sta onorando anche la coppa, avendo vinto in scioltezza – e con una sola sconfitta – il girone e poi sbarazzandosi senza affanno del Braga battuto sia all’andata che al ritorno con due gol di scarto.

Dall’altra parte lo Shakhtar Donetsk, ex squadra – come il Braga – di Fonseca. Gli ucraini sono secondi nel loro campionato, a -4 dalla Dinamo Kiev capolista. Gli arancioneri hanno trovato proprio due weekend fa la prima sconfitta stagionale nel torneo che li vede avere il miglior attacco con 36 gol realizzati. Positivo il percorso europeo, con un terzo posto conquistato in Champions League nel girone dell’Inter, eliminata: le partite contro i nerazzurri sono terminate entrambe senza gol, ma lo Shakhtar si è conquistato le prime pagine dei giornali battendo il Real Madrid sia all’andata che al ritorno. Ai sedicesimi hanno sconfitto il Maccabi vincendo entrambe le partite senza subire reti.

Dove vedere Roma-Shakhtar Donetsk: Sky Sport Uno e Sky Sport (canale 252 del satellite) 

Tottenham-Dinamo Zagabria (giovedì 11 marzo ore 21:00)

Il programma di Europa League termina con il confronto tra Tottenham e Dinamo Zagabria. La squadra di Mourinho arriva all’appuntamento in forma smagliante: tre vittorie consecutive in Premier League e aggancio al treno europeo conquistato: gli ‘Spurs’ sono infatti sesti in classifica, a soli due punti dal Chelsea, quarto. Le cose migliori le ha fatte vedere proprio in questa competizione, dove il Tottenham ha vinto il suo girone che comprendeva anche Anversa, Lask e Ludogorets e si è guadagnato gli ottavi rifilando otto gol – tra andata e ritorno – al Wolfsberg. Occhio però al campionato, con il Tottenham che sarà poi impegnato nel derby contro l’Arsenal che potrebbe distogliere l’attenzione sull’Europa League.

La Dinamo Zagabria guida il campionato croato con 54 punti conquistati in 23 partite e a +2 sull’Osijek secondo. Reduce da cinque vittorie consecutive in terra nazionale, la squadra ha realizzato 57 gol, miglior attacco del torneo. Eccellente il cammino in Europa, dove la Dinamo Zagabria è ancora imbattuta: la squadra ha vinto il girone con Wolfsberg, Feyenoord e CSKA Mosca chiudendo con 4 successi e due pareggi. Ai sedicesimi ha avuto invece la meglio sul Krasnodar, sconfitto 3-2 a domicilio e 1-0 in Croazia. Un solo precedente nella storia tra le due formazioni: il 6 novembre 2008, in Coppa Uefa, gli inglesi vinsero 4-0, trascinati dalla tripletta di Darren Bent.

Dove vedere Tottenham-Dinamo Zagabria: Sky Sport (canale 254 del satellite) 

 

 

 


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Europa League

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati