Seguici su

Infortuni

Inter, dopo D’Ambrosio positivo al Covid anche Samir Handanovic

Samir Handanovic Inter
© imagephotoagency.it

Il club nerazzurro ha comunicato la positività dell'estremo difensore sloveno che salterà il match contro il Sassuolo e tornerà a disposizione dopo la sosta

Per l'Inter arriva la notizia meno gradita di tutte dopo l'allarme arrivato nella serata di martedì 16 marzo con la positività di Danilo D'Ambrosio. Infatti dal secondo giro di tamponi è arrivata un'altra positività stavolta per Samir Handanovic che era già in isolamento fiduciario – poteva uscire solo per gli allenamenti – e verrà posto in isolamento domiciliare.

Mentre il difensore aveva avuto l'ultimo contatto con la squadra nella giornata di domenica 14 durante il viaggio per raggiungere Torino, il portiere si è allenato per tutta la settimana col resto dei compagni che adesso sono in ansia per conoscere il risultato degli altri tamponi che verranno effettuati già nella giornata di domani.

Il comunicato ufficiale dell'Inter

La società nerazzurra ha emesso il comunicato ufficiale sul proprio sito nel quale annuncia la positività del calciatore:

“FC Internazionale Milano comunica che Samir Handanovic è risultato positivo al Covid-19 in seguito al test effettuato nella mattinata di oggi e il cui esito è pervenuto in questi minuti. Il portiere nerazzurro è già in quarantena presso la propria abitazione”.

I tempi di recupero di Handanovic

Handanovic resterà fuori per la partita contro il Sassuolo di domenica 14 marzo, ma sfrutterà la successiva sosta per le Nazionali per recuperare al meglio ed essere a disposizione del tecnico Conte per il rush finale del campionato. Infatti sabato 3 aprile ci sarà il turno pre-pasquale contro il Bologna che vedrà tutta la Serie A scendere in campo nella giornata di sabato.

Come l'Inter sostituirà Handanovic

Antonio Conte aveva trovato il suo undici fisso da schierare in campo anche in virtù dell'intera settimana a disposizione del tecnico per preparare le partite vista l'eliminazione dalle coppe europee. Handanovic è il punto fermo – nonchè il capitano – della squadra e nell'ultimo periodo è notevolmente migliorato anche nel gioco con la palla tra i piedi.

Il tecnico nerazzurro si affiderà presumibilmente al secondo portiere Ionut Radu che finora non ha mai giocato in stagione e che è il predestinato a prendere il posto dello sloveno quando quest'ultimo si deciderà a lasciare il suo posto anche in virtù dei quasi 37 anni di età. Difficile invece vedere Padelli tra i pali, visto che con il ritiro di Berni è scalato a terzo portiere della formazione nerazzurra.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Infortuni