Seguici su

Nazionali

Italia-Irlanda del Nord 2-0, le pagelle: Berardi strepitoso, Locatelli il peggiore

Berardi Florenzi Nazionale Italia
© imagephotoagency.it

Gli azzurri conquistano la prima vittoria verso il Qatar grazie alle reti di Berardi ed Immobile. Le pagelle del match di qualificazione ai Mondiali 2022

L'Italia ottiene il successo per 2-0 nella prima giornata del Gruppo C valido per la qualificazione ai Campionati Mondiali di Qatar 2022 contro la modesta Irlanda del Nord. Gli azzurri raggiungono in testa al girone la Svizzera che nel pomeriggio ha battuto la Bulgaria a domicilio per 3-1 e allungano la propria striscia di imbattibilità che adesso è arrivata a 23 partite consecutive senza sconfitte.

La partita inizia con il minuto di silenzio in memoria degli ex calciatori azzurri – Pietro Anastasi, Mauro Bellugi, Mario Corso, Pierino Prati e Paolo Rossi – scomparsi negli ultimi mesi. La gara comincia con un ritmo molto blando ma la prima occasione arriva all'11' con il bellissimo lancio di Florenzi che trova Immobile il quale ha anche il tempo di stoppare ma il suo tiro è debole e termina tra le braccia del portiere nordirlandese. Gli azzurri passano in vantaggio al 14′ con un altro splendido assist di Florenzi che trova la corsa di Berardi che insacca Peacock-Farrell per il vantaggio azzurro.

Italia in completo controllo del match e al 16′ è nuovamente Immobile a fallire una facile occasione venendo ipnotizzato dal portiere avversario. Dopo una lunga fase intermedia senza particolari emozioni, gli azzurri trovano il raddoppio in contropiede al minuto 38 con il forte e preciso tiro di Immobile sul primo palo che infila un colpevole Peacock-Farrell. La prima frazione di gioco termina con i ragazzi del ct Mancini in vantaggio di due reti.

La ripresa inizia con un ritmo lento e con gli azzurri che vogliono controllare il match, ma al 55′ erroraccio di Locatelli che sbaglia il retropassaggio con Whyte che intercetta ma Donnarumma è bravo a parare col piede. Gli azzurri riescono a rendersi pericolosi per la prima volta nel secondo tempo al 68′ con una bella azione di Insigne che si accentra e prova il tiro a giro verso il palo lungo che però esce di poco.

Nuovo errore in disimpegno per la difesa azzurra – stavolta per colpa di Verratti – all'87' con l'Irlanda del Nord che recupera la palla in area di rigore ma McNair fallisce l'occasione calciando altissimo. Ultima chance del match per Immobile che all'88' prova un'azione in solitaria calciando fuori e non servendo il compagno Grifo meglio piazzato in area. La partita termina con un secondo tempo molto anonimo da parte degli azzurri che però portano a casa l'intera posta in palio.

Migliore in campo è Berardi che è davvero una spina nel fianco per la difesa nordirlandese e riesce a segnare il terzo gol consecutivo con la Nazionale. Bene anche Florenzi che innesca sempre magistralmente le azioni offensive e Donnarumma che con la sua sicurezza mantiene inviolata la porta per l'ottava volta nelle ultime dieci gare. Male invece Locatelli che sbaglia più di qualche pallone in mezzo al campo e fa rimpiangere Jorginho. Insufficienti anche Emerson e Verratti che sono al di sotto del loro standard.

Italia-Irlanda del Nord 2-0: le pagelle del match

Italia

Donnarumma 6,5: primo tempo da spettatore per il portiere del Milan che deve solo preoccuparsi di rilanciare il pallone. Nella ripresa deve impegnarsi sul maldestro retropassaggio di Locatelli e salva sulla conclusione ravvicinata di Whyte.

Florenzi 6,5: poco impegnato in fase difensiva, ma precisissimo con i suoi lanci ad aggirare il folto centrocampo nordirlandese fornendo l'assist per il gol di Berardi.

Bonucci 6: arriva alla 100esima presenza con la maglia azzurra in una partita molto tranquilla per il centrale bianconero.

Chiellini 6,5: leggermente più impegnato rispetto al compagno nella marcatura nei confronti di Megennis che però fa davvero pochissimo per metterlo in difficoltà.

Emerson 5,5: spinge molto meno rispetto al compagno posizionato sulla fascia opposta, anche perchè davanti a lui Insigne si accentra non togliendogli il diretto avversario. Nella ripresa cala ancora di più la sua prestazione.

dal 74′ Spinazzola 6: entra meglio in campo rispetto al compagno del quale ha preso il posto, e spinge anche maggiormente nella fase offensiva.

Pellegrini 6,5: ottima la copertura in mezzo al campo sulle sortite offensive degli avversari, ed è bravissimo a lanciarsi in avanti per occupare gli spazi lasciati liberi dagli esterni offensivi che si accentrano.

dal 63′ Barella 6: entra in campo quando ormai la partita ha davvero poco da offrire ma il suo ingresso da ordine al reparto centrale giocando con la sicurezza del veterano.

Locatelli 5: sostituisce l'infortunato Jorginho ed è leggermente impreciso nei cambi gioco che non consentono agli azzurri di essere pericolosi in alcune ripartenze. Pericolosissimo il suo retropassaggio intercettato dagli avversari che poteva costare caro agli azzurri.

dall'84' Pessina sv

Verratti 5,5: in ombra la sua partita nella quale riesce a farsi vedere davvero pochissimo e tocca anche pochi palloni con un ritmo stranamente compassato. Anche lui perde una brutta palla in area di rigore per cercare la costruzione dal basso.

Berardi 7,5: trova il gol del vantaggio con un ottimo tiro ad incrociare che sblocca una partita che altrimenti poteva diventare molto ostica. Pericolosissimo ogni qualvolta gli arriva la palla tra i piedi, sicuramente il migliore nelle file dell'Italia.

dal 74′ Chiesa 6: pochi minuti e pochi palloni toccati per l'esterno offensivo della Juventus che sicuramente darà man forte alla Nazionale nelle prossime gare.

Immobile 6,5: fallisce due facili occasioni, nella prima cicca il tiro mentre nella seconda viene bloccato dall'uscita del portiere avversario. Chiude la partita con la seconda rete del match, ritrovando il gol in azzurro dopo nove partite di astinenza nella squadra di club.

Insigne 6,5: arretra la sua posizione per giocare quasi da trequartista ed inserirsi nello spazio tra i reparti di difesa e centrocampo dei nordirlandesi che non riescono a trovare un modo per fermarlo.

dall'84' Grifo sv

All. Mancini 6,5: effettua un po' di turnover considerando le tre partite che la Nazionale dovrà giocare nel giro di una settimana. La squadra gioca un solo tempo cercando di controllare nella seconda frazione. Continua con la sua striscia di imbattibilità che dura da 23 partite.

Irlanda del Nord

Peacock-Farrell 5,5: buonissimo l'intervento che impedisce a Immobile di trovare il raddoppio. Poi però ha più di qualche colpa sul raddoppio dello stesso Immobile col pallone che gli passa sopra la mano.

Cathcart 5,5: dopo aver giocato una sufficiente prima parte di match, ha qualche colpa sul contropiede di Immobile che porta al raddoppio azzurro.

J. Evans 5,5: in mezzo Immobile gli sfugge spesso ma per sua fortuna l'attaccante biancoceleste è impreciso nelle prime conclusioni verso la porta.

Dallas 5: va in crisi contro la strapotenza tecnica di Berardi sulla destra del fronte d'attacco che lo mette costantemente in difficoltà e lo salta con una costanza disarmante.

Smith 5,5: non riesce a schermare bene le offensive degli attaccanti azzurri e non trova la marcatura su Insigne che si posiziona tra le linee.

McCann 6: tiene bene contro Locatelli e Verratti anche avvantaggiato dal ritmo compassato dei nostri centrocampisti.

dal 77′ Thompson sv

Davis 5,5: viene punito dai contropiedi azzurri nelle rare occasioni nelle quali cerca di spingersi in avanti per andare alla conclusione verso la porta avversaria.

C. Evans 6: è forse l'unico che cerca – soprattutto nei primi minuti – di mettere in difficoltà la difesa azzurra, svariando su tutto il fronte d'attacco.

dal 46′ Saville 6: entra con tanta aggressività e incassa subito un'ammonizione dopo poco più di due minuti di partita. Ma il suo ingresso rivitalizza la formazione nordirlandese che gioca un buon secondo tempo.

McNair 5,5: parte bene chiudendo Berardi nelle primissime occasioni, ma crolla alla distanza anche perchè l'esterno offensivo azzurro è davvero in grandissima serata.

Megennis 5,5: prova a lottare contro Chiellini che però nella battaglia fisica è quasi insuperabile e infatti il nordirlandese riesce a fare davvero pochissimo.

dal 77′ Lafferty sv

Whyte 5: non riesce a farsi vedere dai compagni ed è un oggetto estraneo alla squadra. Sbaglia anche la grandissima chance che gli aveva regalato Locatelli col retropassaggio maldestro ad inizio ripresa.

dal 63′ Lavery 5,5: come il compagno riesce a toccare davvero pochissimi palloni contro la coppia centrale azzurra che è insuperabile.

All. Baraclough 5,5: contro la maggiore tecnica della Nazionale azzurra può fare davvero ben poco, ma riesce comunque a tenere il risultato in bilico per quasi 40 minuti. Difficilmente riuscirà a qualificarsi nelle prime posizioni del girone, anche perchè nelle ultime dieci partite ne ha vinta una sola.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Nazionali