Seguici su

Pagelle

Juventus-Lazio 3-1, le pagelle: Morata perfetto, Milinkovic-Savic il peggiore

Esultanza Morata Rabiot Juventus
© imagephotoagency.it

Finisce con la vittoria della Juventus in rimonta. Morata stellare, Milinkovic-Savic sbaglia sul rigore che chiude il match. Le pagelle per il fantacalcio

Il gol di Rabiot e la doppietta di Morata hanno ribaltato il vantaggio iniziale di Correa per il 3 a 1 della squadra di Pirlo nella 26^ di Serie A. Tre punti fondamentali per la Juventus che sale a quota 52 e momentaneamente a -1 dal Milan secondo. Per la Lazio secondo stop esterno consecutivo che frena la corsa della squadra di Inzaghi verso la zona Champions che al momento è distante sei punti a pari partite con l’Atalanta.

Parte bene la Lazio con un tiro di Fares in contropiede che termina di poco alto dopo soli tre minuti. Ancora occasione per gli ospiti che vanno di poco vicini al gol con la punizione di Milinkovic-Savic che è uscita di poco al nono. Vantaggio della Lazio con il contropiede di Correa dopo l’errore di Kulusevski al minuto 14. Prova la Juventus a scuotersi pressando la Lazio in area con i biancocelesti che cercano gloria con le ripartenze per provare a chiudere il match. Prima grande occasione per la squadra di casa con la testa di Morata che non trova l’angolo e la palla esce di centimetri. Pareggio con una grandissima rete di Rabiot con un grandissimo tiro di sinistro che ha sorpreso Reina. Primo tempo finito sull’ 1 a 1 senza recupero.

Inizio vibrante del secondo tempo con una grande azione di Chiesa fermato da Reina. Ha provato a rispondere la Lazio ma la traversa ha fermato Milinkovic-Savic. Vantaggio della Juventus con Morata dopo un grande contropiede insieme a Federico Chiesa, il sinistro dello spagnolo ha trafitto Reina che non poteva nulla al 57esimo. Rigore per la Juventus al 59esimo siglato ancora da Morata per il 3 a 1. Sempre i padroni di casa con Chiesa ma il suo tiro viene comodamente bloccato da Reina dopo 65 minuti. Gran tiro di Immobile al minuto 75 con Szczesny che ha risposto presente.

 

Juventus-Lazio 3-1: le pagelle del match

Juventus

Szczesny 6,5: un gol subito sul quale nulla poteva fare ma anche tante cose fatte bene. Anche questa sera il portiere polacco ci ha messo del suo per la vittoria della squadra che può dare tanta fiducia già in vista del Porto.

Cuadrado 6: tanto atteso il ritorno per il colombiano che ancora non è sicuramente al 100% ma ha dato il suo contributo alla causa. Sono minuti importanti per lui anche in chiave futura, la partita col Porto si avvicina e lui sarà sicuramente pronto.

dal’70 Arthur 6: rispetto al solito la sua assenza dall’inizio non si è sentita. Il brasiliano rimane il miglior centrocampista in rosa per Pirlo e la sua presenza si fa sempre sentire.

Danilo 6,5: continua la grande stagione del brasiliano che si fa notare positivamente in tutte le posizioni del campo. Oggi è stato scelto per fare il centrale di una difesa a quattro e ha mostrato di nuovo le sue qualità anche in fase difensiva. Un tuttofare perfetto per Pirlo.

Demiral 5,5: paradossalmente è andato in difficoltà molto più del compagno che non era nella sua posizione. L’albanese è sembrato in difficoltà soprattutto nei primi minuti con la Lazio che premeva in azioni di contropiede. Dovrà migliorare per il Porto.

Alex Sandro 6: una partita discreta per il brasiliano che è stato spostato nel suo ruolo più congeniale di esterno sinistro nella difesa a quattro ma non ha brillato. Un match diligente anche se ci si può aspettare di più da uno con la sua tecnica.

Bernardeschi 6: sorpresa nell’11 titolare, ha mostrato una prestazione sufficiente ma che non può renderlo entusiasta. Pirlo punta ancora su di lui ma continua a non aver risposte soddisfacenti dall’ex Fiorentina che non riesce ad essere decisivo.

Ramsey 6: il gallese ha fatto il suo compito anche se non ha fatto una partita da ricordare. Il ruolo sicuramente non era il suo ma ha fatto discretamente anche la parte difensiva come non sempre gli capita. Discreto ma ha avuto serate migliori.

dal 70′ McKennie 6: l’americano è stato escluso a sorpresa ed è entrato a partita praticamente finita. Un match diligente per lui che potrebbe giocare da titolare nel prossimo fondamentale incontro.

Rabiot 7: un gol fantastico quello del francese che ha cambiato l’inerzia del match. La sua rete dell’1 a 1 ha cambiato gli assetti e dato grande fiducia alla squadra. Una botta tremenda che è entrata in porta e potrebbe cambiare la sua stagione.

Chiesa 7,5: un assist fantastico per Morata che ha chiuso il match a coronamento di un’altra grandissima prestazione per il numero 22 che è sempre più decisivo in questa squadra. Rimane il giocatore che è migliorato di più da inizio stagione di questa Juventus.

dall’82 Bonucci sv

Kulusevski 5,5: un errore clamoroso quello dello svedese che ha permesso poi a Correa di portare la Lazio momentaneamente in vantaggio. Una partita in crescendo anche se non sembra ancora perfettamente integrato nei meccanismi della squadra.

Morata 8: una doppietta decisiva dello spagnolo che ha deciso la sfida in tre minuti e regalato una vittoria fondamentale ai bianconeri. La sua assenza si è sentita molto nelle scorse partite, questa però può essere quella del rilancio definitivo.

dal 70′ Ronaldo 6: l’ingresso del portoghese è servito per far rifiatare Morata. La partita era praticamente finita e per CR7 sono stati minuti di rodaggio in vista del match di mercoledì con il Porto.

All. Pirlo 6,5: seconda vittoria consecutiva con una squadra che non si è abbattuta dopo il gol di Correa e ha imposto il suo gioco soprattutto dal 30esimo in poi. Una partita migliore rispetto a quella con lo Spezia che può far ben sperare in vista della Champions.

Lazio

Reina 5,5: il portiere spagnolo ha qualche colpa sul primo gol di Rabiot anche se il tiro del francese è sembrato fortissimo. Rispetto ad altre prestazioni non ha entusiasmato anche se il gioco della squadra passa spesso dai suoi piedi.

Marusic 6: Inzaghi lo ha spostato nei tre di difesa e lui ha risposto comunque presente. Si è visto che non era molto sicuro soprattutto a livello di posizionamento ma ha mostrato una grandissima abnegazione nell’aiutare la squadra in un momento di difficoltà.

dall’81 Muriqi sv

Hoedt 5,5: ancora una prestazione non perfetta per il centrale olandese che non riesce a entrare perfettamente nei meccanismi biancocelesti. Sembra spesso in ritardo nei movimenti e sul posizionamento. Deve migliorare anche perchè le assenze si fanno sentire.

Acerbi 6: una partita “normale” per il miglior difensore della Lazio dal quale ci si può aspettare di più in partite come queste. La difesa della Lazio ha tanti assenti e da lui ci si aspetta quel qualcosa in più che però in questa serata non si è visto.

Lulic 6: discreta la partita del giocatore montenegrino anche se si è trovato su una fascia non sua. Ha messo l’esperienza nei minuti che ha giocato non soffrendo troppo i giocatori bianconeri dal suo lato. Non ha ancora i 90 minuti nelle gambe ed è uscito per questo.

dal 54′ Patric 6: lui ha sostituito Lulic e lo ha fatto con diligenza. Il ruolo di esterno a tutta fascia non è probabilmente il suo ma ci ha messo un ottimo spirito di abnegazione aiutando la squadra per quanto possibile. Ha tanti limiti in fase offensiva e li ha dimostrati.

Milinkovic-Savic 5: ingenuo nel momento del rigore che ha chiuso la partita. Il serbo dovrebbe essere il giocatore decisivo dei biancocelesti nei big match ma nella gara di oggi è sembrato avulso dal gioco. Sembra sempre mancargli qualcosa per fare il definitivo salto di qualità.

Leiva 6: una partita diligente per il play brasiliano che ha mostrato le sue ottime qualità anche se non è stato spesso nel vivo del gioco a livello offensivo. L’età comincia a farsi sentire e anche per questo motivo Inzaghi lo ha tolto dopo 55 minuti.

dal 54′ Escalante 5,5: ha dato il cambio a Leiva e non è sicuramente facile essere paragonato a uno come lui. Le sue qualità sono differenti rispetto a quelle del brasiliano ma forse una partita come questa è ancora troppo per lui che deve crescere molto.

Luis Alberto 6: lo spagnolo ha giocato una discreta partita risultando probabilmente il migliore centrocampista dei suoi. Ha provato soprattutto nel primo tempo a inventare ma è calato con il passare dei minuti così come tutta la squadra.

dall’81 Pereira sv

Fares 6: lui è stato scelto per giocare a sinistra con Lulic spostato a destra per l’assenza di Lazzari. L’ex Spal ha risposto presente giocando una partita con buoni contenuti anche se il livello è sembrato troppo alto per lui almeno in questo momento.

Correa 6,5: bellissimo il suo gol che ha aperto le marcature e sembrava far iniziare una grande partita della Lazio. L’argentino è però calato minuto dopo minuto anche se è stato l’unico davanti a provar a creare scompiglio.

Immobile 5: una partita da dimenticare per il bomber biancoceleste. Il numero 17 non si è praticamente mai visto se non per un tiro da lontano che è stato poi parato facilmente da Szczesny. Sicuramente vorrà rifarsi già dal prossimo match.

dall’81 Caicedo sv

All. Inzaghi 5,5: la sua squadra è partita molto bene anche se è calata alla distanza. La panchina è molto sguarnita ma i suoi cambi non sono sembrati azzeccati soprattutto con l’ingresso di Escalante per Lucas Leiva che ha tolto molto ai suoi.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Pagelle

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati