Seguici su

Serie A

Parma-Genoa: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Jurai Kucka Parma
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Parma-Genoa, partita della 28^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La 28^ giornata di Serie A si apre con l’anticipo del venerdì sera tra Parma-Genoa. I ducali sono in ripresa dopo una prima parte di stagione decisamente negativa, con la cura D’Aversa che sta finalmente portando i suoi frutti. Nell’ultima gara, hanno ritrovato una vittoria che manca dallo scorso 30 novembre. Un mese senza successi, invece, per il Genoa, che non vince in campionato dal 6 febbraio. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Parma e Genoa.

Come arriva il Parma

Il Parma, adesso, inizia a crederci verso una salvezza, che fino a poco tempo fa sembrava quasi impossibile. Pesantissimo, infatti, il successo ottenuto dopo quasi quattro mesi di astinenza contro la Roma nell’ultima gara di campionato, con il 2-0 trasformato da Mihaila ed Hernani. Dal 30 novembre ad oggi (Genoa-Parma 1-2), i ducali hanno ottenuto in 18 partite di Serie A 10 sconfitte, sette pareggi ed una sola vittoria. Il trend emiliano, però, è cambiato con l’avvento di D’Aversa, con la squadra che è ritornata a giocare anche un buon calcio, nonostante le diverse assenze (Gervinho e Cornelius in primis). In classifica, il Parma è penultimo in classifica a quota 19 punti e a -4 dal quartultimo posto.

Numeri decisamente negativi anche in termini di gol fatti e subiti, con l’undici crociato che ha segnato solo 25 reti (peggior attacco del campionato), subendone ben 52 (seconda peggior difesa del torneo al pari del Benevento). Lo score del Parma, da questo punto di vista, va meglio fuori che in casa: in 14 partite giocate al Tardini, la formazione di D’Aversa ha gonfiato la rete solo otto volte contro le 22 reti al passivo; fuori dalle mura amiche, invece, i gol fatti sono 17 e quelli subiti 30. Piccola curiosità: i principali marcatori della squadra sono due centrocampisti, Kucka ed Hernani, entrambi a quota sei gol.

Come arriva il Genoa

Il Genoa si è ripreso notevolmente con la cura Ballardini, tant’è che dal momento del suo avvento (prima gara, Spezia-Genoa 1-2) fino ad oggi (Genoa-Udinese 1-1), il Grifone ha raccolto 21 punti, con cinque vittorie, sei pareggi e tre sconfitte. Inoltre, nel 2021 il Genoa è dopo Inter e Juventus la squadra ad aver fatto meglio in campionato. Nonostante questi buoni propositi, la vittoria in quel di Genoa manca dal 6 febbraio (Genoa-Napoli 2-1), visto che nelle ultime sei giornate sono arrivati quattro pareggi e due KO. In classifica, i liguri sono quattordicesimi a quota 28 punti.

Dal punto di vista numerico, i rossoblù hanno messo a referto 28 gol (terzo peggior attacco del campionato), subendone 39 (miglior difesa tra le ultime 10 della classe). Lo score tra casa e trasferta è diverso sia in termini di punti che di gol fatti e subiti: a Marassi, la squadra di Ballardini ha ottenuto 17 punti con 20 reti all’attivo e 21 al passivo; fuori dalle mura amiche, invece, i punti sono 11 con otte reti fatte e 18 subite. Il miglior marcatore della squadra è Mattia Destro (nove gol) che, però, non trova il gol da sette partite.

Orario di Parma-Genoa e dove vederla in tv o in streaming

La partita Parma-Genoa si giocherà venerdì 19 marzo alle ore 20:45 a Tardini. La gara si disputerà a porte chiuse a causa delle restrizioni dovute al Covid-19. Il match sarà trasmesso in diretta e in esclusiva su Sky Sport Serie A (canale 202 del satellite, 473 del digitale terrestre). Parma-Genoa sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now Tv.

Probabili formazioni Parma-Genoa

Tra le fila ducali, D’Aversa dovrebbe fare a meno di Gervinho, Inglese, Iacoponi, Valenti e Nicolussi Caviglia. Dunque, la formazione ducale sarà molto simile a quella vista contro la Roma. In porta, sempre Sepe, con quartetto difensivo formato da Conti e Pezzella laterali e Osorio con Bani al centro della retroguardia.

A centrocampo, il rientrante Kucka e Kurtic sono intoccabili, mentre in mezzo al campo è viva la bagarre tra Hernani e Brugman, con il brasiliano in vantaggio per prendersi una maglia dal primo minuto (per lui, sei gol in campionato). In avanti, a parte l’unica punta Pellé − il quale dovrebbe essere nuovamente confermato dopo la titolarità contro la Roma − è in auge il ballottaggio dei “bambini”: Mihaila-Zirkzee e Man-Karamoh. I due romeni sono leggermente avanti nelle scelte di D’Aversa. Sono due i diffidati in casa Parma, ovvero Gagliolo e Pezzella.

Tra le fila del Genoa, infermeria quasi svuotata con il solo Pellegrini ancora ai box. Dunque, per mister Ballardini è ancora in atto qualche importante ballottaggio in quasi tutte le zone del campo. In porta, ok Perin, mentre in difesa dovrebbe ritornare Masiello, ma attenzione alle quotazioni in salita di Goldaniga e Biraschi; per gli altri due slot, inamovibili Radovanovic e Criscito.

A centrocampo, l’unica bagarre è quella tra Czyborra e Ghiglione per occupare il ruolo di laterale sinistro alto, con il tedesco leggermente avanti, mentre i vari Zappacosta, Zajc, Badelj e Strootman non li smuoverà nessuno. Altri dubbi in avanti, infine, per Ballardini che dovrà decidere se ridare spazio alla coppia Pandev-Destro oppure rimettere dentro l’uzbeko Shomurodov con Scamacca o Pjaca a supporto. I primi due sembrerebbero in vantaggio. Due i diffidati in casa Genoa: Ghiglione e Strootman.

Parma (4-3-3): Sepe; Conti, Osorio, Bani, Pezzella; Kucka, Hernani, Kurtic; Man, Pellé, Mihaila. All. D’Aversa

Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Zajc, Badelj, Strootman, Czyborra; Pandev, Destro. All. Ballardini

Consulta anche tutte le probabili formazioni della 28^ giornata di Serie A

Precedenti Parma-Genoa

Dal 1990, le due squadre si sono affrontate 31 volte. Il bilancio pende a favore dei ducali, che si sono affermati per 14 volte. Otto i successi del Genoa e nove volte la sfida si è conclusa in parità. I gol realizzati dal Genoa sono 30, quelli messi a segno dal Parma 41. L’ultima vittoria del grifone risale alla stagione 2014/15. Due anni prima l’ultimo pareggio tra le due squadre: 1-1 nel marzo del 2014. Molto più recente l’ultima vittoria del Parma, che nello scorso campionato si è imposta con un roboante 4-1 a Marassi, con una tripletta di Cornelius e gol finale di Kulusevski. adesso alla Juventus. Nella gara d’andata, il Parma strappò il successo in casa del Grifone per 2-1, grazie alla doppietta di Gervinho; inutile la rete di Shomurodov.

Parma-Genoa: i consigli del fantacalcio

Passando al capitolo fantacalcio, in casa Parma da tenere d’occhio il giovane Mihaila. Il romeno sta diventando un punto fermo del reparto offensivo ducale, visti i due gol e un assist messi a referto in 11 partite giocate (solo tre da titolare). Inoltre, nelle ultime due giornate tra Fiorentina e Roma ha portato a casa un +7 tra gol e assist siglati. Da sfruttare, dunque, il suo momento di forma. Ok anche Kucka che rientrerà dalla squalifica ed è il miglior marcatore della sua squadra con sei gol.  Da evitare, Bani e Man.

Tra le fila del Genoa, meglio dare spazio ancora a Pandev che, nonostante le 37 primavere sul groppone, non ha assolutamente voglia di fermarsi e di stupire. Sono quattro le reti messe a referto e due gli assist, che gli stanno garantendo una fantamedia pari al 6,52. Da schierare anche Strootman che in partite così difficili potrà dare una grossa mano con la sua esperienza. Inoltre, nell’ultimo turno ha fatto anche un assist e potrebbe ripetersi anche al Tardini. Da evitare Czyborra e Masiello.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati