Seguici su

Nazionali

Qualificazioni Mondiali 2022: il programma della 1^ giornata

twitter.com/FIFAWorldCup

Come arrivano le squadre, orario e dove vedere le gare della prima giornata di qualificazioni ai Mondiali del 2022 in Qatar. In campo tutte le big

Dopo quasi quattro mesi di astinenza, ritorna lo spettacolo delle Nazionali con la prima giornata valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2022 in Qatar. Si gioca mercoledì e giovedì sempre alle 20:45, fatta eccezione per due partite: Turchia-Olanda e Bulgaria-Svizzera, entrambe alle 18:00. Nel weekend, al via la seconda giornata. Di seguito tutto quello che c’è da sapere sulle gare della prima giornata di qualificazione ai Mondiali del 2022.

Turchia-Olanda (mercoledì 24 marzo ore 18:00)

Ad inaugurare questa prima giornata ci penseranno Turchia e Olanda. I padroni di casa devono riscattare una Nations League giocata sottotono e chiusa all'ultimo posto del girone 3 lega B. Dal canto loro, in estate potranno giocarsi gli Europei, visto che fanno parte del gruppo dell'Italia. La squadra biancorossa ha vinto solamente una delle ultime otto partite. Nelle ultime tre partite hanno sempre subito il primo gol del match.

Gli orange sono in striscia da cinque partite, dall'arrivo di Frank De Boer in panchina. Sono ben sette trasferte – quattro vittorie e tre pareggi –  che sono imbattuti in partite ufficiali. Nelle ultime dieci partite fuori casa contro squadre dal ranking Fifa più basso non hanno mai perso – sette vittorie e tre pareggi -.  Questo match rischia di essere già decisivo dato che le due formazioni sulla carta sono le migliori del girone.

Dove vedere Turchia-Olanda: 20 Mediaset (canale 20 del digitale terrestre)

Belgio-Galles (mercoledì 24 marzo 20:45)

Il Belgio è imbattuto in gare casalinghe da ben 29 partite. Le ultime sei vittorie sono arrivate con almeno due gol di scarto. La squadra di Martinez partirà da questa partita per provare a migliorare il terzo posto dei mondiali di Russia 2018. Per far questo si affiderà a tante stelle, una delle più luminose è sicuramente Romelu Lukaku che in questa stagione ha già messo a segno 19 reti. Il gruppo E vede la squadra nettamente favorita per la vittoria del raggruppamento.

Il Galles vuole fermare la sequenza di 63 anni senza raggiungere la fase finale dei Mondiali. Nell'ultima partecipazione alle qualificazioni, è stato sconfitto solamente ai play off. Sono, però, ben 17 partite in trasferta senza vittorie contro squadre dal ranking superiore , cinque pareggi e 12 sconfitte. Il miglior giocatore e faro della nazione rimane sempre Gareth Bale che ha segnato anche in una delle ultime quattro partite con la nazionale che segna la striscia positiva per la squadra dell'isola britannica.

Cipro-Slovacchia (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

Cipro non si è mai qualificato ai Mondiali. Ha una percentuale di vittorie del 18% dal 2000 ad oggi. La vittoria sul Lussemburgo per 2-1 ha fermato una sequenza di sei sconfitte consecutive per i match giocati in casa. Nelle ultime 11 sfide giocate, la squadra dell'isola ha vinto una sola partita, un pareggio e nove sconfitte. Il miglior giocatore della nazionale è Pieros Sotiriou che ha messo a segno tre gol dal 2019 ad oggi.

Sono cinque le partite della Slovacchia in trasferta senza vittorie, due pareggi e tre sconfitte giocando però contro squadre dal ranking maggiore. Sono 16 le partite consecutive giocate lontano da Bratislava con almeno un gol subito, otto delle ultime nove reti sono state prese nel secondo tempo. La formazione di Hapal è al momento in 34esima posizione del ranking Fifa, ben 66 posizioni avanti a Cipro.

Estonia-Repubblica Ceca (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

L'Estonia è il numero 108 del ranking ed è la squadra più bassa di tutto il gruppo E. Non arriva ultima nel girone di qualificazione dal 1994 nonostante nelle otto delle ultime nove partite perse in questa competizione ha suito 2 o + gol di scarto. La sfida si giocherà in campo neutro, in Polonia. Ultima vittoria in partite ufficiali risale al novembre del 2018. Il giocatore da tenere d'occhio è Rauno Sappinen che ha segnato quattro delle ultime cinque reti della squadra.

La Repubblica Ceca arriva a questa sfida dopo la promozione nella UEFA Nations League grazie a quattro vittorie e due pareggi. L'assenza dalla Coppa del Mondo risale al 2006, quando giocò nel girone contro Italia, Ghana e Stati Uniti. Da quel momento in poi ha una media vittorie del 40%, da migliorare per provare a passare il turno. Nelle ultime sei sfide, la squadra ceca è sempre passata in vantaggio, cosa che potrebbe essere utile per un match come questo.

Finlandia-Bosnia (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

La Finlandia è numero 55 del ranking Fifa. Sono ben 29 le partite senza il segno X per la squadra finnica, 18 vittorie e 11 pareggi. In ben 28 di queste 29 sfide, ha sempre vinto la squadra che ha segnato per prima. Nelle ultime due qualificazioni alla Coppa del Mondo, il rendimento è molto basso – due vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte -. Per nove delle ultime 11 partite casalinghe la squadra non ha subito gol.

La Bosnia è in crisi di gol, sono ben quattro delle ultime cinque partite senza reti segnate dalla squadra gialloblù. Nelle gare fuori casa, ha perso solamente una delle ultime quattro partite nelle qualificazioni, una vittoria, due pareggi e una sconfitta. La squadra di Petev ha segnato più di un gol una sola volta nelle ultime quattro partite. Giocatore da considerare per questa partita è Miralem Pjanic che ha segnato una doppietta nell'ultimo incontro tra le due squadre.

Francia-Ucraina (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

La squadra transalpina è campione in carica. Negli otto confronti con l'Ucraina ha vinto tre volte, tre pareggi e una sconfitta. La formazione di Deschamps è numero due del mondo e ha una striscia positiva di 13 partite, 11 vittorie e due pareggi. I Blues non perdono il primo incontro casalingo nella qualificazione alla Coppa del Mondo dal 1968 con nove vittorie e un pareggio. Olivier Giroud ha una media di un gol a partita nelle ultime cinque uscite con la sua nazionale.

Sono tre le sconfitte nelle ultime quattro uscite ufficiali per la squadra gialloblù.  L'unica vittoria è arrivata contro la Spagna. Sono tre le trasferte consecutive senza vittorie contro squadre dal ranking FIFA superiore. Quando segna, però, ha perso solo due delle ultime cinque trasferte quando ha segnato il gol d'apertura del match. La squadra allenata da Shevchenko è attualmente in 24esima posizione del ranking e la favorita alla seconda piazza del girone. Da tenere d'occhio Ruslan Malinovskyi che spesso segna la prima rete della sua squadra.

Dove vedere Francia-Ucraina: 20 Mediaset (canale 20 del digitale terrestre)

Gibilterra-Norvegia (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

Nel 2020 la nazionale ha scritto un pezzo della propria storia non perdendo per ben quattro partite consecutive anche se con squadre al di sotto della 180esima posizione del ranking. La squadra della Rocca ha segnato nelle ultime quattro partite casalinghe – una vittoria, un pareggio e due sconfitte – anche contro la Svizzera che al momento è al 16esimo posto. Nelle ultime quattro partite contro una delle prime 50 del ranking, ha sempre perso con almeno quattro reti.

La Norvegia punta a tornare in Coppa del Mondo, manca da questa competizione dal 1998. Solo due le sconfitte nelle ultime 16 partite – sette vittorie, sette pareggi e due sconfitte – a dimostrazione dell'ottimo momento della nazionale rossoblù. Una squadra che però non segna molto nelle partite in trasferta. Solamente in quattro delle ultime 11 trasferte ha messo a segno due o + gol. Il giocatore più forte è sicuramente Erling Haaland. Per lui sei gol in sette presenze, 0,86 gol a partita per lui.

Lettonia-Montenegro (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

La Lettonia arriva a questa partita dopo la terza posizione in UEFA Nations League D nel gruppo 1 insieme a Far Oer, Malta e Andorra. Un ruolino di marcia senza vittorie con due pareggi e una sconfitta. Una terza piazza che non permetterà alla formazione di andare nella League C. Attualmente la squadra biancorossa è in 142esima posizione del ranking Fifa ed è la penultima di questo girone, avanti solamente a Gibilterra.

Il Montenegro ha vinto il proprio girone di UEFA Nations League C salendo in League B per la prossima edizione. Ben 13 i punti conquistati nelle sei partite con quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta. La squadra allenata da Hadzibegic punta tutto su Stevan Jovetic e Adam Marusic che sono i due giocatori di maggior spessore di questa squadra. La qualificazione sembra molto complicata ma può partire con il piede giusto già in questa sfida.

Malta-Russia (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

Malta vuole migliorare la sua situazione che ha visto guadagnare solo un punto nell'ultimo girone di qualificazione, un pareggio e ben nove sconfitte. Malta ha vinto solamente cinque partite ufficiali negli ultimi 21 anni. Sono quattro le sconfitte consecutive in match casalinghi, sei delle ultime otto volte ha perso con almeno due gol di scarto. Un giocatore in forma è Luke Montebello che ha messo a segno cinque nelle ultime quattro partite di club.

Obiettivo terza partecipazione consecutiva per la squadra russa dopo l'era post sovietica. Le ultime cinque vittorie ufficiali hanno visto la squadra vincere segnando almeno tre gol. Tre delle ultime cinque vittorie in trasferta hanno visto la squadra di Cercesov non prendere alcun gol. Il miglior giocatore è Artem Dzyuba che ha segnato in tre delle ultime cinque vittorie in trasferta della Russia, due volte su tre ha segnato nel secondo tempo.

Portogallo-Azerbaigian (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

La squadra lusitana ha raggiunto la seconda posizione nel proprio girone di UEFA Nations League A arrivando dietro alla Francia conquistando ben 13 punti in sei sfide. Nel gruppo A di queste qualificazioni alla Coppa del Mondo la formazione guidata da Cristiano Ronaldo è nettamente favorita per arrivare poi in Qatar nel 2022. Il ranking è molto positivo per questo team che al momento è in quinta posizione molto vicino all'Inghilterra quarta.

L'Azerbaigian è arrivato terzo nel proprio girone di UEFA Nations League C dietro a Montenegro e Lussemburgo conquistando solamente sei punti in sei partite. Una squadra che parte sicuramente sfavorita sia in questa partita che nel girone A per provare almeno a raggiungere i play out. La formazione è allenata da un italiano, Gianni De Biasi, che sta provando a dare un gioco ad un 11 che non ha grandissime individualità in rosa.

Serbia-Irlanda (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

Ci sarà anche un po' d'Italia in questa partita con Davide Massa che arbitrerà il match di Belgrado. La squadra di casa ha raggiunto il terzo posto nella UEFA Nations League B conquistando sei punti in sei partite con nove gol fatti e sette subiti. Una squadra che ha una grande impronta in Serie A con due giocatori come Milinkovic-Savic e Vlahovic che possono rappresentare il presente e il futuro della squadra allenata da Jankovic.

L'Irlanda anche ha partecipato alla UEFA Nations League B con un terzo posto nel gruppo quattro con Galles, Finlandia e Bulgaria. Sono soltanto tre i punti conquistati dalla formazione britannica grazie a tre pareggi. L'allenatore Kenny sta provando a dare un'impronta ad una squadra che si sta rinnovando dopo un ottimo periodo con giocatori di discreto richiamo che stanno finendo la carriera. Partirà sicuramente sfavorita in questa partita ma ci proverà.

Slovenia-Croazia (mercoledì 24 marzo ore 20:45)

Una partita sicuramente molto sentita tra due squadre della penisola balcanica. La squadra di casa arriva a questa sfida dopo una cavalcata in UEFA Nations League C in un gruppo contro Grecia, Kosovo e Moldavia. Nei match contro una delle prime venti del ranking Uefa ha trovato però solamente due vittorie nelle ultime 12 sfide, subendo più di due gol in cinque delle sette sconfitte. Haris Vuckic è la punta che ha segnato la metà dei gol complessivi nel girone di Nations League.

La Croazia si è salvata solamente grazie agli scontri diretti e sono quattro le partite senza vittorie, risultato peggiore sotto la guida di Dalic. La squadra è comunque la favorita nel girone e ha trovato otto risultati utili nelle ultime 10 partite di qualificazione in Coppa del Mondo. Nelle ultime 12 trasferte però ha subito gol per 11 volte, unica volta con rete inviolata contro la Slovacchia. Nikola Vlasic ha segnato cinque gol nelle ultime 12 uscite con la Croazia.

Bulgaria-Svizzera (giovedì 25 marzo ore 18:00)

Match che riguarda anche l'Italia dato che le due formazioni sono inserite nel gruppo C degli azzurri. La formazione di casa è retrocessa nell'ultima UEFA Nations League B nel gruppo quattro con Galles, Finlandia e Irlanda trovando solamente due punti in sei partite. La formazione allenata da Dermendzhiev è una squadra che segna molti pochi gol e subisce molto. Sarà un match davvero complicato contro un'ottima squadra.

Terzo posto per la squadra allenata da Petkovic nel girone di Uefa Nations League che ha permesso di salvarsi. Una squadra che spesso gioca con un 4-4-1-1 che tende ad essere molto difensivo con il solo Seferovic davanti a fare reparto da solo. La squadra biancorossa è la seconda favorita di questo girone e proverà a dare filo da torcere all'Italia per la qualificazione diretta alla prossima Coppa del Mondo.

Israele-Danimarca (giovedì 25 marzo ore 18:00)

Israele è numero 87 del ranking Fifa e parte sicuramente da sfavorito. Ha vinto solamente tre delle ultime 14 partite uscendo sempre sconfitta contro una delle prime 25 della classifica. Nelle ultime sei partecipazioni alla Coppa del Mondo la squadra biancazzurra si è sempre classificata in terza o quarta posizione e vuole provare ora a fare un passo in più. Sicuramente un giocatore da tenere d'occhio è Zahavi che ha segnato tre gol nelle ultime due partite casalinghe della nazionale.

La Danimarca è numero 12 ed è la grande favorita di questo girone che però potrebbe essere uno dei più equilibrati tra quelli europei. Prima della sconfitta contro il Belgio per 4-2 erano quattro le vittorie consecutive per la Danimarca e vuole riprendere sicuramente la corsa per trovare la seconda qualificazione consecutiva dopo gli ottavi di finale di Russia 2018. Il giocatore simbolo rimane Christian Eriksen che ha segnato nelle ultime tre vittorie in trasferta della sua nazionale.

Andorra-Albania (giovedì 25 marzo ore 20:45)

Match del gruppo I che vede la formazione ospite molto favorita. La squadra di casa è arrivata ultima nel Gruppo 1 della UEFA Europa League D nel gruppo con Far Oer, Malta e Lettonia trovando solamente due punti in sei partite. Un rendimento molto basso con una sola rete segnata e ben 11 subite. Rendimento che mette la squadra come la seconda peggiore del gruppo I davanti solamente a San Marino.

L'Albania proverà a giocarsi la seconda piazza con la Polonia anche se parte nettamente da sfavorita. Ha vinto il suo gruppo 4 nella UEFA Europa League C contro Bielorussia, Lituania e Kazakistan con ben 11 punti in sei partite e si è qualificata per la “Serie B” nella prossima edizione di questa competizione. Questa partita dovrebbe essere molto semplice per una squadra che vuole provare a qualificarsi alla prossima Coppa del Mondo.

Germania-Islanda (giovedì 25 marzo ore 20:45)

La formazione tedesca è la grande favorita del gruppo J di queste qualificazioni alla Coppa del Mondo 2022. La squadra si è classificata seconda nel gruppo 4 della UEFA Nations League A dietro alla Spagna con un'incredibile 6-0 preso nell'ultima partita. Una situazione non facile per una squadra abituata a vincere e che vuole riscattarsi subito dopo una batosta quasi senza precedenti. Un match questo che può però vederla vincitrice.

Nessun punto per l'Islanda nel girone 2 della UEFA Nations League A che vede la squadra dell'isola scendere in B per la prossima edizione. Una sqaudra che ha avuto il suo apice nella scorsa Coppa del Mondo anche se al momento sembra in calo di rendimento. In questo girone sarà in lotta con la Romania per raggiungere il secondo posto e quindi la qualificazione ai play off per poi provare a salire fino al Qatar 2022.

Inghilterra-San Marino (giovedì 25 marzo ore 20:45)

La squadra di casa è sicuramente favorita in questa partita. Ha raggiunto il terzo posto nel Gruppo 2 della UEFA Nations League A in un girone con Belgio, Danimarca e Islanda. La squadra di Southgate è molto giovane e può risultare una delle sorprese proprio alla prossima Coppa del Mondo. Quarta del ranking Fifa, è la grande favorita del gruppo I che non dovrebbe avere problemi a vincere.

San Marino sarà la cenerentola del gruppo ma proverà a mostrare tutta la propria forza di volontà in un gruppo che la vede molto sfavorita. Nella UEFA Nations League ha raggiunto due punti nel gruppo 2 contro Gibilterra e Liechtenstein senza però segnare alcuna rete ma subendone soltanto tre in quattro sfide. Un risultato storico per una nazione di dilettanti che punta sempre a fare il massimo possibile.

Italia-Irlanda del Nord (giovedì 25 marzo ore 20:45)

L'Italia è la grande favorita del gruppo C e partirà da Parma per provare a qualificarsi alla prossima Coppa del Mondo dopo la clamorosa eliminazione ai play off prima di Russia 2018 contro la Svezia. La squadra di Mancini ha vinto il suo gruppo di UEFA Nations League conquistandosi un posto nella fase finale. Sarà anche una delle nazioni che giocherà in casa il suo girone degli Europei 2021 e proverà ad andare il più avanti possibile.

L'Irlanda del Nord è arrivata ultima nel Gruppo 1 della UEFA Nations League B e quindi è retrocessa nel gruppo C. Solamente due i punti conquistati nelle sei partite contro Austria, Norvegia e Romania. Obiettivo della formazione è sicuramente quello di arrivare il più in alto possibile anche se sembra davvero molto complicato pensarla per un piazzamento ai play off ai danni dell'Italia o della Svizzera.

Tutto su Italia-Irlanda del Nord: precedenti, probabili formazioni e dove vederla in tv

Dove vedere Italia-Irlanda del Nord: RAI 1 

Liechtenstein-Armenia (giovedì 25 marzo ore 20:45)

Sfida tra due squadre che non hanno grandi ambizioni nel gruppo J di queste qualificazioni. La squadra di casa ha raccolto cinque punti nel Gruppo 2 della UEFA Nations League raggiungendo il secondo posto dietro a Gibilterra. Una squadra che sarà probabilmente quella cuscinetto del girone come è quasi sempre accaduto nella storia di questa competizione. Nelle ultime due partite ufficiali due pareggi contro San Marino e Gibilterra.

L'Armenia ha vinto il proprio girone di UEFA Nations League C e si è qualificata per la Serie B. Sarà pesante però l'assenza del giocatore della Roma Mkhitaryan che ancora non si è ripreso dall'infortunio. Una partita questa comunque assolutamente da vincere per poter sperare di raggiungere almeno il secondo posto di un girone che vede la Germania grande favorita.

Moldavia-Far Oer (giovedì 25 marzo ore 20:45)

Le due squadre dal ranking Fifa più basso del gruppo F si incontreranno nel primo match del girone. La squadra di casa è retrocessa nella Serie D della UEFA Nations League con il solo punto conquistato nel girone con Slovenia, Grecia e Kosovo. Un match questo però che potrebbe vedere la squadra favorita almeno per avere qualche punto in un girone molto complicato.

La nazionale delle Isole Far Oer ha vinto il proprio girone della League D grazie ai 12 punti conquistati con ben tre vittorie e tre pareggi in un girone con Malta, Lettonia e Andorra. Rimane la squadra cuscinetto del girone anche se può provare a fare punti in questa partita e soprattutto in quella di ritorno in casa. Rimane un girone molto complicato per una delle squadre con il ranking Fifa peggiore in Europa.

Romania-Macedonia del Nord (giovedì 25 marzo ore 20:45)

La Romania si giocherà con l'Islanda e l'Armenia il secondo posto del girone per poter poi giocare i play off per Qatar 2022. La squadra di Radoi si è piazzata in terza posizione nella League B della UEFA Nations League con otto punti dietro ad Austria e Norvegia ma avanti all'Irlanda del Nord. Una partita, quella che si giocherà a Bucarest, che la squadra deve vincere per poter poi sperare in futuro. Da tenere d'occio Denis Man che ora gioca al Parma.

Ottimo il rendimento della Macedonia del Nord nel Gruppo 2 della UEFA Nations League C dietro all'Armenia ma avanti alla Georgia ed Estonia con ben nove punti conquistati. Una partita questa però che vede la squadra nettamente sfavorita anche se non battuta dall'inizio. L'obiettivo di questa squadra è sicuramente far bene in un girone che la vede come pronostico avanti solamente al Liechtenstein.

Scozia-Austria (giovedì 25 marzo ore 20:45)

Match molto intrigante quello che si giocherà a Glasgow tra le due squadre che sulla carta daranno più fastidio alla Danimarca in chiave qualificazione. La formazione di casa ha raggiunto la seconda posizione dietro alla Repubblica Ceca nel gruppo 2 della UEFA Nations League davanti però ad Israele e Slovacchia rimanendo nella categoria. Due però le sconfitte consecutive che hanno minato il percorso che era di grande livello della squadra di Clarke.

L'Austria ha fatto una grande impresa qualificandosi per la Serie A della UEFA Nations League davanti alla Norvegia, Romania e Irlanda del Nord nel gruppo 1. Un risultato incredibile per una squadra che sta salendo di qualità di partita in partita. Obiettivo minimo è quello del secondo posto in un girone non proibitivo per gli uomini del tedesco Foda. Superare la Danimarca non sarà facile ma ci proveranno sicuramente.

Spagna-Grecia (giovedì 25 marzo ore 20:45)

Le furie rosse sono le grandi favorite del gruppo B anche se dovranno fare attenzione alla Svezia e proprio alla Grecia. La squadra di Luis Enrique però ha dimostrato una forza incredibile nel proprio girone di UEFA Nations League come dimostra anche la vittoria contro la Germania per 6-0 nell'ultimo turno del girone. Una squadra davvero completa che sembra molto favorita in questo confronto contro gli ellenici.

La Grecia sta vivendo un momento di stanca della propria nazionale come dimostra anche la seconda piazza dietro alla Slovenia nel Gruppo 3 della UEFA Nations League che non hanno permesso alla squadra di Schip di tornare nella Serie B europea. In questo girone l'obiettivo è la seconda piazza per poi poter fare i play off anche se questa partita in terra iberica sembra al quanto proibitiva.

Svezia-Georgia (giovedì 25 marzo ore 20:45)

Altra partita del gruppo B che merita molta attenzione. A Solna, infatti, tornerà Zlatan Ibrahimovic. L'attaccante del Milan ha deciso di tornare in nazionale con l'obiettivo di raggiungere la Coppa del Mondo in Qatar nel 2022 a 41 anni. Un obiettivo difficile ma non impossibile soprattutto con i play off. La squadra scandinava difficilmente potrà superare in classifica la Spagna ma il secondo posto sembra alla loro portata.

La Georgia ha raggiunto il terzo posto nel Gruppo 2 della UEFA Nations League dietro ad Armenia e Macedonia del Nord ma davanti all'Estonia. Una formazione che non si pone grandi obiettivi davanti a sé se non quello di prendere più punti possibili. Sono solo sette i punti conquistati nelle sei partite del girone con una vittoria e ben quattro pareggi a dimostrazione comunque della forza mentale della formazione.

Ungheria-Polonia (giovedì 25 marzo ore 20:45)

Partita del gruppo I tra due squadre che proveranno a raggiungere la seconda piazza del girone dietro all'Inghilterra grande favorita. La squadra di casa arriva a questo match dopo la vittoria della UEFA Nations League B nel girone 3 davanti a squadre molto blasonate come Russia, Serbia e Turchia. Una dimostrazione di forza per una squadra in grande crescita.

La Polonia sulla carta è la seconda forza di questo girone ma già in una partita come questa deve stare attenta a non perdere punti molto preziosi. La formazione di capitan Lewandowski ha raggiunto il terzo posto nel girone dell'Italia della UEFA Nations League dietro anche all'Olanda ma avanti alla Bosnia ed è rimasta nella massima categoria. Per i biancorossi un inizio molto delicato che può condizionare tutto il girone.

 


Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Nazionali