Seguici su

Serie A

Serie A, la classifica a confronto con la scorsa stagione dopo 26^ giornate

Esultanza giocatori Milan
© imagephotoagency.it

La classifica di Serie A dopo 26 giornate, a confronto con quella della scorsa stagione dopo lo stesso numero di partite

La 26^ giornata di Serie A si è conclusa con il big match tra Inter e Atalanta che ha visto la squadra di Conte vincere per 2 a 1 e confermarsi in vetta alla classifica. Vittoria importante per il Milan che espugna il Bentegodi di Verona senza molti titolari per 2 a 0. Anche la Juventus prosegue la marcia con la una vittoria interna con la Lazio per 3 a 1. Ci sono state anche partite scoppiettanti in zona salvezza con il rocambolesco 3 a 3 tra Fiorentina e Parma ed il pareggio all'ultimo secondo di Nainggolan per il Cagliari contro la Sampdoria.

La capolista Inter sta anche migliorando di molto il raffronto rispetto alla scorsa stagione con un margine di cinque punti e una consapevolezza maggiore in vista del finale di campionato per provare a portare a casa il 19esimo scudetto. Continua l'incredibile corsa del Milan che con la vittoria di Verona portano il differenziale con il 2019/20 a un'impressionante +20. Il distacco dai cugini nerazzurri rimane di sei punti ma la squadra di Pioli sta continuando ad impressionare per facilità di gioco e grandi risultati. La vittoria contro la Lazio, ha permesso alla Juventus di mantenere il passo ma la differenza rispetto a 12 mesi fa rimane ampia con gli undici punti in meno rispetto alla gestione Sarri che portò i bianconeri al nono scudetto consecutivo. C'è comunque da considerare che la squadra piemontese deve ancora recuperare il match contro il Napoli che dovrà giocarsi allo Stadium il 17 marzo alle ore 18:45.

La seconda squadra con un plus maggiore è il Napoli. La squadra di Gattuso ha battuto il Bologna allo stadio Maradona nell'ultima giornata ed ha ben otto punti in più rispetto alla scorsa stagione e una partita ancora da recuperare seppur contro la Juventus a Torino. Il pareggio subito all'ultimo secondo ha fermato la Sampdoria che però ha ancora sei punti in più rispetto a 12 mesi fa e sta viaggiando ad un'ottima media per raggiungere in breve tempo la quota salvezza. Buon progresso per la Roma che ha cinque punti in più. La squadra di Fonseca ha battuto il Genoa all'Olimpico dopo una partita spigolosa che ha però permesso alla formazione giallorossa di raggiungere di nuovo il quarto posto.

Buon progresso per Sassuolo e Udinese. Le due squadre si sono affrontate nell'ultimo turno con la vittoria dei friulani alla Dacia Arena per 2 a 0 che ha praticamente regalato già la salvezza per Gotti e i suoi uomini. La sconfitta subita dalla formazione di De Zerbi non ha però rovinato una stagione che rimane di ottimo livello fino a questo momento. Per tutte e due le squadre hanno quattro punti in più rispetto alla scorsa stagione a dimostrazione dell'ottimo lavoro svolto anche dai due tecnici. Un progresso, seppur minimo, c'è anche per il Genoa di Ballardini che ha due punti in più ma soprattutto un vantaggio maggiore rispetto alla zona salvezza.

La squadra con il peggior differenziale è il Parma. I ducali hanno pareggiato a Firenze all'ultimo secondo dopo aver assaporato la vittoria e hanno raggiunto quota 16 punti, ben 20 in meno rispetto allo scorso anno. Una situazione complicatissima per la squadra emiliana che deve recuperare sei punti al Cagliari per la salvezza. Subito dietro, in questo confronto, c'è la Lazio. I biancocelesti di Inzaghi hanno 19 punti in meno e una classifica che comincia a preoccupare. Sono sette i punti da recuperare sul quarto posto anche se rimane una partita da recuperare contro il Torino.

I sette punti in tre partite hanno sistemato leggermente la situazione del Cagliari. La cura Semplici sembra funzionare per i sardi che hanno 10 punti in meno rispetto allo scorso anno ma la consapevolezza, ora, di potersi salvare. Il Torino ha otto punti in meno e lo spettro della Serie B. La squadra di Cairo deve recuperare si due partite ma con squadre di livello come Sassuolo e Lazio e potrebbe non fare punti. Flessione importante per il Bologna con sei punti in meno così come sono quattro le lunghezze da recuperare per Prandelli rispetto a Iachini con la sua Fiorentina. Lievissima flessione per l'Atalanta, mentre è invariata la situazione del Verona di Juric.

Serie A, come cambia la classifica dopo la 26^ giornata

Risultati 26^ giornata di Serie A 2020/21

Spezia-Benevento 1-1

Udinese-Sassuolo 2-0

Juventus-Lazio 3-1

Roma-Genoa 1-0

Verona-Milan 0-2

Fiorentina-Parma 3-3

Crotone-Torino 4-2

Sampdoria-Cagliari 2-2

Napoli-Bologna 3-1

Inter-Atalanta 1-0

Classifica Serie A 2020/21

Inter 62 (+5 rispetto allo scorso anno)

Milan 56 (+20)

Juventus 52 (-11)*

Roma 50 (+5)

Atalanta 49 (-2)

Napoli 47 (+8)

Lazio 43 (-19)*

Verona 38 (0)

Sassuolo 36 (+4)*

Sampdoria 32 (+6)

Udinese 34 (+4)

Bologna 28 (-6)

Genoa 27 (+2)

Fiorentina 26 (-4)

Spezia 26 (in serie B)

Benevento 26 (in serie B)

Cagliari 22 (-10)

Torino 20 (-8)**

Parma 16 (-20)

Crotone 15 (in serie B)

*una partita in meno

**due partite in meno

La classifica marcatori completa della Serie A 2020/21


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A