Seguici su

Serie A

Torino-Juventus: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

esultanza gol Cristiano Ronaldo Juventus
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c'è da sapere su Torino-Juventus, partita della 29^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Conclusa la sosta per le Nazionali, la Serie A riparte con una giornata molto interessante e che si giocherà tutta nella stessa giornata: sabato 3 aprile. Il match delle 18:00 è uno dei più affascinanti di giornata come il derby della Mole tra Torino Juventus che si giocherà allo stadio Olimpico Grande Torino. I granata vogliono ripartire dalla sconfitta subita a Marassi contro la Sampdoria di Ranieri per 1 a 0. La formazione bianconera, invece, deve invertire la rotta dopo l'incredibile sconfitta casalinga allo Stadium contro il Benevento per 1-0. La squadra di Nicola è attualmente in 17esima piazza con 23 punti, quella di Pirlo è terza a quota 55. Tutto quello che c'è da sapere sul match tra Torino e Juventus.

Come arriva il Torino

La squadra di Nicola sta vivendo un campionato molto complicato che la vedrà probabilmente lottare per la salvezza fino alla fine della stagione. La classifica parla di soli 23 punti conquistati frutto di quattro vittorie, 11 pareggi e 12 sconfitte. Un rendimento davvero di livello molto basso anche se con l'arrivo del nuovo tecnico le cose sono andate leggermente meglio. Nelle ultime cinque partite sono stati sei i punti conquistati con due vittorie e tre sconfitte. L'attacco è il reparto che funziona meglio con le 39 reti messe a segno, 1,40 a partita, ma la difesa langue con ben 50 reti subite, 1,85 ogni 90 minuti. Come detto la situazione è molto critica con un solo punto di vantaggio sul Cagliari terzultimo.

La situazione nelle gare casalinghe è, se possibile ancora peggiore della stagione nel complesso. Il Torino è la peggiore squadra della Serie A per rendimento casalingo. Sono solamente 10 i punti conquistati in 13 partite frutto di una vittoria, sette pareggi e cinque sconfitte. L'attacco non rende al meglio come dimostrano le 18 reti, 1,38 a partita mentre la difesa continua a subire molto, 23 gol presi con una media di 1,77 ogni 90 minuti. L'unica nota positiva sono i sei punti conquistati nelle ultime cinque partite giocate al Grande Torino con una vittoria, tre pareggi e una sola sconfitta nel match contro l'Inter. Il migliore giocatore rimane sempre Andrea Belotti. Il “gallo” è il capitano e il trascinatore di questa squadra come dimostrano anche le 11 realizzazioni fatte fin qui.

Come arriva la Juventus

I bianconeri sono in una fase molto complicata del campionato. L'eliminazione con il Porto in Champions League ha scombinato i piani della squadra di Pirlo che da nove anni consecutivi vince il campionato ma in questa stagione sembra dover abdicare. La classifica dice 55 punti, 10 in meno dell'Inter capolista, grazie a 16 vittorie, sette pareggi e quattro sconfitte. Un rendimento che sembrava molto in crescita prima della debacle contro il Benevento nell'ultima giornata di campionato. L'attacco è di buon livello come dimostrano le 54 reti segnate, 2 a partita ma come sempre il fortino principale è quello offensivo con le sole 23 reti subite,  0,85 ogni 90 minuti che rendono i bianconeri la migliore difesa di tutto il torneo. Il sogno è quello di raggiungere l'Inter ma sembra alla portata solamente un piazzamento per la Champions League.

Il rendimento lontano dallo Stadium è un altro problema della squadra bianconera. Nelle 13 partite giocate fuori casa, sono solamente 23 i punti conquistati frutto di sei vittorie, cinque pareggi e due sconfitte. Questo dovuto anche ad una minor propulsione offensiva, sono 25 i gol segnati 1,92 a match ma soprattutto a una maggior fragilità difensiva come dimostra la media di 1 gol a partita per 13 complessivi. Nelle ultime cinque uscite lontano dal proprio terreno di gioco i punti conquistati sono solamente sette frutto di due vittorie, un pareggio e due sconfitte contro l'Inter e Napoli. Il miglior giocatore è sicuramente Cristiano Ronaldo. Il portoghese ha subito molte critiche in questa stagione ma ha comunque già realizzato 23 gol in questo campionato che lo rendono il miglior cannoniere del torneo davanti a Lukaku che è a quota 19.

Orario di Torino-Juventus e dove vederla in tv o in streaming

La partita Torino-Juventus si giocherà sabato 3 aprile alle ore 18:00 allo Stadio Olimpico Grande Torino. La gara si giocherà a porte chiuse a causa delle misure restrittive dovute al Covid-19. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva su DAZN, sul canale DAZN (209 del satellite) per i clienti che hanno aderito all'offerta Sky-DAZN. La partita si potrà seguire anche su Sky Q.

Probabili formazioni Torino-Juventus

Sono molte le assenze per Nicola in vista di questo delicatissimo derby. Mancheranno, infatti, Singo e LyancoIl modulo dovrebbe essere confermato con il 3-5-2 che qualche sparuto risultato sta portando ai granata. In porta confermatissimo Sirigu, la difesa sarà quasi sicuramente composta da Izzo-Bremer-Rodriguez con Buongiorno pronto a prendere il posto di uno dei tre. A centrocampo spazio per Vojvoda che sostituirà l'infortunato Singo. Ansaldi giocherà sulla fascia sinistra con Murru pronto ad entrare.

Al centro del campo agiranno Baselli-Rincon Mandragora con Lukic e Linetty che faranno di tutto per far cambiare le idee al proprio allenatore fino a pochi minuti dall'inizio del match. In avanti la coppia dovrebbe essere formata da Sanabria Belotti con Zaza e Verdi pronti ad entrare, in caso di occorrenza, a partita in corso per provare a cambiare l'esito del match.

La Juventus di Pirlo ha l'infermeria quasi svuotata con l'assenza certa soltanto di Demiral che è stato positivo all'ultimo tampone effettuato con la Turchia e ha fatto rientro in anticipo a Caselle. Bonucci è indisponibile a causa della positività al Covid-19. Ci sarà un probabile ritorno alla difesa a quattro casa bianconera con Chiellini e De Ligt davanti a Szczesny anche se Alex Sandro sono pronti e potrebbero giocare anche dall'inizio del match. Ai lati Cuadrado e Danilo. A centrocampo sulle fasce spazio a Chiesa e un ballottaggio tra Ramsey Kulusevski con il gallese leggermente favorito

Titolari Bentancur Rabiot anche per la cena contro le norme anti-Covid che ha visto coinvolti McKennie, Arthur e Dybala a pochi giorni dal derby e che vedrà i tre giocatori che riceveranno sicuramente una multa molto salata dalla società e non convocati per il derby della Mole. In attacco ci sarà la coppia ormai titolare di Pirlo composta da Morata Ronaldo con Kulusevski che siederà in panchina insieme a Bernardeschi pronti ad entrare a partita in corso per provare a cambiare un po' la situazione.

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Bremer, Rodriguez; Vojvoda, Baselli, Rincon, Mandragora, Ansaldi; Sanabria, Belotti. All. Nicola

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Chiellini, De Ligt, Danilo; Ramsey, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Morata, Ronaldo. All. Pirlo

Consulta anche: tutte le probabili formazioni della 29^ giornata

Precedenti Torino-Juventus

Sono 151 i precedenti derby della Mole. Il vantaggio è per la Juventus che ne ha vinti 73, 43 pareggi e 35 vittorie per il Torino. Nelle partite giocate con i granata “in casa” La situazione si mitiga un po' con 20 vittorie per il Toro, 23 pareggi e 34 per la squadra bianconera. Il miglior marcatore della sfida è un grande del calcio italiano come Giampiero Boniperti con 14 gol fatti. In seconda posizione c'è un giocatore che ha giocato con entrambe le maglie come Guglielmo Gabetto che ha segnato 9 volte con entrambe le maglie. Nella scorsa stagione la vittoria è andata ai bianconeri per 1-0 grazie alla rete di De Ligt dopo 70 minuti in un match molto combattuto.

Torino-Juventus: i consigli per il fantacalcio

Sarà una partita molto combattuta e potrebbe essere decisa dai grandi giocatori. Per questo un giocatore consigliato per il fantacalcio non può che essere Andrea Belotti. Il capitano del Torino ha già segnato 11 reti in questo campionato e può essere decisivo anche in questa partita che può rilanciare i granata. Combattere è uno dei suoi punti di forza e potrebbe farlo anche in questo match. Altro giocatore che può far bene è Ansaldi. L'argentino prenderà il posto di Singo e dalle sue parti avrà Chiesa, un cliente sicuramente non facile ma che potrebbe lasciare degli spazi che un giocatore esperto come lui può sfruttare. Da evitare sicuramente Sirigu. La difesa del Torino soffre e un attacco come la Juventus può approfittarne.

Per i bianconeri sicuramente si può puntare su Cristiano Ronaldo. Il portoghese ha già segnato 23 gol in questo campionato e vuole proseguire la stagione in questo senso. Per lui ora non rimane che vincere la classifica cannonieri e continuare a segnare. Altro nome buono è quello di Cuadrado. Il colombiano sta vivendo una grande stagione e dalle sue parti avrà Nicola Murru che potrebbe soffrirlo molto, si può prevedere un bonus e un ottimo voto per lui. Da evitare Rabiot. Il francese rimane un giocatore che non entusiasma e può soffrire il centrocampo avversario.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A