Seguici su

Serie A

Lazio-Benevento: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Ciro Immobile Lazio
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Lazio-Benevento, partita della 31^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Si infiamma la volata Champions League con ben sei squadre racchiuse nell'arco di nove punti. Una di queste è la Lazio che domenica 18 aprile sfiderà il Benevento allo stadio Olimpico di Roma. I biancocelesti sono sesti in graduatoria a quota 55 punti ma con una gara da giocare (quella contro il Torino) e nell'ultimo turno hanno trovato tre pesantissimi punti al fotofinish contro il Verona. Quanto al Benevento, la squadra di Pippo Inzaghi è ancora legata alla corsa salvezza anche se gli otto punti di distacco dal Cagliari terzultimo possono far dormire sonni tranquilli ai tifosi sanniti. Tutto quello che c'è da sapere su Lazio-Benevento.

Come arriva la Lazio

L'eliminazione agli ottavi di finale di Champions League contro il Bayern Monaco non ha influito sul cammino nazionale della Lazio che in campionato è in serie positiva da quattro turni (successi contro Crotone, Udinese, Spezia e Verona). Sofferte le ultime due vittorie contro liguri e veneti, arrivate entrambi nei minuti conclusivi di gara, rispettivamente grazie a Caicedo e Milinkovic Savic. In classifica, i capitolini si trovano al sesto posto con 55 punti all'attivo, a -6 dal quarto posto occupato dall'Atalanta. Inoltre, la Lazio è in attesa di sapere quando recuperare la gara contro il Torino.

Quanto ai numeri, l'undici biancoceleste ha segnato 46 gol, subendone 38. In termini di reti fatte, la Lazio è la squadra con l'ottavo attacco più prolifico del campionato, nonché quella con la quarta difesa migliore insieme all'Atalanta. All'Olimpico, i biancocelesti sono una macchina da guerra, tant'è che in 14 gare di campionato giocate in casa sono arrivati nove successi, un pareggio e tre sconfitte. Il miglior marcatore della squadra è l'attuale scarpa d'oro in carica Ciro Immobile, arrivato a 14 gol, ma a secco di reti da ben nove partite di Serie A.

Come arriva il Benevento

Obiettivo salvezza per il Benevento che è sedicesimo in classifica a quota 30 punti. Il distacco dal Cagliari è di otto punti, buono ma non così corposo da mettere in sicurezza mister Pippo Inzaghi. Ogni gara per i sanniti sarà fondamentale e da giocare sempre in maniera diligente per riuscire ad ottenere una storica permanenza in Serie A. I campani, dopo la clamorosa vittoria del 21 marzo contro la Juventus allo Stadium, hanno ottenuto un pareggio contro il Parma e una sconfitta contro il Sassuolo.

I numeri della formazione campana sono, comunque, da migliorare poiché le reti fatte sono solo 30, mentre quelle subite ben 55. Lo score, dunque, parla di un Benevento che ha dopo il Parma l'attacco peggiore del campionato e dopo Crotone e ancora Parma la difesa più perforata (al pari dello Spezia). Indicativo il dato sul miglior marcatore della squadra: Caprari con cinque gol.

Orario di Lazio-Benevento e dove vederla in tv o in streaming

Lazio-Benevento si gioca domenica 18 aprile alle 15:00 allo stadio ‘Olimpico’ di Roma. La gara si disputa a porte chiuse per il Dpcm del governo in seguito all’aumento dei casi di Coronavirus in Italia. Il match è trasmesso in diretta e in esclusiva su Sky Sport (canale 253 del satellite, 484 del digitale terrestre). La partita è visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now Tv.

Probabili formazioni Lazio-Benevento

In vista del match contro il Benevento, Inzaghi dovrebbe fare a meno del lungodegente Luiz Felipe e dello squalificato Caicedo; rientra, invece, Lazzari. In porta, ok Reina con trio difensivo composto da Patric, Acerbi e Radu. Ballottaggio tra lo spagnolo e Fares, con l'ex Barcellona avanti negli exit pool.

A centrocampo, ritorna proprio Lazzari a destra con Marusic che si colloca a sinistra, mentre in mezzo dentro il centrocampo titolare formato da Leiva in cabina di regia e Milinkovic Savic e Luis Alberto ai suoi lati. In avanti, bagarre Correa-Muriqi per coadiuvare insieme a Ciro Immobile. Sono tre i diffidati in casa Lazio: Acerbi, Fares e Luis Alberto.

Nel Benevento, ci saranno due assenze: Moncini per infortunio e Tuia per squalifica. Tra i pali, solito Montipò che dovrebbe essere protetto da un trio difensivo composto da Glik, Caldirola e Barba.  A centrocampo, bagarre tra Letizia-Depaoli a destra e Foulon-Improta a sinistra, mentre in mezzo Hetemaj e Ionita non dovrebbero essere toccati, fatta eccezione per Schiattarella che è in ballotaggio con Viola.

In avanti, possibile tandem pesante formato da Lapadula e Gaich con il peruviano in vantaggio su Caprari. Sono due, invece, i diffidati in casa Benevento: Foulon ed Hetemaj.

Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic Savic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile. All. S. Inzaghi

Benevento (3-5-2): Montipò; Glik, Caldirola, Barba; Depaoli, Hetemaj, Schiattarella, Ionita, Improta; Lapadula, Gaich. All. F. Inzaghi

Precedenti Lazio-Benevento

Nella gara di domenica le due squadre si affronteranno per la quinta volta nella storia in gare ufficiali. Precedenti che non sorridono al Benevento, in quanto la Lazio ha sempre vinto in goleada. Ben 16 i gol dei biancocelesti nelle vittorie contro i campani. Le due gare di campionato nella stagione 2017/18 finirono 5-1 e 6-2. Il precedente in Coppa Italia della stagione 2008/2009 terminò per 5-1. Nella gara di andata, il Benevento ha strappato un pari ai biancocelesti per 1-1 con reti di Immobile e Schiattarella.

Interessante analizzare i precedenti tra i fratelli Inzaghi che si sono già incontrati sia come allenatori che come giocatori. Filippo è in vantaggio per quanto riguarda gli scontri da calciatore: tre vittorie, tre pareggi e due sconfitte. Per quanto riguarda le partite in panchina, Simone ha avuto la meglio sul fratello nei due precedenti in Serie A, con una vittoria (Pippo Inzaghi allenatore del Bologna) e un pareggio.

Lazio-Benevento: i consigli per il fantacalcio

Passando al capitolo fantacalcio, per Immobile deve essere la partita in cui sbloccarsi dopo ben nove turni di astinenza. Il campione in carica della Scarpa d'oro 2019/20 è fermo a quota 14 gol in campionato e l'ultimo timbro con la maglia laziale è stato quello contro il Cagliari dello scorso 7 febbraio. Occhio anche a Luis Alberto che è arrivato a otto reti in campionato e prima della fine della stagione vorrebbe raggiungere la doppia cifra. Infine, attenzione anche a Lazzari che a destra potrebbe scatenarsi cosi come ha fatto contro lo Spezia. Meglio evitare Leiva e Patric.

Nel Benevento, può essere pericoloso l'argentino Gaich che dopo il gol a Torino contro la Juventus vorrebbe ripetersi contro un'altra big e in un altro prestigiosissimo palcoscenico come l'Olimpico. In mezzo al campo, Hetemaj ci mette sempre l'anima e la sua sufficienza la porta sempre a casa. Attenzione anche a Letizia che non è sicuro di partire titolare ma potrebbe subentrare e ingaggiare un bel duello contro Marusic. Da evitare, Lapadula e Foulon.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A