Seguici su

Pagelle

Milan-Genoa 2-1, le pagelle: grande prestazione di Kjaer, autorete per Scamacca

Simon Kjaer Milan
© imagephotoagency.it

Finisce con una vittoria del Milan per 2 a 1. Grande prestazione di Kjaer, sfortunato Scamacca. Le pagelle per il fantacalcio

Vince il Milan che ritrova i tre punti anche in casa dopo molto tempo. Per la formazione di Pioli ora sono ben 66 i punti e può guardare con comodo questo proseguio della 31^ giornata. Ancora una sconfitta per Ballardini e i suoi uomini che sembrano aver staccato un po’ la spina dopo la tranquillità di classifica. Il Genoa rimane quindi a quota 32 in 14esima piazza.

Parte fortissimo il Milan che passa in vantaggio con Rebic dopo 13 minuti della prima frazione, una rete spettacolare quella del croato che ha portato meritatamente in vantaggio la formazione di Stefano Pioli. Sempre la formazione di casa con il pallino del gioco e una grande possibilità con Leao ma il tiro del giocatore portoghese è stato parato da Mattia Perin. Occasione per il Genoa con Badelj che da 20 metri ha tentato la conclusione ma la palla è terminata sopra la porta di Donnarumma. Pari del Genoa con Destro, il numero 23 ha segnato di testa alla destra di Donnarumma da calcio d’angolo, grande incornata per lui. Dopo un minuto di recupero il primo tempo a San Siro termina con il punteggio di 1 a 1 con il solo Goldaniga ammonito.

Il secondo tempo vede ancora il Milan provarci per riportarsi in vantaggio ma il tiro Rebic si divora un gol davanti a Perin. Una sfida comunque molto aperta tra due squadre che giocano pensando più a segnare che a difendersi. Grande occasione per Kjaer al minuto 61 ma il suo colpo di testa termina di centimetri alla destra di Perin. Torna in vantaggio il Milan grazie all’autogol di Scamacca che di schiena la mette nella porta di Perin. Tanti i cambi per i due allenatori che provano a cambiare le proprie formazioni in corso d’opera.

Milan-Genoa 2-1: le pagelle del match

Milan

Donnarumma 6: nulla poteva sul gol il portiere rossonero che però continua a mostrare le sue grandi qualità. Una giornata d’ordinaria amministrazione anche se mostra sempre le sue grandi qualità.

Kalulu 6,5: anche da esterno il giocatore rossonero ha mostrato tutte le sue grandi qualità anche in un ruolo non suo. Il momento di forma è quello dei migliori e questo gli permette di giocare sempre ad ottimi livelli.

dal 62′ Dalot 6: il suo ingresso doveva servire al Milan per migliorare la parte offensiva sulla fascia destra. L’ex United lo ha fatto senza però strafare.

Kjaer 6,5: il difensore danese è uno dei pilastri della squadra rossonera e anche in questo match fa capire il perchè. Sempre attento in fase difensiva, è andato vicino anche al gol in un occasione ma la palla è terminata di poco al lato.

Tomori 5,5: l’ex Chelsea ha giocato una partita al di sotto dei suoi standard. Ha sofferto molto le punte avversarie non sembrando mai in grado di imporre il proprio fisico e la propria posizione difensiva in quasi tutte le occasioni.

Hernandez 6,5: partita senza gol o assist per lui ma il suo impatto sulla gara è stato comunque di ottimo livello. La sensazione è che in questo finale di stagione sia salendo di nuovo la sua condizione fisica e con essa la possibilità di essere pericoloso.

Kessie 6,5: ancora una partita da grande giocatore quella dell’ivoriano che riesce sempre ad unire qualità e quantità. Sempre di più un insostituibile per Pioli e anche oggi fa capire il perchè. La sua valutazione sale di partita in partita.

Bennacer 6: tanta sostanza per il mediano ex Empoli che però non sembra ancora al 100% della forma. Per lui tanti ottimi palloni giocati per i compagni ma non riesce a giocare con la stessa continuità per tutta la partita. Pioli lo ha sostituito perchè esausto.

dal 74′ Tonali 6: buon quarto d’ora finale quello del centrocampista rossonero che ha dato il cambio a Bennacer per chiudere al meglio la partita.

Saelemaekers 5,5: ancora non riesce a convincere il giovane esterno che non sfrutta l’opportunità che gli ha concesso Pioli in questa partita. Dalle sue parti il Milan fatica anche per la poca attitudine del giocatore nel tentare cross in velocità ma con la voglia spesso di fare il tocco in più.

dal 63′ Diaz 5,5: mezz’ora senza lampi per il giovane spagnolo che non ha cambiato passo come spesso gli è capitato in questa stagione.

Calhanoglu 6: partita sufficiente per il turco che non ha fatto vedere però i suoi consueti lampi di gioco. Una partita la sua di sostanza ma senza quell’ultimo passaggio che spesso cambia le partite. Può sicuramente fare molto di più.

Rebic 6,5: il gol ha sicuramente un grande valore anche se il croato poteva segnarne almeno un altro in questo match. Il ruolo di esterno sinistro in questo Milan segna disegnato orai sulla sua pelle e lui sa sempre cosa è giusto fare.

Leao 5,5: brutta prestazione per il calciatore portoghese che ha sostituito lo squalificato Zlatan Ibrahimovic. Per la punta una partita senza acuti con la dimostrazione della fatica che ancora fa nel ruolo di prima punta.

dal 62′ Mandzukic 6,5: l’ingresso del croato ha sicuramente migliorato la squadra rossonera dando più peso alle azioni offensive rossonere. La sua esperienza ha aiutato molto.

All. Pioli 6: soffre ma torna alla vittoria casalinga il suo Milan. Ora gli scontri diretti li potrà seguire senza ansie e con una squadra che ha raccolto tre punti fondamentali per la rincorsa alla prossima Champions League.

Genoa 

Perin 6: incolpevole sui gol subiti, l’estremo difensore del grifone ha comunque giocato ancora una discreta partita. La sua stagione è di grande livello come dimostra le attenzioni dei top club su di lui.

Goldaniga 6: match discreto per lui sul centro-destra nonostante l’ammonizione presa nella prima mezz’ora di gioco. Sicuramente la giornataccia di Leao lo ha aiutato ma mostra comunque un grande livello di attenzione durante tutta la partita.

Radovanovic 6,5: il ruolo di difensore centrale gli si addice sempre di più. Con il passare dell’età sicuramente non ha più l’esplosività di un tempo ma il suo senso della posizione lo aiuta in quasi tutte le circostanze.

Masiello 6: un match non sicuramente da ricordare per lui anche se ha provato a fare quel che ha potuto contro gli avanti rossoneri. La sua esperienza lo aiuta molto spesso a capire in anticipo le situazioni ma può fare meglio.

Ghiglione 6: spostato da Ballardini a destra, ha mostrato una buona applicazione tattica facendo il suo anche se non ha fatto stropicciare gli occhi ai suoi tifosi. Sessanta minuti comunque sufficienti per lui prima del cambio deciso dal tecnico rossoblù.

dal 57′ Biraschi 6: match discreto per lui con una mezz’ora nella quale ha provato a dare qualcosa di più soprattutto in fase offensiva senza incidere troppo.

Zajc 6,5: un assist per il centrocampista che da calcio d’angolo ha messo la palla sulla testa di Mattia Destro. Una prestazione notevole la sua che si dimostra un ottimo elemento per il grifone. Cresce di partita in partita.

Badelj 6: partita di grande sacrificio quella dell’ex centrocampista della Fiorentina che con le sue geometrie riesce sempre a far giocare la propria squadra. Il serbo si conferma una certezza per la formazione di Ballardini in ogni circostanza.

Strootman 6,5: l’olandese non ha gli spunti dei suoi momenti migliori ma con la sua intelligenza tattica sa sempre cosa fare. Anche in questo match dimostra tutte le sue capacità andando a ripulire molti palloni che sarebbero potuti diventare pericolosi per la squadra ligure.

Cassata 6,5: scelto a sorpresa da Ballardini sulla fascia sinistra lui ha convinto più di quanto ci si potesse aspettare. Una prestazione di alto livello anche per lui che ha dimostrato delle buone qualità che potrebbero essere utili anche in futuro.

dal 74′ Pandev 6: un quarto d’ora pimpante quello del macedone che però non ha inciso quanto avrebbe voluto.

Destro 7: ancora in rete il numero 22. Per l’ex Milan 12esima rete stagionale e la conferma dell’ottimo stato di forma in questa stagione. All’età di 30 anni può vivere una seconda giovinezza con la maglia grifone.

dal 57′ Pjaca 6: entrato al posto di Destro, ha provato a dare vivacità all’attacco ligure. La sua prestazione però non ha cambiato le sorti del match.

Scamacca 5,5: l’autogol pesa molto sulla prestazione della giovane punta della squadra ligure che ha sicuramente mostrato un calcio peggiore rispetto al suo solito. Una partita da dimenticare per lui ma avrà tempo per rifarsi.

dal 74′ Shomurodov 5,5: il giocatore uzbeko non ha convinto. La difesa del Milan ha tenuto botta meglio da quando è entrato lui per Scamacca.

All. Ballardini 6: il suo Genoa sembra aver spento un po’ la spina dopo la tranquillità in classifica. Ha giocato un buon match ma senza il mordente dei giorni migliori soprattutto dopo il 2 a 1 della squadra rossonera.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Pagelle

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati