Seguici su

Serie A

Milan-Sassuolo: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Theo Hernandez-Domenico Berardi Sassuolo-Milan
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Milan-Sassuolo, partita della 32^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Non c'è il tempo di ricaricare le batterie che già da domani 20 aprile riparte la Serie A con il suo secondo e ultimo turno infrasettimanale della stagione. La 32^ giornata vedrà in campo Milan-Sassuolo, due squadre in salute ma con obiettivi differenti. Per i rossoneri, prosegue la corsa per ottenere un posto per la prossima Champions League, visto il secondo posto a -9 dall'Inter ma a +6 dal Napoli quinto. Quanto al Sassuolo, la squadra di De Zerbi è salva da un pezzo e può ancora lottare per ottenere il pass alla prima edizione della Conference League. Tutto quello che c'è da sapere sul match tra Milan e Sassuolo.

Come arriva il Milan

Il Milan è reduce da uno stato di forma decisamente positivo in Serie A, tant'è che non perde una gara dallo scorso 14 marzo (Milan-Napoli 0-1). Nelle ultime quattro partite di campionato, sono arrivati tre vittorie ed un pareggio contro Fiorentina, Sampdoria, Parma e Genoa. Positiva l'ultima uscita contro il Grifone, in quanto nonostante il sofferto successo ottenuto grazie all'autorete di Scamacca, i rossoneri sono riusciti ad ottenere un trionfo a San Siro che non arrivava addirittura dallo scorso 7 febbraio. In campionato, il Diavolo è secondo a quota 66 punti, a -9 dall'Inter capolista e a +6 dal Napoli quinto.

Quanto ai numeri, la squadra di Pioli ha uno score piuttosto equilibrato, con 59 gol fatti (quinto miglior attacco del campionato) e 36 subiti (quarta miglior difesa del torneo). In casa, lo score del Milan non è proprio idilliaco come lo è in trasferta: infatti, nelle 12 gare del nuovo anno disputate a San Siro, sono arrivati tre successi, quattro pareggi e cinque sconfitte.

Come arriva il Sassuolo

Dopo un periodo abbastanza negativo con sole due vittorie in otto partite, il Sassuolo ha ripreso a macinare punti ottenendo due successi di fila contro Benevento e Fiorentina. Ottima la reazione nel secondo tempo di Sassuolo-Fiorentina, con la squadra di De Zerbi capace di ribaltare il match nel giro di tre minuti con due penalty trasformati da Berardi e di chiuderla nel finale con la fantastica rete di Lopez. I nero-verdi sono ottavi in classifica a quota 46 punti e a -8 dal settimo posto occupato dalla Roma che consentirebbe l'accesso alla prima edizione della Conference League.

Gli emiliani sono una squadra che gioca a viso aperto, segnando parecchio ma concedendo anche tanto all'avversario. Le reti all'attivo, infatti, sono 52 (meglio della Lazio sesta), mentre le reti subite sono ben 49 (peggio del Genoa tredicesimo). Il Sassuolo può godere di un Berardi in formato Nazionale con 12 reti segnate in campionato e quota 101 toccata nella storia della Serie A.

Orario di Milan-Sassuolo e dove vederla in tv o in streaming

Milan-Sassuolo si gioca mercoledì 21 aprile alle ore 18:00 allo stadio San Siro. La gara si disputa a porte chiuse a causa delle misure restrittive imposte dal Governo per contenere il dilagarsi della pandemia di Coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Serie A (canale 202 e 249 del satellite) e Sky Sport Calcio Uno (canale 251 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Probabili formazioni Milan-Sassuolo

In vista della gara contro il Sassuolo, Pioli dovrebbe fare a meno ancora di Calabria e Maldini, mentre rientra Ibrahimovic dopo il turno di squalifica. In porta, sempre Donnarumma con quartetto difensivo che potrebbe essere modificato: Dalot insidia Kalulu a destra, mentre Romagnoli potrebbe prendere il posto di Tomori in mezzo; verso la riconferma sia Hernandez che Kjaer.

A centrocampo, ok Kessié, mentre rimane vivo il ballottaggio Bennacer-Tonali ma l'algerino appare leggermente avanti negli exit pool. In attacco, rientra Ibrahimovic che sarà al centro del reparto e appoggiato dalle tre mezze punte: Saelemaekers, Calhanoglu e Rebic. Il croato è in vantaggio sul portoghese Leao.

Nel Sassuolo, Caputo potrebbe ancora restare ai box, insieme ad Ayhan e Romagna. Dunque, tra i pali ci sarà Consigli, con difesa contraddistinta da diverse bagarre: Muldur-Toljan a destra, Chiriches-Marlon al centro e Rogerio-Kyriakopoulos a sinistra. De Zerbi scioglierà i dubbi nelle prossime ore.

A centrocampo, ritorna dal 1′ Locatelli che dovrebbe mettersi in coppia con Lopez, in rete sabato contro il Sassuolo. Mentre in avanti, ancora il giovane Raspadori è in lizza per sostituire Caputo, supportato dai tre trequartisti Berardi, Djuricic e Boga. Attenzione alle quotazioni in salita di Traoré.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Dalot, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Bennacer, Kessié; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. All. Pioli

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Lopez, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Raspadori. All. De Zerbi.

Precedenti Milan-Sassuolo

Milan e Sassuolo si sono affrontate in Serie A 15 volte: nove le vittorie dei rossoneri, con due pareggi e quattro sconfitte. Interessante l’andamento dei precedenti, con il Sassuolo che ha vinto le prime tre partite disputate tra le due squadre, mentre il Milan ha centrato cinque vittorie consecutive nelle ultime trasferte. L’ultimo incontro risalente nel girone di andata vide i rossoneri imporsi con il risultato di 1-2 grazie al gol record di Leao e alla rete di Hernandez; per il Sassuolo in gol Berardi.

Milan-Sassuolo: i consigli per il fantacalcio

Passando al capitolo fantacalcio, nei rossoneri da tenere d'occhio la voglia di rivalsa di Ibrahimovic, a secco di reti da tre turni. Lo svedese è arrivato a quota 15 reti in campionato e vorrà assolutamente migliorare il suo score. Ok anche Leao che nella gara di andata ha trovato il gol record del momentaneo 1-0. Da schierare anche se dovesse partitre dalla panchina. Attenzione, infine a Calhanoglu, a caccia della terza rete in campionato. Meglio evitare Hernandez, non in uno stato di forma idilliaco e deve vedersela contro un Berardi on fire e Bennacer in mezzo al campo.

Nel Sassuolo, da mettere assolutamente Berardi che quando vede rossonero si infiamma. Attualmente, ha segnato 12 reti in campionato. Attenzione anche all'ex Locatelli che ha voglia di rivalsa dopo che il Milan lo ha scaricato tempestivamente. Occhio, infine, a Boga, la cui velocità potrebbe essere determinante ai fini del risultato. Da evitare Djuricic e Ferrari.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A