Seguici su

Serie A

Parma-Milan: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

esultanza gol Zlatan Ibrahimovic Milan
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Parma-Milan, partita della 30^ giornata di serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Match interessante al Tardini tra due squadre con obiettivi completamente diversi. Da un lato, c'è il Parma che deve lottare con le unghie e con i denti per conquistare una salvezza difficile, visto il penultimo posto in classifica. I ducali sono reduci, inoltre, dal pari per 2-2 al Vigorito di Benevento. Quanto al Milan, la squadra di Pioli − dopo aver sognato per lungo tempo lo scudetto − deve coronare una stagione straordinaria ottenendo un posto per la prossima Champions League. Nell'ultima gara, è arrivato un pareggio per 1-1 contro la Sampdoria. Tutto quello che c'è da sapere sul match tra Parma e Milan.

Come arriva il Parma

L'obiettivo del Parma è quello di riuscire a portare a casa più punti possibili e poi a metà maggio iniziare a tirare le somme. I ducali − dopo un inizio di 2021 da incubo, con un solo punto raccolto in otto partite − stanno trovando un buon rendimento, grazie agli otto punti raccolti nelle ultime sette gare disputate. Nell'ultima uscita, è arrivato un pareggio per 2-2 contro il Benevento in trasferta, con rete decisiva di Man al minuto 88. In classifica, la situazione dei crociati è decisamente complicata, visto il penultimo posto a quota 20 punti e il -4 dal Torino terzultimo.

Quanto ai numeri, la stagione della squadra di D'Aversa si rispecchia proprio in uno score molto negativo. Con 28 reti all'attivo, il Parma è la squadra ad aver segnato di meno in campionato, mentre con i 56 gol subiti si colloca al secondo posto tra le difese più perforate del torneo. Inoltre, guardando alla stagione scorsa, i ducali sono la formazione ad aver fatto peggio di tutte, con -19 punti ottenuti. I migliori marcatori della squadra sono Hernani e Kucka, entrambi a quota sei gol.

Come arriva il Milan

Il Milan è a poche giornate dal chiudere un'annata coi fiocchi, partita con il lottare per il quarto posto e proseguita con il sogno scudetto cullato per larga parte del campionato. Dopo il grande sforzo e i record battuti, la formazione di Pioli non deve mollare ma anzi continuare nel suo cammino e conquistare un posto in quella Champions League che manca da ben otto lunghi anni. I rossoneri stanno vivendo un piccolo periodo di flessione (giustificato, vista la grande mole di partite disputate), tant'è che non vincono a San Siro dal 7 febbraio e nell'ultima gara contro la Sampdoria hanno raccolto un solo punto. In classifica, il Diavolo è secondo a quota 60 punti.

Quanto ai numeri, il Milan ha messo a referto 54 gol (quinto miglior attacco del campionato), subendone 34 (quarta miglior difesa al pari del Verona). I rossoneri vanno meglio in trasferta più che in casa, visto che in 22 partite complessive tra campionato e coppe varie, hanno perso soltanto due volte (Inter-Milan 1-2 in Coppa Italia e Spezia-Milan 2-0 in Serie A), vincendo 15 volte e pareggiandone cinque. Il miglior marcatore della squadra è Ibrahimovic con 15 reti, seguito da Kessié a nove.

Orario di Parma-Milan e dove vederla in tv o in streaming

Parma-Milan si gioca sabato 10 aprile alle 18:00 allo stadio “Ennio Tardini” di Parma. La gara si disputa a porte chiuse per il Dpcm del governo in seguito all’aumento dei casi di Coronavirus in Italia. Il match è trasmesso in diretta e in esclusiva su Sky Sport (canale 251 del satellite)Sky Sport Serie A (canale 202 del satellite, 473 del digitale terrestre). La partita è visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now Tv.

Probabili formazioni Parma-Milan

Tra le fila del Parma, D'Aversa dovrebbe fare a meno di Brunetta, Cyprien, Iacoponi, Inglese, Karamoh, Nicolussi Caviglia, Sprocati e Zirkzee. In porta, sempre Sepe, protetto dal quartetto difensivo formato da Conti e Pezzella nelle fasce, Bani e Gagliolo in mezzo.

A centrocampo, Hernani sembra in vantaggio su Brugman per sistemarsi in cabina di regia e coadiuvare con i soliti Kucka e Kurtic. In avanti, spazio ancora a Pellé con Man e Gervinho ai suoi lati. L'unico diffidato del Parma è Gagliolo.

Quanto al Milan, Pioli sarà costretto ancora a fare a meno di Calabria, Diaz, Mandzukic e Romagnoli. In dubbio Leao che ha iniziato ad allenarsi con il gruppo. In porta, il solito Donnarumma che dovrebbe essere coperto da una retroguardia difensiva formata da Dalot ed Hernandez laterali e Kajer con Tomori in mezzo. Il portoghese rimane, comunque, in ballottaggio con Kalulu.

A centrocampo, inamovibili sia Kessié che Bennacer con Tonali che si accomoda ancora in panchina. In avanti, Saelemaekers e Rebic dovrebbero essere gli esterni, nonostante il croato sia tallonato da Hauge; mentre Calhanoglu sarà il trequartista centrale con Ibrahimovic terminale offensivo. Sono tre i diffidati nel Milan: Castillejo, Dalot e Rebic.

Parma (4-3-3): Sepe; Conti, Bani, Gagliolo, Pezzella; Kucka, Hernani, Kurtic; Man, Pellé, Gervinho. All. D'Aversa

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Dalot, Kjaer, Tomori, Hernandez; Bennacer, Kessié; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. All. Pioli

Consulta tutte le probabili formazioni della 30^ giornata di Serie A

Precedenti Parma-Milan

Quella di sabato al Tardini tra Parma e Milan sarà la 54 esima sfida tra le due squadre in Serie A. I rossoneri hanno ottenuto 28 vittorie, mentre 11 incontri sono in favore dei gialloblù. I restanti 14 confronti sono terminati invece in pareggio.  Le due compagini si sono affrontate l’ultima volta lo scorso 13 dicembre, quando il Parma riuscì a bloccare a San Siro il Milan sul 2-2 con le reti di Hernani e Kurtic per i ducali; doppietta Hernandez per i rossoneri.

Parma-Milan: i consigli per il fantacalcio

Passando al capitolo fantacalcio, nel Parma potrebbe essere determinante il solito Kucka, principale marcatore della squadra insieme ad Hernani (sei gol). Lo sloveno è il giocatore che può illuminare il Parma e potrebbe colpire la sua ex squadra. Nonostante una stagione negativa, Gervinho si può schierare poiché con la sua velocità ha tutte le carte in regola per poter mettere in difficoltà Dalot. Possibile sorpresa, il romeno Man, in rete contro il Benevento e spina nel fianco contro un Hernandez non proprio in un grande stato di forma. Meglio evitare Pellé e Bani.

Nel Milan, occhio sempre al solito Ibrahimovic, già a quota 15 reti in campionato e in gol nell'ultima trasferta rossonera contro la Fiorentina. Da schierare anche Rebic che ha tanta voglia di rivalsa dopo un ultimo periodo non proprio idilliaco tra infortuni e squalifiche. Ombra contro la Sampdoria ma attenzione anche a Calhanoglu che con il tiro dalla distanza potrebbe risolvere una partita tirata. Meglio evitare Dalot e Saelemaekers.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A