Seguici su

Serie A

Sampdoria-Napoli: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Esultanza Politano Insigne Di Lorenzo Napoli
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Sampdoria-Napoli, partita della 30^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La Serie A torna in campo nel weekend per onorare la 30^giornata di campionato. La stagione è arrivata al rush finale ed ogni partita può essere decisiva per avvicinarsi ai rispettivi obiettivi di ogni club. Una tre giorni di emozioni e spettacolo che vede in programma anche un incrocio pericoloso tra Sampdoria Napoli, impegnate a ‘Marassi' nella giornata di domenica 11 aprile alle ore 15. Buon momento di forma per i padroni di casa, usciti sconfitti in una sola delle ultime cinque partite e reduci dal pareggio di ‘San Siro' contro il Milan per 1-1.

Dall'altra parte il Napoli chiamato a dosare le forze dopo il recupero in settimana del match contro la Juventus. La sconfitta maturata all'Allianz Stadium per 2-1 ha interrotto una serie di sei risultati utili consecutivi, ma non compromesso una classifica che vede l'undici di Gattuso ancora in corsa per un posto in Champions League. All'andata finì 2-1 per il Napoli con Lozano e Petagna che rimontarono l'iniziale vantaggio doriano firmato da Jankto. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Sampdoria e Napoli. 

Come arriva la Sampdoria

La Sampdoria vive una fase di campionato interlocutoria. Mister Ranieri chiede continuità di risultati ai suoi ragazzi con l'obiettivo di finire la stagione nella parte sinistra di classifica. I blucerchiati sono al momento decimi, a 36 punti, frutto di 10 vittorie, 6 pareggi e 13 sconfitte, ma vogliono allontanare lo spettro della ‘pareggite': tre nelle ultime cinque gare, cinque nelle più recenti nove. Positivo il rendimento casalingo, con una striscia aperta di due risultati utili consecutivi con Cagliari (2-2) e Torino (1-0).

La Sampdoria fa dell'organizzazione difensiva il suo punto di forza: un solo gol subito nelle ultime due partite, 43 in totale, uno in meno della Roma, squadra costruita con ben altre ambizioni. A ‘Marassi' non si passa e non è un caso che due clean sheet su tre di Audero siano arrivati tra le mura amiche (vs Lazio e Torino). I gol segnati sono 39, dieci dei quali da Fabio Quagliarella, miglior marcatore dei suoi. Curiosità: la Sampdoria è tra le squadre con meno possesso palla in Serie A: 23'17” di media a partita, meglio solo di Cagliari, Verona e Benevento.

Come arriva il Napoli

La sconfitta patita contro la Juventus non cancella l'ottimo momento che sta attraversando il Napoli, squadra ritrovatasi nel gioco e nell'entusiasmo. L'ultima sconfitta prima di Torino risaliva al 21 febbraio (Atalanta-Napoli 4-2): da lì cinque vittorie e il rocambolesco pareggio per 3-3 con il Sassuolo. Questi risultati hanno addolcito una classifica che vede l'undici di Gattuso quinto a 56 punti, frutto di 18 vittorie, 2 pareggi e 9 sconfitte. I partenopei devono però migliorare i numeri in trasferta: sei dei nove insuccessi sono arrivati lontano dal ‘Maradona' e i punti conquistati sono appena 25 a fronte dei 31 casalinghi.

Il Napoli è una vera e propria macchina da gol: i 63 gol fatti valgono il miglior attacco in Serie A dopo Inter ed Atalanta (68). Il miglior marcatore della squadra è Lorenzo Insigne (15) mentre Mertens è quello con più assist (6). Da quando è iniziato il 2021 i partenopei non hanno chiuso un match senza segnare almeno una rete. Numeri positivi anche in difesa con 34 gol subiti, terzo miglior dato dopo Juventus (26) ed Inter (27). Curiosità: il Napoli è secondo in Serie A per numero di km percorsi: 112,4 km di media a partita. Meglio solo l'Inter (113).

Orario di Sampdoria-Napoli e dove vederla in tv o in streaming

Sampdoria-Napoli si gioca domenica 11 aprile alle 15:00 allo stadio ‘Marassi’ di Genova. La gara si disputa a porte chiuse per il Dpcm del governo in seguito all’aumento dei casi di Coronavirus in Italia. Il match è trasmesso in diretta e in esclusiva su Sky Sport (canale 253 del satellite, 484 del digitale terrestre). La partita è visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now Tv.

Probabili formazioni di Sampdoria-Napoli

La Sampdoria si avvicina al match con il Napoli con alcune assenze pesanti, a partire da Adrien Silva, squalificato. Mister Ranieri, nel ruolo, ha in dubbio anche Ekdal (noie muscolari), mentre non recupera Torregrossa (problema muscolare). Il tecnico propone lo stesso il consueto 4-4-2 con Audero in porta. In difesa la coppia centrale è composta da Yoshida (in vantaggio su Tonelli) e Colley: i terzini sono Bereszyński a destra e il giovane Augello a sinistra. A centrocampo il vero dilemma: Thorsby dovrebbe partire titolare, mentre al suo fianco si giocano una maglia Verre ed Askildsen, con quest'ultimo favorito.

Sulle fasce è tempo di ballottaggi: Candreva, miglior assist-man dei suoi, dovrebbe partire titolare a destra, con Damsgaard che potrebbe spuntarla su Jankto dall'altra parte. In attacco la coppia titolare è formata da Quagliarella e Gabbiadini, con La Gumina – e soprattutto Keita – armi fresche dalla panchina e da utilizzare poi a gara in corso.

Il Napoli si presenta a ‘Marassi' con la rosa al completo eccezion fatta per Ghoulam (stagione finita). Mister Gattuso ha per il resto tutti a disposizione e può schierare la formazione migliore. Il tecnico propone il consueto 4-2-3-1 con Ospina che dovrebbe ritrovare la titolarità nel suo continuo alternarsi con Meret. In difesa la coppia centrale è composta da Manolas – in vantaggio su Maksimovic – e Koulibaly. A destra confermato Di Lorenzo, mentre dubbio a sinistra, dove Rui potrebbe spuntarla su Hysaj.

Nessun dubbio a centrocampo: la cerniera davanti la difesa sarà composta da Ruiz e Bakayoko, con Demme destinato alla panchina. In attacco la punta di riferimento è Osimhen – in vantaggio su Mertens – mentre alle sue spalle un tridente di tecnica e velocità composto da Insigne, Zielinski e uno tra Politano e Lozano, con il primo attualmente favorito. Sicura panchina, invece, per Petagna.

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Askildsen, Damsgaard; Quagliarella, Gabbiadini. All. Ranieri

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Rui; Ruiz, Bakayoko; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All. Gattuso

Consulta tutte le probabili formazioni della prossima giornata di Serie A

Precedenti Sampdoria-Napoli

Sono 107 i precedenti tra Sampdoria e Napoli in Serie A con un bilancio che pende leggermente a favore dei partenopei: 30 successi Samp, 36 pareggi e 41 vittorie Napoli. Prendendo in esame solo le partite giocate a ‘Marassi' però, passano in vantaggio i blucerchiati: 21 successi, 17 pareggi e 15 sconfitte. Negli ultimi anni, la squadra azzurra ha rappresentato una bestia nera: dal 2010 il Napoli ha vinto sette partite su nove, pareggiandone una e perdendo solo il 2 settembre 2018 (3-0, gol di Quagliarella e doppietta di Defrel). Lo scorso anno finì 4-2 per il Napoli.

Sampdoria-Napoli: i consigli per il fantacalcio

Passando ai consigli per il fantacalcio, nella Sampdoria impossibile non schierare Fabio Quagliarella che soprattutto contro le sue ex squadre riesce spesso ad essere pericoloso e micidiale: già 8 gol e 2 assist rifilati al Napoli in 20 precedenti. Anche Candreva sulla fascia potrebbe fare male soprattutto in occasione delle ripartenze con i partenopei sbilanciati in avanti. Possibile sorpresa: Thorsby, a segno nella gara d'andata. Da evitare Verre – in balottaggio – Tonelli e Bereszynski che viaggiano con 5,83 e 5,9 di fantamedia e contro l’attacco partenopeo potrebbero soffrire. Meglio non affidarsi ad Audero, a rischio goleada.

Nel Napoli l'uomo più in forma è il capitano Insigne che è arrivato a quota 15 reti in campionato e punta al record personale di 18 del 2016/17 per poter trascinare la propria squadra in Champions League: il folletto è andato in bonus in quattro delle ultime sei partite giocate. Zielinski è un ottimo elemento che garantisce anche tanti bonus essendo centrocampista, mentre dovrebbe rivedersi Osimhen in attacco che contro Tonelli potrebbe riprendersi la scena. Da evitare Bakayoko mentre in netta ripresa le prestazioni di Ruiz che potrebbe ritornare al gol dopo oltre quattro mesi di astinenza. Al fianco di Koulibaly stanno andando malissimo Manolas e Maksimovic che sono da evitare, mentre sugli esterni è in ripresa Di Lorenzo che ha anche trovato il gol contro il Crotone.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A