Seguici su

Serie A

Bologna-Fiorentina: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Vlahovic Fiorentina
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Bologna-Fiorentina, partita della 34^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Sfida interessante al Dall'Ara tra Bologna-Fiorentina, valida per la 34^ giornata di Serie A. I felsinei sono ormai quasi salvi, visti i sette punti di distanza dal Benevento terzultimo. La squadra di Mihajlovic è dodicesima a quota 38 punti ma nell'ultima uscita hanno subito una sonora sconfitta per 5-0 contro l'Atalanta. Quanto alla Viola, l'undici di Iachini deve ancora alzare un po' l'asticella per agguantare la permanenza in Serie A. La Fiorentina, infatti, è quattordicesima con 34 punti, a +3 dal Benevento terzultimo. Ottima, però, l'ultima prova contro la Juventus. Tutto quello che c'è da sapere sul match tra Bologna-Fiorentina.

Come arriva il Bologna

Si conferma una squadra di metà classifica quella di Mihajlovic che al momento ricopre la 12 esima posizione in classifica. I rossoblù hanno conquistato 38 punti frutto di 10 vittorie, otto pareggi e 15 sconfitte. I risultati offensivi e difensivi si equivalgono come mostrano le 44 reti segnate e le 53 subite. Un rendimento abbastanza altalenante per una squadra che ha conquistato quattro punti nelle ultime cinque partite frutto di una vittoria, un pareggio e tre sconfitte. L’unico rischio per la squadra felsinea è quello di perdere motivazioni con una salvezza praticamente già raggiunta ma un ritardo molto ampio in classifica per pensare a qualcosa in più.

Il rendimento dentro le mura amiche del Dall’Ara è piuttosto positivo. Sono 25 i punti conquistati in casa dal Bologna grazie a sette vittorie, quattro pareggi e cinque sconfitte. Sono 29 i gol fatti, mentre ben 24 quelli subiti. Il migliore giocatore in questa stagione è sicuramente Roberto Soriano. Il trequartista rossoblù ha già segnato nove reti collezionando anche ben sei assist per i compagni di squadra a dimostrazione della sua importanza in questo team.

Come arriva la Fiorentina

La Fiorentina si appresta a concludere un’altra stagione deludente, condita da più ombre che luci. La formazione viola − che nella carta sembrerebbe essere competitiva − si trova quattordicesima in classifica a quota 34 punti e a +3 dal Benevento terzultimo. Nelle ultime cinque partite, la Viola ha conquistato solo cinque punti vincendo contro il Verona e pareggiando a Genova contro i rossoblù e in casa contro la Juventus; due, invece, i KO contro Atalanta e Sassuolo.

Quanto ai numeri, con 42 gol fatti i toscani sono la squadra con il quinto peggior attacco del torneo (come il Crotone), mentre con le 54 reti al passivo, si collocano alla sesta posizione come difesa più perforata del campionato. In trasferta, la Fiorentina ha vinto nell'ultima uscita battendo il Verona per 2-1. Il miglior marcatore della squadra è Dusan Vlahovic con 17 reti realizzate.

Orario di Bologna-Fiorentina e dove vederla in tv o in streaming

Bologna-Fiorentina si gioca domenica 2 maggio alle ore 15:00 allo stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze. La gara si disputa a porte chiuse a causa delle misure restrittive imposte dal Governo per contenere il dilagarsi della pandemia del Covid. Il match sarà trasmesso in diretta su Dazn e sul canale DAZN1 di Sky (canale 209 del satellite), solo per i clienti Sky che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN. Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme che consentono la presenza dell’app Dazn.

Probabili formazioni Bologna-Fiorentina

In vista della gara contro la Fiorentina, Mihajlovic dovrebbe fare a meno di tanti infortunati: Santander, Medel, Dijks, Dominguez e Hickey; nonché dello squalificato Schouten. In porta, sempre Skorupski, con quartetto difensivo formato da De Silvestri, Danilo, Soumaoro e Tomiyasu. Il giapponese rimane, comunque, in ballottaggio con Mbaye.

A centrocampo, vista la squalifica di Schouten, gioca Poli in compagnia di Svanberg. In avanti, Olsen e Barrow dovrebbero essere gli esterni, anche se Orsolini tallona il danese. Insostituibile Soriano, mentre nel ruolo di unica punta scelto Palacio.

Nella Fiorentina, Iachini sarà costretto a fare a meno di Valero e Kokorin. Tra i pali, c'è Dragowski, che avrà davanti un trio di difesa composto da Milenkovic, Pezzella e Caceres. Attenzione, però, alle quotazioni in salita di Quarta.

A centrocampo, Venuti e Biraghi dovrebbero essere gli esterni, mentre in mezzo ancora Amrabat in cabina di regia con Bonaventura e Castrovilli a ruotargli attorno. In avanti, solita coppia di talento e potenza formata da Ribery e Vlahovic.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Soumaoro, Tomiyasu; Poli, Svanberg; Olsen, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic

Fiorentina (3-5-1-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Ribery; Vlahovic. All. Iachini

Precedenti Bologna-Fiorentina

I precedenti tra le due squadre ci dicono che nelle ultime sei sfide tra Fiorentina e Bologna hanno visto due vittorie per la viola e quattro pareggi. Per l’ultima vittoria dei rossoblù contro i gigliati bisogna arrivare al 2013. Dal 2010 in poi però nelle sfide tra Fiorentina e Bologna sono arrivate per i rossoblù appena tre pareggi e sette sconfitte. Con 74 partite disputate tra le due compagini la sfida tra i due club non è storicamente ricca di gol. Eccezion fatta per l’ultimo incontro nella stagione 2019/2020 valido per la 37^ giornata di Serie A quando la Fiorentina di Iachini vinse per 4-0 con tripletta di Chiesa e gol di Milenkovic imponendosi sul Bologna di Mihajlovic. Nella gara del girone d'andata, Fiorentina-Bologna è finita con uno scialbo 0-0.

Bologna-Fiorentina: i consigli per il fantacalcio

Passando al capitolo fantacalcio, nel Bologna da tenere sempre d'occhio il solito Soriano che è arrivato a quota nove gol e sei assist in campionato. Numeri importanti per un giocatore che potrebbe sognare anche la convocazione per il prossimo europeo in itinere. Ok anche Barrow che, in casa, segna parecchio. Per lui, sono otto per adesso i sigilli in campionato. Infine, potrebbe rivelarsi una dolce sorpresa lo svedese Svanberg che sta finalmente sbocciando in quel di Bologna. Da evitare Danilo e De Silvestri.

Nella Fiorentina, come non consigliare Vlahovic, arrivato alla cifra clamorosa di 17 reti in campionato. Numeri da grande squadra per il classe 2000. Bene, anche, Bonaventura in mezzo che grazie ai suoi inserimenti potrebbe mettere in difficoltà una difesa felsinea non proprio arcigna. In difesa, si può osare su Milenkovic, un veterano della difesa viola e uno dei più bravi del campionato italiano. Da evitare, Venuti a destra e Quarta in difesa, peraltro, in ballottaggio con Caceres.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A