Seguici su

Champions League

Champions League, verso gli ottavi: l’Inter si qualifica se…

Edin Dzeko Inter

I nerazzurri vogliono tornare agli ottavi di finale: per farlo subito, serve battere lo Shakhtar Donetsk e sperare che il Real Madrid faccia lo stesso con lo Sheriff

Mercoledì 24 novembre l’Inter ospiterà lo Shakhtar Donetsk di Roberto De Zerbi, gara valida per la 5^ giornata dei gironi di Champions League. Dopo l’importante vittoria esterna contro lo Sheriff, i nerazzurri sono vicini alla qualificazione agli ottavi di finale. La squadra di Inzaghi è padrona del proprio destino: seconda in classifica a quota 7 punti, deve assicurarsi di tenere a distanza lo Sheriff – che ospita il Real Madrid – a 6. Tante ancora le combinazioni possibili, ma solo una garantirebbe all’Inter l’ufficialità degli ottavi di finale di Champions League con una partita ancora da giocare.

Dopo anni e anni di delusioni ed eliminazioni precoci, l’Inter vuole riconquistare gli ottavi di finale. I nerazzurri contano di poter passare il turno e, addirittura, di giocarsi il primo posto con il grande Real Madrid.

 

L’Inter si qualifica se…

  • Batte lo Shakhtar Donetsk e lo Sheriff perde contro il Real Madrid. Con una vittoria contro gli ucraini l’Inter andrebbe a 10 punti, irraggiungibile per lo Sheriff che – perdendo contro gli spagnoli – rimarrebbe a 6;
  • Batte lo Shakhtar Donetsk e lo Sheriff pareggia con il Real Madrid, a patto che all’ultima giornata lo Sheriff non vinca contro gli ucraini. In questo modo, infatti, i nerazzurri si ritroverebbero all’ultimo match a quota 10 punti e i moldavi a 8, ed avrebbero assolutamente bisogno di una vittoria per sperare nella qualificazione;
  • Batte lo Shakhtar Donetsk e lo Sheriff pareggia con il Real Madrid, a patto che all’ultima giornata i nerazzurri non perdano contro il Real Madrid. Con l’Inter a 10 e lo Sheriff a 8, in virtù degli scontri diretti a favore della squadra di Inzaghi, un pareggio a Madrid – indipendentemente dal risultato dei moldavi sullo Shakhtar Donetsk – darebbe la qualificazione all’Inter;
  • Batte lo Shakhtar Donetsk e lo Sheriff batte il Real Madrid, purché all’ultima giornata non perda contro gli spagnoli o faccia almeno lo stesso risultato dei moldavi (rimanendo così davanti in classifica ad almeno una delle due squadre);
  • Pareggia con lo Shakhtar Donetsk e lo Sheriff vince contro il Real Madrid, ma non solo: in questo caso, infatti, all’ultima giornata l’Inter deve battere il Real Madrid, oppure pareggiare con gli spagnoli sperando che i moldavi perdano contro lo Shakhtar Donetsk. A quel punto, però, con 3 squadre a pari merito a 9 punti, entreranno in gioco altri criteri: punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, gol segnati negli scontri diretti, gol segnati in trasferta negli scontri diretti, differenza reti totale nel girone, e così via;
  • Pareggia con lo Shakhtar Donetsk e lo Sheriff pareggia contro il Real Madrid, ma non solo: in questa situazione, rimanendo a +1 sui moldavi all’ultima giornata, ai nerazzurri servirà una vittoria contro il Real Madrid se lo Sheriff dovesse battere gli ucraini, mentre invece potrà anche perdere nel caso in cui i moldavi non dovessero andare oltre il pareggio contro lo Shakhtar Donetsk;
  • Pareggia con lo Shakhtar Donetsk e lo Sheriff perde contro il Real Madrid, a patto che all’ultima giornata i nerazzurri non perdano contro gli spagnoli. Arrivando a +2 sullo Sheriff ad una gara dal termine, infatti, anche se i moldavi dovessero vincere con gli ucraini, un pareggio basterebbe all’Inter in virtù degli scontri diretti;
  • Perde con lo Shakhtar Donetsk e lo Sheriff vince con il Real Madrid, ma deve poi battere il Real Madrid all’ultima giornata. A quota 7 punti e con spagnoli e moldavi a 9, i nerazzurri sono obbligati ad espugnare il Santiago Bernabeu per qualificarsi, andando così a 10 punti in classifica;
  • Perde con lo Shakhtar Donetsk e lo Sheriff pareggia o perde contro il Real Madrid, ma fa almeno lo stesso risultato dei moldavi all’ultima giornata (poiché in vantaggio sui moldavi negli scontri diretti). Se Inter e Sheriff arrivano all’ultima partita in parità, i moldavi devono fare almeno un punto in più; se invece i nerazzurri sono addirittura avanti di 1, lo Sheriff è obbligato a vincere e deve sperare che l’Inter non faccia lo stesso con il Real.

 

Articoli correlati: Inter-Shakhtar Donetsk: probabili formazioni e dove vederla in TV


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Champions League