Seguici su

Fantacalcio

Cos’è e come funziona il fantacalcio Mantra: consigli per vincere

Nuove regole fantacalcio 2021/22

Nell'aprile del 2012 la piattaforma Fantagazzetta presenta per la prima volta al pubblico il sistema di gioco “Mantra”, un'innovazione nel mondo del fantacalcio che implementa di molto la componente tattica, senza però sottrarre nulla dalla versione Classic. Il fantacalcio Mantra, infatti, è pensato per chi desidera un coinvolgimento maggiore dal punto di vista manageriale, offrendo un gioco più realistico e allo stesso tempo ancora più divertente. Nel seguente articolo approfondiremo questo sistema di gioco alternativo, presentando le regole del fantacalcio Mantra e alcuni consigli per costruire una squadra vincente.

Fantacalcio Mantra, come si gioca: ruoli, moduli e panchina

La rivoluzione principale del fantacalcio Mantra riguarda i ruoli dei giocatori, non più raggruppati in quattro macro-categorie (portieri, difensori, centrocampisti e attaccanti) ma suddivisi in undici diversi ruoli specifici; inoltre, un'altra innovazione di questo sistema è la presenza dei cosiddetti giocatori “polivalenti”, ovvero capaci di ricoprire più di un solo ruolo specifico. Di seguito la lista completa dei ruoli:

  • Portiere (Por)
  • Difensore sinistro (Ds)
  • Difensore centrale (Dc)
  • Difensore destro (Dd)
  • Esterno (E)
  • Mediano (M)
  • Centrocampista centrale (Cc)
  • Ala (W)
  • Trequartista (T)
  • Attaccante di raccordo (A)
  • Punta centrale (Pc)

Di conseguenza, anche i moduli subiscono una rivoluzione, in questo caso parziale: ai già presenti 343, 352, 433 e 442 si aggiungono il 3412, il 3421, il 3511, il 4312, il 4141, il 4411 e il 4231. La componente che accomuna ognuno di questi moduli è la presenza di cinque calciatori di movimento difensivi (Ds, Dc, Dd, E ed M) e cinque calciatori di movimento offensivi (Cc, W, T, A e Pc), rendendo quindi tutti i sistema di gioco perfettamente equilibrati tra loro e lasciando la scelta di quest'ultimo esclusivamente alle esigenze e alle preferenze tattiche del fantallenatore; questo fattore rappresenta sicuramente un grosso vantaggio rispetto al fantacalcio Classic, dove il 343 viene utilizzato dalla stragrande maggioranza dei giocatori (modificatore di difesa permettendo).

L'ultima grande differenza tra il fantacalcio Mantra e la versione Classic si trova nelle sostituzioni e nello schieramento della panchina: i 12 giocatori sostituti vanno schierati in ordine di preferenza assoluta (e non in base al ruolo), dal giocatore più indicato per scendere in campo all'ultimo; starà poi al sistema, in caso alcuni giocatori risultassero senza voto, calcolare il nuovo schieramento in base alle preferenze del fantallenatore. Qualora non fosse possibile far giocare o subentrare un giocatore nel proprio ruolo di competenza, il regolamento prevede la possibilità di schierare giocatori fuori posizione, il cui voto finale sarà però viziato da un malus di un punto. Il regolamento prevede tre diverse modalità di sostituzione, da scegliere a discrezione dei partecipanti: la modalità Basic, in cui lo schema tattico scelto dal fantallenatore prevale sul cambio modulo e sullo schieramento di giocatori fuori posizione con malus; la modalità Easy, che non prevede l'adozione del cambio modulo; e la modalità Master, dove lo schieramento della panchina è prioritario anche sul sistema di gioco adottato.

Come vincere al fantacalcio Mantra: consigli e trucchi

Dopo aver letto e compreso il regolamento, è ora di tuffarsi a pieno all'interno dell'esperienza Mantra. Di seguito presentiamo una serie di consigli e strategie utili per costruire una buona rosa al fantacalcio Mantra, validi soprattutto per chi si approccia per la prima volta a questo sistema di gioco.

  • Il modulo va scelto o prima o durante l'asta, mai dopo. Questo è uno degli errori più frequenti tra i neofiti del fantacalcio Mantra, nonché uno dei più pericolosi da commettere, dato che andrà ad intaccare tutto il buon lavoro fatto durante l'asta. Le strade percorribili sono, quindi, due: puntare su un modulo sin dall'inizio, o deciderlo in corso d'opera a seconda della squadra che si sta delineando; è assolutamente errato, invece, comprare giocatori su giocatori senza un'idea ben chiara in mente, per non rischiare di ritrovarsi con giocatori incompatibili e buchi in alcune zone del campo.
  • I difensori sono fondamentali. I difensori, al Mantra, possono salvarvi diverse partite, grazie alla loro capacità di ricoprire ogni ruolo del campo (con un malus di -1), permettendovi di non giocare in dieci nelle giornate più complicate. Inoltre, se i vostri avversari non saranno prudenti quanto voi, potrebbero ritrovarsi a corto di difensori, e potreste approfittarne per degli scambi vantaggiosi.
  • Essere coperti in ogni ruolo. Un errore comune di chi gioca al Mantra per la prima volta è quello di rimanere corti in uno o più ruoli, il che potrebbe causare problemi per l'intera stagione. Bisogna assicurarsi di avere almeno tre giocatori in grado di ricoprire ogni ruolo del modulo scelto (o un titolare top con la relativa riserva), e due o tre jolly per garantire flessibilità.
  • Non strapagare i giocatori polivalenti. Chiariamoci, i giocatori polivalenti, ovvero i giocatori in grado di ricoprire più di un ruolo specifico, sono una risorsa preziosissima in un fantacalcio Mantra, ed è bene averne più di uno in rosa. È importante, però, non sopravvalutare quest'aspetto, e non offrire in fase d'asta una cifra superiore al reale valore fantacalcistico del giocatore.
  • Costruire una rosa equilibrata. In un Mantra, ancor di più che in un fantacalcio Classic, è necessario costruire una rosa equilibrata nei vari ruoli per poter ambire alla vittoria finale. Lasciarsi influenzare dalle promesse di innumerevoli +3 di attaccanti e centrocampisti è l'errore più grande che si possa commettere: bisogna destinare una buona parte del budget anche ai ruoli di stampo difensivo, o i bonus del reparto avanzato verranno annullati dai brutti voti e dai malus di altri giocatori.
  • Sfruttare gli scambi. L'aspetto manageriale di questo sistema di gioco è ancora più accentuato negli scambi, attraverso i quali è possibile ottenere grandi vantaggi sfruttando le lacune presenti nelle squadre avversarie. Ad esempio, potreste far leva sull'esigenza in un determinato ruolo in cui un vostro avversario è completamente scoperto, oppure trarre vantaggio dalla presenza in squadra di un giocatore fuori dalle idee tattiche di un fantallenatore, accaparrandovelo a prezzi scontati.
  • Non avere fretta durante l'asta e aspettare la fine (modalità Random). Se nella lega è adottata l'asta in modalità Random (in caso contrario, ve lo consigliamo), non siate frettolosi con gli acquisti e mantenete a disposizione una manciata di crediti per le ultime battute dell'asta; è lì che si fanno gli affari migliori.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Fantacalcio