Serie A

Plusvalenze, bilanci e perquisizioni: cosa rischia la Juventus

Plusvalenze, bilanci e perquisizioni: cosa rischia la Juventus

La Juventus è finita nel mirino della Guardia di Finanza in merito a dei movimenti di calciomercato effettuati nelle ultime tre stagioni: iscritti nel registro degli indagati Andrea Agnelli, Pavel Nedved e Fabio Paratici

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno fatto irruzione nella sede della Juventus, alla Continassa, per compiere delle perquisizioni e sequestrare i fascicoli riguardanti le ultime tre sessioni di calciomercato: 2018/19, 2019/20 e 2020/21. Il club bianconero è finito sotto inchiesta per falso in bilancio, sono sei i dirigenti della Juventus che sono stati iscritti nel registro degli indagati: il presidente Andrea Agnelli, il vicepresidente Pavel Nedved, l'ex direttore sportivo Fabio Paratici ed altri tre con un ruolo commerciale meno importante e di cui ancora non si sanno i nomi.

Tali plusvalenze finite nel mirino della Guarda di Finanza erano finite, nel corso delle ultime settimane, anche sotto la lente di ingrandimento di Covisoc e Consob, che hanno a loro volta avviato i loro accertamenti in merito addirittura dallo scorso luglio. In particolare nel mirino è finito lo scambio con il Barcellona tra Arthur e Pjanic. La somma complessiva dei movimenti finiti nel mirino è di circa 50 milioni, con la Juventus che adesso è indagata anche a livello penale.

Cosa rischia la Juventus

Ovviamente la posizione ed i rischi della Juventus potrebbero variare. In Serie A si è già avuto un precedente simile, quando nel 2008 Milan ed Inter finirono nel mirino delle autorità con le stesse accuse rivolte adesso verso la Juventus. In quel caso nel mirino erano finite plusvalenze risalenti alla stagione 2004. Al termine dell'indagine i due club milanesi vennero però assolti con la motivazione: “Il fatto non costituisce reato“. Trattandosi infatti di operazioni di mercato riguardanti calciatori la cui valutazione può cambiare anche diverse volte nel corso di una stagione, non si può arrivare a stabilire oggettivamente quanto vale, in termini monetari, un calciatore. Non esistono dunque parametri – per così dire – esatti che permettono di fare una valutazione precisa e non falsa del cartellino di un calciatore. Ad influire sono infatti una moltitudine di fattori: dagli anni di contratto rimanenti, alle condizioni fisiche alle prestazioni sul campo da parte del calciatore. Guardando i vari regolamenti le possibili punizioni vanno da una penalizzazione in termini di punti a quella di gravità massima che prevede invece l'esclusione dal campionato. La situazione al momento è però troppo poco chiara ed i contenuti dell'inchiesta “Prisma” sono ancora da stabilire.

Il comunicato della Procura di Torino

Dal pomeriggio odierno, su ordine di questa Procura della Repubblica, militari della Guardia di Finanza stanno eseguendo perquisizioni locali presso le sedi di Torino e Milano della società Juventus Football Club S.p.a..

I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Torino, delegati alle indagini, sono stati incaricati di reperire documentazione ed altri elementi utili relativi ai bilanci societari approvati negli anni dal 2019 al 2021, con riferimento sia alle compravendite di diritti alle prestazioni sportive dei giocatori, sia alla regolare formazione dei bilanci.

Allo stato, le attività sono volte all’accertamento di ipotesi di reato di false comunicazioni delle società quotate ed emissione di fatture per operazioni inesistenti, nei confronti del vertice societario e dei direttori delle aree business, financial e gestione sportiva.
Al vaglio vi sono diverse operazioni di trasferimento di giocatori professionisti e le prestazioni rese da alcuni agenti coinvolti nelle relative intermediazioni.

È altresì ipotizzato a carico della società il profilo di responsabilità amministrativa da reato, previsto qualora una persona giuridica abbia tratto vantaggio dalla commissione di taluni specifici illeciti.

A tutela del mercato finanziario, le perquisizioni sono state avviate successivamente alla chiusura delle contrattazioni settimanali di Borsa italiana, ove il club calcistico è quotato nell’ambito del Mercato Euronext Milan (già Mercato Telematico Azionario — MTA), ossia il comparto riservato alle imprese di media e grande capitalizzazione.

Delle attività in corso è stata data comunicazione alla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa – CONSOB e alla Procura Federale istituita presso la Federazione Italiana Gioco Calcio.

L’indagine, denominata “PRISMA”, ha avuto avvio nel maggio 2021 ed è affidata ad un pool di Magistrati del Gruppo dell’Economia, composto dai Sostituti Procuratori Ciro Santoriello, Mario Bendoni e dal Procuratore Aggiunto Marco Gianoglio, avvalendosi anche di attività tecniche di intercettazione di comunicazioni“.


Giuseppe Patti

Classe '96, siciliano. Innamorato delle statistiche, forse tanto quanto del calcio. Appassionato di cinema e serie tv, oltre che di tutto quello che ha a che fare con numeri e record.

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

38 29 7 2 67 94
2 AC Milan

AC Milan

38 22 9 7 27 75
3 Juventus

Juventus

38 19 14 5 23 71
4 Atalanta

Atalanta

38 21 6 11 30 69
5 Bologna

Bologna

38 18 14 6 22 68
6 Roma

Roma

38 18 9 11 19 63
7 Lazio

Lazio

38 18 7 13 10 61
8 Fiorentina

Fiorentina

38 17 9 12 15 60
9 Torino

Torino

38 13 14 11 0 53
10 Napoli

Napoli

38 13 14 11 7 53
11 Genoa

Genoa

38 12 13 13 0 49
12 Monza

Monza

38 11 12 15 -12 45
13 Verona

Verona

38 9 11 18 -13 38
14 Lecce

Lecce

38 8 14 16 -22 38
15 Udinese

Udinese

38 6 19 13 -16 37
16 Cagliari

Cagliari

38 8 12 18 -26 36
17 Empoli

Empoli

38 9 9 20 -25 36
18 Frosinone

Frosinone

38 8 11 19 -25 35
19 Sassuolo

Sassuolo

38 7 9 22 -32 30
20 Salernitana

Salernitana

38 2 11 25 -49 17

Rubriche

Di più in Serie A