Seguici su

Serie A

Tutto sul Venezia: calendario, risultati, mercato e fantacalcio

Venezia

Dopo 19 anni di assenza, al termine di un grande campionato di Serie B, il Venezia ha finalmente festeggiato il ritorno in Serie A. Vera e propria rivoluzione in casa dei veneti, numerosi acquisti e rosa stravolta.

Il calendario del Venezia: novembre mese di fuoco, gennaio e febbraio decisivi per la salvezza

Al termine di un grandissimo campionato di Serie B, il Venezia è riuscito ad ottenere la storica promozione in Serie A. Dopo 19 anni il grande ritorno in Serie A. L'obiettivo ovviamente è la salvezza, come per ogni altra squadra che arriva dal campionato cadetto. Per raggiungerla serviranno però impegno e determinazione. Il campionato è iniziato più o meno come da aspettative, con i veneti che si trovano qualche punto sopra la zona rossa dopo 11 giornate di Serie A.

Dopo aver battuto, ai calci di rigore, il Frosinone, il Venezia è approdato al secondo turno di Coppa Italia. Questa volta i veneti dovranno vedersela con la Ternana, altra squadra della Serie B. In palio c'è un posto per gli ottavi di finale, dove ad attendere la vincitrice ci sarà l'Atalanta.

Calendario Venezia: le ultime 5 partite

  • Genoa – Venezia 0-0 (Serie A) 31 ottobre 2021
  • Venezia – Salernitana 1-2 (Serie A): 26 ottobre 2021
  • Sassuolo – Venezia 3-1 (Serie A): 23 ottobre 2021
  • Venezia – Fiorentina 1-0 (Serie A): 18 ottobre 2021
  • Cagliari – Venezia 1-1 (Serie A): 1 ottobre 2021

Calendario Venezia: le prossime 5 partite

  • Venezia – Roma (Serie A): 7 novembre 2021 alle 12:30
  • Bologna – Venezia (Serie A): 21 novembre 2021 alle 15:00
  • Venezia – Inter (Serie A): 27 novembre 2021 alle 20:45
  • Atalanta – Venezia (Serie A): 30 novembre 2021 alle 18:30
  • Venezia – Verona (Serie A): 5 dicembre 2021 alle 15:00

Calendario Venezia: le 5 partite più importanti della stagione

  • Bologna – Venezia (Serie A): 21 novembre 2021 alle 15:00
  • Salernitana – Venezia (Serie A): 6 gennaio 2022 orario da definire
  • Venezia – Empoli (Serie A): 16 gennaio 2022 orario da definire
  • Torino – Venezia (Serie A): 13 febbraio 2022 orario da definire
  • Venezia – Cagliari (Serie A): 22 maggio 2022 orario da definire

Daan Heymans David Okereke Venezia

Il calciomercato del Venezia: via Esposito e Maleh, arrivano Caldara, Busio ed Henry

A differenza delle altre 17 squadre del campionato, per le neopromosse il discorso calciomercato cambia leggermente. Infatti le tre squadre promosse nel massimo campionato di solito sono più attive sul fronte entrate che su quello uscite, per rinforzare la rosa in ottica salvezza. E così è stato anche per il Venezia. Tra le uscite principali ci sono da segnalare quelle di Esposito, rientrato all'Inter dopo il prestito, e di Maleh, rientrato alla Fiorentina dopo il prestito. Saluta anche il portiere Pomini, svincolato. Tra le cessioni a titolo definitivo troviamo quelle di Pimenta (passato al Leixoes), di Di Mariano (passato al Lecce) e di Taugourdeau (passato al Vicenza). Saluta invece a titolo temporaneo Felicioli, che si unisce all'Ascoli.

Ben 18 invece i colpi sul fronte entrate, per una rivoluzione della rosa quasi radicale. I colpi più importanti sono sicuramente quelli di Ampadu (arrivato a titolo definitivo dal Chelsea), Caldara (arrivato in prestito dal Milan), Schnegg (arrivato a titolo definitivo dal LASK), Peretz (arrivato dopo essersi svincolato dal Maccabi Tel Aviv), Busio (arrivato a titolo definitivo dallo Sporting Kansas City), Heymans (arrivato dopo essersi svincolato dal Waasland-Beveren) ed Henry (arrivato a titolo definitivo dall'OH Leuven). Tra gli altri colpi, importante anche quello di Sigurdsson, arrivato in prestito dal CSKA Mosca. Così come quello di Kiyine, arrivato in prestito dalla Lazio e quelli di Bah e Haps, arrivati rispettivamente in prestito dal Progres Niederkom ed a titolo definitivo dal Feyenoord. Poi presi anche Ebuehi in prestito dal Benfica, Arvidsson in prestito dall'Helsingborgs, Peixoto a titolo definitivo dall'Academica de Coimbra, Jonsson in prestito dal Valur, Remy a titolo definitivo dal Famalicao, Okerke in prestito dal Bruges e Neri da svincolato. A mercato chiuso preso anche Sergio Romero, ottimo colpo di esperienza per la porta.

Calciomercato Venezia: tutti gli acquisti

  • David Schnegg (difensore) – arrivato a titolo definitivo dal LASK
  • Daan Heymans (centrocampista) – svincolato
  • Dor Peretz (centrocampista) – svincolato
  • Tyronne Ebuehi (difensore) – arrivato in prestito dal Benfica
  • Nils Arvidsson (portiere) – arrivato in prestito dall'Helsingborgs
  • Afonso Peixoto (difensore) – arrivato dall'Academica de Coimbra
  • Kristofer Jonsson (centrocampista) – arrivato in prestito dal Valur
  • Melvin Remy (difensore) – arrivato dal Famalicao
  • Arnor Sigurdsson (attaccante) – arrivato in prestito dal CSKA Mosca
  • Gianluca Busio (centrocampista) – arrivato dallo Sporting Kansas City
  • Mattia Caldara (difensore) – arrivato in prestito dal Milan
  • David Okerke (attaccante) – arrivato in prestito dal Bruges
  • Thomas Henry (attaccante) – arrivato dall'OH Leuven
  • Filippo Neri (portiere) – svincolato
  • Sofian Kiyine (centrocampista) – arrivato in prestito dalla Lazio
  • Issa Bah (attaccante) – arrivato in prestito dal Progres Niederkom
  • Ethan Ampadu (difensore) – arrivato in prestito dal Chelsea
  • Ridgeciano Haps (difensore) – arrivato a titolo definitivo dal Feyenoord
  • Sergio Romero (portiere) – svincolato

Calciomercato Venezia: tutte le cessioni

  • Sebastiano Esposito (attaccante) – rientrato all'Inter
  • Youssef Maleh (centrocampista) – rientrato alla Fiorentina
  • Alberto Pomini (portiere) – svincolato
  • Alexandre Pimenta (attaccante) – venduto al Leixoes
  • Francesco Di Mariano (attaccante) – venduto al Lecce
  • Gian Filippo Felicioli (difensore) – prestato all'Ascoli
  • Anthony Taugourdeau (centrocampista) – venduto al Vicenza

La formazione del Venezia: cambiano otto degli undici titolari, centrocampo rivoluzionato

Formazione completamente rivoluzionata quella del Venezia che, rispetto a quella vista lo scorso anno in Serie B, cambia per otto undicesimi. I cambiamenti minori sono avvenuti in attacco. Dove Aramu e Johnsen sono riconfermati anche nel massimo campionato, al centro dei due talentuosi esterni alti si posizionerà il nuovo arrivato Henry. A centrocampo cambiati tutti e tre gli interpreti. A dirigere le manovre si posizionerà Gianluca Busio, con ai suoi fianchi Peretz ed Heymans.

Qualche cambiamento anche nel pacchetto arretrato. In difesa l'unico a tenere il posto è Mazzocchi, che sarà affiancato al centro da Caldara ed Ampadu e sul versante opposto da Schnegg. In porta Romero porta esperienza.

Formazione Venezia: tutti i giocatori

Portieri: Sergio Romero, Luca Lezzerini, Niki Maenpaa, Bruno Bertinato, Filippo Neri

Difensori: Ethan Ampadu, Mattia Caldara, Pietro Ceccaroni, Michael Svoboda, Marco Modolo, Ridgeciano Haps, David Schnegg, Cristian Molinaro, Pasquale Mazzocchi, Tyronne Ebuehi

Centrocampisti: Dor Peretz, Luca Fiordilino, Antonio Junior Vacca, Gianluca Busio, Tanner Tessmann, Sofian Kiyine, Domen Crnigoj, Jacopo Dezi, Arnor Sigurdsson, Mattia Aramu, Daan Heymans, Lauri Ala-Myllymaki

Attaccanti: Dennis Johnsen, Bjarki Steinn Bjarkason, Thomas Henry, David Okerke, Francesco Forte, Riccardo Bocalon, Gianmarco Zigoni

Formazione Venezia: gli 11 titolari

4-3-3: Romero; Mazzocchi, Ampadu, Caldara, Schnegg; Peretz, Busio, Heymans; Aramu, Henry, Johnsen.

Allenatore: Paolo Zanetti

Mattia Aramu Venezia

Fantacalcio Venezia: Aramu ed Henry trascinatori, meglio evitare la difesa

Come in molte delle neopromosse, è l'attacco il reparto migliore nel quale guardare in ottica fantacalcio. Su tutti nel reparto avanzato la punta di diamante è senza ombra di dubbio il numero 10, Mattia Aramu. Per lui sono già tre i gol in otto presenze, di questo passo di sicuro si toglierà delle grandi soddisfazioni personali nel corso della stagione. Anche il nuovo arrivato Henry sembra essersi ambientato abbastanza in fretta nel nuovo campionato. Forse quello che si può evitare dei tre è Johnsen.

A centrocampo quello su cui puntare è sicuramente l'italo-americano Busio. Grandissimo prospetto e reduce anche lui da un ottimo avvio di stagione. Gli altri due centrocampisti sono molto meno affini al bonus, almeno sulla carta, quindi poco appetibili per il fantacalcio.

Dalla difesa meglio girare a largo, sia perché il Venezia subisce tanti gol sia perché è quasi costantemente sotto l'attacco delle squadre avversarie. Quello che potrebbe salvarsi è forse Romero, già protagonista all'esordio, che potrebbe far valere la sua grande esperienza.

Fantacalcio Venezia: i 3 migliori giocatori da prendere

Thomas Henry

Anche se i numeri dicono appena un gol e due assist nelle prime dieci partite, l'adattamento dell'attaccante francese al massimo campionato italiano sembrerebbe essere stato abbastanza rapido. Quindi siamo convinti farà bene in stagione.

Mattia Aramu

Come detto prima, è sicuramente lui la punta di diamante della squadra veneta. Non solo perchè porta il numero 10, ma anche perché è stato lui il trascinatore in queste prime undici partite di campionato, sia a livello di prestazioni che di partecipazioni a rete: sono tre i gol e uno l'assist finora, di questo passo farà molto felici i fantallenatori che hanno puntato su di lui.

Gianluca Busio

Anche per lui ottimo l'impatto con il massimo campionato italiano. Gol e assist trovati a parte, Busio sembra essere già entrato nel vivo del gioco della squadra di Zanetti. La situazione, dunque, non può che migliorare.

Fantacalcio Venezia: i 3 peggiori giocatori da non prendere

Mattia Caldara

Arrivato per riscattare le ultime difficili stagioni, l'ex difensore di Atalanta, Juventus e Milan non ha iniziato bene neppure questa nuova avventura veneta. Prestazioni abbastanza al di sotto delle aspettative per lui, che può e deve riprendersi.

Daan Heymans

Anche se si tratta di un centrocampista molto offensivo, il suo inizio di campionato più che dalle giocate e dai bonus portati a casa è stato caratterizzato dai cartellini gialli. Già quattro quelli ricevuti nelle sette partite disputate, appena due delle quali dal primo minuto.

Pasquale Mazzocchi

Dovrebbe essere un terzino di spinta ma, non solamente per colpa sua, in avanti lo si sta vedendo abbastanza di rado. Poi i tanti cartellini ne condizionano anche i voti e le partite.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A