Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Milan: i possibili sostituti di Simon Kjaer

Bremer Torino

L’infortunio di Simon Kjaer è stata una brutta tegola per il Milan. La dirigenza rossonera si è trovata costretta a correre ai ripari e a dover cercare un sostituto visti quelli che potrebbero essere i lunghi tempi di recupero del centrale danese. Paolo Maldini ha in mente una strategia ben delineata e ha individuato i possibili acquisti nella prossima sessione di calciomercato a gennaio.

La situazione attuale dei difensori a disposizione di Stefano Pioli

Alessio Romagnoli, alle prese con il rinnovo contrattuale e con le prestazioni altalenanti, resta comunque il primo candidato per affiancare il titolare, Fikayo Tomori, al centro della difesa rossonera. La speranza è che il 26enne possa tornare ad offrire prestazioni solide, tuttavia servirebbero ulteriori alternative a prescindere che l’ex Sampdoria possa offrire un rendimento migliore. Attualmente l’unico alternativa come difensore centrale oltre a Romagnoli, è Matteo Gabbia. Il giovane classe 99 non ha convinto quando è stato impiegato come titolare. Soprattutto contro la Fiorentina è stato bersagliato dalle critiche per i suoi innumerevoli svarioni difensivi, anche se è ancora giovanissimo e avrà tempo per riscattarsi. Inoltre ci sarebbe Pierre Kalulu che può giocare al centro ma non sarebbe comunque il suo ruolo preferito, visto che abituato a giocare prevalentemente sulla fascia destra. Il Milan tra qualche mese potrebbe ritrovarsi a competere su due fronti: Scudetto e Champions League e Paolo Maldini dovrà sicuramente intervenire a gennaio per rinforzare il pacchetto difensivo.

Le soluzioni Low cost per sostituire Simon Kjaer

Il Milan potrebbe seguire due strade, la prima di ‘mettere una pezza’, acquistare un difensore che conosce il campionato di Serie A e che possa far rimpiangere il meno possibile Kjaer magari alternandosi con Romagnoli. Le opzioni a disposizione sono Armando Izzo del Torino e Matija Nastasić della Fiorentina. Altri nomi sul taccuino della dirigenza rossonera sono Nikola Maksimović del Genoa e un possibile ritorno di Mattia Caldara dal Venezia. Entrambi non convincono, il primo perchè rientra da un lungo infortunio, il secondo sembra non accontentare la tifoseria.

Armando Izzo, potrebbe rilanciarsi al Milan

Il difensore Armando Izzo era sempre stato un titolare inamovibile nelle sue tre stagioni al Torino. Con l’arrivo di Ivan Jurić sulla panchina granata è finito fuori dalle rotazioni della squadra. Il tecnico croato ha trovato il giusto assetto con la coppia Bremer-Buongiorno e il centrale napoletano ha giocato meno del previsto. Ovviamente sarebbe più che felice di approdare al Milan. Un suo eventuale acquisto non è troppo complicato, visto che la dirigenza granata lo lascerebbe partire senza troppi indugi.

Matija Nastasić, non trova spazio alla Fiorentina

Discorso abbastanza simile per Matija Nastasić. Arrivato alla Fiorentina con l’auspicio di essere uno dei centrali titolari o quanto meno giocare piú spesso di quanto realmente stia facendo. Vincenzo Italiano si affida a Milenkovic e Martinez Quarta, per farli rifiatare, viene utilizzato il brasiliano Igor. L’esperienza non manca a Nastasić che ha giocato con buona regolarità sette stagioni in Bundesliga con lo Schalke 04. Potrebbe essere il giocatore ideale per giocare in tandem con Tomori nel Milan. Anche in questo caso, l’operazione sembra abbastanza agevole e il giocatore vedrebbe di buon occhio un suo passaggio in rossonero.

Milenkovic o Bremer, per sostituire Kjaer

La seconda strada che il Milan può percorrere è fare un investimento piú sostanzioso acquistando un top player in difesa anche in ottica futura. Ci sono due nomi accostati alla squadra rossonera e nella lista preferiti di Paolo Maldini: Nikola Milenkovic della Fiorentina e Gleison Bremer del Torino. Entrambi 24enni e tra i piú desiderati dai top club italiani e europei. Milenkovic nella retroguardia viola è un titolare fisso, difensore molto abile anche in zona goal. Difficile che Rocco Commisso lo lasci partire a gennaio, ci vorranno almeno 25 milioni di euro da mettere sul piatto per poter trovare un accordo. Da considerare che la concorrenza è agguerrita per il centrale serbo, in serie A, la Juventus, dalla Premier League il West Ham, il Wolverhampton e il Tottenham. Tutte sono pronte a darsi battaglia per assicurarsi le prestazioni del difensore viola. Il brasiliano Bremer fa progressi ogni anno che passa, questa stagione è forse il miglior difensore centrale del campionato. Veloce, affidabile e con il vizietto del goal, ovviamente anche per lui sono tante le pretendenti pronte ad accaparrarselo. In Italia oltre al Milan, ci sono anche Inter e Napoli. All’estero il Tottenham di Antonio Conte. Il Milan potrebbe avere il vantaggio sulle rivali, lasciando il cartellino di Tommaso Pobega al Torino. Una perdita di un giovane importante ma per arrivare ad un difensore di alto livello come Bremer la dirigenza rossonera sarebbe pronta a sacrificare il talentuoso centrocampista.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato