Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Udinese: Lazar Samardzic, il suo talento non passa inosservato

Lazar Samardzic Udinese

Tra le note positive di questa stagione dell'Udinese sta brillando la stella di Lazar Samardzic. Il trequartista tedesco sta crescendo senza troppe pressioni a Udine e gradualmente viene impiegato sempre con maggiore frequenza. I grandi Club europei stanno seguendo con interesse la crescita del giocatore ex Hertha Berlino e la dirigenza friulana ben presto potrebbe ricevere delle grosse offerte per il suo talento classe 2002.

Chi è Lazar Samardzic

Nato a Berlino il 24 febbraio 2002, la sua famiglia è di origini serbe, Lazar Samardzic è cresciuto calcisticamente nell’Hertha Berlina. I numeri sono impressionanti per questo giovane talento tedesco, 40 goal in 40 presenze con la squadra giovanile. Dopo il suo esordio anche nella massima serie tedesca ha dichiarato ai microfoni:”Un sogno aver esordito in Bundesliga. Grazie alla mia famiglia, ai miei allenatori e a chi mi è stato vicino. Spero che questo sia solo l’inizio, ora è il momento di rimboccarsi le maniche e continuare“.
Il giornale The Guardian lo ha inserito tra i 60 giovani più promettenti nati nel 2002 insieme a Camavinga, Esposito, Ansu Fati e altri prodigi. Nel 2020 attira le attenzioni di Milan, Bayern Munich, Juventus, Barcellona, Ajax ma alla fine a spuntarla è il Lipsia che lo tessera nella sua rosa. Nella prima stagione con la squadra tedesca fa fatica a trovare spazio, 9 presenze tra Bundesliga e Coppa di Germania, condite da un assist. Arrivato dal Lipsia, Lazar Samardzic è diventato un calciatore dell’Udinese nella sessione estiva di calciomercato per rimpiazzare Rodrigo De Paul, passato all’Atletico Madrid. Il costo dell’operazione è stato di 3 milioni di euro. il trequartista tedesco ha firmato un contratto che lo legherà all’Udinese fino al 30 giugno 2026.

Le caratteristiche tecniche

Samardzic è un giocatore dotato di una tecnica sopraffina, ha tutte le qualità per diventare uno dei nuovi fenomeni del calcio tedesco. Mancino puro, sa abbinare tecnica ed eleganza quando accarezza il pallone. Grazie alla sua corporatura (184 x 74) può agire anche come centrocampista centrale, visto il suo acume tattico e capacità di leggere le azioni. Sa dettare i tempi di gioco in fase di non possesso, bravo anche a far ripartire le azioni, specialista nei calci di punizione e di rigore. Il suo ruolo naturale è comunque quello di trequartista, nel dettare l’ultimo passaggio, sa essere decisivo anche in zona goal con conclusioni raffinate e spettacolari. Le skills non mancano e anche i margini di miglioramento. Il centrocampista tedesco ha tutte le carte in regola per non far rimpiangere Rodrigo De Paul ed entrare nell’elite del calcio che conta. L’Udinese ci ha abituati in passato a grandi plusvalenze e Lazar Samardzic potrebbe essere una di queste.

La sua esperienza all’Udinese e il futuro

Con Luca Gotti come allenatore, Samardzic è stato utilizzato relativamente poco rispetto al suo potenziale. Sono state 10 le presenze in campionato con 1 goal e 1 assist. Ieri è arrivato l’esordio in Coppa Italia con il nuovo allenatore Gabriele Cioffi, il 19enne tedesco è sceso in campo dal primo minuto deliziando con tocchi di classe durante il match. Suo anche l’assist che ha permesso il goal del 2-0 di De Maio al 28º minuto. Il classe 2002 è il giocatore piú tecnico nell’organico dei friulani, è giunto il momento di sfruttare tutte le sue potenzialità e abilità. Il centrocampista ex Hertha Berlino sembra felice della sua esperienza a Udine fino ad ora, un ambiente sereno dove poter crescere senza troppe pressioni, più adatto e tranquillo rispetto alla sua precedente esperienza al Lipsia che forse lo ha venduto frettolosamente. Le prestazioni del classe 2002 non sono passate inosservate alle squadre più rilevanti del panorama europeo. La dirigenza friulana sta pensando di blindare il suo giovane enfant prodige e resistere agli attacchi dei grandi club. L’idea è sicuramente di trattenerlo almeno per un’altra stagione per poi monetizzare da una sua eventuale cessione o quantomeno di stabilire una clausola rescissoria nel suo contratto.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato