Seguici su

Serie A

Serie A, da Kessiè a Dybala: i migliori calciatori con il contratto in scadenza nel 2022

rigore Frank Kessie Milan

Tra i migliori giocatori delle squadre di Serie A ce ne sono non pochi con il contratto in scadenza a giugno del 2022. Amministratori delegati e dirigenti di questi club si stanno quindi già muovendo per pensare ad eventuali rinnovi o alternative per far fronte alla sessione di calciomercato. Da Kessié a Dybala, passando per Insigne e Perisic, andiamo ora a vedere quali sono i calciatori con il contratto in scadenza e quali potrebbero essere le possibili soluzioni delle rispettive società.

Paulo Dybala (Juventus)

Per la Juventus, rinnovare il contratto di Dybala è una delle priorità assolute, specialmente dato che l’attaccante argentino sembra essere ancora al centro dei piani di Massimiliano Allegri. Insomma, Dybala dovrebbe restare in bianconero e si è quindi in attesa di un rinnovo, tuttavia rimangono dei grattacapi burocratici da risolvere prima che la società possa ufficializzare il tutto. Uno degli inghippi più grandi sarebbe proprio il problema dell’ingaggio del calciatore perché, dove la Joya vorrebbe ottenere uno stipendio sui 12 milioni, la Juventus sembra più orientata a non oltrepassare i 10. Nonostante questo, per entrambe le parti sembra esserci voglia di collaborare e trovare un accordo.

Ivan Perisic (Inter)

Anche la squadra campione d’inverno ha alcuni dei suoi giocatori in scadenza a giugno 2022 e, tra questi, troviamo proprio Ivan Perisic. Questo calciatore è riuscito a ribaltare un destino che sembrava già scritto, ovvero quello di un addio alla maglia neroazzurra, conquistando il cuore di Inzaghi, oltre che a un posto nella rosa titolare. Al momento Perisic percepisce uno stipendio di 5 milioni a stagione, però per l’Inter un rinnovo a queste cifre sembra essere fuori questione. Tra le due parti c’è sicuramente una discrepanza in termini di vedute, però è anche vero che non hanno ancora parlato concretamente di quello che potrebbe essere il futuro del giocatore con la società neroazzurra.

Franck Kessié (Milan)

Un rinnovo del contratto di Kessié al Milan sembra essere più lontano che mai. Anche se il giocatore sta diventando sempre più fondamentale per il centrocampo della squadra di Stefano Pioli, le richieste di Kessié per un possibile rinnovo sono troppo distanti da quella che è l’offerta attuale della società. Il Milan offre infatti sui 6 o 6.5 milioni di euro a stagione, mentre l’ivoriano ne sta chiedendo circa 9 e se non abbasserà la richiesta, difficilmente le parti potranno giungere ad un accordo.

Lorenzo Insigne (Napoli)

Non pochi problemi sul tema che riguarda Insigne e il rinnovo del suo contratto con il Napoli in scadenza nel 2022. Al capitano dei partenopei è stata fatta un’offerta ritenuta non accettabile a detta dell’agente del giocatore, e, sebbene Insigne sia rimasto spiazzato, le due parti stanno ancora parlando nella speranza di trovare un accordo per il suo futuro in azzurro. Il giocatore certamente è interessato a rimanere al Napoli, dato che da tanti anni ne fa parte e per lui sia la squadra che i napoletani valgono molto, tuttavia, anche se ancora non è chiaro se continuerà ad indossare questa maglia, c’è ancora voglia di dialogare.

Remo Freuler (Atalanta)

Dopo sette anni con la maglia dell’Atalanta, ora Remo Freuler sta valutando altre offerte e probabilmente Gasperini non potrà contare su di lui per la prossima stagione. I Percassi non sono però intenzionati a perderlo e potrebbero comunque provare ad offrire un rinnovo annuale fino al 2023 per scoraggiare la concorrenza. Tra le squadre interessate a Freuler troviamo però sia il Napoli che la Roma e, in particolare, i giallorossi potrebbero star valutando un’offerta da 10 milioni di euro all’Atalanta per averlo già a partire da gennaio. I contatti fra la Roma e l’entourage dello svizzero sono già iniziati ed esiste quindi una possibilità reale che Freuler dica addio alla Dea.

Henrikh Mkhitaryan (Roma)

Il contratto di Mkhitaryan era stato rinnovato di un anno per l’ennesima volta per l’inizio di questa stagione e, di conseguenza, andrà a scadere a giugno del 2022. Questa è stata una strategia spesso usata dalla Roma per via della precarietà fisica del calciatore armeno e non è però da escludersi un altro possibile rinnovo a fine stagione. Bisogna notare anche che la società giallorossa potrebbe in fondo decidere di rinunciare a lui, quindi nulla è ancora deciso su questo frangente.

Juan Cuadrado (Juventus)

Nonostante il contratto in scadenza nel 2022, il giocatore colombiano sembra essere un punto fermo nella rosa titolare di Allegri e proprio per questo per lui potrebbe essere già pronto un rinnovo. Gol importanti a fine partita o durante i recuperi del secondo tempo, oltre che alla sua capacità di tornare utile sia in attacco che in difesa, sono alcuni dei motivi principali per cui la società bianconera sembra essere decisa a tenere Cuadrado nella squadra.

Andrea Belotti (Torino)

Dopo una decisione apparente che avrebbe portato Andrea Belotti ad allontanarsi dal Torino, il giocatore sembra invece aver deciso di rimanere con il Toro anche dopo la scadenza dell’attuale contratto. A convincere l’attaccante a rimanere è stato sicuramente l’affetto di Belotti nei confronti del club torinese, ma anche un’offerta non da poco arrivata dalla società. Il nuovo contratto di Belotti includerebbe infatti uno stipendio da 3.3 milioni di euro a stagione, più eventuali bonus, per i prossimi tre anni.

Dries Mertens (Napoli)

Un altro giocatore importante per il Napoli con un contratto in scadenza per il prossimo giugno è Dries Mertens, un’opzione fondamentale per il reparto d’attacco partenopeo. Mertens ha più volte ribadito la sua volontà di rimanere al Napoli dato che in nove anni di permanenza si è sempre trovato bene. Nel contratto sembra esserci un’opzione che permetterebbe all’attaccante di rimanere e il giocatore spera di poter restare, tuttavia ha anche affermato che, se così non dovesse essere, andrà via con un sorriso e in buoni rapporti con la società.

Marcelo Brozovic (Inter)

Sebbene il giocatore croato non spicchi in termini di gol quanto Perisic, Brozovic rimane un giocatore insostituibile per l’Inter di Inzaghi e infatti per lui si sente già aria di rinnovo. Con un contratto da 5.5 milioni di euro a stagione in scadenza nel 2022, all’orizzonte sembrano già esserci tutte le condizioni per un prolungamento.

Adam Marusic (Lazio)

La permanenza del montenegrino alla Lazio non è più in discussione dato che Marusic ha già firmato un prolungamento del contratto, che sarebbe dovuto scadere a giugno 2022. Le novità includono un prolungamento per quattro stagioni, ovvero fino al 2026, più un’eventuale stagione aggiuntiva. In termini di stipendio, fino alla firma il suo ingaggio non superava il milione di euro a stagione, ma ora anche quello sembra essere stato alzato.

Alessio Romagnoli (Milan)

Vicino alla scadenza anche il contratto di Alessio Romagnoli, difensore del Milan. Dopo il gelo degli scorsi mesi, ora l’atmosfera sembra essersi trasformata, tant’è che le due parti si sono già incontrate per parlare di un possibile rinnovo in vista delle prossime stagioni. Alla società rossonera piace molto la professionalità e il rendimento del giocatore, mentre Romagnoli ha espresso interesse a rimanere al Milan, tuttavia, le cifre di ingaggio probabilmente dovranno scendere al di sotto dei 5 milioni attuali per poter chiudere l’accordo. Probabilmente, un possibile stipendio per assicurare un rinnovo si aggirerebbe intorno ai 3.5 milioni di euro a stagione.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A