Seguici su

Calciomercato

Calciomercato, i 10 acquisti più costosi di sempre nel mercato di gennaio

coutinho brasile

I 10 acquisti più costosi di sempre fatti nella sessione invernale di calciomercato: al comando il Barcellona con il colpo Philippe Coutinho

Anche se nella stragrande maggioranza dei casi i grandi colpi vengono fatti durante il periodo estivo, ci sono delle eccezioni dettate da diverse situazioni. Spesso capita infatti che le squadre, anche le più forti d'Europa, spendono gran parte del budget estivo per fare un grosso colpo anche nella sessione invernale di calciomercato. In Serie A abbiamo visto che le cifre sono quantomeno limitate, non si è ancora sfondata la soglia dei 40 milioni (qui i dieci colpi più costosi di sempre fatti a gennaio dalle squadre di Serie A), non si può dire la stessa cosa del resto d'Europa e del resto del mondo, in alcuni campionati però in genere a gennaio il campionato è da poco finito.

Se guardiamo al colpo più costoso della storia fatto durante la sessione invernale di calciomercato, scopriamo infatti che nell'inverno della stagione 2017/18, il Barcellona sborsò 145 milioni di euro per strappare al Liverpool una delle sue pedine più importanti, il brasiliano ex Inter Philippe Coutinho. Quello del brasiliano è stato però un caso, ed è l'unico della storia ad aver superato la soglia dei 100 milioni ed anche l'unico ad essere mai stato pagato tre cifre a gennaio. Al secondo posto troviamo infatti il colpo Virgil Van Dijk, fatto durante la stessa sessione di mercato dal Liverpool, che ha investito gran parte del ricavato della cessione di Coutinho (84,6 milioni di euro), per prelevare dal Southampton il difensore olandese. A chiudere il podio sempre un colpo della stessa sessione di mercato, che nelle prime dieci posizioni è presente ben cinque volte, addirittura la metà. Questa volta la protagonista è però l'Atletico Madrid, quindi non c'entra l'affare Coutinho. I colchoneros per rinforzare il reparto avanzato presero il brasiliano Diego Costa dal Chelsea per 66 milioni di euro. Scopriamo allora, insieme a quelli appena citati, chi sono i dieci colpi più costosi di sempre fatti nel mercato di gennaio nel mondo.

Calciomercato, i dieci colpi più costosi di sempre fatti nel mercato di gennaio

Philippe Coutinho (Barcellona): 145 milioni

Passato dall'Inter al Liverpool per appena 13 milioni, dopo che i nerazzurri lo avevano pagato quattro milioni, con la maglia dei Reds Coutinho esplose definitivamente. Percorso di maturazione devastante quello del giovane brasiliano, che in cinque anni di Premier League riuscì a far vedere tutte le caratteristiche che avevano convinto l'Inter ad investire su di lui. Gol, assist e soprattutto tanta qualità. Mix che convinse, e non poco, il Barcellona, che per portarlo in Spagna sborsò la bellezza di 145 milioni di euro.

Virgil Van Dijk (Liverpool): 84,6 milioni

Persa la fantasia di Coutinho, al posto di investire gran parte del budget accumulato per trovare un sostituto del brasiliano, il Liverpool decise di fare degli investimenti un po' in tutte le zone del campo per provare a costruire una squadra più competitiva. Uno di questi, il più grosso, fu fatto nel reparto difensivo. I dirigenti dei Reds sborsarono ben 84,6 milioni di euro per strappare Virgil Van Dijk al Southampton, dopo che si era affermato come uno dei migliori difensori di tutto il campionato inglese.

Diego Costa (Atletico Madrid): 66 milioni

Dopo un inizio di carriera segnato da una quantità di prestiti molto elevata, nell'estate del 2014 l'Atletico Madrid decise di vendere Diego Costa a titolo definitivo al Chelsea per 38 milioni. Con la maglia dei blues, dopo le ottime prestazioni finali con i colchoneros, Diego Costa confermò di essere uno dei migliori attaccanti in circolazione in quel periodo. Tanto da convincere, tre anni e mezzo più tardi, l'Atletico Madrid a tornare sulle sue tracce ed a sborsare ben 66 milioni per riprenderlo dal Chelsea.

Aymeric Laporte (Manchester City): 65 milioni

Negli ultimi anni si è parlato molto dell'enorme esborso economico del Manchester City per acquistare dei calciatori per il reparto difensivo. Il colpo più costoso tra i tanti è stato quello dello spagnolo Laporte. Per convincere l'Athletic Bilbao a cederlo la dirigenza dei citizens dovette infatti offrire 65 milioni di euro. Tra i tanti quello di Laporte è però sicuramente uno dei colpi difensivi più riusciti del Manchester.

Christian Pulisic (Chelsea): 64 milioni

Dopo essere cresciuto con il Borussia Dortmund ed aver fatto tutta la trafila fino alla prima squadra, nel gennaio del 2019 sulle tracce di Pulisic è finito il Chelsea. Dopo qualche settimana di corteggiamento, i blues hanno fatto un'offerta da 64 milioni per strapparlo ai sottomarini gialli, lasciandolo anche in prestito in Germania fino al termine della stagione.

Pierre Emerick Aubameyang (Arsenal): 63,7 milioni

La prima parte di carriera dell'attaccante del Gabon è stata caratterizzata per un trasferimento all'anno, fino all'approdo – nell'estate del 2013 – al Borussia Dortmund. Con i tedeschi, oltre ad un po' di continuità, è riuscito anche ad affermarsi. Tanto che, nel gennaio del 2018, i dirigenti dell'Arsenal misero sul piatto quasi 64 milioni per convincere il Borussia Dortmund a lasciarlo partire già a gennaio.

Oscar (Shanghai SIPG): 60 milioni

Quello di Oscar è sicuramente il trasferimento più inspiegabile dei 10. A 25 anni, in piena carriera ed in una delle principali squadre d'Europa, il brasiliano decise di mollare tutto per accettare il contratto faraonico proposto dallo Shanghai SIPG.

Fernando Torres (Chelsea): 58,5 milioni

Esploso definitivamente in Premier League con la maglia del Liverpool, dopo tre anni e mezzo con i Reds il bomber spagnolo decise di passare in uno dei club rivali, il Chelsea.

Alex Teixeira (Jiangsu Suning): 50 milioni

Dopo sei anni di campionato ucraino con lo Shakhtar Donetsk, la proposta giunta dalla Cina era non rifiutabile per il trequartista brasiliano, che con 50 milioni fruttò anche una bella plusvalenza ai suoi.

Juan Mata (Manchester United): 44,7 milioni

Chiudiamo questa top ten con un altro colpo di una inglese, questa volta il Manchester United. I Red Devils si assicurarono le prestazioni dello spagnolo dal Chelsea per 44,7 milioni, dopo che appena due anni e mezzo prima i blues lo avevano pagato 26,70 milioni al Valencia. Mata ancora oggi è uno dei pilastri dello spogliatoio dello United, avendo ormai trascorso otto primavere in quel di Manchester.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato