Seguici su

Serie A

Chi è Alexander Blessin, il nuovo allenatore del Genoa

https://genoacfc.it/

È Alexander Blessin il sostituto di Shevchenko sulla panchina del Genoa, per lui biennale con scadenza giugno 2024

Il Genoa ha il suo nuovo allenatore, si tratta del tedesco Alexander Blessin, che arriva per sostituire Andrij Shevchenko. Saltata all'ultimo momento la trattativa che avrebbe dovuto portare Bruno Labbadia –  anche lui tedesco – sulla panchina del grifone, il club ligure ha virato sull'ex attaccante sconosciuto al grande pubblico. Per Blessin contratto di due anni e mezzo, con scadenza giugno 2024.

È stata una trattativa lampo quella che ha portato Blessin a firmare per il Genoa: “È successo tutto così velocemente. In 24 ore. Per me è ancora difficile da comprendere. Non sono stato fisicamente in grado di salutare i giocatori dopo l'allenamento, li contatterò sicuramente per farlo”. Un colpo che ha sorpreso tutti, anche il diretto interessato:Genova è un'offerta che non potevo rifiutare. È un club di tradizione in Serie A e lì mi viene offerto un progetto a lungo termine. Questo è un grande passo avanti nella mia carriera“. Se il passo avanti, soprattutto in classifica, lo farà anche il Genoa è da scoprire. Intanto però scopriamo chi è Alexander Blessin: da attaccante delle serie minori tedesche a tecnico del Genoa, passando per le giovanili del Lipsia.

Chi è Alexander Blessin, nuovo allenatore del Genoa

Nato a Stoccarda, in Germania, il 28 maggio del 1973, Blessin ha legato la sua vita al pallone fin da bambino. Dopo una carriera da calciatore durata 17 anni, vissuti nelle serie minori tedesche, nel 2010 l'inizio di un nuovo capitolo, questa volta poco fuori dal rettangolo di gioco. La prima vera esperienza da allenatore nel 2020 con l'Oostende. Adesso la grande chance in uno dei top cinque campionati europei, sulla panchina del Genoa.

Alexander Blessin, la carriera da calciatore

Iniziata ufficialmente con il Bonlanden nel 1995, all'età di 22 anni, la carriera da calciatore non lo ha visto imporsi a livelli alti. Di ruolo attaccante, più che altro è stato una figura di riferimento per i campionati minori tedeschi. Avendo cambiato squadra ogni anno, massimo due, il nome di Blessin non può essere accostato in maniera fissa a nessun club. L'esperienza più prolifica l'ha avuta nel biennio 2003-2005 quando, con la maglia del Pfullendorf, è riuscito a segnare 21 gol in 65 presenze, spalmate nei due anni. Dopo aver cambiato 13 squadre, nel 2010 il ritorno al Bonlanden, per chiudere la carriera da (vice)allenatore-giocatore.

Alexander Blessin, la carriera da allenatore

Appesi gli scarpini al chiodo nel 2012 e salutato il Bonlanden, inizia la nuova carriera da allenatore con le giovanili del Lipsia. Inizialmente vice allenatore dell'Under 17, nel 2013 il primo incarico da tecnico in solitaria, con le giovanili sempre del Lipsia. Dopo diversi anni passati tra le varie Under e le giovanili del club tedesco, nel 2019 la prima vera occasione di mettersi in mostra con la primavera. Occasione sfruttata al meglio. I buoni risultati ottenuti gli consentono di fare il primo salto di qualità, il 7 giugno del 2020 firma infatti con il Koninklijke Voetbalclub Oostende (KVO), più comunemente conosciuto con il nome di Oostende, club della massima serie belga.

Tra mille difficoltà finanziarie, lo scorso anno Blessin è riuscito a portare l'Oostende fino alle porte dell'Europa, dopo che la stagione precedente al suo arrivo il club aveva evitato la retrocessione nella lega cadetta per appena due punti. Chiuso il campionato al quinto posto, la sua squadra è stata eliminata solamente ai playoff di Conference League, avendo chiuso il girone di qualificazione al terzo posto. L'ottima prima stagione da allenatore gli è però valsa il titolo di miglior allenatore dell'anno nella Pro League.

Quest'anno il campionato non stava però andando altrettanto bene. Blessin lascia infatti la squadra in un momento cruciale e delicato della stagione. L'Oostende al momento si trova al quindicesimo posto con appena quattro punti di vantaggio (ed una partita in meno) dalla zona retrocessione e ben nove (sempre con una partita in meno) dalla zona playoff di Conference League. Adesso però nel suo futuro c'è il Genoa, che per liberarlo dal club belga ha pagato la clausola rescissoria.

Come gioca Alexander Blessin, il modulo preferito del nuovo allenatore del Genoa

Il modulo preferito da Blessin, che è anche quello maggiormente usato nel corso delle ultime due stagioni con l'Oostende, è il 5-3-2. Anche se a seconda delle partite e degli avversari può sembrare più un 3-5-2 alla Conte, quello del tecnico tedesco è più difensivo rispetto a quello utilizzato dall'allenatore del Tottenham. A cavallo tra la fine della prima stagione belga e l'inizio della seconda, Blessin ha puntato forte anche sul 4-3-3, prima di virare nuovamente sul più consolidato 5-3-2. Nel corso dell'ultimo biennio l'ex Lipsia ha però sfoderato, in più di un'occasione, altri due moduli molto noti: il 4-4-2 ed il 4-2-3-1. Molto probabilmente però, specialmente all'inizio di questa nuova avventura, Blessin opterà per il 5-3-2 nel suo primo Genoa.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A