Altre Competizioni

Coppa d’Africa, Gambia-Camerun: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Coppa d’Africa, Gambia-Camerun: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

La Coppa d'Africa entra nel vivissimo. Siamo ai quarti di finale del torneo per selezioni nazionali organizzato dalla CAF (la federazione calcistica africana) e la finalissima del 6 febbraio si avvicina a grandi passi. A meritare la chance di qualificarsi a quella gara, però, sarà solo una tra Gambia e Camerun.

Coppa d’Africa al via: i migliori e i giovani talenti da seguire in Camerun

Gambia-Camerun

Nata nel 1955, la Federazione gambiana di calcio non aveva ancora mai visto la propria selezione nazionale partecipare a una competizione di primissimo livello. Nessuna qualificazione ai Mondiali nella sua storia, prima volta in Coppa d'Africa nell'edizione corrente. Sorteggiato nel Gruppo F, il Gambia è riuscito con due vittorie e un pareggio a classificarsi primo a pari merito con il Mali, venendo però penalizzato dalla differenza gol (+2 a +3) e qualificandosi dunque come seconda di un girone completato dalla Tunisia – che ha superato il turno tra le migliori terze – e dalla Mauritania. Agli ottavi ha affrontato la Guinea, giunta seconda a sua volta nel Gruppo B, riuscendo ad avere la meglio per 0-1 grazie alla rete dell'attaccante del Bologna Barrow giunta al 71′ minuto. Il felsineo non è però il solo “italiano” tra le fila gambiane, anzi: giocano nel campionato di Serie A anche il romanista Darboe, il doriano Omar Colley e lo spezzino Ebrima Colley.

Ben più abituata a questi palcoscenici invece la nazionale del Camerun, che ha vinto già in cinque occasioni la Coppa d'Africa ed è tra l'altro paese ospitante dell'edizione in corso. Proprio per questo motivo, i “Leoni indomati” sono stati inseriti nel Girone A, dove si sono imposti come testa di serie mettendosi alle spalle Burkina Faso e Capo Verde, entrambi comunque qualificati, oltre al fanalino di coda Etiopia. Agli ottavi, i camerunesi hanno battuto per 2-1 le sorprendenti Comore, scese in campo con un giocatore di movimento come portiere vista la contemporanea assenza dei tre estremi difensori convocati. Nella rosa a disposizione del ct Conceição – Toni, non il più noto Sergio – ci sono pezzi da novanta come Choupo-Moting, Toko Ekambi, Njie e Aboubakar, ma anche conoscenze dirette del campionato italiano come Anguissa del Napoli, Hongla dell'Hellas Verona e Onana, ex Ajax destinato però all'Inter a parametro zero nella prossima sessione estiva di calciomercato.

Serie A, tutti i giocatori convocati per la Coppa d’Africa

Orario di Gambia-Camerun e dove vederla in tv o in streaming

Il match tra Gambia e Camerun, valido per i quarti di finale della TotalEnegies Africa Cup of Nations 2021, si terrà sabato 29 gennaio alle ore 17:00 presso il Douala Stadium di Japoma, in Camerun.

La partita sarà visibile in live-streaming su Discovery+ e attraverso le piattaforme Eurosport Player, Amazon Prime Video Channel e TIMvision.

Gambia-Camerun, probabili formazioni

Gambia (4-2-3-1): Gaye; Ngum, Gomez, O. Colley, Jagne; Bobb, Marreh; A. Jallow, Darboe, Mo. Barrow; Mu. Barrow. All: Saintfiet

Camerun (4-4-2): Onana; Fai, Castelletto, Ngadeu, Tolo; Ngamaleu, Hongla, Anguissa, Toko Ekambi; Choupo-Moting, Aboubakar. All: Conceição

Coppa d'Africa, il tabellone

Gambia-Camerun sarà la prima delle quattro semifinali di questa Coppa d'Africa, che si disputeranno tutte tra sabato 29 e domenica 30 gennaio. Chi la spunterà, dovrà poi vedersela in semifinale contro la vincitrice di un quarto stellare come Egitto-Marocco. I Faraoni contro i Leoni dell'Atlante. Momo Salah contro Achraf Hakimi. Il nome dell'avversario lo scopriremo domenica 30 intorno alle 18:45, la semifinale si disputerà invece giovedì 3 febbraio alle ore 20:00 al Paul Biya Stadium di Yaoundé, ovviamente sempre in Camerun.

La finalissima si terrà invece domenica 6 febbraio, sempre alle ore 20:00 e sempre allo stadio Paul Biya di Yaoundé. A sfidare la migliore di questa parte di tabellone ci sarò una tra Burkina Faso, Tunisia, Senegal e Guinea Equatoriale. Possiamo dire con una discreta confidenza che a Gambia e Camerun – come n verità a Egitto e Marocco – non sia andata poi così bene, in questo sorteggio.

Gambia-Camerun: precedenti, statistiche e curiosità

Partiamo dai giocatori della squadra formalmente “di casa”, anche se sappiamo che in casa in realtà giocherà il Camerun, e dai suoi “italiani”. Nel Gambia gioca infatti Colley, che milita nella Sampdoria. E nello Spezia. No, niente poteri di ubiquità e no, le comproprietà nel calcio non esistono più dal 2014. La verità è che tra i convocati della Nazionale gambiana c'è sia Omar Colley, 29. roccioso difensore della Sampdoria, che Ebrima Colley, 21, attaccante dell'Atalanta in prestito allo Spezia. I due sono cugini di primo grado. Non convocato invece il fratello minore di Omar, Joseph Colley, 22, con un passato nelle giovanili del Chelsea nonché al Chievo Verona. Due stagione al Bentegodi per lui – 2019-2021 – zero presenze. Ah, non convocato ma neanche convocabile, essendo di nazionalità svedese.

Sempre nel Gambia gioca un altro “italiano” come Ebrima Darboe, centrocampista della Roma, che agli ottavi di finale ha sconfitto in uno scontro fratricida un compagno di squadra e di reparto come Amadou Diawara, perno della Guinea. Entrambi, in ogni caso, non hanno stregato particolarmente il nuovo allenatore giallorosso José Mourinho. Solo 168 minuti in campo per Diawara nelle 23 giornate di Serie A disputate finora, addirittura solo 64 per Darboe, tra l'altro tutti durante la 7^ giornata contro l'Empoli.

Per garantire un'efficace transizione tra le due squadre, parliamo ora di Njie. In questo caso ce n'è uno per squadra, ma in ottica partita non bisogna preoccuparsene: Yusupha Njie, attaccante gambiano del Boavista, è stato espulso per doppia ammonizione contro la Guinea e sarà dunque squalificato. Abile e arruolabile invece il più noto Clinton Njie, attaccante camerunese della Dinamo Mosca con un passato tra Marsiglia, Tottenham e Lione.

Punto fermo della Nazionale ospitante di questo torneo è Eric Maxim Choupo-Moting, attaccante del Bayern Monaco arrivato ai 30 anni con un solo trofeo nel suo palmares – una Coppa Intertoto con l'Amburgo nel 2007 – che ha poi visto improvvisamente la sua bacheca scoppiare di riconoscimenti tra PSG e Baviera: considerando Francia e Germania, ha infatti vinto 3 scudetti, 2 coppe nazionali, 2 supercoppe nazionali e un campionato del mondo per club, per un totale di 8 trofei in tre anni.

Tra le fila del Camerun gioca anche Jean-Charles Castelletto, difensore nato a Clamart, in Francia, da madre camerunese. Normale dunque sia conosciuto come Castellettò, ma sentitevi in diritto di pronunciarlo nella maniera che vi verrebbe più naturale, perché è anche la più corretta: Castelletto padre, infatti, è friulano.

L'ultima curiosità riguarda la semifinale disputata dal Camerun contro le Comore: probabilmente lo avete già letto/sentito, ma vale la pena ripeterlo per chi non ha avuto la fortuna: le Comore hanno perso 2-1 giocando l'intero match con un giocatore di movimento in porta! Si tratta di Chaker Alhadhur, terzino sinistro dell'Ajaccio, chiamato in causa visto che i tre estremi difensori convocati erano tutti indisponibili: uno infortunato, uno positivo al Covid e uno negativizzatosi, ma non ancora reintegrato per il protocollo sanitario. Alhadhur ha giocato con una maglia che riportava il suo cognome ma il numero 16 del collega di ruolo Ousseini, numero che è stato dunque sovrascritto da un grande 3 realizzato con del nastro azzurro.


Appassionato di calcio e scrittura sportiva, abituale del calciotto del venerdì sera e presidente di FantaLega impegnato ogni anno in tre diversi fantacalci (perché basta vincerne uno per potersi definire "campione", no?). Poi anche giornalista pubblicista, laureato e tutto il resto.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Altre Competizioni