Seguici su

Rubriche

Insigne come Giovinco, i calciatori andati via dall’Europa in piena carriera

Lorenzo Insigne Napoli

Lorenzo Insigne è solamente l'ultimo esempio di calciatori che in piena carriera hanno deciso di accettare grosse offerte dall'estero, tra i più importanti anche Sebastian Giovinco e Yannick Carrasco

Da ormai diversi anni nel calcio i soldi sono diventati uno dei motori portanti. Da quando sono subentrate le figure degli sceicchi e dei magnati hanno anche un po' preso il sopravvento, se vogliamo dirla tutta. La differenza rispetto al passato è quasi abissale, e la si nota maggiormente in ambito calciomercato e contratti. Da qualche anno i prezzi dei cartellini dei calciatori sono infatti saliti quasi senza controllo, sfondando ormai la barriera dei 100 milioni che fino a qualche stagione fa erano quasi utopia. Di conseguenza ad alzarsi sono stati anche i vari stipendi: da quelli dei calciatori a quelli degli allenatori.

Tra i primi ad accettare proposte faraoniche da fuori Europa ricordiamo Sebastian Giovinco. L'ex attaccante della Juventus cedette proprio alle avance del Toronto (stessa squadra che si è assicurata adesso Lorenzo Insigne). Nel corso degli anni i “casi” si sono poi moltiplicati: ma non solo quelli di calciatori a fine carriera che al posto di appendere gli scarpini al chiodo hanno deciso di intraprendere nuove esperienze, anche quelli di calciatori ancora considerati nel pieno della loro condizione e della loro carriera.

Tra questi l'ultimo esempio è proprio quello rappresentato dal capitano del Napoli Lorenzo Insigne. Se ne è parlato tanto negli ultimi mesi del 2021 del futuro di Insigne, man mano che passavano le settimane appariva sempre più chiaro che il capitano del Napoli non avesse però intenzione di accettare la proposta di rinnovo dei partenopei. Ed è arrivata da qualche giorno anche la conferma ufficiale, con il numero 24 degli azzurri che ha firmato un contratto faraonico con il Toronto. Contratto quadriennale fino al giugno del 2026 da 15 milioni di dollari lordi a stagione per lui che, parlando di cifre nette ed in euro, si trasformano in circa 7.5 milioni netti a stagione più bonus. Vediamo allora chi, come Giovinco ed Insigne, ha ceduto a delle offerte monstre da campionati poco blasonati in piena carriera.

Calciomercato: da Giovinco ad Insigne, passando per Ibrahimovic e Carrasco

Come detto sopra uno dei “pionieri” di questo tipo di trasferimenti fu senza ombra di dubbio Sebastian Giovinco. Dopo essere tornato per la seconda volta alla Juventus, la formica atomica non riuscì a convincere l'allora tecnico dei bianconeri che non gli concedeva molto spazio. Le strade della Vecchia Signora e Giovinco allora si separarono di fronte all'offerta monstre proveniente dal Toronto. Molti dei calciatori famosi che hanno ceduto a questo tipo di offerte però, a differenza di Giovinco, se ne sono pentiti dopo qualche stagione, facendo ritorno in uno dei top cinque campionati europei.

Tra quest'ultima categoria troviamo la maggior parte dei calciatori sotto elencati. Uno dei primi esempi è quello di Alessandro Diamanti, trasferitosi in Cina dopo la sua migliore stagione della carriera (tra Bologna e Nazionale italiana), il fantasista fece ritorno poco tempo dopo accasandosi alla Fiorentina, quando però ormai aveva perso l'ottima condizione di forma maturata con i felsinei. Più recentemente, sempre legati al massimo campionato italiano, possiamo fare gli esempi di Graziano Pellè e Marko Arnautovic. Il primo, dopo svariati anni in Cina, è tornato in Serie A qualche stagione fa unendosi al Parma. Il secondo è da poco approdato in Serie A e sta facendo abbastanza bene nell'attacco del Bologna.

Il caso più clamoroso è però quelli che riguarda Yannick Carrasco. Quello di Carrasco è infatti probabilmente uno dei trasferimenti più inspiegabili di sempre. L'esterno belga cedette alle avance cinesi ad appena 24 anni e senza aver ancora vinto nulla di importante. Carrasco lasciò inoltre uno dei club più importanti d'Europa e del mondo quando era inserito bene nei meccanismi dei colchoneros, preferendo i soldi ad una carriera che poteva regalargli qualche bella soddisfazione e qualche traguardo importante. Scelta però di cui si pentì appena due stagioni dopo, tornando proprio all'Atletico Madrid che lo aveva lasciato andare. Ancora oggi è un giocatore dei colchoneros ed ha ancora 28 anni, quasi una carriera intera davanti.

Strane anche le scelte di Ramires ed Oscar. Entrambi militavano nel Chelsea, di cui erano titolari, ed entrambi cedettero alle avance dei cinesi. Se Ramires aveva già 28 anni e quindi magari la scelta fu un po' più comprensibile, quella di Oscar fu quasi inspiegabile, dato che nel momento del trasferimento nel campionato cinese aveva ancora appena 25 anni. Tra l'altro Oscar è uno dei pochi, se non il solo, che milita ancora nel club nel quale si è trasferito: ovvero, nel suo caso, lo Shanghai SIPG.

Del vasto elenco sotto ci sono anche degli altri casi interessanti che vanno citati. Se quello di Ibrahimovic è stato solo un periodo servito per ritrovare una buona condizione prima di ritornare in Europa, gli altri hanno un qualcosa di particolare. Ad esempio l'avanti e indietro di Paulinho che, dopo essere stato acquistato dal Barcellona dal Guangzhou Evergrande Taobao, fu ceduto dai blaugrana nuovamente alla stessa squadra cinese per 7,5 milioni in più poco tempo dopo. Particolare anche il caso di Jackson Martinez che, dopo essersi reso protagonista al Mondiale con la Colomnia, fu acquistato dall'Atletico Madrid. Nei colchoneros durò però appena sei mesi prima del clamoroso trasferimento in Cina.

I principali calciatori che sono andati all'estero nel pieno della carriera

  • Sebastian Giovinco: dalla Juventus al Toronto
  • Alessandro Diamanti: dal Bologna al Guangzhou Evergrande Taobao
  • Graziano Pellè: dal Sputhampton all'SD Luneng
  • Hulk: dallo Zenit San Pietroburgo allo Shanghai SIPG
  • Burak Yilmaz: dal Galatasaray al BJ Guoan
  • Yannick Carrasco: dall'Atletico Madrid al DL Yifang
  • Jackson Martinez: dall'Atletico Madrid al Guangzhou Evergrande Taobao
  • Gervinho: dalla Roma al Hebei China Fortune
  • Ramires: dal Chelsea al Jiangsu Suning
  • Fredy Guarin: dall'Inter allo Shanghai Shenua
  • Paulinho: dal Barcellona al Guangzhou Evergrande Taobao
  • Oscar: dal Chelsea allo Shanghai SIPG
  • Ezequiel Lavezzi: dal Paris Saint-Germain al Hebei China Fortune
  • Alexandre Pato: dal Villarreal al Tianjin Quanjian
  • Zlatan Ibrahimovic: dal Manchester United ai Los Angeles Galaxy
  • Axel Witsel: dallo Zenit San Pietroburgo al Tianjin Quanjian
  • Marko Arnautovic: dal West Ham allo Shanghai SIPG
  • Stephan El Shaarawy: dalla Roma allo Shanghai Shenua
  • Lorenzo Insigne: dal Napoli al Toronto

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Rubriche