Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Cagliari, tutti scoprono Gaston Pereiro: le squadre sulle sue tracce

Cagliari

Ci ha messo un po per farsi notare, Gaston Pereiro dopo due anni si sta imponendo come uno dei trequartisti più interessanti della Serie A e sta trascinando il Cagliari verso l’obiettivo salvezza. Scopriamo chi è Gaston Pereiro, la sua carriera, le caratteristiche tecniche e le squadre sulle sue tracce.

Chi è Gaston Pereiro, dal Club Nacional al Cagliari passando per il PSV Eindhoven

Gaston Pereiro è nato l’11 giugno 1995 a Montevideo in Uruguay. Cresciuto nel Racing Montevideo, viene acquistato dal Club Nacional e al suo esordio nella stagione 2013-2014 è andato subito a segno contro il Racing. In tre stagioni ha totalizzato 46 presenze con 12 goal e 9 assist, vincendo anche il campionato uruguaiano nel 2014-15.

Le sue stagioni al PSV Eindhoven, la rottura con Van Bommel

Le sue doti tecniche vengono notate dai talent scout del Psv Eindhoven che lo acquistano nel 2015 per 7 milioni di euro. Nelle 5 stagioni in Eredivisie ha totalizzato 154 presenze con 49 goal e 21 assist, vincendo anche due Supercoppe dei Paesi Bassi e 2 Campionati in Eredivisie. Nel 2020 viene messo fuori rosa per disaccordi con l’allenatore Marc Van Bommel e viene tesserato dal Cagliari nella finestra di calciomercato invernale per 4,60 milioni di euro.

Un inizio difficile al Cagliari per Gaston Pereiro

Due stagioni in sordina quelle di Pereiro con il club isolano, dove non riesce a mettersi in mostra, quest’anno finalmente l’esplosione sotto la guida di Walter Mazzarri. Il suo contratto con il Cagliari scadrà il 30 giugno 2024, il suo valore attuale di mercato secondo Transfermarkt è di 2,50 milioni di euro. Quest’anno ha giocato 18 partite con 4 goal e 2 assist in campionato. In Coppa Italia ha realizzato una rete in tre presenze. Con la maglia dell’Uruguay ha disputato 13 partite segnando 4 goal, dopo aver incantato nella U20 (14 presenze-7 goal).

Le caratteristiche tecniche di Gaston Pereiro

Mancino naturale e 1,88 di altezza, Gaston Pereiro abbina ad una tecnica sontuosa anche una discreta forza fisica. Il suo ruolo principale è quello di trequartista ma può essere schierato anche come ala destra o sinistra. Nonostante la stazza è in possesso di agilità e velocità notevoli. Ama partire dal vertice destro del campo per accentrarsi e tentare il tiro con il suo poderoso sinistro.

Dalla possibile cessione a uomo chiave nello scacchiere di Walter Mazzarri

Gaston Pereiro sta vivendo un momento magico al Cagliari, il migliore da quando è arrivato. Ha messo il suo sigillo in tre degli ultimi quattro goal del Cagliari, rilanciando gli isolani verso la salvezza.“Amo segnare, liberare il mio mancino, tirare. Ma voglio prima di tutto aiutare la squadra: siamo tutti concentrati sull’obiettivo salvezza. Mister Mazzarri studia gli avversari e prepara bene le sfide in settimana: ho sentito la sua fiducia e avevo proprio bisogno di questo. Ora sto trovando continuità e per me era fondamentale. Mi piace attaccare, ma in Serie A serve la tattica. Qui sto benissimo, vivo con la mia compagna Melanie e il nostro cane. Ogni tanto viene mia mamma a trovarmi. Amo mangiare il maialetto, ottimo proprio come l’asado”. ha dichiarato in un’intervista Gaston Pereiro sul suo attuale stato di forma strepitoso. Una parte dei meriti delle eccellenti prestazioni del trequartista classe 1995 vanno all’ex bandiera del Cagliari Andrea Cossu, ora coordinatore dell’area scouting del club. Gaston “El Duende” Pereiro sarà sempre grato anche all’allenatore Óscar Tabárez e all’ex stella di Inter e Venezia, Alvaro Recoba. “Il suo sinistro mi affascinava. Poi ho avuto la fortuna di giocarci quando lui stava chiudendo la carriera ed è stato troppo importante per me. Mi ha aiutato tanto, mi sono allenato con lui a calciare. Ho preso il numero 20 perché lo ha portato lui” queste le parole di Pereiro, che ha un tatuaggio di “El Chino” di Montevideo sul braccio.

I numeri di Gaston Pereiro al Cagliari in questa stagione

Fino a un mese fa si parlava di una sua possibile cessione, adesso Mister Mazzarri se lo coccola ma dovrà guardarsi dalle squadre sulle tracce di Gaston Pereiro che in estate saranno pronte a farsi sotto per metterlo sotto contratto. Eppure i primi sprazzi di classe e di quanto possa essere decisivo “el Duende” si erano già visti l’anno scorso. Quando il trequartista uruguaiano entrato al 64’ aveva segnato il goal del 3-3 e fornito l’assist a Cerri al 94’ per il definitivo 4-3 sul Parma che proiettò la squadra sarda verso la salvezza. Quest’anno ha steso in sequenza il Bologna con goal e assist, un passaggio vincente nel pareggio con la Fiorentina. A seguire le magie al Gewiss Stadium con la doppietta, causando l’espulsione di Musso e portando una preziosa vittoria esterna a casa. Infine il goal che ha permesso al Cagliari di strappare un pareggio contro il Napoli di Luciano Spalletti. Il tutto in poco più di un mese, Mazzarri si è finalmente accorto del suo talento e ora le speranze di salvezza del Cagliari sono più concrete.

Le squadre sulle tracce di Gaston Pereiro

Vediamo quali sono i club che hanno scoperto il talento di Gaston Pereiro e che potrebbero firmarlo in estate.

Gaston Pereiro, idea Milan per la trequarti

Tanti nomi sul taccuino di Paolo Maldini per il ruolo di trequartista, secondo le ultime indiscrezioni, l’ultima idea della dirigenza rossonera è quella di tesserare Gaston Pereiro. Il costo non proibitivo pari circa a 10 milioni di euro e la conoscenza del campionato di Serie A da parte del classe 1995 di Montevideo potrebbero favorire la trattativa. Vedremo se il Diavolo deciderà di affondare il colpo decisivo per puntellare il reparto offensivo attualmente carente per l’allenatore Stefano Pioli.

Calciomercato Milan: da Renato Sanches a Gleison Bremer, gli obiettivi di Maldini

L’Atalanta pensa a Gaston Pereiro per l’estate

Grandi novità a livello dirigenziale in casa Atalanta, i Percassi hanno venduto parte delle azioni della Dea e si preparano per la prossima campagna acquisti a giugno. Il reparto a disposizione di Gian Piero Gasperini sembra abbondante ma in realtà il prossim’anno avrà bisogno di un restyling. Ilicic, Miranchuk, Muriel e probabilmente anche Matteo Pessina sono già con la valigia in mano. Si continuerà a puntare probabilmente sul colombiano Duvan Zapata al centro dell'attacco e tra i confermati ci saranno sicuramente anche gli ottimi Mario Pasalic e Ruslan Malinovskyi. Scontata anche la permanenza dei neo arrivati Jeremié Boga e Valentin Mihaila. Tra i possibili rinforzi c'è anche il nome di Gaston Pereiro, trequartista adatto al modulo del tecnico di Grugliasco.

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato