Calciomercato

Pagellone Calciomercato invernale: Juventus Regina, Genoa Rivoluzione

Vlahovic Fiorentina

È scoccato il gong della sessione di calciomercato invernale con la Juventus assoluta dominatrice. Promosse Inter e Roma con acquisti mirati, Lazio e Milan deludenti. Nelle zone basse della classifica grandi rivoluzioni in casa Genoa e Salernitana. È giunto il momento di valutare come si sono mosse le 20 squadre di Serie A con il pagellone sugli acquisti e le cessioni.

Calciomercato invernale Serie A: tabellone acquisti cessioni 2022

ATALANTA 6

Non è arrivato nessuno per sostituire Robin Gosens passato all’Inter che comunque ha portato una buona iniezione di cash nelle casse della società bergamasca. Non è ben chiaro ancora chi giocherà sulle fasce nello scacchiere di Gasperini. Hateboer, Zappacosta, Pezzella e Mahele si contenderanno i due posti disponibili, cercando di non far rimpiangere la partenza dell’esterno tedesco, quest’anno comunque poco utilizzato per l’infortunio. Sono arrivati Jeremie Boga e Valentin Mihaila, due ottimi acquisti anche se in quel reparto del campo c’era già grande bagarre. Per loro, da vedere come Gasperini riuscirà a trovare il giusto minutaggio e una collocazione. Bene i prestiti di Piccoli e Lovato che potranno acquisire esperienza e giocare con più frequenza.

BOLOGNA 5.5

Ha cambiato poco il Bologna, il mercato della squadra emiliana è passato quasi nell’anonimato. È arrivato il centrocampista richiesto da Sinisa Mihajlovic, Michel Aebischer sostituirà l’argentino Dominguez che si deve operare alla spalla. Il centrocampista svizzero ha le premesse per far bene ma il suo impatto con il campionato italiano è un’incognita. Sono arrivati anche Kasius e Mercier, due giovani per il futuro e Rojas dal Crotone. Skov Olsen, fuori dal progetto, è stato ceduto al Bruges. In attacco la dirigenza ha deciso di continuare a puntare su Arnautovic affiancato da Orsolini o Musa Barrow che ha disputato una discreta Coppa d’Africa con il Gambia.

CAGLIARI 5

Qualcuno si aspettava grossi stravolgimenti dal Cagliari in questa finestra di calciomercato. In realtà la dirigenza sarda non ha fatto grandi manovre in entrata, concretizzando pochi colpi per rinforzare la rosa a disposizione di Walter Mazzarri. Sono partiti gli “esuberi”: Godin e Caceres, dentro una ventata di freschezza in difesa con Goldaniga e Lovato. Preso anche Baselli a centrocampo che cercherà di rilanciare la sua carriera tempestata fino ad ora dai molteplici infortuni. In realtá sembra un po’ pochino, le altre pretendenti si sono rinforzate e la vena realizzativa di Joao Pedro potrebbe non bastare per salvarsi.

EMPOLI 6

È arrivato il giovane Iwo Kaczmarski 17 anni, la dirigenza toscana spera di aver pescato un nuovo Zurkowski. L’Empoli ha monetizzato con la cessione di uno dei suoi gioiellini, Samuele Ricci passato al Torino. È stato rimpiazzato con gli arrivi di Verre e Benassi che possono portare maggiore esperienza al giovane centrocampo di Andreazzoli. Interessante l’acquisto del terzino sinistro neozelandese Liberato Cacace che tempo addietro era seguito anche da qualche big europea. Con Parisi e Marchizza infortunati, potrebbe subito essere lanciato come titolare dal tecnico romano. Mancuso ha fallito la sua opportunità in Serie A ed è stato ceduto al Monza. Importante non aver venduto Bajrami e altri giovani promesse che stanno disputando un grande campionato.

FIORENTINA 6,5

La Fiorentina è stata protagonista della cessione più importante di questa finestra di mercato e ha fatto cassa nel migliore dei modi. Era inevitabile la partenza di Dusan Vlahovic alla Juventus. La somma ricevuta per la sessione del bomber serbo è stata utilizzata abbastanza bene ma l’impressione è che si potesse fare qualcosa in più. Per rinforzare il reparto offensivo sono arrivati Cabral, Piatek e Ikoné. A centrocampo Alarcon Isco sarebbe stato la ciliegina sulla torta, evidentemente la dirigenza viola ha deciso di puntare sul rampante Maleh e sulla speranza di avere un Castrovilli migliore di quello visto fin qui. Il reparto difensivo di Vincenzo Italiano desta ancora qualche dubbio ma la società non è intervenuta sul mercato.

Calciomercato Fiorentina: ufficiale Cabral, chi è e cosa cambia al fantacalcio

GENOA 6

Non si può certo dire che Joannes Spors, dirigente del Genoa, sia rimasto inerme per cambiare le sorti del Grifone. I volti nuovi sono arrivati e sarebbe stato interessante dare una chance a Shevchenko con i nuovi acquisti prima di silurarlo frettolosamente. Alexander Blessin avrà 4 mesi per assemblare la sua nuova squadra, apparentemente rinforzata in maniera confusionaria. La posizione in classifica non lascia il tempo ad esperimenti e la salvezza sarà quasi un’impresa per i rossoblù. Qualcosa di buono comunque è arrivato, il trequartista Nadiem Amiri, un giocatore in grado di dare il cambio di marcia al Genoa. In attacco sarà intrigante vedere Piccoli e Yeboah, lo svizzero Hefti è un terzino solido. Caicedo è stato ceduto in prestito all’Inter e Pandev in Serie B al Parma.

Calciomercato Genoa: ufficiale Amiri, chi è e cosa cambia al fantacalcio

INTER 7.5

L’organico a disposizione di Simone Inzaghi non aveva bisogno di grandi rinforzi. Eppure la dirigenza nerazzurra ha regalato un grande colpo sulla corsia di sinistra. Con l’arrivo di Robin Gosens si è assicurata uno dei migliori esterni in circolazione, unica incognita è sulla sua condizione fisica dopo il lungo stop. Con l’arrivo del giocatore tedesco, Marotta si è tutelato nel caso di partenza in estate di Ivan Perisic. In porta, ottima mossa per il prossimo anno, è stato preso Onana a parametro zero come erede di Handanovic. Caicedo in prestito vista la fragilitá di Correa e il feeling con Inzaghi, potrebbe tornare utile. Stefano Sensi è stato ceduto a titolo temporaneo alla Sampdoria, potrebbe tornare decisivo per la prossima stagione.

JUVENTUS 8.5

Mezzo voto in meno per non aver sopperito alla mancanza di un terzino sinistro di alto livello. Alex Sandro, Pellegrini e De Sciglio forse non sono all’altezza per una squadra che punta a vincere la Champions League. Tuttavia gli arrivi di Vlahovic e Zakaria, le cessioni di Bentancur, Ramsey e Kulusevski, sono stati un autentico capolavoro negli ultimi giorni di calciomercato invernale da parte della dirigenza bianconera. Lo svedese sembrava dovesse avere la sua chance al posto dell’infortunato Federico Chiesa ma l’offerta del Tottenham era troppo allettante per essere rifiutata. Lo scontento Alvaro Morata che voleva il Barcellona, è invece rimasto. Potrebbe essere schierato in “stile Mandzukic” o fare da riserva a Vlahovic. Zakaria è il centrocampista che mancava alla Juventus, ora non ci sono più attenuanti per Massimiliano Allegri. Bene anche l’arrivo per il prossimo anno del promettente difensore dal Frosinone, Federico Gatti.

Calciomercato, Vlahovic alla Juventus: cosa cambia al fantacalcio

LAZIO 4,5

La Lazio, un po' anche per colpa dell’indice di liquiditá negativo, non è riuscita ad effettuare una campagna acquisti soddisfacente. Negli ultimi minuti di questa sessione di calciomercato è riuscita a prendere in extremis Jovane Cabral dallo Sporting Lisbona come Vice-Immobile. L’attaccante capoverdiano è un profilo interessante ma gioca più come attaccante esterno. Qualche ora prima la società biancoceleste era riuscita comunque a piazzare Muriqi al Mallorca. Il “Comandante” Sarri non può certo ritenersi soddisfatto, è rimasto anche Lazzari che non rientra nei piani del mister campano. A parte qualche altra operazione minore, non è arrivato nessun rinforzo in difesa che necessitava un ‘restyling’. Tutto rimandato al prossimo anno, per adesso la bocciatura è garantita.

MILAN 5

La società rossonera ci ha provato. Ha inseguito a lungo un difensore centrale per non restare scoperta dopo gli infortuni di Kjaer e Tomori ma ha ricevuto soltanto porte chiuse in faccia. Probabilmente ci riproverà per Bremer, Botman in estate, per quest’anno Paolo Maldini ha deciso di continuare con i giocatori che aveva già in rosa piuttosto che optare per soluzioni poco convincenti. Pellegri è andato al Monaco, è arrivato Lazetic, un talentuoso attaccante serbo che avrà tempo di imparare da Ibra e Giroud. Non è arrivato neanche un trequartista, Faivre inseguito a lungo dai rossoneri è andato al Lione. Tattica troppo attendista quella del Milan, per continuare a lottare alla corsa scudetto serviva qualche sforzo in più per rinforzare la rosa a disposizione di Stefano Pioli.

Calciomercato Milan, chi è Lazetic: il gigante per l’attacco del futuro

NAPOLI 5.5

Senza infamia e senza lode il mercato invernale del Napoli. In realtá la rosa a disposizione di Luciano Spalletti è già competitiva per quest’anno. Sarà importante per l’allenatore toscano avere tutti a disposizione. Anche se sulla carta l’organico partenopeo ha ancora qualcosa in meno rispetto alla capolista Inter. La cessione di Manolas è stata colmata con l’arrivo del giovane Tuanzebe dal Manchester Utd che potrebbe rivelarsi un buon rincalzo per i titolari. Serviva un terzino sinistro ma alla fine la dirigenza partenopea ha deciso di puntare sul redivivo Ghoulam come alternativa a Mario Rui.

ROMA 7

Lo Special One è stato accontentato, è arrivato Maitland-Niles – jolly difensivo e Sergio Oliveira che ha portato fin da subito personalitá e qualitá a centrocampo. Sono andati via i giocatori che non rientravano nel progetto di Mourinho: Villar e Borja Mayoral. Riccardo Calafiori è stato spedito in prestito al Genoa per giocare con maggiore continuitá. Con la rosa al completo, la speranza di rivedere a breve anche Leonardo Spinazzola, il tecnico portoghese dovrà cercare di ottenere risultati migliori di quanto visto fino ad ora.

Calciomercato Roma: ufficiale Maitland-Niles, chi è e cosa cambia al fantacalcio

SALERNITANA 6

Walter Sabatini ha avviato una vera e propria rivoluzione alla Salernitana. Sono arrivati una decina di acquisti, tra vecchie conoscenze e volti sconosciuti, ora l’incombenza di amalgamare questa accozzaglia di mercenari spetta a Mister Colantuono. Centrare la salvezza non sarà affatto semplice, di fatto la rosa sembra rinforzata rispetto a prima. Il deludente Simy è stato ceduto al Parma, intanto Franck Ribery medita sul possibile ritiro. Mai dire mai comunque, tra i tanti arrivi potrebbe esserci qualche gemma nascosta. Chissà che uno dei due brasiliani, Ederson o Mikael possa far sognare i tifosi come fece Aristoteles alla Longobarda di Caná.

SAMPDORIA 6.5

La dirigenza blucerchiata, tra mille intemperie societarie, si è mossa bene in questa finestra di calciomercato. Conti e Sensi possono rivelarsi due acquisti molto validi per l’allenatore Giampaolo in chiave salvezza. L’attaccante ucraino Supryaga può essere una valida alternativa in attacco. Sono stati venduti Dragusin, Verre, Chabot, De Paoli, Ciervo, Silva e l’oggetto misterioso Ihattaren che è finito all’Ajax. In entrata arrivano anche Magnani, Rincon e Sabiri per offrire maggiori opzioni al tecnico di Bellinzona.

SASSUOLO 6

Come sempre mirato al futuro il mercato del Sassuolo che si è aggiudicato un prospetto molto interessante per la prossima stagione. L’attaccante dal Padova, Luca Moro è stato preso nel caso dovesse partire Gianluca Scamacca in estate. Jeremie Boga non era più indispensabile per la squadra emiliana che è riuscita a venderlo per ben 22 milioni di euro all’Atalanta. Ciervo, Ceide e Tressoldi sono tre giovani di prospettiva che si aggiungono alla rosa di Alessio Dionisi.

SPEZIA 6

Il mercato in entrata dello Spezia era bloccato per la sanzione della Fifa sugli acquisti dei calciatori sotto ai 18 anni, la penalità durerà per 4 sessioni di calciomercato. Ad ogni modo la società ligure è riuscita a mantenere tutti i giocatori in rosa, di piú non si poteva fare davvero. È stato rinnovato il contratto di Verde e messo le basi per il prolungamento con Maggiore e Gyasi. L’organico a disposizione di Thiago Motta può ambire tranquillamente alla salvezza.

TORINO 6.5

Il Torino è stato molto attivo in questa sessione di calciomercato invernale. Sfortunato l’acquisto di Mohamed Fares dal Genoa che si è infortunato poco dopo essere arrivato. La società granata ha investito forte su Samuele Ricci, talentuoso centrocampista preso dall’Empoli per 12 milioni di euro. In attacco è arrivato Pietro Pellegri, in attesa di vedere come evolverá la situazione con il “gallo” Belotti. Verdi, Rincon e Baselli sono stati venduti in quanto fuori dal progetto di Juric. Il Toro guarda anche al futuro con l’arrivo di Demba Seck dalla Spal.

UDINESE 5.5

L’Udinese ha operato soltanto per rinforzare il reparto difensivo in questa finestra di calciomercato invernale. Due investimenti interessanti quelli della dirigenza friulana con l’arrivo di Filip Benkovic e Pablo Mari che sostituiscono Samir e De Maio. Per la trequarti ci si aspettava un colpo in entrata, alla fine le speranze sono riposte nel recupero dell’argentino Pereyra, giocatore fondamentale nello scacchiere di Cioffi e per la permanenza nella massima serie. In attacco sono stati venduti Forestieri e Teodorczyk, forse sarebbe servita un’altra punta per completare il reparto offensivo.

Calciomercato: ufficiale Filip Benkovic all’Udinese, chi è e cosa cambia al fantacalcio

VENEZIA 6.5

La dirigenza del Venezia è intervenuta attivamente per colmare le lacune della rosa allenata da Paolo Zanetti e ottenere la salvezza. In attacco dopo il nostalgico arrivo di Nani, è stato preso Nsamé dallo Young Boys per risolvere la carenza in fase realizzativa degli attaccanti in organico. Cuisance del Bayern Monaco è giovane e può aumentare qualitativamente il centrocampo dei lagunari. In difesa dal Rapid Vienna è stato preso Ulmann al posto di Mazzocchi che è andato alla Salernitana.

Calciomercato Venezia: ufficiale Nani, chi è e cosa cambia al Fantacalcio

VERONA 6

Il miglior colpo del Verona è stato trattenere Barak che era seguito da diversi club di Serie A e anche in Premier League. Per il resto poche novità nella rosa a disposizione di Igor Tudor. Può far bene il difensore greco Retsos che ha esperienza in Bundesliga con il Bayer Leverkusen. Buono anche l’innesto di De Paoli sulla corsia di destra che offre più soluzioni al tecnico croato. È arrivato anche un centrocampista polacco nel giro dell’U21, Mateusz Praszelik classe 2000. Sul fronte cessioni è partito soltanto Magnani, destinazione Sampdoria.

 


Copywriter con la passione per il calcio e la scrittura sportiva. Vivo tra Terni, Lisbona e il resto del Mondo. Sono autore per Calciodangolo e scrivo anche per altre aziende e web agency, in Italia e all’estero. ⦿ Piatto preferito: spaghetti aglio & olio ⦿ Ultima città visitata: Tbilisi ⦿ Squadra Preferita: Ternana ⦿ Fonte d’ispirazione: Corrado Guzzanti ⦿ Prossima meta: Marte

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato