Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Cagliari: da Bellanova a Deiola, il punto sui gioielli del Cagliari

Alessandro Deiola Cagliari

Si è rimesso in carreggiata il Cagliari, la squadra sarda sembrava destinata alla retrocessione fino a qualche settimana fa. Dopo la sessione di calciomercato invernale è risalito in classifica, grazie a Mister Walter Mazzarri che ha rigenerato alcuni giocatori in rosa e ai rinforzi arrivati a gennaio. Vediamo il punto della situazione su due giocatori che stanno offrendo eccellenti prestazioni, Alessandro Deiola e Raoul Bellanova.

Il punto sulla rinascita del Cagliari targato Mazzarri

Si è risollevato in classifica il Cagliari grazie all’ottimo rendimento dopo la sosta invernale, l’ultima vittoria è arrivata in trasferta a Torino per 2-1 grazie alle reti dei suoi gioielli, Raoul Bellanova e Alessandro Deiola. Grandi meriti vanno all’allenatore di questa corazzata, Walter Mazzarri. Il club sardo non ha subito sconfitte nelle ultime 5 partite disputate ( 3 pareggi e due vittorie), da evidenziare le vittorie esterne al Gewiss Stadium contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini e con i granata di Ivan Jurić. Inoltre sono arrivati due preziosi pareggi in casa contro il Napoli di Luciano Spalletti e con la Fiorentina di Vincenzo Italiano. La posizione in classifica ora è decisamente migliore, da predestinata alla retrocessione, il Cagliari ora è la squadra più in forma tra quelle in lotta per la salvezza. I punti in classifica invitano però alla prudenza, infatti i sardi sono ancora al quart’ultimo posto, con 3 punti in più del Venezia di Zanetti che però ha una partita in meno.

I nuovi arrivi dal calciomercato invernale e i meriti di Walter Mazzarri

Vediamo da cosa deriva questa ottima forma del Cagliari, innanzitutto i volti nuovi arrivati dalla sessione di calciomercato a gennaio, ma anche quelli già in rosa rispolverati da Walter Mazzarri hanno dato il loro prezioso contributo. Edoardo Goldaniga acquistato dal Sassuolo, Matteo Lovato arrivato in prestito dall’Atalanta e il giovane Giorgio Altare rilanciato da Mazzarri, hanno assestato il reparto difensivo del club sardo che subiva quasi due goal a partita. Rigenerati anche Dalbert e Gaston Pereiro, diventati protagonisti nello scacchiere di Mazzarri. Anche se nell’ultimo periodo ha perso la sua vena realizzativa il brasiliano Joao Pedro, ma ci ha pensato il veterano Leonardo Pavoletti con prestazioni tutto cuore e grinta a mantenere vivo il reparto offensivo dei rossoblù. Razvan Marin e Alessandro Deiola giocano a memoria e hanno dato qualità e sostanza al centrocampo isolano. Il giocatore più sorprendente però è stato sicuramente l’esterno Raoul Bellanova, l’ex Girondins de Bordeaux è diventato il padrone assoluto della corsia di destra. Oltre ad offrire ottime prestazioni, ha iniziato a far sognare anche i fantallenatori con qualche bonus, per ora un goal e un assist per lui.

Calciomercato Cagliari, tutti scoprono Gaston Pereiro: le squadre sulle sue tracce

Joao Pedro, unica nota negativa nello scacchiere di Walter Mazzarri

Il gioco del Cagliari nella prima parte della stagione era focalizzato su Joao Pedro, ora Mazzarri ha cambiato completamente il modo di giocare del club sardo. Se prima ogni goal del Cagliari portava la firma dell’attaccante brasiliano, ora c’è più gioco di squadra e Joao Pedro non è il solo punto di riferimento. Anche se il classe 1992 di Ipatinga, forse turbato dai rumors di mercato e dalla convocazione in nazionale, ha segnato un solo goal negli ultimi 7 mesi.

Anche Alessio Cragno nel radar delle Big

Da non dimenticare Alessio Cragno, uno dei protagonisti di questo Cagliari, che difende la porta dei rossoblù. Il 28enne di Fiesole sarebbe anche titolare in nazionale se non ci fosse un fenomeno come Gigio Donnarumma. Nella prossima finestra di calciomercato il Cagliari potrebbe cedere l’ex Benevento se dovesse arrivare un’offerta irrinunciabile. Nel caso Cragno dovesse partire, il Cagliari potrebbe puntare su Guglielmo Vicario, che sta facendo molto bene in prestito ad Empoli e che a giugno rientrerà alla base. La dirigenza rossoblù sta sondando il terreno anche per Ivan Provedel, reduce da ottime partite con lo Spezia e Emil Audero che è stato scavalcato nelle gerarchie da Wladimiro Falcone alla Sampdoria.

Raoul Bellanova, chi é e le squadre interessate

I numeri di Raoul Bellanova

L’esterno del cagliari schierato a destra nel 3-5-2 del “Mago” Walter Mazzarri, garantisce una spinta costante per andare sul fondo e crossare al centro. Fino ad ora ha fatto soltanto un assist ma per capire quanto possa essere decisivo Raoul Bellanova, basta analizzare le sue statistiche:

◾ 21 Cross Completati

◾ 15 Calci D’angolo Conquistati

◾ 22 Dribbling Completati

◾ 439 Passaggi Completati

◾ 17 Passaggi Decisivi

◾ 9 Tiri in Porta

Gioiscono i fantallenatori che lo hanno preso all’asta di riparazione e che hanno deciso di puntare su di lui e anche il suo allenatore che dispone di un giocatore decisivo per la volata salvezza finale e per raggiungere l’obiettivo salvezza.“Come Maggio? Maggio aveva forza nel colpo di testa sul secondo palo. Bellanova è meno fisico ma più tecnico e bravo nel duello in velocità, deve irrobustirsi e lavorare sulle palle alte. Se continua così, può avere un futuro importante. Da Nazionale? Salviamoci prima, poi faremo gli elogi” Queste le dichiarazioni di Walter Mazzarri sulle prestazioni di Raoul Bellanova. Ora il titolare inamovibile della fascia destra è lui, scavalcato nelle gerarchie Gabriele Zappa, che pure aveva disputato un’ottima stagione lo scorso anno.

Dal Milan alla Juventus, tutte le squadre sulle tracce di Raoul Bellanova

Non sono passate inosservate le ottime prestazioni di Turbo Bellanova. Le Big della Serie A si sono messe in fila, secondo le ultime indiscrezioni, Milan e Juventus su tutte, ma anche Napoli e Atalanta ci hanno fatto un pensierino. Il classe 2000 di Rho ha iniziato la sua carriera nel Milan che poi lo ha ceduto (prematuramente) al Bordeaux. Bellanova è in prestito al Cagliari con diritto di riscatto che probabilmente il Club Sardo eserciterà visto l’eccellente rendimento dell’esterno destro ex-rossonero. C’è anche una clausola a favore della squadra francese, una percentuale del 10% nel caso gli isolani venderanno in futuro il giocatore. Il club rossoblù dovrà versare 700 milioni di euro sulle casse del Football Club des Girondins de Bordeaux, cifra decisamente irrisoria, comparata a quanto sta dimostrando Raoul Bellanova in campo.

L'idea della Juventus per Bellanova e i possibili sostituti al Cagliari

Ci vorranno almeno 10 milioni di euro per convincere la dirigenza rossoblù a cedere il suo gioiello. La Juventus ha urgente necessità di nuovi rinforzi per i ruoli di terzino destro e sinistro ed è pronta ad intavolare una trattativa per assicurarsi Raoul Bellanova mettendo sul piatto uno dei suoi giovani: Nicoló Fagioli o il classe 2001, Marley Akè. Due prospetti che intrigano molto Walter Mazzarri e la dirigenza sarda che però non vorrebbero privarsi dell’esterno di Rho nel giro della nazionale U21. Nel frattempo i rossoblù si stanno guardando intorno e hanno individuato in Samuele Birindelli del Pisa, il possibile erede di Bellanova. Per Birindelli quest’anno in Serie B, 25 presenze con 1 goal e 3 assist.

Il punto su Alessandro Deiola, fulcro del centrocampo del Cagliari

La strada è lunga, ma abbiamo intrapreso quella giusta: a Empoli ci aspetta un’altra finale. La gara di oggi ci dà sicuramente entusiasmo, è stata dura ma siamo riusciti a portare a casa tre punti importanti. Da dopo la pausa abbiamo una mentalità diversa, oggi non abbiamo avuto paura dell’Atalanta e sono sicuro che sia questo lo spirito giusto per raggiungere la salvezza ha dichiarato Alessandro Deiola ai microfoni e continuando ha aggiunto:Non guardiamo la classifica, siamo concentrati solo su noi stessi: abbiamo deluso nel girone d’andata, le cose andavano male e tutto si complicava. La svolta si è vista a Torino contro la Juventus, ora ragioniamo partita dopo partita e continuiamo a lavorare duro. Chiunque giochi ci mette l’anima e questo permette di far fronte anche alle assenze. I nuovi arrivati ci stanno dando una grossa mano, penso alla difesa di oggi con Goldaniga, Lovato e Obert. Hanno qualità e lo stanno dimostrando. Ho il rossoblù tatuato sulla pelle, essere sardi nel Cagliari vale doppio. Da sardo devi sempre dare qualcosa in più e soprattutto far capire a chi viene da fuori cosa rappresentino e quale sia il peso e il valore di questi colori”. Deiola ha dato sostanza e qualità al centrocampo del Cagliari, in tandem con Marin, sta offrendo prestazioni solide, ultimamente si è anche riscoperto goleador, 3 centri in campionato e 2 in Coppa Italia. L’ultima realizzazione contro il Torino è stato un autentico capolavoro.

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato