Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Roma, scatta l’asta per Abraham: dal Manchester United all’Arsenal, le big d’Europa pronte a fare follie

Romagnoli Empoli, Abraham Roma

Tammy Abraham è tra i migliori centravanti del campionato di Serie A, tra le poche note positive della Roma in questa stagione. La volontà della società giallorossa e anche del tecnico Mourinho è di trattenere l’attaccante inglese ma ultimamente le eccellenti prestazioni di Abraham hanno attirato le attenzioni di alcuni top club della Premier League. Vediamo le squadre interessate all’attaccante classe 1997 ex Chelsea.

Il Futuro di Abraham alla Roma, tutto quello che c'è da sapere

Arrivato alla Roma nella finestra di mercato estiva dal Chelsea per 40 milioni di euro, Tammy Abraham ha convinto tutti a suon di gol e di ottime prestazioni. Tuttavia Il Chelsea ha una clausola che gli permette di riscattarlo per la cifra di 80 milioni di euro. A complicare la sua permanenza nel club capitolino, la rateizzazione della commissione che la società giallorossa deve pagare all’entourage del giocatore inglese. In sostanza, più Abraham resta – più la Roma deve pagare l’agente del giocatore. Nonostante la parte economica risulti complicata, è impensabile che i giallorossi vogliano privarsi di un giocatore fondamentale come Abraham. I suoi numeri sono eccelsi, 23 gol e 4 assist in 40 presenze –un tassello indispensabile per il reparto offensivo di Josè Mourinho.

Asta per Tammy Abraham, numeri da capogiro

Cresciuto nelle giovanili del Chelsea, Tammy Abraham ha giocato ad intermittenza 5 stagioni con i Blues. Prima di approdare alla Roma ha girovagato in prestito tra Bristol City, Swansea City e Aston Villa. In Championship con il Bristol City ha realizzato 23 reti nella stagione 2016-17 e con i Villains sono stati ben 25 i centri nel 2018-19. Il suo stato di grazia ha attirato i radar dei club di mezza europa, Manchester United e City, Arsenal e un possibile ritorno al Chelsea – queste le opzioni per il futuro, ad oggi più probabili, se dovesse lasciare il club giallorosso. 

Dalla Premier League tre squadre pronte a darsi battaglia per Abraham

Il Chelsea ha possibilità di poter far rientrare Tammy Abraham a Londra per la cifra di 80 milioni di euro. Questo non sembra aver spaventato le altre big che sono pronte a scatenare un’asta per l’attaccante classe 97. Secondo le ultime indiscrezioni, Manchester City e Manchester United avrebbero già chiesto informazioni sul conto dell’attaccante inglese e attendono alla finestra nel caso di novità interessanti. Anche l’Arsenal sembra pronta a fare follie per acquistare il centravanti giallorosso nella prossima finestra di calciomercato in estate.

L’offerta monstre dalla Premier League per Tammy Abraham

I top club della Premier League sono pronti a mettere sul piatto 90 milioni di euro, per convincere la Roma e per superare la clausola di riscatto di 80 milioni di euro a favore del Chelsea per riportare Abraham a Stamford Bridge. Queste sono soltanto ipotesi, anche il giocatore è felice di giocare per il club giallorosso e Josè Mourinho non vuole privarsi del suo bomber titolare. Ad ogni modo la Roma ha pagato il 24enne ex Bristol City 40 milioni di euro e potrebbe incassare più del doppio per la sua cessione, questo farà riflettere un bel po’ i Friedkin

Le parole di Fabio Capello sull’interesse delle big inglesi per Tammy Abraham

Le parole in una recente intervista di Fabio Capello hanno sminuito il livello del calcio italiano. Secondo l’ex ct della nazionale inglese le big della PL dovrebbero pensarci due volte prima di investire 90 milioni di euro per Tammy Abraham. Per l’ex allenatore del Milan, i tanti gol del centravanti classe 97 sono frutto del modesto tasso tecnico in serie A, inferiore secondo lui ad altri campionati europei. Il tecnico di Pieris ha giustificato le sue dichiarazioni dal fatto che, dopo l’eliminazione agli ottavi di Juventus e Inter, nessuna compagine italiana ha raggiunto i quarti di finale. E poi è avvenuta la  successiva eliminazione dell’Italia ai playoff contro la Macedonia del Nord. Capello ha continuato, prendendo come esempio il rendimento di Romelu Lukaku con il Chelsea – da capocannoniere nel campionato italiano – a riserva nei Blues di Thomas Tuchel. L’ex giocatore di Spal e Milan ha detto che Il calcio italiano ha imitato Pep Guardiola per 15 anni e che in Italia c'è  carenza di passaggi verticali, di forza fisica, la mancanza di concentrazione di giocare sotto pressione i match decisivi. “ Dovremmo seguire lo stile di gioco di Jurgen Klopp, gli unici che lo fanno in Italia sono l'Atalanta e guardate i loro risultati. Vincenzo Italiano sta provando qualcosa di simile, come Alexander Blessin al Genoa che sta offrendo anche qualcosa di più di Klopp. Lo stile del tedesco è il modello da seguire, non abbiamo la tecnica per guardare quello spagnolo. C'è un ritmo elevato nella competizione europea e noi non siamo abituati a questo. Non ci sono abbastanza giovani giocatori italiani, ma alla base c'è un'idea sbagliata. Siamo il paese del retropassaggio al portiere. Victor Osimhen, Romelu Lukaku e Tammy Abraham erano attaccanti normali all'estero. Sono diventati campioni in Italia. Questo dovrebbe far sorgere qualche domanda.” ha continuato con queste dure parole Fabio Capello.

Rivoluzione in attacco per i Gunners, fari puntati su Abraham

Nonostante l’avvertimento di Fabio Capello, l’Arsenal ha bisogno di trovare un nuovo centravanti per la prossima stagione. Già quest’anno Abraham avrebbe fatto sicuramente comodo ai Gunners, vista la scarsa vena realizzativa dei suoi attaccanti in campionato. Non baderà a spese e se deciderà di sborsare 90 milioni di euro, Tammy Abraham sarà uno degli acquisti più costosi della storia del calcio. il 24enne ex Aston Villa quest’anno ha impressionato con la Roma, a prescindere dai pareri discordanti degli addetti ai lavori che non possa giustificare una cifra così elevata.

La situazione del reparto offensivo dell’Arsenal

Pierre-Emerick Aubameyang è andato al Barcellona nella sessione di calciomercato invernale, con l’Arsenal non stava più bene ma con i blaugrana è rinato come dimostrano i suoi 9 centri in 11 partite. Nella prossima finestra di mercato estiva, i gunners perderanno almeno un’altro attaccante, infatti scadranno il 30 giugno 2022 i contratti di Alexandre Lacazette e di Eddie Nketiah. Mikel Arteta si aspetta di vedere un reparto offensivo drasticamente rivoluzionato per il prossimo anno.

Tomori rovina i piani dell’Arsenal

Secondo i rumors provenienti dall’Inghilterra, la scorsa estate il trasferimento di Tammy Abraham all’Arsenal è stato ‘’sabotato’ da Fikayo Tomori. Dopo una ‘chiacchierata’ con l’attaccante giallorosso, sembra che il difensore del Milan abbia dato dei consigli all’attaccante della Roma sul suo futuro, allontanandolo da Londra. Le parole che non hanno fatto certamente piacere a Mikel Arteta – tecnico dei gunners. Secondo il giornale inglese The Athletic il club londinese aveva intenzione di firmare Abraham, che a quanto pare è anche tifoso dell’Arsenal sin da bambino. Vedremo in questi mesi quali saranno gli obiettivi in attacco del club di North London, oltre a Tammy Abraham,  i nomi sono tanti – da Victor Osimhen del Napoli, a Alexander Isak del Real Sociedad – fino a Dominic Calvert-Lewin dell’Everton.

Tammy Abraham obiettivo delle due squadre di Manchester

Non soltanto l’Arsenal sta pensando a Tammy Abraham, sulle tracce del bomber giallorosso ci sono anche il Manchester United e il Manchester City. Il prezzo proibitivo di 90 milioni di euro fissato dalla Roma non ha demoralizzato le big della Premier League.

L’interesse del Manchester United, Abraham nella lista dei Red Devils

I Red Devils stanno pianificando la prossima mossa e monitorando la situazione di Tammy Abraham con la Roma. Lo United è alla ricerca disperata di un attaccante per la prossima stagione e l’ex Chelsea è nella lista della dirigenza inglese. Nella stagione 2019-20, a discapito delle dichiarazioni di Fabio Capello sul livello della serie A, Abraham segnò 15 gol con i blues. Poi l’anno scorso con gli acquisti di Timo Werner e Kai Havertz, il minutaggio del classe 97 si è sensibilmente ridotto ed è stato ceduto alla Roma nella finestra di calciomercato estiva del 2021. Il Manchester United vuole riportare Tammy in Premier League ed è pronto a spendere i 90 milioni di euro richiesti dal club capitolino. Anche se la Roma non sembra disposta ad ascoltare offerte, di fronte a cifre del genere potrebbe sicuramente vacillare. Il 24enne ex Bristol City ha un contratto che lo lega ai giallorossi fino al 30 giugno 2026. Tenendo sempre in considerazione la clausola che il Chelsea potrà attivare nella prossima finestra di mercato estiva, ovvero di potersi riprendere Abraham al prezzo di 80 milioni di euro.

Il reparto offensivo del Manchester Utd, cosa cambierà con Ten Hag

 In realtá l’obiettivo nº1 dello United è Harry Kane, per il quale ci vorranno 120 milioni di euro per provare a convincere il Tottenham a cederlo. Da valutare anche quale sarà il futuro di Cristiano Ronaldo, recentemente ci sono dei malumori all’interno dello spogliatoio e il fenomeno portoghese potrebbe decidere di cambiare aria se il Manchester Utd non raggiungerà la qualificazione in Champions League. Stando a quanto riportano i rumors dall’Inghilterra, Tammy sarebbe stato individuato come successore in caso di partenza proprio di CR7. A favore del passaggio ai Red Devils, la volontà di voler ringiovanire il reparto offensivo, e con i suoi 24 anni l’attaccante giallorosso sarebbe la soluzione ideale. Se Erik Ten Hag sarà il nuovo tecnico dovrà sicuramente aspettarsi grandi cambiamenti in attacco. Ai quasi sicuri partenti: Edinson Cavani e Anthony Martial (quando rientrerà dal prestito al Siviglia) si potrebbe aggiungere anche Cristiano Ronaldo. Con Mason Greenwood sospeso, l’unico che potrebbe restare è Marcus Rashford

Manchester City alla ricerca del successore di Sergio Aguero

Dal giorno della partenza di Sergio Aguero, il Manchester City non ha più avuto un vero e proprio attaccante in rosa. Spesso Pep Guardiola schiera nel ruolo di falso nueve giocatori come Phil Foden, Jack Grealish, Bernardo Silva e Kevin De Bruyne. Secondo il nostro punto di vista viene troppo spesso sottovalutato il brasiliano Gabriel Jesus, l’unico che realmente potrebbe fare il centravanti ma che spesso viene schierato come ala o peggio ancora, relegato in panchina. L’anno scorso anche i Citizens hanno tentato l’assalto a Harry Kane degli Spurs, senza riuscire nell’intento. Quest’anno i bersagli in attacco hanno nomi altisonanti, da Erling Haaland del Borussia Dortmund a Paulo Dybala della Juventus, fino a Joao Felix dell’Atletico Madrid. È stato già preso uno degli attaccanti più promettenti del calcio argentino, Julián Álvarez dal River Plate e forse sarà proprio lui l’erede del Kun. Anche Tammy Abraham è stato inserito nella lista di Josep Guardiola, dei possibili attaccanti nella prossima finestra di calciomercato estiva. Anche se il primo obiettivo concreto del Manchester City resta Haaland, che se finalizzato ovviamente renderebbe improbabile l’acquisto dell’attaccante inglese della Roma.

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato