Seguici su

Rubriche

Verso Juventus-Inter: 5 motivi per non perdersi il derby d’Italia

Danilo Juventus Edin Dzeko Inter

Ecco 5 motivi per vedere il big match Juve-Inter: dallo scudetto a Dybala, dal tutto esaurito al possibile sorpasso, fino al III atto stagionale

La settimana dei playoff mondiali è ormai passata. E le cose non sono decisamente andate bene per noi e per l’Italia. Meglio lasciarci alle spalle quanto accaduto e guardare oltre, ad esempio al rush finale del campionato di Serie A.

Tutto è ancora in bilico, nulla è deciso in nessuna zona della classifica: dallo scudetto ai piazzamenti europei, fino alla volata salvezza. Per quanto riguarda le primissime posizioni, molto passerà dalla sfida di domenica sera: per la terza volta stagionale, infatti, andrà in scena l’attesissimo derby d’Italia tra Juventus ed Inter.

Bianconeri e nerazzurri si ritroveranno all’Allianz Stadium dopo la sosta per le nazionali, pronti a darsi battaglia per l’ennesima volta. Rispetto alla gara d’andata – e alla finale di Supercoppa Italiana – le due squadre sono molto diverse ora: le cose sembrano essersi quasi capovolte, tanto che le due sono separate da un solo punto – anche se la formazione di Inzaghi deve ancora recuperare una partita a Bologna.

Juventus ed Inter si sono affrontate nella loro storia fra tutte le competizioni addirittura 230 volte: 107 vittorie bianconere, 57 pareggi e 66 successi nerazzurri. Considerando solo le gare giocate a Torino, però, il bilancio è ancora più netto: 74 trionfi a 17 a favore dei padroni di casa. In ogni caso, negli ultimi anni, la differenza tra le due formazioni si è decisamente assottigliata – e in alcuni momento quasi ribaltata.

Comunque sia, in ogni fase della stagione e in ogni competizione, si tratta sempre di una supersfida. Juventus-Inter è il derby d’Italia, ed è storicamente una delle partite più importanti del nostro paese.

Ecco quindi 5 motivi per non perdersi Juventus-Inter.

 

Derby che può valere lo scudetto

Nelle ultime settimane, le cose in vetta alla classifica sono decisamente cambiate. Una su tutte: la crisi dell’Inter. Nelle ultime 7 partite, infatti, i nerazzurri hanno totalizzato appena 7 punti, vincendo solo in casa con la Salernitana. Da evidenziare la sconfitta casalinga con il Sassuolo, ma anche i pareggi con Genoa, Torino e Fiorentina. La squadra di Inzaghi ha perso tanti punti per strada, e quindi anche il primo posto a favore dei cugini del Milan.

Di contro, la Juventus ha compiuto una grande rimonta. Dopo la sconfitta in Supercoppa Italiana a gennaio proprio contro i nerazzurri, la formazione di Allegri non ha più perso in Italia. Senza mai fermare la sua corsa, la Vecchia Signora non perde in Serie A da fine novembre 2021 con l’Atalanta ed arriva alla supersfida da 4 vittorie consecutive.

Il risultato è presto detto: Inter e Juventus distano solo un punto in classifica, anche se i nerazzurri devono ancora recuperare la gara di Bologna. Milan e Napoli sono subito sopra all’Inter terza, con i bianconeri ad inseguire. Inutile dire quindi che il derby d’Italia di domenica sera potrebbe davvero valere un bel pezzo di scudetto. Non tanto per la Juventus, che ormai sembra tagliata fuori, ma sicuramente per l’Inter: con una sconfitta, infatti, se il Milan dovesse battere lunedì sera a San Siro il Bologna, i nerazzurri andrebbero a -9 – anche se sempre con una gara in meno.

 

Questione Paulo Dybala

Tutti ormai sanno che le strade della Juventus e di Paulo Dybala si divideranno definitivamente a fine stagione. Un matrimonio ricco di alti e – qualche – basso per 7 lunghi anni: tra gioie, gol, giocate, trofei vinti, delusioni e infortuni. Il numero 10 argentino rimarrà in bianconero fino a giugno e poi lascerà per sempre la Vecchia Signora a parametro zero.

Ciò significa che le più grandi squadre d’Europa stanno guardando al suo profilo con grande attenzione: aggiudicarsi un talento del genere senza dover sborsare un euro, tranne che per il suo stipendio ovviamente, non accade tutti i giorni.

Fra i club più interessati a Dybala c’è, da diverso tempo per la verità, anche l’Inter. Anzi, soprattutto l’Inter – insieme ad Atletico Madrid e Tottenham. Le due società sono sempre state nemiche anche in fase di mercato, ma questo sarebbe un qualcosa di più che una semplice scaramuccia – del tutto lecita, sia chiaro.

I nerazzurri sono una delle squadre italiane più forti insieme proprio alla Vecchia Signora, e permetterebbero al ragazzo di rimanere in Italia – dove lui si trova molto bene – e continuare a lottare per lo scudetto e in Europa. Sarebbe un vero sgarbo alla Juve, è vero, ma Dybala è pur sempre un professionista che deve saper cogliere l’occasione migliore per il suo futuro. E al momento l’Inter sembra poter diventare, nelle settimane a venire, una pista concreta.

Ciò significa che questo per Dybala potrebbe esser l’ultimo Juventus-Inter, ma giocato con la maglia bianconera. La prossima stagione, incredibilmente, il ragazzo potrebbe trovarsi sul versante opposto.

 

Allianz Stadium tutto esaurito

Finalmente, Torino avrà l’atmosfera che tanto aspettava. Domenica sera all’Allianz Stadium ci sarà ovviamente il tutto esaurito: oltre 41.000 spettatori pronti a divertirsi e godere per quello che si spera essere un fantastico spot per il calcio italiano. Manco a dirlo, lo stadio sarà sold out.

Sono passati 3 anni dall’ultimo tutto esaurito per un Juventus-Inter a Torino. L’anno scorso infatti la capienza era ridotta per via delle regole Covid-19, mentre invece la stagione precedente la situazione era ben più grave. Nel marzo 2020, infatti, il derby d’Italia a Torino fu la prima partita della nostra Serie A a giocarsi a porte chiuse. Nel silenzio generale, in un’atmosfera a dir poco surreale, i bianconeri di Sarri si imposero per 2-0 grazie alle reti di Ramsey e Dybala, facendo un passo importantissimo verso il 9^ scudetto consecutivo.

 

Chance sorpasso per la Juve

La Juventus ha fatto una rimonta incredibile in questo girone di ritorno. Considerando solo il 2022, i bianconeri sarebbero addirittura primi in classifica in solitaria. A differenza come già detto dell’Inter, che ha conquistato appena 7 punti nelle ultime 7 partite. Ora la Vecchia Signora è a ridosso delle prime, anche se sembra ormai tagliata fuori dalla corsa scudetto – il Milan dista infatti 7 lunghezze.

Tuttavia, complici i risultati delle ultime settimane e la partita che i nerazzurri devono ancora recuperare, la Juventus è arrivata a -1 dall’Inter. Ciò significa che con una vittoria domenica sera i bianconeri scavalcherebbero proprio i rivali e si ritroverebbero addirittura al 3^ posto in classifica, a +2 proprio sulla formazione di Inzaghi.

È dal termine della stagione 2019/20 che la Juventus non si ritrova sopra all’Inter in classifica. Domenica però ecco la prima vera concreta chance di sorpasso.

 

III atto stagionale

Il big match di domenica sera, valido per la 31^ giornata di Serie A, non è ovviamente la prima sfida stagionale tra queste due formazioni. Si tratta del III atto.

Le prime due partite si sono giocate entrambe nella casa dei nerazzurri, a San Siro. A fine ottobre 2021 si è giocata la gara d’andata di campionato: il match è terminato 1-1, firmato Dzeko e Dybala su rigore in extremis. La seconda sfida risale invece alla finale di Supercoppa Italiana disputatasi a gennaio 2022. Ad avere la meglio fu l’Inter ai tempi supplementari: dopo l’1-1 nei 90 minuti targato McKennie e Lautaro Martinez su rigore, a deciderla fu Alexis Sanchez all’ultimo secondo prima dei calci di rigore.

Ciò significa che la Juventus non ha ancora vinto in stagione contro l’Inter – la quale invece vanta un pareggio ed una vittoria, valevole per un trofeo oltretutto.

Questa terza sfida però sarà diversa, probabilmente. Le due squadre arrivano infatti all’appuntamento in maniera differente rispetto a mesi fa e, oltretutto, il III ed ultimo atto potrebbe esser decisivo per le sorti del campionato.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Rubriche