Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Fiorentina: da Vasquez a Belotti, gli obiettivi Viola per l’estate

Andrea Belotti capitano Torino

Sotto la guida di Vincenzo Italiano la Fiorentina è migliorata tantissimo, sia sotto il punto di vista del gioco che della posizione in classifica. Vediamo il punto della situazione sugli obiettivi della viola per la prossima finestra di calciomercato estiva.

Calciomercato Fiorentina: il punto sul futuro di Cabral

Nella sessione di calciomercato invernale la Fiorentina ha visto partire il suo bomber in attacco – Dusan Vlahovic è andato alla Juventus lasciando la pesante eredità di quel numero 9 a Firenze. La dirigenza viola è intervenuta sul mercato con gli acquisti di Krzysztof Piątek e Arthur Cabral. A disposizione tutto il girone di ritorno per i due attaccanti per dimostrare chi sarebbe stato l’erede del centravanti serbo. In principio Vincenzo Italiano ha dato fiducia all’attaccante polacco che ha iniziato bene segnando 3 gol in 3 partite di Coppa Italia. In campionato soltanto 3 reti in 8 partite, numeri che lentamente hanno cambiato le gerarchie in attacco e Italiano ha iniziato a schierare Cabral. Anche il brasiliano non ha mai convinto in pieno, 2 gol e 1 assist in 7 partite, ma è risultato più utile al gioco della Fiorentina e comunque la dirigenza ha fatto un investimento investimento anche sul lungo termine per lui. Per Piatek invece la bocciatura sembra ormai quasi sicura, difficile che Rocco Commisso pagherà i 15 milioni di euro per riscattarlo. Quindi Il ritorno del pistolero all’Herta Berlino è quasi scontato.

Caccia all’attaccante, Andrea Belotti obiettivo concreto della Fiorentina

Un pistolero con le valigie e un gallo in arrivo per la Fiorentina. Il nome di Andrea Belotti era già circolato a gennaio, ora Rocco Commisso fa sul serio per il centravanti del Torino. Il classe 1993 granata è in scadenza di contratto a giugno e potrebbe firmare a parametro zero. L’offerta proposta da Urbano Cairo è stata declinata dal 28enne della nazionale azzurra che è pronto per una nuova esperienza lontana dalla Mole. Ora la Fiorentina sembra in vantaggio sulle altre pretendenti che avevano mostrato interesse. Il Milan ci aveva fatto un pensierino vista la scarsa vena realizzativa dell’attacco rossonero quest’anno e l’età che avanza per Zlatan Ibrahimovic e Olivier Giroud. Sembra ormai fatta per Divock Origi e Paolo Maldini per ora sembra essersi defilato per la corsa a Belotti. L’altra squadra in corsa per il bomber di Calcinate era l’Atalanta, ma anche la Dea sembra aver trovato un accordo totale con Duvan Zapata – il centravanti colombiano difficilmente partirà nonostante le lusinghe provenienti dalla Premier League e soprattutto dal Newcastle.

Quanto costa Andrea Belotti?

Andrea Belotti non è stato quel bomber implacabile che avevamo ammirato nel suo prime, per intenderci quello del 2016-17 che segnò 26 gol in campionato. Gli infortuni negli ultimi due anni non gli hanno dato tregua ma ce la sta mettendo tutta per tornare a giocare ad alti livelli. Quest’anno ha vinto l’europeo con l’Italia risultando spesso utile subentrando dalla panca e con il Torino ha segnato 5 gol in 17 partite – è stato fuori per tutto il girone di andata. Urbano Cairo ha offerto un contratto quadriennale con ingaggio di 3,5 milioni di euro a stagione + 1 milione di bonus legati alle prestazioni in campo, Belotti ha rifiutato. Al momento non sappiamo quali sono le cifre richieste dal gallo ma sicuramente ci vorrà una proposta superiore a quella del presidente granata.  

Dal riscatto di Torreira al messicano Vasquez, Gli obiettivi estivi della Fiorentina

Situazione riscatti: Odriozola e soprattutto Torreira sono risultati indispensabili per Vincenzo Italiano, vediamo quali sono i piani della dirigenza viola per riscattarli. In entrata per la difesa piace il messicano Johan Vasquez del Genoa. Ecco nel dettaglio tutti i prossimi movimenti della Viola.

C’è la fila per Vasquez: dalla Lazio alla Fiorentina, tutte le pretendenti per il centrale messicano del Genoa

La Lazio rischia di perdere due pedine fondamentali del reparto difensivo, il capitano Francesco Acerbi e Luiz Felipe. Igli Tare è corso subito ai ripari, non solo Romagnoli e Casale ma ultimamente piace Johan Vasquez del Genoa. Centrale mancino messicano alla sua prima stagione in serie A si sta mettendo in mostra e lascerà il Grifone in caso di retrocessione. Ma la dirigenza rossoblù potrebbe cedere il suo gioiellino anche in caso di permanenza se dovesse arrivare l’offerta giusta. Tra le squadre interessate troviamo anche l’Atalanta di Gian Piero Gasperini e la Fiorentina di Vincenzo Italiano. Se dovesse partire il leader della difesa viola, Nikola Milenkovic sarà necessario un nuovo acquisto di qualità. Il centrale serbo è seguito in Premier League ma anche dalle Big di Serie A come Milan e Juventus. Il Genoa ha riscattato Vasquez dalla squadra messicana del UNAM Pumas per 3,5 milioni di euro. Un vero affare per ora per le casse della società rossoblù che potrebbero ottenere una ricca plusvalenza rivendendolo almeno al doppio di questa cifra.

Da Odriozola a Torreira, il punto sui rinnovi dei due giocatori della Fiorentina

Alvaro Odriozola sembrava solo di passaggio a Firenze, l’aveva dichiarato lui stesso – voleva soltanto ritrovare la continuità in maglia viola per poi tornare al Real Madrid e giocarsi le sue chances. Questo scenario è cambiato nel corso della stagione, lo spagnolo si è ambientato bene in terra toscana e ha offerto prestazioni convincenti sulla corsia di destra – 22 presenze con 1 gol e 1 assist per lui quest’anno. Secondo i rumors provenienti dalla Spagna, il terzino destro di San Sebastián non rientra nel progetto dei Blancos e può partire. L’inghippo sta nel costo dell’operazione, 30 milioni di euro è la cifra richiesta dalla dirigenza madrilena per lasciare partire il laterale spagnolo. Pensiamo che la Fiorentina non spenderà tanto per Odriozola e si orienterà su opzioni meno esose. L’unica possibilità concreta al momento è quella di  prendere nuovamente in prestito il classe 1995, ma in questo caso l’ingaggio non sarà diviso a metà con il Real e la società viola dovrà sobbarcarsi l’intero costo dello stipendio.

Diverso il discorso per Lucas Torreira, il centrocampista uruguaiano è fondamentale per il centrocampo di Vincenzo Italiano – sia in fase difensiva che di regia – ultimamente decisivo anche in zona gol, come dimostra l’ultima rete oggi nella vittoria di misura della Fiorentina contro il Venezia in campionato. Il riscatto di Torreira è la prioritá per Rocco Commisso e la dirigenza viola si è già messa in moto per trovare un accordo con l’Arsenal. La cifra fissata per il riscatto prevede il pagamento di 15 milioni di euro da versare nelle casse dei Gunners. Anche la volontà del giocatore uruguaiano è quella di restare alla corte di Mister Italiano, il classe 1996 di Fray Bentos non rientra nei piani futuri di Mikel Arteta, pertanto non dovrebbero esserci ostacoli sulla sua permanenza a Firenze. Quest’anno Torreira ha giocato 27 partite in campionato con ben 5 gol e 1 assist, anche 3 apparizioni in Coppa Italia.

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato