Seguici su

Fantacalcio

Serie A, spezzatino di Pasqua: come fare la formazione al fantacalcio per la 33^ giornata

pallone serie a

Si parte venerdì sera e si finisce lunedì sera: la 33^ giornata di Serie A sarà un incubo per le formazioni di tutti i fantallenatori

La Serie A sta per volgere al termine. Finita la giornata con la partita di ieri sera tra Bologna e Sampdoria, per tutte le formazioni del nostro campionato è già tempo di pensare al prossimo turno. Stesso discorso quindi anche per tutti i fantallenatori.

La 33^ giornata di Serie A non sarà però come tutte le altre. Vista la concomitanza con la domenica di Pasqua, infatti, il campionato verrà letteralmente “spezzettato”. Non è la prima volta che questo accade e, di certo, non sarà l’ultima. La scelta di sparpagliare le partite lungo l’arco di 3 o 4 giorni non è ormai nuova in Italia, ma questo è quanto per volere dei diritti tv.

Non sono sicuramente felici i tifosi, che spesso e volentieri si ritrovano costretti a seguire la propria squadra del cuore in giorni e orari davvero improponibili. Stesso discorso per chi gioca al fantacalcio, che ora si trova in grande difficoltà visto il regolamento previsto dalla competizione. Azzeccare le scommesse su chi schierare nella formazione titolare è difficile, ma farlo con 3 o 4 giorni d’anticipo – dovendo anche fare i conti con eventuali imprevisti dell’ultimo minuto – rischia di diventare davvero impossibile.

 

Serie A, lo “spezzatino” della 33^ giornata

La 33^ giornata di Serie A – la sestultima da qui alla fine del campionato – sarà un vero e proprio spezzatino. Tutto comincerà venerdì sera con i primi due anticipi.

Ad aprire le danze saranno le prime due della classe, Inter e Milan. I nerazzurri giocheranno alle ore 19 a La Spezia, mentre invece i rossoneri scenderanno in campo a seguire alle ore 21 in casa a San Siro contro il Genoa. Gli spezzini non hanno più molto da chiedere al proprio campionato: già quasi salvi, devono solo ottenere la matematica. Discorso diverso invece per il Grifone, alla disperata ricerca di punti: i rossoblu sono penultimi e andranno a Milano per giocarsela davvero.

Poi sarà la volta di un sabato di fuoco, in cui andranno in scena ben 6 partite ad orari a dir poco insoliti. Il primo match della giornata sarà quello tra Cagliari e Sassuolo, che si sfideranno ad un orario che da qualche anno è diventato l’appuntamento fisso della domenica: le 12.30, all’ora di pranzo. I sardi sono in piena lotta per la salvezza, mentre invece i neroverdi si sono già tolti tante soddisfazioni ed ambiscono a chiudere nella colonna di sinistra della classifica.

Poi 3 match al pomeriggio. I primi due saranno alle ore 14.30: Udinese-Empoli e Sampdoria-Salernitana. Friulani e azzurri vivono una situazione di classifica tranquilla. Non possono dire lo stesso invece Sampdoria e Salernitana: la prima non è ancora certa della salvezza (anche se sembra mancare davvero poco), la seconda invece – fanalino di coda – pare ormai spacciata.

Il terzo incontro del pomeriggio invece tra Fiorentina e Venezia andrà in scena alle ore 16.30 allo Stadio Artemio Franchi di Firenze. La Viola può migliorare ancora la sua stagione e, perché no, ambire ad un posto in Europa, romane permettendo; situazione diversa invece per i veneti, che sono in crisi nera ed occupano al momento la terzultima posizione in classifica.

A seguire arriveranno i due match serali. Il primo sarà Juventus-Bologna, in programma all’Allianz Stadium alle ore 18.30. I bianconeri sono ben saldi al 4^ posto in classifica, ma ambiscono a fare qualcosa di più in questo finale di stagione; i rossoblu invece, stanziati a metà classifica, non hanno più molto da chiedere al proprio campionato.

Alle 20.45 si disputerà poi la seconda gara del sabato sera, quella tra Lazio e Torino. I biancocelesti vogliono provare a mettere pressione alla Roma per quanto riguarda i piazzamenti europei, mentre i granata puntano semplicemente a fare bella figura.

Infine, dopo la domenica di Pasqua in cui il nostro calcio non scenderà in campo, ecco il lunedì sera che chiuderà la 33^ giornata – ennesimo Monday Night della stagione. Due le gare in calendario: il big match Napoli-Roma alle ore 19.00 e Atalanta-Verona alle 21.00. Il “derby del Sud” al lunedì rischia di essere una vera e propria mazzata per i fantallenatori che hanno puntato su queste due squadre; stesso discorso per chi ha scommesso sull’attacco della Dea o sul tridente dell’Hellas.

 

Fantacalcio, come fare la formazione

La regola è molto semplice: la formazione va in inserita prima della prima partita della giornata, indipendentemente da giorni e orari in cui sono stati programmati anticipi e posticipi. Solitamente, nella maggior parte della Fantaleghe, la scadenza ultima viene fissata a 15 minuti prima del primo match di giornata.

Quando però il calendario è un vero e proprio spezzatino, logicamente le cose si complicano. Fare delle scelte è sempre molto difficile, ma diventa quasi impossibile prevedere gli schieramenti voluti dagli allenatori di Serie A con 3 o 4 giorni d’anticipo.

In questo caso, infatti, la formazione andrà consegna entro e non oltre le ore 18.45 di venerdì 15 aprile – o comunque entro l’orario che avete impostato nella vostra Fantalega. Ciò significa che nel tardo pomeriggio di venerdì, ogni fantallenatore dovrà aver deciso chi schierare non solo per le partite della sera stessa, ma anche per l’intera giornata di sabato e soprattutto fino agli ultimi due posticipi di lunedì sera. Un’impresa a dir poco ardua, che porterà sicuramente più d’uno a rischiare di giocare in 10 uomini per aver sbagliato qualche scelta o, semplicemente, per imprevisti dell’ultimo minuto.

Come capire al venerdì pomeriggio chi giocherà 3 giorni dopo tra Zapata e Muriel? O tra Mkhtaryan e Zaniolo? O tra Politano e Lozano? I ballottaggi sono la vera rovina in queste situazioni. Si tratta di vere e proprie scommesse fatte a più di 72 ore d’anticipo. A volte ci si azzecca, altre no; qualcuno comincia a fare i conti pensando al turn-over e cercando di entrare nella testa dei tecnici, altri invece seguono la logica e schierano il giocatore più forte senza pensarci. Perché “mal che vada entra a 25 minuti dalla fine e prende comunque il voto”.

Se vincere al Fantacalcio è difficile, il calendario spezzatino è la sua ciliegina sulla torta.

 

Serie A, il calendario della 33^ giornata

Spezia-Inter, venerdì 15 aprile (ore 19.00)

Milan-Genoa, venerdì 15 aprile (ore 21.00)

Cagliari-Sassuolo, sabato 16 aprile (ore 12.30)

Udinese-Empoli, sabato 16 aprile (ore 14.30)

Sampdoria-Salernitana, sabato 16 aprile (ore 14.30)

Fiorentina-Venezia, sabato 16 aprile (ore 16.30)

Juventus-Bologna, sabato 16 aprile (ore 18.30)

Lazio-Torino, sabato 16 aprile (ore 20.45)

Napoli-Roma, lunedì 18 aprile (ore 19.00)

Atalanta-Verona, lunedì 18 aprile (ore 21.00)


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Fantacalcio