Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Juventus, l’addio a Dybala lancia la rivoluzione: da Milinkovic Savic a Raspadori, tutti gli obiettivi reparto per reparto

Esultanza Raspadori Sassuolo-Genoa

Dopo l’addio a parametro zero di Paulo Dybala, la Juventus si prepara a lanciare una rivoluzione in ogni reparto. Vediamo quali sono gli obiettivi della società bianconera per la prossima finestra di calciomercato

Gli obiettivi della Juventus per il reparto difensivo

Dopo aver messo al sicuro la qualificazione alla Champions League per la prossima stagione, la Juventus proverá a scavalcare il Napoli per ottenere il terzo posto in campionato. Nel frattempo Cherubini guarda a nuovi colpi in difesa per il prossimo calciomercato estivo. L’obiettivo è cercare i possibili eredi di Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci, 37 anni il primo e 35 anni il suo compagno di tante avventure anche in nazionale. La Vecchia Signora ha individuato in Gabriel, centrale brasiliano dell’Arsenal un possibile rinforzo per il reparto difensivo. Il classe 1997 di São Paulo quest’anno ha collezionato 35 presenze con 4 gol tra PL ed EFL Cup. Il difensore carioca ha un valore di 30 milioni di euro e un contratto in scadenza il 30 giugno 2025. Per accogliere il 25enne dei Gunners, la Juventus potrebbe offrire qualche giocatore che piace a Mikel Arteta, su tutti Arthur Melo che già era in procinto di passare all’Arsenal in inverno. Inoltre il club bianconero avrà a disposizione anche Federico Gatti, acquistato dal Frosinone per 5,5 milioni di euro nella sessione di calciomercato lo scorso gennaio. Il giovane difensore italiano ha fatto molto bene in serie B, disputando 35 partite con 5 gol e 2 assist.  Per quanto riguarda Matthijs De Ligt il rinnovo sembra abbastanza probabile. Alla Continassa hanno deciso di puntare sul centrale olandese e di garantirgli un futuro da leader per il reparto difensivo. Anche il calciatore vorrebbe restare, in estate si proverá a trovare anche un accordo economico. Se dovesse arrivare un’offerta monstre, potrebbe essere sacrificato per far quadrare i conti. D’altra parte De Ligt è il giocatore più pagato in rosa, con 8 milioni annui di ingaggio + 4 di bonus.

Gli obiettivi della Juventus per il centrocampo

Dopo aver visto la difesa, vediamo il reparto che necessita maggiori stravolgimenti. A centrocampo servono volti nuovi e un mercato in uscita deciso per liberarsi degli ‘esuberi’. Locatelli e Zakaria sono due certezze per Max Allegri ma sono più bravi a fare la fase difensiva che quella offensiva. Alla Juventus servono centrocampisti abili in zona gol. Per questo l’obiettivo principale rimane Sergej Milinković-Savić della Lazio. La trattativa per arrivare al serbo è piuttosto complicata, principalmente per il prezzo molto alto che Claudio Lotito chiede per lasciar partire il suo gioiello. Per rendere possibile questo affare la Vecchia Signora deve riuscire a vendere i vari Ramsey, Rabiot, Arthur e McKennie. Almeno tre di questi devono essere ceduti, per accumulare un tesoretto da spendere per un centrocampista che faccia fare il salto di qualità. L’alternativa è una vecchia conoscenza del calcio italiano, Rodrigo De Paul dell’Atletico Madrid. Sull’argentino ex Udinese c’è da battere la concorrenza dell’Inter. Il classe 1994 di Sarandì non è contento sotto la guida di Diego Simeone e sarebbe felicissimo di tornare in Italia. Anche in questo caso lo scoglio da superare è il prezzo molto alto del giocatore. I Colchoneros lo pagarono 35 milioni di euro e non vogliono avere minusvalenze da una cessione prematura, soltanto dopo un anno dal suo arrivo al Wanda Metropolitano. Altri obiettivi per puntellare il centrocampo sulla lista di Cherubini sono Bryan Cristante della Roma, Leandro Paredes del PSG e Youri Tielemans del Leicester. Il primo sarebbe l’affare più conveniente, con doti prevalentemente difensive anche se ha dimostrato di avere il vizietto del gol. Per l’argentino ex Roma ci vorranno almeno 20-25 milioni di euro. Tielemans ha un valore su transfermarkt di 55 milioni di euro e vuole lasciare i Foxes a fine stagione. Sul centrocampista belga però si è fatto avanti anche il Real Madrid.

Gli obiettivi della Juventus per il reparto offensivo

Il grande acquisto in attacco è stato fatto a gennaio, con l’arrivo di Dusan Vlahovic dalla Fiorentina. Anche il rientro dopo il lungo infortunio di Federico Chiesa può essere considerato altrettanto importante. L’obiettivo principale è trovare l’erede di Paulo Dybala. Inoltre resta da capire cosa ne sarà di Moise Kean e Alvaro Morata. Il giocatore del Sassuolo è ancora in cima alla lista dei desideri del club bianconero per rinforzare l’attacco nella prossima stagione. Secondo le ultime indiscrezioni gli emissari della Juventus sono pronti ad incontrare la dirigenza neroverde per discutere il futuro del classe 2000. Consideriamo giá con le valigie in mano anche Federico Bernardeschi che andrà via a parametro zero, visto che la Vecchia Signora ha deciso di non puntare su di lui per il futuro. Si partirà da una base di 30 milioni di euro per Giacomo Raspadori, cifra di partenza piuttosto elevata che potrebbe convincere Cherubini a virare verso altri obiettivi. Guardando agli affari a ‘parametro zero’ si continua a seguire anche Ángel Di María del Paris Saint-Germain. L’esterno argentino è un profilo e un investimento completamente differente dal centravanti del Sassuolo che ha 22 anni contro i 34 dell’ala destra di Rosario. Il contratto dell’ex blancos scadrà il 30 giugno 2022 e potrebbe essere un vero affare, a prescindere dall’ingaggio piuttosto alto che guadagna attualmente con il club transalpino.

 

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato