Seguici su

Champions League

Champions League, Liverpool-Real Madrid 0-1: è ancora il Real campione, sono 14

Real Madrid

Al Real Madrid basta un solo tiro per avere la meglio del Liverpool: sono le merengues i campioni d'Europa, Ancelotti nella storia

Il Real Madrid si laurea campione d'Europa per la quattordicesima volta nella sua storia. Finale di alta intensità da parte del Liverpool, che ha una quantità innumerevole di occasioni, tutte sbattute contro un vero e proprio pilastro: Thibaut Courtois, uomo partita per distacco. Per Carlo Ancelotti si tratta del quarto successo nella carriera da allenatore nella coppa dalle grandi orecchie, nessun altro è riuscito a fare meglio nella storia.

Finale che ha avuto però anche un lato negativo, rappresentato dai tafferugli del pre partita. Una pessima organizzazione ha mandato in tilt il sistema facendo posticipare di mezz'ora la finale, con diversi tifosi muniti di biglietto che non sono riusciti ad accedere allo Stade de France e che si sono anche scontrati con la polizia all'esterno della struttura. Altri tifosi, alcuni dei quali probabilmente senza biglietto, sono invece riusciti a scavalcare i tornelli ed entrare nello stadio.

Liverpool – Real Madrid 0-1: risultato e tabellino

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, van Dijk, Robertson; Henderson (77′ Keita), Fabinho, Thiago Alcantara (77′ Firmino); Salah, Mané, Luiz Diaz (67′ Jota). All. Jurgen Klopp

Real Madrid (4-3-3): Courtois; Carvajal, Alaba, Militao, Mendy; Modric (89′ Dani Ceballos), Casemiro, Kroos; Valverde (85′ Camavinga), Benzema, Vinicius Junior (94′ Rodrygo). All. Carlo Ancelotti

Gol: 61′ Vinicius Junior

Assist: Valverde

Ammoniti: Fabinho

Espulsi: –

Liverpool – Real Madrid 0-1: il racconto del match

Dopo mezz'ora di ritardo accumulata a causa dei problemi fuori dallo stadio allo Stade de France si parte con il Liverpool decisam più ispirato rispetto al Real Madrid. I Reds aumentano la pressione costantemente e intorno al 17esimo minuto diventa un vero e proprio arrembaggio. La prima grande occasione capita a Momo Salah che, dopo un bel cross di Trent Alexander Arnold, riesce in posizione non comodissima a colpire di destro e chiama Courtois al primo grande intervento della serata. Un giro di lancette dopo è ancora l'egiziano a rendersi pericoloso, ma anche questa volta – dopo una deviazione – la palla è di nuovo preda di Courtois. Il Liverpool però adesso è in fiducia, il Real allo sbando. Al 21esimo l'occasione più clamorosa dei primi 45 minuti: straordinaria azione di Mané, che salta un paio di avversari e lascia partire un bel tiro, tiro che trova uno straordinario intervento del portiere delle merengues, che si allunga di 2 metri e 78 e, complice anche il palo, riesce ad evitare il vantaggio dei ragazzi di Klopp. I ritmi quindi calano leggermente, sempre con il Liverpool a fare la partita. Al 34esimo sono ancora i Reds ad avere una chance, il colpo di testa di Salah è però una caramellina per il portiere degli spagnoli. Nel finale è invece la squadra di Ancelotti ad accendersi, al 43esimo lancio lungo per Benzema, al termine di una serie di rimpalli la sfera finisce ancora a Benzema che mette dentro; dopo un lungo controllo del VAR il gol viene però annullato per fuorigioco di Benzema. Il primo tempo si chiude dunque a reti inviolate.

Al rientro dagli spogliatoi il Real sembra finalmente scendere in campo. La prima occasione capita però ancora al Liverpool, il tentativo di Luiz Diaz trova però l'ottima risposta di un grande Carvajal. Il Real continua a crescere e al 61esimo, al primo tiro della partita, trova il gol del vantaggio con Vinicius Junior: ottima azione sua fascia di Valverde, che effettua un tiro cross molto teso che finisce sul secondo palo, dove Vinicius è tutto solo e può appoggiare comodamente in rete per il vantaggio dei suoi. Quattro minuti dopo i Reds provano a rispondere con il solito Salah, strepitoso però ancora una volta Thibaut Courtois, che allunga in angolo. Il Liverpool continua a pressare e creare occasioni, al 71esimo ancora Salah da posizione defilata ed ancora, nemmeno a dirlo, ottima risposta di Courtois. Il Liverpool pressa ma deve quindi scoprirsi dietro. Punizione da posizione avanzata per il Real, la palla finisce in area e trova Casemiro tutto solo, il brasiliano prova la sponda in mezzo ma la difesa del Liverpool recupera e libera l'area di rigore. All'81esimo altra, ennesima, occasione per i Reds: Salah calcia verso la porta avversaria e trova la deviazione di Jota che soiazza Courtois, che con un riflesso felino cambia direzione e la manda in angolo. Altri due giri di lancette ed altra grande occasione per il Liverpool: il solito Salah salta Mendy e conclude a botta sicura, trovando la solita risposta di Courtois, uomo partita assoluto. Al 92esimo il Real ha una buona occasione per il raddoppio, Benzema lancia Dani Ceballos appena entrato, il centrocampista punta Alisson però ad ora di calciare perde troppo tempo e si fa rimontare. Finisce dunque così, con la vittoria di misura del Real Madrid con l'unico tiro in porta della formazione spagnola, che si laurea campione d'Europa per la 14esima volta della storia.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Champions League