Seguici su

Altre Competizioni

Conference League, quando e dove si gioca la finale Roma-Feyenoord

UEFA Conference League

Dopo l'esito delle semifinali di ritorno sono rimaste Roma e Feyenoord a giocarsi la prima Conference League della Storia

Si è partiti da molto lontano con 163 squadre ai nastri di partenza che iniziavano a scontrarsi nei preliminari durante la scorsa estate per la qualificazione alla fase a gironi della prima edizione della Conference League. Per arrivare a sollevare il trofeo c'è ancora un piccolo scalino da compiere e ora sono solo due formazioni rimaste in gara. Si sono appena concluse infatti le gare di andata e ritorno delle semifinali che hanno decretato le due finaliste del torneo.

Dove e quando si gioca la finale di Conference League e dove vederla in tv

La prima finale della storia della Conference League sarà contesa tra Roma e Feyenoord. L'ultimo atto della competizione verrà disputato mercoledì 25 maggio alle ore 21.00 all'Arena Kombëtare di Tirana, in Albania.

Il match sarà trasmesso in diretta su DAZN. Gli abbonati alla piattaforma potranno assistere alla partita scaricando l'app su smart tv, oppure collegando il proprio televisore ad un TIMVISION BOX, ad una console (PlayStation o Xbox) o a dispositivi come Amazon Fire Stick. I clienti DAZN potranno anche assistere al match in diretta streaming accedendo direttamente al portale tramite pc, oppure scaricando l'app.

La gara sarà trasmessa in diretta anche da Sky. I canali di riferimento sui quali sarà possibile vedere il match sono Sky Sport Uno (canale 201), Sky Sport 4K (canale 213) e Sky Sport (canale 251). I clienti Sky potranno usufruire anche del servizio streaming Sky Go.

Come già successo per diverse partite nel corso della competizione, la finale di Conference League sarà trasmessa anche in chiaro su TV8.

Roma-Feyenoord il percorso

La Roma ha iniziato la sua Conference League dalla fase a gironi, vincendo il Gruppo C davanti al Bodo Glimt nonostante la batosta subita in Norvegia per 6-1 proprio a vantaggio dei gialloneri. La vittoria del girone ha catapultato gli uomini di Mourinho direttamente agli ottavi di finale (saltando gli spareggi) in cui i giallorossi hanno avuto la meglio sul Vitesse non senza soffrire. Decisiva la vittoria dell'andata in Olanda per 0-1, per poi pareggiare 1-1 in casa. Ai quarti di finale la Roma ha incontrato nuovamente i norvegesi del Bodo, con cui Pellegrini e compagni avevano sicuramente un conto aperto. Dopo la sconfitta di misura in Norvegia per 2-1, la Roma ha dato spettacolo nella gara casalinga, liquidando gli avversari con un rotondo 4-0. Semifinale tiratissima contro il Leicester, ma dopo il pareggio in Inghilterra un gol di Abraham ha deciso la sfida dell'Olimpico regalando alla Roma una finale europea dopo trent'anni.

La squadra olandese ha iniziato la competizione dominando letteralmente il gruppo E chiudendolo al comando con 14 punti senza mai perdere. Senza storia anche la sfida degli ottavi di finale contro il Partizan Belgrado chiusa già nella partita d'andata vinta per 2-5 in Serbia. Senza storia anche il ritorno in cui il Feyenoord ha ottenuto un'altra vittoria con il risultato di 3-1. Le prime difficoltà sono giunte ai quarti quando allo spettacolare pareggio (3-3 al Feyenoord Stadion) ottenuto in casa gli uomini di Slot hanno fatto susseguire la vittoria in Repubblica Ceca per 1-3 che ha regalato la semifinale a Sinisterra e compagni. Gli olandesi hanno continuato la striscia di imbattibilità anche in semifinale dove hanno regolato l'Olimpique Marsiglia vincendo la partita in casa per 3-2 e gestendo il ritorno in Francia terminato a reti bianche.

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Altre Competizioni