Seguici su

Altre Competizioni

Conference League, Roma – Feyenoord: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Rui Patricio Roma

Mercoledì 25 maggio andrà in scena Roma-Feyenoord, gara valida per la finale di Conference League. Ecco tutto ciò che devi sapere sul match dell'Arena Kombëtare di Tirana.

Roma – Feyenoord

Il 3-0 ottenuto in casa del Torino nel trentottesimo ed ultimo turno di Serie A ha decisamente riportato vivacità e fiducia nell'ambiente giallorosso, reduce prima di allora da una sola vittoria (contro il Leicester nel ritorno della semifinale di Conference) nelle ultime sette partite giocate e che si appresta a vivere la terza finale europea della propria storia dopo le due sconfitte contro Liverpool in Champions nell'83/84 ed Inter in Coppa UEFA nella stagione 1990/91; grazie al successo ottenuto sul campo dei granata i giallorossi hanno concluso il primo campionato della gestione Mourinho al sesto posto in classifica, migliorando di un punto e di una posizione il risultato registrato nella passata stagione e formalizzando il ritorno in Europa League dopo un anno di assenza. Per ottenere il quinto successo su cinque finali europee da allenatore il tecnico portoghese si affiderà, ovviamente, agli 11 migliori possibili: davanti a Rui Patricio tra i pali confermatissimo il trio composto da Mancini, Smalling e Ibanez al centro della difesa, con Karsdorp sulla destra e Zalewski favorito su Spinazzola rientrato da poco dal lungo infortunio; a centrocampo, invece, tutto gira attorno a Mkhitaryan: l'armeno dovrebbe stringere i denti ed agire alle spalle di Abraham insieme al capitano Lorenzo Pellegrini, con Cristante e Sergio Oliveira in mediana: non dovesse farcela, spazio a Zaniolo, in ballottaggio anche con Sergio Oliveira per una maglia da titolare (in tal caso arretrerebbe Mkhitaryan al fianco di Cristante).

Campionato concluso con annessa qualificazione in Europa League anche per il Feyenoord di Arne Slot, che ha terminato la stagione in terza posizione in classifica in Eredivisie a 71 punti, frutto di 76 gol fatti (terzo miglior attacco) e appena 34 subiti (seconda miglior difesa alle spalle dell'Ajax). L'ultima gara in casa contro il Twente, dove il Feyenoord è uscito sconfitto con il risultato di 1-2, non può né deve tranquillizzare gli uomini di Mourinho, che mercoledì a Tirana affronteranno una squadra capace di vincere, prima della sconfitta nell'ultimo turno a terzo posto già ipotecato, ben 10 delle ultime 14 partite giocate in campionato e di eliminare, nel corso del proprio cammino europeo in Conference League, squadre del calibro di Marsiglia (in semifinale) e Slavia Praga (ai quarti). L'unico dubbio in casa Feyenoord riguarda il portiere, con il titolare Bijlow in forte dubbio per i postumi di un'operazione al piede e che probabilmente siederà in panchina in favore del secondo Ofir Marciano; Geertruida e Malacia sulle fasce in difesa, con Trauner e l'italo-argentino Senesi al centro, mentre davanti a loro a centrocampo agiranno Aursnes e il numero 10 Kökcü. Nessun dubbio, ovviamente, sull'unica punta Dessers in avanti, capocannoniere del torneo davanti al giallorosso Abraham con 10 reti, con il trio formato da Nelson, Guus Til e il colombiano Sinisterra a supporto.

Orario di Roma-Feyenoord e dove vederla in TV o in streaming

La partita Roma-Feyenoord si gioca mercoledì 25 maggio 2022 alle ore 21.00 all’'Arena Kombëtare di Tirana. Il match sarà trasmesso in diretta e in co-esclusiva su DAZN e Sky Sport (canali 201, 251 e 253). Gli abbonati di DAZN potranno assistere alla partita scaricando l’APP su Smart Tv o collegando il proprio televisore ad un TIMVISION BOX, ad una console (Playstation o Xbox) o altri dispositivi come Amazon Fire Stick. I clienti della piattaforma potranno anche assistere alla partita in diretta streaming accedendo direttamente al sito tramite pc, oppure scaricando l’APP. Sempre in streaming sarà possibile godersi il match su Sky Go e Now.

Il match sarà inoltre tramesso anche in chiaro su TV8, al numero 8 del digitale terrestre.

Roma-Feyenoord: probabili formazioni

Probabile formazione Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibañez; Karsdorp, Cristante, Sergio Oliveira, Zalewski; Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham. All. Mourinho

Probabile formazione Feyenoord (4-2-3-1): Marciano, Geertruida, Trauner, Senesi, Malacia; Kökcü, Aursnes; Til; Nelson, Sinisterra, Dessers. All. Slot

Roma-Feyenoord: il tabellone della Conference League

La Roma ha concluso al primo posto il proprio girone di competenza (Girone C) nella competizione, con 13 punti conquistati grazie a 4 vittorie, un pareggio ed una sconfitta frutto di 18 gol segnati e 11 subiti; agli ottavi il sorteggio ha accoppiato i giallorossi con un'altra squadra olandese, il Vitesse, sconfitto nel doppio confronto con il risultato di 2-1 in totale. Ai quarti la squadra di Mourinho ha ritrovato i norvegesi del Bodø Glimt, già incontrati nel corso del proprio girone, superati con un 6-1 totale tra andata e ritorno, mentre in semifinale i giallorossi hanno avuto la meglio sugli inglesi del Leicester, battuti grazie all'1-0 del ritorno all'Olimpico dopo l'1-1 dell'andata in trasferta.

Il Feyenoord,invece, ha dominato il Girone E contro Slavia Praga, Union Berlino e Maccabi Haifa, terminando a 14 punti da imbattuta con sei punti di vantaggio sulla seconda e qualificandosi agli ottavi di finale dove gli olandesi sono stati accoppiati con il Partizan Belgrado, sconfitto con il risultato finale di 8-3 tra andata e ritorno; ai quarti, proprio come i giallorossi, anche il Feyenoord ha ritrovato un avversario già incontrato nel girone, vale a dire lo Sparta Praga superato con un risultato totale di 6-4. In semifinale, infine, il Feyenoord ha sconfitto i francesi del Marsiglia: decisiva, ai fini della qualificazione in finale, la gara d'andata in Olanda vinta per 3-2, grazie alla quale gli olandesi hanno potuto conservare il risultato al ritorno al Vélodrome (0-0).

Roma-Feyenoord: precedenti, statistiche e curiosità

L'unico precedente prima della finale di mercoledì tra Roma e Feyenoord risale alla stagione 2014/15, quando le due squadre furono accoppiate dal sorteggio in occasione dei sedicesimi di finale di Europa League; all'andata, giocata all'Olimpico il 19 febbraio del 2015, Roma e Feyenoord si divisero la posta in gioco rimanando tutto al ritorno grazie alle reti di Gervinho e Kazim-Richards, mentre in Olanda i giallorossi ebbero la meglio vincendo in trasferta (2-1 con reti di Ljajic, Manu e ancora Gervinho) e staccarono il pass per gli ottavi di finale, dove furono poi eliminati dalla Fiorentina nel doppio confronto (1-4).


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Altre Competizioni