Seguici su

Fantacalcio

Fantacalcio, Barak da sogno: bonus a raffica ed esplosione definitiva

Antonin Barak Verona

Uno dei volti principali nell'ottima stagione del Verona è il centrocampista ceco Antonin Barak, che ha portato ottime prestazioni e bonus a profusione nel corso del campionato: l'analisi della sua stagione in termini fantacalcistici

Il Verona si appresta a chiudere uno dei migliori campionati da quando è tornato in Serie A. Anche se a livello di numeri, considerando la nona posizione, non c'è stato chissà quale miglioramento, a livello di gioco il miglioramento è stato invece evidente. Igor Tudor ha saputo portare alla ribalta una ottima idea di gioco, ed ha trovato nei calciatori a sua disposizione degli ottimi interpreti per questa sua idea di calcio. Sono diversi i calciatori del Verona che si sono distinti nel corso del campionato, come ad esempio Gianluca Caprari e Giovanni Simeone. Oggi vogliamo però parlarvi della terza aggiunta al tridente magico: Antonin Barak.

Alla fine della stagione mancano solamente tre giornate di campionato, quindi non ci sarà tantissimo modo di migliorare i risultati ottenuti in queste prime 35 giornate. Risultati che, numeri alla mano, non sono di certo di un centrocampista. Anzi, a livello di prestazioni e soprattutto di gol Barak ha fatto molto meglio di tanti attaccanti, alcuni anche blasonati. Campionato super positivo per il centrocampista ceco, che è ormai definitivamente esploso e sembra essere pronto e prossimo al salto di qualità. Analizziamo la sua stagione in termini di fantacalcio: tra media voto, bonus, malus ed infortuni.

Barak – Fantacalcio: la media voto

Oltre ai bonus di cui già ampiamente abbiamo anticipato e che saranno trattati meglio nel prossimo paragrafo, una delle note più positive della sua stagione (parlando in termini di fantacalcio) è stata decisamente la sua fantamedia voto. Oltre a dare una grande mano in termini di realizzazioni ed assist, il centrocampista ceco è stato anche una sicurezza nella gestione del pallone. Pochi errori e tanta qualità, nelle giocate così come negli inserimenti senza palla.

La sua stagione è stata una costante, non ha avuti momenti di grandissimi alti accompagnati invece da momenti dove è apparso un po' meno lucido e un po' più sottotono. Dall'inizio alla ormai quasi fine del campionato ha sfornato prestazioni convincenti e solide. Prestazioni che hanno contribuito a fissare la sua media voto a 6,36. Media voto che, se si vanno a sommare i vari bonus e malus accumulati dall'inizio del campionato fino ad ora, sale addirittura a 7,57. Uno dei centrocampisti migliori di tutto il campionato di Serie A da questo punto di vista, ma non solo.

Barak – Fantacalcio: i bonus

Arriviamo quindi alla nota più positiva di tutte sia per lui a livello personale, che per il Verona ed i vari fantallenatori che hanno puntato su di lui all'inizio della stagione: i bonus. Quando mancano solo tre partite al termine del campionato, Barak può già vantare undici gol e quattro assist. Sono solamente tre i centrocampisti della Serie A che fino ad ora sono stati capaci quantomeno di raggiungere la doppia cifra di realizzazioni nel massimo campionato italiano: Mario Pasalic (12 gol), Sergej Milinkovic-Savic (10 gol), ed appunto Antonin Barak con 11 realizzazioni. Questo dato conferma quanto straordinaria sia stata la sua stagione, specialmente vedendo anche il calibro dei centrocampisti che hanno raggiunto la doppia cifra di gol e vedendo anche le squadre con le quali ci sono arrivati ad ottenere certi numeri.

Se il dato relativo ai gol rappresenta una eccellenza della sua stagione, più “normale” invece i numeri sotto la voce assist. Sono quattro i passaggi vincenti trovati per i compagni, numeri discreti per uno che di ruolo fa il centrocampista. Forse un po' bassi però se comparati alla sua stagione in generale. Giocando in una posizione del campo molto avanzata e con compagni che hanno fatto tanti gol, non sarebbe stato assurdo vedere Barak con due o tre assist in più. Arrivare in doppia cifra anche con questo fondamentale sarebbe stato invece difficile, ma non impossibile. Oltre al già citato Sergej Milinkovic-Savic (11 assist), in doppia cifra di passaggi vincenti ci sono infatti andati calciatori del calibro di Hakan Calhanoglu e Nicolò Barella, entrambi a quota 10. Ed anche qui vale un po' il discorso fatto prima, vedendo sia il calibro dei calciatori in grado di arrivare a questo importante traguardo che le squadre per le quali giocano questi calciatori.

Barak – Fantacalcio: i malus

Un'altra delle caratteristiche buone di Barak è la scarsa aggressività, sia nel modo di giocare che nell'atteggiamento verso terna arbitrale ed avversari sul terreno di gioco. Sono quattro i cartellini gialli dall'inizio della stagione e zero quelli rossi. Fondamentale nel quale è molto migliorato nel corso di questa seconda parte di stagione. Dopo aver ricevuto tre sanzioni nelle prime 19 partite di campionato, ne ha ricevuta solamente una nel corso di queste seconde 19 partite. Ed in particolare il cartellino giallo è arrivato nel corso dell'ultima giornata (35esima), nella partita contro il Cagliari.

Barak – Fantacalcio: gli infortuni

Nel corso della sua carriera Barak non è stato mai un calciatore fragile da questo punto di vista. Uno solo lo stop abbastanza lungo avuto in carriera, quando nel corso della stagione 2018/19 (quando vestiva ancora la maglia dell'Udinese), fu costretto a saltare 19 partite e rimanere per 128 lontano dal terreno di gioco a causa di una lombalgia. Lombalgia che lo aveva tormentato anche qualche mese prima, ma in forma più leggera, facendogli saltare cinque partite e tenendolo fuori per 38 giorni.

Veniamo però alla stagione ancora in corso. Con quattro stop di natura diversa, quella 2021/22 è la stagione con il maggior numero di infortuni dall'inizio della sua carriera. Sono quattro gli stop dall'inizio del campionato. Il più grave quello avuto tra il 13 dicembre del 2021 ed il 5 gennaio del 2022, quando a causa di un problema alla coscia ha dovuto saltare tre partite di Serie A, stando fuori per 23 giorni. In totale, con i quattro stop avuti fino ad ora in stagione, ha saltato otto partite, rimanendo fuori per un totale di 53 giorni. Forse è dunque questa la nota più dolente del suo campionato, la tenuta fisica.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Fantacalcio